Samsung da il via all’ampliamento degli impianti in Texas. Apple è avvertita

Samsung finalizza l’accordo per ampliare il proprio impianto di produzione dei chip. Un aumento di 3.9 miliardi di dollari.

Samsung da il via all'ampliamento degli impianti in Texas. Apple è avvertita.

La guerra a chi realizza l’impianto più grosso sembra essere davvero partita. Alla notizia di un potenziale nuovo impianto di produzione di chip per dispositivi mobili di ieri riconducibile, probabilmente, alla TSMC o alla Foxconn, e quindi indirettamente ad Apple, ecco giungere oggi la notizia per cui Samsung ha ricevuto il via libera in Texas per l’ampliamento del proprio stabilimento.

Cifre davvero elevate per l’operazione che prevede un’estensione importante per quanto concerne l’impianto di produzione di chip in Texas dell’azienda coreana regina degli smartphone. Si parla addirittura di un costo di 3.9 miliardi di dollari che porterebbero alla realizzazione di uno degli impianti più estesi e più importanti presenti nelle regioni statunitensi.

Le prime notizie su tale investimento erano apparse in prima vista nel mese di agosto, e secondo Reuters, Samsung dopo aver completato i propri colloqui con il governo dello stato del Texas ha avuto finalmente il via libera dallo stesso per finalizzare i dettagli e dare vita reale al progetto.

Da parte sua Samsung rimane decisamente evasiva circa l’utilizzo specifico che potrà giovare da tale investimento e non svela nemmeno i possibili futuri suoi clienti ne tanto meno i futuri piani. Tuttavia, si crede che parte del nuovo impianto potrebbe essere utilizzato dall’azienda per fornire gli attuali chipset utilizzati in alcuni dei modelli di iPhone e iPad di Apple, anche se quest’ultima in futuro cercherà di distaccarsi sempre più dal legame con Samsung. Ricordiamo come Apple e Samsung abbiano co-sviluppato il chipset originale A4, ma mentre Apple ha eliminato il coinvolgimento di Samsung nel design viste le passate sentenze giuridiche, l’azienda coreana rimane comunque il partner di produzione principale per Cupertino.

Secondo i piani di Samsung ci si aspetta che il processo di rimozione delle vecchie apparecchiature e l’installazione della una nuova tecnologia possa prendere un tempo di circa sei mesi. Un tempo che prevede anche la formazione dei dipendenti alla nuova esperienza. L’azienda ha comunque anticipato che la nuova espansione non dovrebbe prevedere l’aggiunta di nuovi posti di lavoro per l’area, anche se circa 2.000 dipendenti in più apparentemente risulterebbero necessari almeno in modo temporaneo.

L’impianto del Texas ha raggiunto la piena capacità nel dicembre 2011, con un maggiore investimento per quanto concerne i chip di memoria flash, ultimamente, come sappiamo, molto richiesti con l’uso crescente di ultrabooks, smartphone e tablet. Proprio ieri abbiamo visto come Apple, anche se non direttamente, possa aver messo le mani sulle sue future mosse di allontanarsi definitivamente da Samsung e chissà che il futuro non possa rivelare una vera e propria lotta su questo campo.

Un pensiero riguardo “Samsung da il via all’ampliamento degli impianti in Texas. Apple è avvertita

  1. I simply want to say I am beginner to blogs and really enjoyed you’re website. More than likely I’m want to bookmark your blog post . You absolutely come with superb article content. Thanks for revealing your webpage.

Ehy ! :) se hai trovato interessante il nostro articolo o hai qualche opinione non esitare a COMMENTARE! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...