Colin McRae: Dirt 2 Mac Download Italiano [VIDEO GUIDA]

IL VIDEO E’ SOLO ED ESCLUSIVAMENTE A SCOPO INFORMATIVO, NON MI ASSUMO ALCUNA RESPONSABILITA’ DELL’UTILIZZO CHE POTRESTE FARE DEL MATERIALE FORNITOVI QUI SOTTO. TUTTO IL MATERIALE DA ME FORNITO IN QUALSIASI ALTRO VIDEO CHE POSSA ESSERE FRAINTESO COME VIDEO A CONTENUTO ILLEGALE NON MI APPARTIENE.

download images

DOPO ACCURATE RICERCHE SONO ARRIVATO ALLA CONCLUSIONE CHE LA CONDIVISIONE DI MATERIALE PIRATA NON PROPRIO, NON E’ UNA PRATICA ILLEGALE, INFATTI E’ CONCESSA DA YOUTUBE!
TUTTI I SOFTWARE DA ME ILLUSTRATI E SCARICATI IN MANIERA ILLEGALE SONO POI STATI COMPRATI CON LA CONSEGUENTE DISINSTALLAZIONE DELLA VERSIONE PIRATA!
DETTO QUESTO E CHIARITA LA SITUAZIONE, BUONA VISIONE.

[INFO GUIDA, LINK DOWNLOAD]

File torrent Dirt 2+Patch (Ora non scaricherete più un file Torrent ma un file di testo contenente il link magnet da inserire in uTorrent):http://www.mediafire.com/?hn1n6157l6y…

Crack: http://www.mediafire.com/?s4vzy8rlhvb…

colin-mcrae-dirt-2-07-700x393

INFO GIOCO: colin

video realizzato da: MartePietro

Come installare Flash Player su iPad

installare Flash Player su iPad

Nel seguente articolo, cercheremo di spiegavi come fare ad installare Flash Player su iPad, soffermandoci su come il suddetto programma possa rivelarsi estremamente utile a tutti coloro che necessitino di incrementare le potenzialità del proprio tablet.
Plug-in per browser multipiattaforma davvero molto funzionale, Adope Flash Player è infatti praticamente indispensabile per chiunque si trovi ad utilizzare un dispositivo con connessione ad internet. Fino a pochissimo tempo fa, però, non era semplice (o meglio possibile) da utilizzare su dispositivi Apple.
Come per gli iPhone, 3G/ 3GS/ 4/ 4S e 5, e come per gli iPod Touch di ultima generazione (a partire dalla terza), anche per quanto riguardava i tablet, non era difatti consentita la possibilità di installare Flash Player su iPad. Oggi, invece (ed è il caso di dire “finalmente”), tale eventualità diviene realizzabile.
Vediamo di seguito come fare!
Continuate a leggere e scoprirete come installare Flash Player su iPad.

iPad mini Air

Un plug-in indispensabile: come e perché installare Flash Player su iPad

Prima di passare a descrivere come fare ad installare Flash Player su iPad, ci sembra doveroso spendere qualche parola raccontandovi come mai possedere tale plug-in sul proprio dispositivo mobile sia una cosa estremamente necessaria. Ideato e progettato da Adobe, Flash Player è un software che permette la visualizzazione di innumerevoli contenuti interattivi presenti nel Web. Per tali motivi, dunque, è assolutamente innegabile come Flash Player sia fortemente indispensabile se si desidera navigare senza problemi e senza alcuna interferenza di sorta. Del resto, come possiamo leggere anche dal sito internet ufficiale del software, esso risulta installato sul 98% dei PC di tutto il mondo.
Periodicamente, poi, Adobe mette a disposizione degli utenti determinati ed indispensabili aggiornamenti. In maniera del tutto automatica, sarete informati della disponibilità di tali nuove versioni del plug-in.
Ma vediamo ora, di seguito nel nostro articolo, come fare ad installare Flash Player su iPad!

installare Flash Player su iPad

Ecco come fare a installare Flash Player su iPad

La procedura per installare Flash Player su iPad prevede la connessione, fino alla fine dell’iter che stiamo per descrivervi, del dispositivo tablet alla rete internet (sia tramite Wi-Fi che 3G).
Dopo aver dunque provveduto a tale indispensabile procedura, aprite Cydia dal vostro iPad (o anche dall’iPad mini). Nel Tab Manage, scegliete l’opzione Sources. Da qui, cliccate su Edit e successivamente su Add. Nella barra degli indirizzi scrivete l’indirizzo http://repo.benm.at e poi cliccate su Add Source. Fatto ciò, recatevi nel Tab Search e inserite manualmente la parola Frash. Da tale ricerca appariranno determinati risultati. Scegliete il primo e installatelo. Riavviate l’iPad, selezionare la scritta Flash e lanciate il plug-in. Come avrete avuto modo di notare, installare Flash Player su iPad sarà cosa più semplice a farsi che a dirsi!

