Sony presenta Playstation 4, arriva a Natale. Più social e in streaming

NEW YORK_ Non è una rivoluzione semmai una evoluzione, anzi la fotografia realistica di quanto ha espresso in questi anni l’industria del videogame, della musica e del cinema: social, video-sharing e streaming. “Crediamo che Playstation 4 rappresenti il passaggio per ripensare la console”, ha annunciato raggiante Andrew House il numero uno di SonyComputer Entertainmnt dal palco dell’The Hammerstein Manhattan Center di New York davanti a qualche migliaio di giornalisti provenienti da tutto il mondo. Poche le specifiche tecniche sulle macchina o indicazioni sul prezzo (probabilmente si dovrà attendere l’E3 di giugno). Uscirà a Natale di quest’anno probabilmente in contemporanea con la console rivale di Microsoft. Con questa annuncio Sony ha voluto bruciare sul tempo la rivale Microsoft e ribadire che Playstation è tornata e vuole riprendersi la leadership del mercato perso con Ps3. La guerre delle console è iniziata.

Il pulsante share
Le due idee che animano questa console sono tutte in qualche modo legate al controller, l’unico oggetto mostrato durante l’evento di New York (della console non si è vista neppure un disegno). La forma ricalca quella del vecchio Dual Shock (si chiamo peraltro Dualshock4) ma con l’aggiunta di un pad (una superficie tattile sul modello Ps Vita), una barra di luce che verrà rilevata da una 3D camera (modello Move) e un tasto Share. Il pulsando permetterà di condividere video di gioco in tempo reale senza dover interrompere la partita. Il focus sul social è confermato anche dall’interfaccia che è stata ridisegnata in modo da supportare Ustream e Facebook e con una attenzione particolari ai contenuti video.

 

Il cloud gaming 
L’altra novità attesa era legata al cloud gaming. A luglio lo stesso Ceo di Sony Kaz Hirai aveva fortissimamente voluto uno specialista di questa tecnologia, Gaikai pagandola 380 milioni di dollari. E’ stato proprio il numero uno di Gaikai David Perry a spiegare “remote play” la feature che permetterà di giocare in streaming sugli schermi di Ps Vita via Wi-fi mantengo la stessa qualità di gioco della Ps4. Giocare in streaming significa affidare a server esterni l’hardware per far girare i videogiochi. I software stanno sulla “nuvola” e grazie alla banda larga si connettono con device meno potenti. In questo modo si elimina la necessità di avere macchine con hardware dedicato, ci pensa la nuvola a fare i calcoli. Come ha spiegato Perry l’obiettivo è portare tutti i giochi Ps4 su Ps Vita ma anche su smaprtphone e telefonini. In questo Sony può portare esperienze di gioco sofisticate su telefonini, tablet e smartphone che prima non avevano i requisiti tecnici sufficienti. Questa tecnologia potrebbe essere usata sulla Ps4 4 per emulare i titoli delle precedenti generazioni di console, risparmiando così i costi per rendere la macchina retrocompatibile.

L’hardware 
Sulla console l’architetto Mark Cerny si è limitato a rivelare che Ps4 sarà basato una architettura con processore x86, avrà un disco rigido, le Gpu e 8 GB di Ram. Nessuna informazione sul tipo di processore (i rumors indicavano un Amd). Certamente i video dei giochi mostrati suggeriscono prestazioni grafiche di gran lunga superiori a quelle della Ps3. David Cage di Quantic Dream si è lasciato sfuggire che la potenza della console consentirà i muovere in tempo reale 30mila poligoni (il gioco Heavy Rain ne utilizzava 15mila).

La console-piattaforma
Ma al di là delle specifiche tecniche che verranno rivelate nei prossimi appuntamenti (probabilmente già a partire dall’E3 di Los Angeles a giugno) i manager di Sony hanno più riprese sottolineato che il salotto non è più il centro dell’intrattenimento. Streaming e video-sharing sono probabilmente due aspetti di un disegno più grande che punta a far convergere su Playstation non solo la console portatile Ps Vita ma anche smartphone e telefonini. “Ps4 – ha ricordato Andrew House – è prima di tutto una piattaforma costruita per e con gli sviluppatori per sperimentare nuovi modelli di business come free play e i giochi ad episodi”. In altre parole, paradossalmente Sony non vuole limitarsi al mercato delle console ma allungare le mani sul crescente business dei gaming mobile. Una scelta pragmatica ma del resto, Ps4 nasce così, concreta e realista. Nessun salto nel buio, nessuna fuga in avanti all’inseguimento di nuove forme di intrattenimento. I tempi per le rivoluzioni forse sono finiti.

4 pensieri riguardo “Sony presenta Playstation 4, arriva a Natale. Più social e in streaming

  1. I simply want to mention I am just very new to blogging and absolutely savored this page. Very likely I’m going to bookmark your site . You surely have terrific posts. Bless you for sharing your web-site.

  2. I am curious to find out what blog system you are working
    with? I’m having some minor security issues with my latest website and I’d
    like to find something more safeguarded. Do you have any recommendations?

Ehy ! :) se hai trovato interessante il nostro articolo o hai qualche opinione non esitare a COMMENTARE! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...