I MERCENARI 2 TORRENT

Download I mercenari 2 Torrent Ita(The Expendables II) è un film di genere azione della durata di 102 min. diretto da Simon West e interpretato da Sylvester Stallone, Jason Statham, Jet Li, Dolph Lundgren, Chuck Norris,Jean-Claude Van Damme, Bruce Willis, Arnold Schwarzenegger,Liam Hemsworth, Charisma Carpenter. Barney e i suoi mercenari accettano di partecipare a una nuova missione al seguito di Mr. Church. Quella che sembra facile routine diventa un incubo quando uno dei mercenari muore e gli altri devono combattere per sopravvivere alla violenza improvvisa che li colpisce. Ma il gruppo dovrà far fronte a una trappola ancora più devastante, che potrebbe cambiare gli equilibri di potere nel mondo.
Trailer I mercenari 2, esegui il download del Torrent Italiano

Download I MERCENARI 2 Torrent Ita

 

Per guardarlo online

I MERCENARI 2 STREAMING

 

 

 

Per ringraziarci CLICCA SU MI PIACE

 

Annunci

Ecco i tre spot che Apple ha cancellato doppiati da iPhoneParodia

 

Come ben saprete, gli spot che Apple ha deciso di mandare in onda durante il periodo delle olimpiadi non sono piaciuti molto e hanno riscosso più di qualche critica sul web. Questo ha indotto l’azienda californiana a rimuoverli dal proprio account YouTube. Eccoli però riproposti da iPhoneParodia in chiave scherzosa.

 

Sicuramente li conoscerete tutti e tre, nella versione originale, ma iPhoneParodia, ancora una volta, è riuscito a riscrivere il copione da capo e dare nuova forma agli sketch di Apple.

E noi, che apprezziamo il lavoro di Paolo probabilmente più di chiunque altro, non possiamo che riproporveli qui sotto. Questa volta, per chi non lo sapesse, gli spot sono stati doppiati in quanto iPhoneParodia partecipa attivamente al progetto Italia Loves Emilia, che si terrà a Campovolo il prossimo 22 settembre.

Non mi resta dunque che augurarvi una buona visione!

Disponibile finalmente GIMP per OS X

 

 

Fino ad oggi, non era mai stato possibile utilizzare GIMP, in maniera nativa, direttamente su Mac. Finalmente, è stata rilasciata la versione scritta appositamente per OS X.


Ottime notizie per gli amanti del noto software di elaborazione grafica GIMP. L’applicazione è molto nota nell’ambiente di chi lavora nel ritocco fotografico: quando usci sul mercato, doveva rappresentare l’alternativa al ben più noto ed utilizzatoPhotoShop. Ma, lo sappiamo, il mercato ha le sue regole e il software non ha avuto la stessa fortuna, in termini di diffusione.

Detto questo, noi possessori di Mac che amano utilizzare questo applicativo, possiamo finalmente riternerci soddisfatti: abbiamo la versione nativa. Fino ad oggi, infatti, l’unico modo per poter utilizzare il software di fotoritocco era quello di lanciarlo tramite l’X11(che ricordiamo su Mountain Lion è stato sostituito da XQuartz).

Con la nuova versione, la 2.8, finalmente è stato creata una versione ad hoc per OS X: ci basterà scaricare il DMG e spostare GIMP nella cartella Applicazioni. Ovviamente, è sempre disponibile la versione da utilizzare con X11. Il file di installazione è disponibile al seguente link.

Nuove immagini di alta qualità mostrano il pannello frontale del prossimo iPhone [Video]

 

Un video e nuove foto di buona qualità mostrano il presunto pannello frontale del prossimo iPhone, comparandolo con quello dell’iPhone 4S per evidenziarne le differenze. Abbiamo di fronte il vero componente oppure no?

 

Il video e le immagini divulgate dalla compagnia di Shenzhen SINOCET mostrano il pannello frontale, incluso display LCD e Digitizer, che dovrebbe essere montato sul prossimo iPhone. Questo componente era già saltato fuori qualche settimana fa, ma ora viene mostrato meglio in ogni suo lato nel video seguente.

La validità delle immagini non può essere confermata, ma il componente sembra essere in linea con la moltitudine di rumor provenienti dalle varie fonti.

Si è anche pensato che il nuovo pannello racchiudesse il chip NFC , ma recentemente è arrivata la smentita da alcuni esperti sul campo, che ritengono improbabile l’inclusione del sensore a causa del retro in metallo che si presume avrà il nuovo smartphone di Apple.

Tutte le fonti confermano l’aumento delle dimensioni dello schermo a 4 pollici, rispetto agli attuali 3,5 pollici che contraddistinguono gli iPhone dal primo modello lanciato nel 2007. Apple si accontenterebbe di rimanere con il display più piccolo rispetto ai nuovi smartphone concorrenti come il Samsung Galaxy S III.

Altro dilemma riguarda il display che potrebbe adottare la nuova tecnologia in-cell oppure no. Per ora già due società hanno confermato l’avvio della produzione dei display LCD per il nuovo smartphone, ossia Sharp ed LG. Insomma, sembra tutto pronto per il lancio del nuovo iPhone che secondo i rumor avverrà il 21 Settembre, dopo la maestosa presentazione che ci attende il 12 Settembre. Voi siete pronti?

Via | AppleInsider

Samsung: Apple annuncerà un iPhone con tecnologia LTE? E noi gli faremo causa!

 

Samsung deve ancora accettare la sconfitta subita nei confronti di Apple, che davanti ad un tribunale ha costretto l’azienda sudcoreana a pagare un miliardo di dollari in multa per violazione di brevetti. Questa battaglia persa sembra essere solo l’inizio di una lunga guerra tra i due big.

Rabbia, imbarazzo e sicuramente vendetta, sono i sentimenti che volente o nolente si sentono nell’aria. A confermarci queste sensazioni è l’ultima dichiarazione di Samsung, la quale afferma che se Apple rilascerà una nuova generazione di iPhone con tecnologia LTE, le faranno immediatamente causa, sicuri di avere tutti i brevetti per vincere.

Come tutti sappiamo, l’LTE sta emergendo velocemente diventando sempre più il nuovo standard delle connessioni ad alta velocità dei dati mobili, ed a quanto pare Samsung possiede un paio di brevetti a riguardo. Per la precisione, Samsung detiene il 12,2% dei brevetti esistenti riguardo questa tecnologia, mentre Nokia ne detiene il 18,9%, Qualcomm il 12,5% ed Ericsson l’11,6%.

Effettivamente Samsung non possiede poi cosi tanti brevetti LTE, ma in questi casi non è il numero che conta, ma la qualità degli stessi che potrebbe renderli davvero forti in ambito legale. Molto probabilmente l’azienda sudcoreana sta solo cercando di intimorire l’azienda di Cupertino, oppure no.

Il Korea Times ha da poco riportato la notizia che Samsung sta cercando partner tra gli operatori di telefonia mobile negli Stati Uniti per continuare la battaglia contro Apple. Attualmente è in trattative con Verizon e Microsoft, con la quale dovrebbe lanciare alcuni modelli con sistema operativo Windows.

Come si dice…l’unione fa la forza. Chi la spunterà questa volta?

Via | CultOfMac

Apple proibisce la vendita dei kit che trasformano l’iPhone 4/S nel presunto iPhone 5

 

Gli avvocati di Apple hanno inviato una lettera di diffida all’azienda che vendeva kit per modificare l’aspetto degli iPhone 4/4s per farli assomigliare al dispositivo che circola nei recenti rumors.

 

Il sito cinese iPhone5mod.com che vendeva kit per modificare il proprio smartphone nel presunto nuovo iPhone 5, ha appena comunicato che cesserà la propria attività dopo i richiami di Apple. Dal post scritto sul sito, si apprende infatti che è stata inviata una lettera di avvertimento per chiudere l’attività.

Il sito viene accusato di vendere prodotti Apple contraffatti e per evitare futuri problemi, decide di chiudere i battenti entro 48 ore.Nonostante questo, tutti quelli che effettueranno l’ordine prima della chiusura del sito riceveranno a casa il proprio kit.

Non ci sono conferme ufficiali da Apple, perciò non è sicuro che la storia della lettera sia vera, oppure solo una trovata pubblicitaria per affrettare gli utenti ad acquistare il kit. Effettivamente solo Apple può utilizzare il logo della mela e la dicitura “iPhone” , quindi il richiamo sembra abbastanza plausibile.

La cosa sconcertante è che il post sul loro blog si conclude dicendo “continueremo ad inventare nuove modifiche per iPhone 5, restate sintonizzati”. Insomma, il lupo perde il pelo…

Quando le indiscrezioni sul nuovo iPhone possono essere uno specchietto per le allodole

 

In questi giorni, le pressioni per l’attesa dell’iPhone 5 iniziano a diventare molto forti e gli operatori telefonici conoscono bene il potenziale di vendite e di guadagni che riesce a garantire ogni anno la Apple, attraverso un nuovo gioiellino che, soprattutto nei primi mesi, andrà praticamente a ruba registrando il tutto esaurito in ogni negozio.

 

A quanto pare 3 Italia vuole cavalcare l’onda, accrescendo l’aspettativa negli utenti e la curiosità verso questo nuovo dispositivo oltre che per le proprie offerte. Pratica del tutto legitima ma che probabilmente andrebbe organizzata un pò meglio, per evitare di creare confusione negli utenti, o false aspettative. Partiamo dall’inizio.

Qualche giorno fa, Vincenzo Novari, amministratore delegato di 3 Italia, attraverso dei tweet si era lasciato andare ad alcune dichiarazioni per accrescere la “suspance”:

Ci siamo quasi…siete pronti per l’Iphone 5?

Il Tweet era stato lanciato sicuramente basandosi sui rumors di una possibile presentazione prevista per il 12 Settembre. A seguito di questo messaggio, sono state notevoli le risposte degli utenti che, curiosi, chiedevano maggiori informazioni ma ovviamente la risposta è stata la seguente:

Ovviamente sull’Iphone 5 non posso rispondere alle vostre richieste ma vi garantisco che sara’ un grande prodotto e nostra offerta sara’…

Niente di sbagliato in tutto ciò.
Oggi, Massimiliano Zuco, Sales Director di 3 Italia, ha pubblicato una lunga nota su Facebook in cui (a parer suo) svelava tanti dettagli sull’iPhone 5, con un’enfasi davvero molto forte. Ne abbiamo salvato uno screenshot ma per comodità, andremo anche a trascriverla in questo articolo:

Una data sarà per sempre nella storia, il 12 settembre.
Non parlo delle Torri Gemelle, ma il prossimo 12 settembre; il giorno in cui Cupertino scriverà un’altra pagina di storia con il lancio di Iphone5.
Ancora una volta nulla sarà più come prima, e sarà come leggere un ultimo messaggio con cui Steve Jobs continua a parlarci del futuro, accompagnandoci idealmente per mano con l’ultimo smartphone ideato dal suo grande genio.
Il nuovo processore A5, più performante, unito alla connettività LTE fanno di questo prodotto una macchina progettata per volare sulle ali del broadband, garantendo un lifetime sempre più lungo, grazie alla nuova batteria che non ci abbandonerà mai.
La nuove dimensioni (58,47 millimetri x 123,83 millimetri x 7,6 millimetri) e un nuovo schermo, più grande ed ad altissima definizione lo renderanno lo “smartphone del cambiamento epocale”. Capace di garantire un’esperienza multimediale imbattibile.

Il nuovo Iphone5 esplorerà nuove frontiere dell’usabilità, con il sistema di riconoscimento facciale, per impedire l’uso indebito del telefono da parte di terzi, introducendo incredibili features del nuovo sistema iOS6.
Nuove mappe per vedere il mondo in modo diverso, l’assistente intelligente in lingua italiana Siri, la totale integrazione dei social network come Facebook e Twitter, la condivisione dei contenuti personali al resto del mondo, Passbook per pagare direttamente con il tuo iPhone 5, fare il check-in in aeroporto, biglietti per il cinema, carte fedeltà.
E non finisce qui. iPhone5 riaprirà quello che per noi di 3 è stato il cavallo di battaglia sin dall’inizio: la videocomunicazione mobile. FaceTime potrà videochiamare attraverso la nostra rete a 42 Mb/s. Non mancherà una camera 8 megapixel con capacità di registrazione HD, perchè sempre di più lo sharing video sarà di qualità sulle reti mobili di ultima generazione.
Altre sorprese non mancheranno… ma adesso torniamo con i piedi sulla Terra per un momento. Qui sulla Tera è già un trionfo in borsa per Apple.
I rumors sull’uscita di Iphone5 hanno portato un nuovo record di capitalizzazione per l’azienda di Cupertino.

Apple ha raggiunto un traguardo che in molti vorrebbero raggiungere: una capitalizzazione di $623 miliardi (circa €505 miliardi). Questo la rende l’azienda più ricca al giorno d’oggi. Una ricchezza costruita sulla visione del futuro e sul coraggio di darle corpo con le proprie creazioni.

Sembra un sogno, siete sorpresi? E soprattutto siete pronti per questa nuova grande sfida?
Noi di 3 non siamo sorpresi affatto.
Ci abbiamo sempre  creduto, ed anche questa volta ci saremo, in prima fila, protagonisti dell’innovazione.

Proud to be 3.

Come avrete potuto notare, molti dei dettagli indicati nella nota sembrano essere riferiti all’attuale iPhone 4S. Altre caratteristiche sono differenti, come ad esempio le nuove dimensioni del dispositivo.

Dopo aver letto la nota, ci siamo precipitati su Twitter per mettere al corrente Vincenzo Novari di questo articolo. L’amministratore delegato, dopo averlo visionato, ci ha risposto nel seguento modo:

@VincenzoNovari confermi le parole di Massimiliano Zuco?on.fb.me/PyWjhW

@leomatto solite riprese dei blogger americani….solo illazioni….

Dopo qualche minuto, la nota di Massimiliano Zuco, che era visibile a questo link, è stata rimossa.

Il motivo per il quale ho deciso di scrivere questo articolo è quello di dire: Chiarezza prima di tutto. I rumors, (o le illazioni -come definite da Novari- ) vanno riportati come tali e non come notizie certe, aggravate dall’importante figura lavorativa che si ricopre e dalla stesura in qualità di azienda anzichè di persona. Tutte queste cose possono far assumere ancora più credibilità a quanto affermato. Non tutti gli utenti si informano costantemente, 24 ore su 24 circa queste notizie e leggere un messaggio errato, fuorviante o appunto frutto di supposizioni arbitrarie, può confonderli. L’aspettativa per il nuovo iPhone è già alta ed ognuno è libero di poter attirare attenzione nelle modalità più disparate ma rimanendo sempre Chiari, Attendibili o quanto meno circoscritti a quelle che sono le proprie conoscenze.

Ovviamente, il messaggio che vogliamo far passare è molto generico e va applicato a qualsiasi persona, sito web o azienda.. noi compresi. Su iSpazio vengono riportati molti rumors durante alcune giornate ma non dimentichiamo mai di indicarlo sia nell’articolo che per l’apposita categoria nella quale vengono pubblicati. L’esempio sopra riportato va considerato unicamente come tale.. Non essendo stato diffuso da account ufficiali aziendali, non può essere ritenuto “grave” e resterà soltanto un probabile piccolo errore di una persona. Noi pensiamo sia giusto mettere gli utenti di fronte alla possibilità di capire e distinguere le notizie-rumors da quelle effettive e reali. Una cosa è certa, e lo è sempre stata: fino a quando Apple non presenterà il nuovo dispositivo al Keynote, non sarà possibile conoscere la verità assoluta. Di rumors continueranno ad essercene ed anche noi continueremo a riportare quelli più verosimili ma ricordatevi di individuare sempre la natura degli articoli e non smettete mai di ragionare su tutto quello che leggete.

Apple, iPad Mini arriva a ottobre

Apple, iPad Mini arriva a ottobre

A ottobre Apple alzerà il sipario sul mini iPad dopo il lancio, imminente, del nuovo iPhone. Le due presentazioni saranno eventi separati, secondo fonti solitamente ben informate.
All’indomani del 12 settembre, quando arriverà il nuovo iPhone, Apple si concentrerà sul mini iPad, che poi verrà ufficialmente lanciato entro quest’anno. Il nuovo, piccolo tablet avrà un display da 7 o 8 pollici e farà concorrenza al Kindle Fire di Amazon, al Nexus 7 di Google e al Samsung Galaxy. (Seguono immagini)

Owl City – Good Time (Ft. Carly Rae Jepsen)

Steve Wozniak, cofondatore di Apple con Steve Jobs, parla di Internet e di libertà.

‎”E’ illegale condividere materiale protetto da copyright, è bene che ci siano leggi: ma alcune cercano solo di bloccare dei servizi con intenti positivi.”
Steve Wozniak, cofondatore di Apple con Steve Jobs, parla di Internet e di libertà.

iPhone 4S 16Gb a 599€ in offerta da Euronics! [Aggiornato]

 

Breve articolo per informarvi di una promozione partita nella giornata di oggi e valida fino al 2 settembre nello store OnLine di Euronics che riguarda tra molti prodotti anche iPhone 4S da 16Gb TIM in sconto a 599€ invece che 659€.

Come potete vedere l’offerta riguarda nello specifico un iPhone 4S da 16Gb TIM nella colorazione nera, lo sconto applicato è del 9% ed è valida sullo Store Online di Euronics, anche se è possibile richiedere il ritiro a mano presso un negozio fisico. Se siete interessati all’offerta potete procedere qui all’acquisto.

AGGIORNAMENTO: Il nostro utente  @massy11gsxr ci ha segnalato tramite Twitter che nel Mediaworld di Tor Vergata, e solo in questo punto vendita, è disponibile l’iPhone 4S da 32Gb al prezzo del 16Gb, ovvero 659€ con uno sconto di 120€!. Veramente una buona offerta!

Facebook rilascia il tanto atteso aggiornamento dell’app ufficiale per iOS: addio all’HTML 5, benvenuta velocità

 

 

Facebook (AppStore Link)  Nome:  Facebook   Gratis
Categoria:
Social Networking

Dopo essere stato al centro dei rumors del mese di Giugno, finalmente Facebook ha da poco rilasciato sull’App Store la versione 5.0 del suo client ufficiale per iOS.

  

Cosa c’è di importante in questo aggiornamento? Beh, tutto! Gli ingegneri iOS di Zuckerberg hanno terminato un lavoro che ormai, secondo voci non confermate, si protraeva da sei mesi: l’applicativo è stato completamente riscritto in Objective-C, abbandonando definitivamente tutti gli elementi di HTML 5. Con questa mossa, il famosissimo social network di Mark Zuckerberg può trarre il massimo da tutti i dispositivi iOS, in quanto sfrutta le varie potenzialità del sistema operativo con lamassima velocità.

Oltre al restyling completo del codice, ci sono anche da segnalare alcuni cambiamenti a livello grafico nella sezione “Notizie”. Ecco a voi il changelog ufficiale:

  • Modificata l’applicazione per renderla più semplice e rapida da utilizzare.
  • La navigazione nella sezione Notizie è più semplice che mai
  • Il nuovo banner consente di visualizzare più notizie più rapidamente senza aggiornare la pagina
  • Le foto si aprono e chiudono più rapidamente passando il dito verso il basso
  • L’accesso alle notifiche è istantaneo

Apple rilascia la prima build di OS X 10.8.2: compare l’integrazione nativa con Facebook e Shared Photo Streams [AGGIORNATO]

 

 

Come ci riporta il portale estero Appleinsider, la prima beta di OS X 10.8.2 è già pronta: il suo numero identificativo è 12C31A e consiste in un ampio pacchetto (più di 600 MB) che, tra le altre cose, includerà anche le migliorie di OS X 10.8.1.

Per questa build, Apple ha chiesto agli sviluppatori di concentrarsi principalmente sull’integrazione con Facebook, che è stata finalmente aggiunta. In precedenza, gli sviluppatori potevano testare questa integrazione con il social network attraverso l’installazione di un pacchetto a parte. Ricordiamo che l’integrazione con Facebook, stando alle assicurazioni di Apple, arriverà per tutti questo autunno, presumibilmente assieme ad iOS 6.

Apple pare che abbia chiesto agli sviluppatori, inoltre, di concentrarsi su Safari, Game Center, Reminders e l’app Messaggi.

[AGGIORNAMENTO]: 9t05mac porta all’attenzione un dettaglio di OS X 10.8.2 beta: accedendo alle impostazioni di iCloud si trova il servizio Shared Photo Streams, con cui sarà possibile creare uno streaming foto “condiviso” con altri utenti. Per utilizzare il servizio, però, pare sia necessario aggiornare iPhoto e/o Aperture ad una versione ancora non esistente.

[AGGIORNAMENTO X2]: sempre 9to5mac riporta che con OS X 10.8.2 è possibile il merging del numero di telefono con iMessage. Per cui sarà possibile inviare iMessages dall’app Messaggi disponibile su Mountain Lion utilizzando, come mittente, il proprio numero di telefono al posto dell’indirizzo di posta.

Il nostro Mac è lento e non ci soddisfa? La soluzione più semplice è aggiungere memoria RAM: Vediamo quanto conviene! [Tutorial AppleSpaceBlog]

Chi ha un Mac lo sa, chi lo ha appena preso lo scoprirà presto: i Computer Apple hanno una vita media molto più lunga rispetto a un Pc Windows. Questo per un motivo molto semplice: la fluidità del sistema operativo, il buon funzionamento generale e la qualità dei materiali lo rendono praticamente perfetto per anni. Ma il progresso va avanti e i software diventano sempre più completi e avidi di memoria e può quindi capitare che il nostro Mac arranchi un pò, soprattutto nello svolgimento di più operazioni contemporaneamente. E’ arrivata dunque l’ora di cambiarlo e spendere altri soldi per un nuovo modello? Forse no. Nella maggior parte dei casi basterà spendere un centinaio di euro o anche meno, per dare al nostro amato e “vecchio” Mac una nuova giovinezza e un innesto di potenza in più.

Una maggiore quantità di RAM permette infatti al nostro Mac di gestire più compiti contemporaneamente o operazioni pesanti come giochi, editing video o sessioni di Photoshop. Facile quindi intuire che, più memoria RAM aggiungiamo e più facilmente il nostro Mac gestirà tutte queste attività avide di memoria. Ma per un utente normale, abituato all’uso quotidiano e prettamente “amatoriale” del proprio computer, non servirà necessariamente aggiungere il massimo della Ram consentito per quel tipo di macchina. Sicuramente anche uno o due GB saranno già sufficienti. Per vedere la Ram utilizzata e quella disponibile possiamo accedere a Monitoraggio Attività e visualizzare quanta Ram è utilizzata dalle singole applicazioni:

Vediamo dunque per quali Mac è consigliato un aggiornamento della Ram e soprattutto quali sono le soluzioni migliori per l’acquisto a poco prezzo:

  • Tutti i Mac con meno di 1Gb di memoria e che non sono troppo obsoleti (pre-iBook per intenderci) dovrebbero essere potenziati sostituendo, se possibile, il modulo di memoria installato con due moduli da 512 Mb per un totale di 1Gb, che quasi sicuramente corrisponde al massimo consentito.
  • Tutti i Mac Book con 1Gb di Ram dovrebbero essere potenziati almeno a 2Gb inserendo due moduli da 1Gb nei due slot presenti.
  • Tutti gli iMac con 2Gb di Ram dovrebbero essere potenziati almeno a 4Gb inserendo due moduli da 2Gb l’uno o al limite uno da 2Gb e uno da 1Gb (lasciando in sostanza uno dei due moduli da 1Gb installati), per un totale di 3 Gb.

Per tutti gli altri modelli che hanno già quattro o più Gb di RAM l’aggiornamento è opzionale in quanto, come detto, l’aggiunta di memoria è utile soprattutto su quelle macchine che ne hanno davvero poca, troppo poca, per gestire i software attuali. Diciamo che sui Mac di ultima generazione l’aggiunta di Ram ha la sola utilità di rendere possibile l’apertura contemporanea di tantissime attività senza che la macchina arranchi.

Non dimentichiamo inoltre che la Ram non è tutto su un computer: conta anche la potenza del processore e della scheda video, oltre che la velocità del disco fisso ed altri fattori.

Ma comunque se non siamo contenti del nostro Mac e di come si comporta nelle operazioni più complesse, valutiamo per prima cosa l’eventuale acquisto di un nuovo modulo Ram. Nella maggior parte dei casi questo tipo di potenziamento rende il nostro Mac molto più reattivo e performante con una spesa che raramente supera i 100 euro.

Ricordiamo a tutti che la sostituzione fai da te della RAM è un procedimento molto semplice, soprattutto sui portatili che hanno la vecchia batteria rimovibile e sugli iMac (dotati di uno sportellino nella parte inferiore). Per tutti i portatili unibody invece l’operazione risulta leggermente più lunga (si tratta di svitare un bel pò di viti) ma comunque alla portata di tutti.

La rimozione e l’applicazione dei nuovi moduli, una volta esposto il vano RAM è a prova di nonna: basta sfilare il vecchio modulo e inserire il nuovo, a mò di memory card, stando solo attenti a non sbagliare il verso.

Una volta inseriti i nuovi moduli e richiusi sportellino, batteria o pannello a seconda di che modello di Mac abbiamo, basterà riavviarlo, i nuovi banchi Ram verranno riconosciuti automaticamente e il nostro computer sarà più veloce sin da subito.

Una raccomandazione che facciamo a tutti è quella d’informarsi e di verificare prima dell’acquisto il tipo e  soprattutto la quantità di Ram che si può installare sul nostro Mac. Per far ciò il web ci viene incontro con molte soluzioni, tra cui vi segnaliamo il sitowww.crucial.com, da anni specializzato in memorie per Pc e Mac. Nella pagina dedicata al Mac troviamo facilmente il nostro modello e in un attimo scopriamo quanta e soprattutto quale Ram è possibile installare sulla nostra macchina. Dopo aver valutato ciò che fa al caso nostro (vedere i consigli di cui sopra) possiamo procedere all’acquisto e in pochi giorni i nuovi moduli Ram ci arriveranno a casa, pronti all’uso.

Ad esempio se abbiamo un iMac 20′ pollici del 2008 con 2Gb di Ram (1Gb+1Gb) è davvero consigliato raddoppiarla sostituendo, a quelli presenti, due moduli da 2Gb l’uno, che rappresentano il massimo consentito dal nostro modello di Mac:

La spesa totale per i due banchi di Ram è addirittura inferiore ai 50€, per l’esattezza 49€ e il risultato sarà un iMac decisamente più scattante e operativo. Come abbiamo accennato prima è anche possibile installare una coppia di moduli Ram di taglio diverso e non necessariamente della stessa dimensione (ad es. un modulo da 2Gb e uno da 1Gb). Il risultato sarà comunque soddisfacente anche se il beneficio maggiore si ha indubbiamente con banchi di memoria appaiati (ad es 2Gb+2Gb….1Gb+1Gb…ecc)

Infine, per i neofiti, ricordiamo che per scoprire il tipo di Ram e la quantità installata sul nostro Mac basta cliccare in alto a sinistra sul menù Mela e scegliere INFORMAZIONI SU QUESTO MAC. Ad esempio sul mio iMac, come si vede in foto, sono installati 8Gb di memoria Ram di tipo DDR3 a 1067;hz di velocità.

Se invece vogliamo avere maggiori dettagli sui singoli moduli di Ram installati negli alloggiamenti del nostro Mac, basta cliccare su PIù INFORMAZIONI e all’interno della finestra del System Profiler che si aprirà cliccare poi su MEMORIA nella barra laterale (ad esempio sempre sul mio iMac, come vediamo, sono installati 4 moduli da Gb l’uno). Attenzione però: System Profiler non ci dice quanta Ram totale può supportare il nostro Mac! Per quello, come detto, bisogna cercare sui siti che vendono Ram, come ad esempio il citato http://www.Crucial.com.

Consiglio di AppleSpaceBlogchiudete sempre le applicazioni che non vi servono, evitando di lasciarle aperte mentre state facendo altro! In questo modo la gestione della Ram del vostro Mac, se pur poca, sarà ottimale e i rallentamenti molto più rari.

Nuove foto della mascherina del display dell’iPhone 5 sembrano mostrare un chip NFC! | Rumors

 

 

Manca ormai poco al 12 Settembre e ancora non è arrivata nessuna notizia ufficiale da parte di Apple per smentire o confermare la data dell’evento, ma fino a quel giorno verremo bombardati di immagini rubate che promettono di raffigurare la prossima generazione di iPhone. Questa volta arrivano dal noto sito Apple.pro ed è possibile osservare un particolare interessante.

Come fa notare il sito Macotakara, nella parte alta del frontalino troviamo un chip che sembrerebbe essere proprio un modulo NFC, un sensore che permette di comunicare tramite connettività wireless RF, semplicemente avvicinando i due dispositivi. Attualmente questa tecnologia oltre a permettere di condividere file velocemente tra i dispositivi è utilizzata soprattutto come metodo di pagamento.

Un esempio è Google Wallet utilizzato sui dispositivi Android o i chip contenuti all’interno delle carte di credito/debito che permettono di pagare semplicemente avvicinando la carta al POS, attualmente in Italia questo metodo ancora non è sviluppato.

Si parla da tempo di NFC e Apple con iOS 6 introdurrà l’applicazione Passbook che potrebbe strasformarsi, insieme a questo sensore, in un portafoglio virtuale, inoltre Apple ha più volte registrato brevetti usufruendo della tecnologia NFC, ma questo purtroppo non ci fornisce nessuna conferma. Purtroppo per conoscere la verità sarà necessario aspettare ancora qualche settimana.

I MacBook Air del 2013 ricaricheranno senza fili i nuovi iPhone?

Da un rumor proveniente direttamente dalla Cina, sembra che entro la fine del 2013 i MacBook Air saranno equipaggiati da un chip Intel capace di ricaricare uno smartphone o un tablet senza l’utilizzo di cavi, ma semplicemente tramite collegamento wireless. Se la notizia fosse confermata, significherebbe che dal 2013 potremmo ricaricare iPhone e iPad di nuova generazione direttamente da un MacBook Air.

La soluzione studiata da Intel prevede un basso consumo energetico per il notebook e la possibilità di ricaricare a distanza uno smartphone appositamente reso compatibile. Questo significa che non sarà possibile ricaricare gli attuali modelli in commercio. Apple permettendo, quindi, non è escluso che dalla fine del 2013 iPhone e iPad di nuova generazione possano essere ricaricati senza fili.

Il Galaxy Tab? Gli utenti lo confondono per iPad!

 

La battaglia tra i due colossi Apple e Samsung sembra non avere mai fine. Da una ricerca interna commissionata qualche tempo fa, è emerso che il Samsung Galaxy Tab viene facilmente confuso dall’utenza media con iPad. Ma come è possibile tutto ciò? La colpa sembra essere attribuita alla pubblicità.

 

Difficile crederci, ma pare proprio che moltissimi utenti confondono con facilità ilSamsug Galaxy Tab con il tablet della Mela. Solo il 16% di tutti gli spettatori di pubblicità, infatti, riconosce il tablet coreano quando lo spot viene mandato in onda: tutti gli altri pensano si tratti di iPad. Ma se tutto questo può sembrare quasi assurdo allora dovete sapere che di tutti gli utenti, solo l’11% riesce a ricollegare il Galaxy Tab a Samsung, mentre oltre il 65% non incontra nessun ostacolo nell’attribuire iPad ad Apple.

Già in passato si era parlato di come il nome “iPad” sia diventato con il tempo e per un’utenza poco interessata/informata, un termine generico per definire un dispositivo tablet. Proprio come è avvenuto in passato con il nome “iPod”, infatti, molti attribuiscono il nome del dispositivo Apple a qualunque tipo di tavoletta, quasi ad indicarne una categoria come mp3, tablet, telefono, ecc., non stupisce, quindi, che l’osservazione in TV di alternative porti il consumatore poco informato a considerare il Galaxy Tab semplicemente come un iPad. Samsung ha così commentato questa scoperta non propriamente felice:

Data la forte posizione di Apple per la categoria, è urgente che l’attribuzione del Galaxy Tab migliori e che la comunicazione lavori per differenziare il Tab da iPad. Manca la conoscenza del prodotto e l’impatto degli spot TV è minimo a causa dell’errata attribuzione.

Come mai quindi un prodotto che sicuramente ha “il suo perché” mostrato negli spot, non colpisce l’utente e non viene riconosciuto come iPad? A darci una risposta (indiretta, o forse no) è proprio Phil Schiller di Apple, durante una precedente testimonianza in tribunale:

La pubblicità non funziona quando si mostra poco il prodotto, concentrandosi invece su altri aspetti comunicativi. È per questo che il marketing di iPad fa centro: il device, e il suo funzionamento, sono sempre al centro della scena, senza alcun altro elemento di disturbo che potrebbe confondere gli acquirenti.

 Sarà questa la vera forza di Apple?

Tips & Tricks for OS X Mountain Lion: l’App che mostra tutti i segreti e i trucchi di Mountain Lion

Tips & Tricks for OS X Mountain Lion (AppStore Link)

Nome:

Tips & Tricks for OS X Mountain Lion
Gratis

Categoria:

Produttività

Lo scorso 25 Luglio è stato rilasciato il tanto atteso OS X Mountain Lion, nuova versione dell’OS Apple per elaboratori Desktop. Il nuovo sistema operativo nasconde al suo interno un’infinità di feature strettamente legate ad iOS e non, e per guidare gli utenti ad un utilizzo completo, Phillip Maizza ha realizzato una App per iPad e iPhone contenente tantissimi trucchi e consigli utili sul “Leone di Montagna”.

 

  

 

Tips & Tricks for OS X Mountain Lion è un’applicazione con cui è possibile, attraverso una connessione internet, scoprire tutti i consigli e i trucchi sul nuovo OS di casa Cupertino. Siate voi utenti Mac storici, o noob users, troverete sicuramente ottimi contenuti sempre aggiornati sulle nuove feature di Mountain Lion.

Ogni contenuto è suddiviso in categorie apposite e ordinato alfabeticamente, in modo da consentire agli utenti di reperire un trick desiderato praticamente all’istante (se presente, ovviamente). Per mantenere aggiornate tutte le liste sarà possibile oltretutto inviare i trucchi che avete rilevato personalmente; questi, se interessanti, verranno presto aggiunti nell’App.

Tips & Tricks for OS X Mountain Lion Tips & Tricks for OS X Mountain Lion

Tips & Tricks for OS X Mountain Lion è reperibile su App Store gratuitamente per una sola settimana. Dopo sette giorni, l’App diventerà a pagamento (non sappiamo la cifra prefissata dal programmatore), per cui affrettatevi! E’ compatibile con iPad, iPhone (3GS, 4, 4S) e iPod Touch (terza e quarta generazione) montanti iOS 4.2 o versioni successive.

Le Olimpiadi e le spille regalate da Apple

 

Da quando sono iniziate le Olimpiadi di Londa, Apple sta regalando una serie di spille raffiguranti una bandiera della Gran Bretagna all’interno di piccoli iPhone e iPad. Non si tratta di un’iniziativa inedita per la società di Cupertino, dato che già alle Olimpiadi Invernali di Vancouver del 2010 era stata organizzata una cosa del genere.

 

 

Per l’evento di quest’anno, le spille raffigurano piccoli iPhone in bianco e nero e iPad. Ogni giorno, Apple regala 1000 di queste spille ai primi fortunati utenti che si recano presso uno degli Apple Store di Londra.

Ogni spilla è attaccata ad un cartoncino di colore bianco o blu. Insomma, se vi trovate a Londra in questi giorni, fate un salto presso un Apple Store e forse riuscirete a ricevere una di queste spille a tiratura limitata.

Le novità della versione beta 4 di iOS 6 di Apple7 Agosto 2012

Apple ha rilasciato nella serata di ieri la beta 4 della versione 6 della sua piattaforma operativa iOS. Oltre ad una serie di correzioni a bug presenti nella precedente beta, in questa release ci sono alcune novità.

Ampliata la copertura di 3D Maps. Arrivano ora anche Boston, Atlanta, Portland, Phoenix, New Orleans, Philadelphia, Houston e Dallas, Toronto (Canada), Lione (Francia), Birmingham e Manchester (Inghilterra).

Apple iOS6 beta 4
Apple iOS6 beta 4

Una nuova voce entra nel menù relativo alla Privacy. Si tratta di “Condivisione Bluetooth“. Questa è la descrizione del servizio: “Le app che hanno richiesto di potere condividere i dati tramite Bluetooth verranno visualizzate qui e potranno condividere dati anche quando non le usi”. Non ci sono precise informazioni in merito a questa funzione anche se il nome potrebbe suggerire la possibilità di condivisione di file tramite Bluetooth. Tuttavia, conoscendo Apple, sembrerebbe improbabile.

Apple iOS6 beta 4
Apple iOS6 beta 4

Oltre ad inserire alcune novità, Apple ha anche tolto qualcosa. Come abbiamo anticipato ieri, infatti, è stata rimossa l’applicazione di YouTube. La società di Cupertino ha dichiarato che la licenza per includere l’applicazione in iOS è scaduta ma che comunque Google sta lavorando a una nuova applicazione YouTube che verrà rilasciata tramite App Store.

Primo Hands-On ‘Virtuale’ del Nuovo iPhone 5! (Foto)

 

 

 

 

Abbiamo spesso riportato immagini di mockup digitali del prossimo iPhone di Apple, così come viene descritto dai numerosi rumor che avvolgono questo tanto atteso smartphone. Guardandole, il device sembra proprio un iPhone 4/4S “allungato”, con una proporzione tra altezza e larghezza davvero inusuale da vedere su un iPhone. Troppo lungo? Le fotografie dei presunti componenti trapelati dalle catene di montaggio del telefono non riescono a farci comprendere le sue effettive dimensioni. Senza la possibilità (ancora per poco) di metter mano sul futuro iPhone, per avere un’idea di come calzerebbe in mano il prossimo iPhone possiamo dare un’occhiata alle immagini di BlackPool Creative – autore di concept già mostrati qui – che riproducono un primo interessante hands-on virtuale.

In realtà le immagini sono datate 11 giugno, ma non hanno avuto molta visibilità come forse meritavano, ma sono state ultimamente riproposte da Gizmodo. Questi fotomontaggi ci aiutano proprio a capire come questo ipotetico iPhone da 4 pollici 16:9 possa apparire nelle nostre mani. Sono mostrate entrambe le varianti di colore, quella nera e quella bianca, accomunate dalla cover in alluminio che ricopre la parte posteriore. Ecco la galleria completa:   Continua Articolo

I tester di AppleSeed e gli sviluppatori Mac stanno per ricevere OS X 10.8.1

Notizia flash per comunicarvi che alcuni tester di AppleSeed hanno ricevuto segnalazioni riguardo l’arrivo dell’aggiornamento di OS X Mountain Lion 10.8.1.

Vi terremo informati appena sapremo qualcosa di più.

Vi ricordiamo inoltre, che nei giorni scorsi c’è stata qualche preoccupazione per il maggior consumo della batteria con Mountain Lion. Problema di cui vi abbiamo parlato in questo articolo e che speriamo venga affrontato e risolto nelle prossime release.

Conan O’Brien e la parodia della disputa tra Apple e Samsung! [Video]

 

Conan O’Brien, protagonista di uno degli show più seguiti d’America, durante la puntata di ieri sera ha presentato una parodia realizzata in occasione della disputa tra Apple e Samsung per mostrare al giudice “chi è che mente”.

 

Nel video Conan fa parlare un Vice Presidente di Samsung (ovviamente finto), il quale spiega in termini molto semplici che la sua azienda  non ha mai copiato nessun prodotto da Apple e successivamente, dopo aver mostrato la comparazione tra iPhone e iPad e i rispettivi prodotti Samsung negando ovviamente le similitudini, vengono proposti alcuni prodotti inventati, come il forno a micronde Samsung con il design in stile Apple, l’aspirapolvere formato Mac Pro e dulcis in fundo l’iWasher, con la classica rotella dell’iPod al posto dell’oblò. Non resta che mostrarvi il video:

Il video è molto simpatico è va preso per quello che è, un video comico. Ovviamente un pò di comicità, anche in argomenti seri, non fa mai male.

Visualizza la durata delle batterie degli accessori Apple direttamente sulla barra di stato

Gli accessori wireless di Apple, come mouse, trackpad e tastiera, sono utilissimi e per questo vengono utilizzati diverse ore al giorno. Quando improvvisamente la batteria di questi accessori si sta per esaurire, gli utenti vanno nel “panico” e devono provvedere o a ricaricare/sostituire le batterie o a utilizzare provvisoriamente analoghe periferiche USB. OS X consente di visualizzare lo stato della batteria di questi accessori, ma non in modo semplice e veloce come invece fa Battery Status.

 

Battery Status (AppStore Link)
Battery StatusTaylor MarksCategoria: Utility

Questa applicazione è stata pensata per tutti coloro che utilizzano diverse periferiche wireless Apple e non vogliono correre il rischio di rimanere senza anche solo per qualche ora. Installando Battery Status, tutte le informazioni sulla carica residua degli accessori wireless collegati al Mac vengono mostrate direttamente dalla barra di stato in alto. Oltre alle informazioni sulla carica residua di Magic Trackpad, Magic Mouse e tastiera wireless, l’applicazione mostra anche le indicazioni sulla batteria dei MacBook.

Battery Status è disponibile su Mac App Store al prezzo di 1,59€.

Integriamo la chat di Facebook con Messaggi

 

Come sappiamo nel nuovo sistema operativo Apple non è più presente l’applicazione iChat in quanto sostituita da Messaggi. Vediamo come ripristinare la chat di Facebook.

Con OS X 10.8, l’applicazione iChat è andata definitivamente in disuso e sostituita da Messaggi: questa integra, oltre la possibilità di scambiare messaggi tra i vari dispositiviiOS e Mac, anche i protocolli Jabber, AIM, Google Talk e Yahoo. Non è, invece, supportata nativametne la possibilità di configurare la chat del social Facebook.

Le cose, per nostra fortuna, non sono affatto diverse per quel che riguarda la configurazione di Messaggi rispetto ad iChat: i passaggi per la configurazione sono molto semplici e, soprattutto, vengono forniti direttamente Facebook.

Ma vediamo, comunque quali sono i pochi semplici passi da fare: accediamo allePreferenze di Messaggi e nella sezione Account facciamo click sul segno “+” per aggiungere il nostro account. Questi sono i parametri:

  • Tipo Account: Jabber
  • Nome account: account_facebook@chat.facebook.com
  • Password: la vostra password

Nessun altro campo dovrà essere compilato: una volta premuto il tasto Fine, il tutto sarà configurato automaticamente e avremo la possibilità di utilizzare la chat di Facebook direttamente da Messaggi.

Apple aggiunge nuove città con la visualizzazione in 3D su Mappe di iOS6!

 

 

Come vi avevamo anticipato Apple sta aggiungendo mano a mano nuove mappe in formato 3D con il passare del tempo, e con rilascio nella giornata di ieri della beta 4 di iOS6 Apple ha inserito nuove città a quelle supportate in 3D.

Sono diverse le nuove città introdotte nella nella lista dei paesi disponibili con la visualizzazione in 3D, sono circa 12 appartenenti agli Stati Uniti e finalmente anche in Europa, manca ancora l’Italia ma speriamo che nella versione definitiva di iOS 6 Apple riuscirà ad aggiungere anche qualche città Italiana, ad esempio Roma o Milano.

Andiamo a vedere l’elenco e le immagini dei paesi aggiunti, partiamo con le tre città Europee:

Ecco invece l’elenco delle città degli Stati Uniti aggiunte:

Ecco  invece le città aggiunte per il Canada:

Vi ricordiamo che le città già presenti precedentemente sono:  Los Angeles, San Diego, Memphis, Denver, Copenhagen, Montreal, San Francisco and the Bay Area, Las Vegas, Sydney, Melbourne, Chicago, Miami, Seattle, and Sacramento.

Tutte le novità di iOS 6 beta 4 raccolte per voi in un unico articolo [IN CONTINUO AGGIORNAMENTO X9]

 

Apple ha appena rilasciato il nuovo iOS 6 beta 4 per gli sviluppatori e in questo articolo, come di consueto, vi andremo a proporre l’elenco di tutte le novità presenti in questa nuova release.

Partiamo subito dicendo che si tratta della build 10A5376e disponibile per iPhone, iPod Touch ed iPad. La versione OTA per iPhone 4S  pesa 282 MB mentre per il nuovo iPad 291 MB.Per tutte le novità introdotte con la prima beta di iOS 6 vi invitiamo a leggere l’articolo redatto dallo staff di iSpazio cliccando qui. Di seguito vi proponiamo le novità rilevanti che riscontreremo nell’utilizzo di iOS 6 beta 4.

1. Rimossa l’applicazione nativa Youtube. A quanto pare la licenza concessa da Google ad Apple per l’integrazione dell’applicazione nativa Youtube è scaduta e Google stessa provvederà a creare una applicazione dedicata che sarà disponibile nell’AppStore, nel frattempo gli utenti potranno vedere i video di youtube dall’interno di Safari. Qui potete trovare maggiori informazioni a riguardo.

 

2. Subito dopo il riavvio dall’aggiornamento è apparsa una schermata che ha avvisato dell’aggiornamento riuscito, e mi ha chiesto di inserire la password dell’account iCloud che era impostato per completare le impostazioni, evidentemente è cambiato qualcosa a livello di configurazione.

  

3. Aggiunta la voce “Condivisione Bluetooth” nella scheda Privacy. E’ stato aggiunto un pannello nella finestra Privacy dove verranno elencate tutte le applicazioni che consentiranno l’invio di dati via bluetooth.

 

4. Inserito il pulsante AppStore dentro l’applicazione PassBook, probabilmente alcuni PassBook saranno disponibili tramite AppStore o comunque sarà quello il canale di distribuzione.

5. Visibile aumento delle prestazioni e nella velocità di iOS in generale.

6. Adesso Siri, quando gli viene chiesto di chiamare un contatto presente nella lista dei preferiti della rubrica del telefono chiama solo il numero associato alla scorciatoia , anche se quel contatto presenta più di un numero salvato. In precedenza invece chiedeva quale numero associato chiamare. Grazie Alessandro per la segnalazione

7. Sempre riguardo a Siri, FINALMENTE è possibile cercare tramite l’assistente vocale i ristoranti, distributori o locali vicini grazie alla localizzazione, in precedenza venivano trovati solo i locali, ristoranti, benzinai a Roma. Ecco una prova:

  

8. Nuova voce nel Menù Generali > Cellulare (quella che fino ad oggi era conosciuta come “Rete”) chiamata “Cellulare Plus Wifi”, che attivandola consentirà al nostro iPhone di utilizzare la rete cellulare in caso di problemi con la rete WiFi.

9. Cambia la grafica dell’etichetta “Nuovo”, ora è più definita e sembra come se fosse un pezzo di stoffa.

Non appena vengono scoperte nuove modifiche rilevanti introdotte con questa nuova beta di iOS, aggiorneremo l’elenco con eventuali screenshot. Se trovate novità non segnalate fatecelo sapere tramite i commenti!  In questo articolo vi abbiamo invece proposto le novità più importanti di iOS 6, le 8 funzioni principali che la stessa Apple ha ritenuto meritevoli di un approfondimento. Per  consultare tutte le novità di iOS 6 potete leggere anche gli articoli relativi alla beta 3, beta 2  ed alla beta 1 rilasciate nelle scorse settimane. 

Con Tim è possibile utilizzare WhatsApp gratuitamente senza alcuna connessione dati

 

Immagine del profilo

AppleSpace           

Grazie ad un piccolo trucchetto, che consiste nel disabilitare la connessione ad internet col semplice invio di un SMS, sarà possibile scrivere e ricevere messaggi tramite WhatsApp, gratuitamente, con tutte le sim dell’operatore telefonico Tim. Vediamo come fare.

I ragazzi del forum di telefonino.net  si sono accorti di un piccolo trucchetto, grazie al quale è possibile utilizzare il client di messaggistica istantanea WhatsApp, senza alcuna connessione ad internet. Se si utilizza un dispositivo con installata l’applicazione e contenente una sim card Tim, potremo infatti scambiare messaggi con i nostri amici senza vedere nessun addebito al nostro conto.

Se abbiamo impostato correttamente l’APN come “wap.tim.it”, basterà inviare unsms al numero 40916 con il testo “bloccodati on” senza apici. L’invio dell’sms è gratuito e da questo momento s i potrà utilizzare WhatsApp anche senza connessione WiFi o 3G.

Come recita la compagnia telefonica: “Questa operazione permette al cliente di disabilitare la propria utenza al traffico dati nazionale”. Tim taglierà la banda del traffico dati fino ad 8kb/s. Questa velocità non consente di navigare o utilizzare altri servizi internet, ma è sufficiente per lo scambio di messaggi tramite WhatsApp.

L’articolo ha il solo scopo informativo, non è una guida e non ci assumiamo nessuna responsabilità nel caso in cui vi troviate degli addebiti sul conto.

Via | Telefonino.net

Nuove immagini del presunto iPhone 5 direttamente da Bangkok

 

Un’azienda addetta alla riparazione ha pubblicato quelle che sembrano essere le foto del presunto iPhone 5 (o Nuovo iPhone) che rispecchia tutti i vari rumors (chi più e chi meno) che vi abbiamo riportato fino ad oggi.

Le immagini provengono da Bangkok (Thailandia) e rappresentano quello che potrebbe essere il prossimo iPhone. Come accennato all’inizio, confermano tutto quello che vi abbiamo raccontato fino ad oggi, ovvero display in 16:9 da 4 pollici, retro in alluminio e un connettore dock più piccolo.

Una fonte che ha visto di persona il dispositivo riportato nelle immagini, afferma che quell’iPhone non è il dispositivo finale ma un “prototipo non funzionante”. Come potete notare anche voi infatti, quello delle immagini non è un reale display ma è più una sorta di pellicola rappresentante la lockscreen. Che sia davvero il prototipo finale del nuovo iPhone? Oppure è l’ennesimo fake?

Real Racing 3: presto disponibile in App Store! [Video]

 

Notizia flash per segnalarvi il trailer del terzo capitolo di Real Racing, il famoso gioco di corse automobilistiche per iPhone ed iPad.

Firemonkeys, la nuova software house nata dall’unione di EA con IronMonkey e Firemint, ha annunciato che il nuovo Real Racing 3 è in fase di sviluppo per iPad, iPhone ed iPod touch.

Vi ricordiamo che Real Racing 2 è stato uno dei primi giochi a supportare l’uscita a 1080p su iPad 2 ed a sfruttare la piena potenza dell’iPhone 4S. Questo nuovo capitolo sarà il primo gioco della serie a permettere di giocare su circuiti reali con 22 autovetture simultaneamente.

A quanto risulta, il gioco dovrebbe essere rilasciato entro la fine dell’anno. Intanto, gustiamoci insieme il trailer:

Appena sarà resa ufficiale la data di uscita non mancheremo di informarvi, come non mancherà la nostra recensione completa a riguardo. Restate quindi con noi per rimanere aggiornati in tempo reale sulle novità di questo nuovo straordinario capitolo.

Il nuovo iPhone potrebbe arrivare prima di metà settembre

 


Stando a quanto riporta iMore, Apple presenterà il nuovo iPhone e l’iPad Mini il prossimo 12 settembre per lanciarli sul mercato il 21 dello stesso mese.
Un annuncio prima del previsto potrebbe anche avere senso: Apple ha dichiarato che i continui rumors sul nuovo iPhone hanno provocato un calo nelle vendite dell’iPhone 4S nell’ultimo trimestre, quindi, prima arriva il nuovo prodotto, meglio è. Se vi foste persi le indiscrezioni circolate fino ad ora, le principali riguardano uno schermo da 4 pollici e un connettore più piccolo. Ma i rumors sulle componenti spaziano da singole parti a esemplari assemblati. Naturalmente, non si può dare per certo niente, ma con una data di lancio così vicina forse anche i rumors acquistano credibilità.
Sempre secondo iMore, l’annuncio riguarderà il nuovo iPhone, un iPad Mini, un nuovo iPod nano e molto probabilmente la versione definitiva di iOS6. L’iPad Mini dovrebbe essere una versione da 7 pollici (o poco più) dell’attuale, mentre il nuovo iPhone avrebbe, oltre a uno schermo da 4 pollici, anche un rapporto di 16:9.
In ogni caso, se quanto riporta iMore è vero, mancano solo 7 settimane prima di scoprire quale di questi rumors sarà confermato. Ah, perché lo sappiate: anche AllThingsD e il New York Times confermano che Apple prepara un evento per il 12 settembre.

Uno dei dirigenti di Samsung pensa che la guerra con Apple sia solo “una questione di rettangoli”

 


Sono molte le accuse che Apple e Samsung si fanno l’un l’altro da mesi. Ma forse il Chief Poduct Officer di Samsung Kevin Packingham, in un’intervista rilasciata a Wired, ha sintetizzato la questione come meglio non si poteva.
Perché alla fine, è una questione di rettangoli.
Il Galaxy Tab è stato tolto sia dal mercato europeo che da quello australiano perché somiglia troppo all’iPad. Ma secondo Packingham è una questione di mera geometria.

“Per noi – ha detto – è irragionevole che stiamo litigando su dei rettangoli che vengono considerati violazioni e per questo dobbiamo difenderci… I clienti vogliono rettangoli e noi litighiamo sul fatto che unopossa o no fare un prodotto a forma di rettangolo“.

Cosa avrebbe dovuto fare Samsung? Un tablet trapezioidale? Purtroppo sembrerebbe di sì. Cupertino ha un brevetto, per quanto possa sembrare allucinante, su un computer piatto e rettangolare. Qualcuno potrebbe pensare che non dovrebbero potersi brevettare cose così generiche, ma al momento è così e Apple difende il suo brevetto.
Ma Packingham ha centrato il punto. Se HP avesse brevettato il design a conchiglia del laptop e lo avesse difeso strenuamente come fa Apple, staremmo tutti digitando su dei Pavillion al momento e che mondo sarebbe? Con che livello di progresso e sperimentazione possibile? Neanche Apple avrebbe potuto vendere i sui Mac.
A questo punto, la vicenda è diventata pesante anche da leggere, ma su queste basi, rischia di diventare davvero interminabile.

Disponibile in AppStore nuovo aggiornamento di Infinity Blade II, con tanti nuovi contenuti!

 

 

Infinity Blade II (AppStore Link)

Nome:

Infinity Blade II
2,39

Categoria:

Giochi

E’ finalmente disponibile in AppStore un nuovo aggiornamento per Infinity Blade II, il gioco sviluppato da Chair Entertainment che ha avuto grandissimo successo grazie alla grafica spettacolare e al gameplay. L’aggiornamento 1.3 aggiunte numerosi nuovi contenuti che andiamo a vedere di seguito.

 

Ecco il changelog completo della nuova versione 1.3:

NUOVO! PACCHETTO CONTENUTI N. 3 – Skycages
Il più grande e avvincente aggiornamento di Infinity Blade II!

  • Addentrati nel misterioso passato degli Immortali sbloccando nuove aree e portando alla luce oscure reliquie.
  • Buttati nella mischia e sconfiggi nuovi nemici: il Tagliateste, il Mostro pietrificato, Xyloto, Ryth e tanti altri ancora!
  • Impara a utilizzare le nuove spade di energia Solar Trans, che ti permetteranno di imbrigliare la potenza del Sole e diventare virtualmente inarrestabile!
  • Oltre 30 nuovi scudi, armi, anelli magici, armature ed elmi da raccogliere, imparare a usare e vendere!
  • E tante altre sorprese per te: nuovi obiettivi, gemme da forgiare, mappe del tesoro… senza dimenticare le esclusive sfide ClashMob!

Infinity Blade II è compatibile con iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPod Touch (terza generazione), iPod touch (4a generazione) e iPad, richiede la versione di iOS 4.0 o successivi ed è localizzata in Italiano, Cinese, Ceco, Olandese, Inglese, Francese, Tedesco, Ungherese, Giapponese, Coreano, Polacco, Portoghese, Russo, Slovacco, Spagnolo e Svedese.

Come tornare al vecchio Exposé su OS X Mountain Lion

 

Con Lion, c’è stata la fusione tra Exposé e Spaces diventando Mission Control, di conseguenza, il comportamento di questo strumento di gestione delle finestre è cambiato. Le finestre delle applicazioni sono state raggruppate in base all’applicazione e impilate una sopra l’altra. La vecchia e molto utile caratteristica di Exposé – di vedere tutte le finestre in una unica schermata – è tornata in OS X Mountain Lion, vediamo insieme come abilitarla.

  1.  Aprite Preferenze di Sistema dal Menu Mela 
  2. Cliccate su Mission Control
  3. Togliete la spunta da “Raggruppa le finestre per applicazione” (come mostrato nell’immagine qui sotto)
  4. Premete i tasti fn + F9 o la gesture che avete assegnato a Mission Control ed avrete la visualizzazione tipica del vecchio Exposé.