installare Flash Player su iPad

UN ALTRA GUIDA : FUNZIONANTE AL 100×100

[GUIDA] iCloud Keychain su Safari – creare password

                Come creare una password sicura utilizzando iCloud Keychain su Safari 
icloud

Un’ottima password sicura è composta da lettere (maiuscole e minuscole), numeri, caratteri speciali ed ha una certa lunghezza (minimo 6/8 caratteri). Il vero problema è la difficoltà nel ricordare le varie password per ogni sito che si visita, ma coniCloud Keychain, la funzionalità introdotta con il nuovo update di iOS 7, non sarà più necessario svenarsi per ricordarle.

iCloud Keychain sincronizza le vostre password attraverso il vostro dispositivo iOS e Mac e dispone di una comoda funzione che genera automaticamente password complesse e sicure. Ecco come si genera una password in Safari tramite questa nuova funzione di iCloud:

  • Andate in Impostazioni > iCloud > Portachiavi ed assicuratevi che la funzione sia abilitata.

Abilita portachiavi

  • Ora aprite Safari e visitate il sito nel quale volete registrarvi. Immettete le informazioni necessarie per compilare il modulo di iscrizione e, una volta arrivati nel campo della password, verrà visualizzato un pulsante sopra la tastiera con scritto “Suggerisci password“.

Suggerisi password

  • Cliccando “Suggerisci password” verrà creata automaticamente una password sicura. A quel punto, se la password vi soddisfa, cliccando su “Usa password suggerita” la confermerete. La prossima volta che accederete a tale sito web, Safari inserirà automaticamente la password generata in precedenza. La password sarà sincronizzata su tutti i dispositivi Apple.

Password suggerita

Nota. E’ possibile che alcuni siti web non consentono di suggerire la password.

Non suggerisci

Per ovviare tale problema basta andare in Impostazioni > Safari > Password e rimpimento autom. ed abilitare la funzione Consenti Sempre.

Per visualizzare invece le password salvate grazie alla funzione iCloud Keychainbasterà andare in Impostazioni > Safari > Password e rimpimento autom. > Password salvate.

[GUIDA] : Come scaricare il nuovo iWork 2013 perfettamente compatibile con OSX Mavericks, Gratuitamente per Mac e in ITALIANO

Screenshot 2013-10-27 10.42.47

 

iwork

 

 

(il pacchetto comprende Pages 5.0, Keynote 6.0 e Numbers 3.0)

Download iWork 2013 – Ottobre 2013 (all languages):
https://mega.co.nz/#!fY8xzYYA!aU-UVW1…

per scaricare iWORK 09

—–> GUIDA <—–

iwork_icon_bin_smaple

un video di MrLiooopold

GUIDA: Come migliorare Velocità e Batteria di iOS 7 (7.0.3) [VIDEO]

Questo video farà molto contenti i possessori dei meno recenti iDevice; Funziona realmente! Provato su iPhone 5, iPhone 4, iPad 4 , iPad 3

[PRO]

GUIDA FACILISSIMA 

In seguito a questa guida troverete delle reali migliorie del dispositivo nell’aprire le applicazioni, nel multitasking e sopratutto la batteria durerà qualche oretta in più! 

[CONTRO]

Non avrete a disposizione alcune animazioni ed essere più selettvi in quello che si fa con il nostro iDevice ES: non ricevere le notifiche da tutte le app, non scaricare in automatico musiche video ecc

 

 

un video di  MrLiooopold

[GUIDA] Eliminare partizioni su Mac OSX (tutti) senza formattare tutto

Guida di Sebastiano Bazzanella

Dovete cancellare delle partizioni dal vostro Leopard, Tiger, SnowLeopard,  Lion, MountainLion o mavericks? Magari volete anche aggiungere lo spazio liberato nella partizione primaria?

disco_partizioni.gif  700×640

Niente paura NON E’ NECESSARIO FORMATTARE TUTTO come ho letto su moltissimi forum.

La soluzione è molto più semplice e non è necessario installare software aggiuntivi.

Basta aprire il programma “Utility disco“, selezionare il disco principale, cliccare su partiziona, selezionare la partizione che si vuole eliminare e cliccare sul tasto “-” (meno). Una volta eliminata basta trascinare l’angolo in basso a destra della partizione che si vuole ingrandire per occupare lo spazio liberato.

Unisci e Cancella i contatti duplicati di Rubrica Indirizzi

Le voci duplicate in Rubrica Indirizzi si verificano con una certa regolarità, per esempio perché un contatto ha cambiato un indirizzo email, il numero di telefono, nome, o solo perché, per sbaglio, qualcuno è stato inserito due volte nella vostra lista contatti. Col vostro Mac, l’applicazione Rubrica Indirizzi rende molto facile unire questi contatti duplicati e quindi automaticamente rimuovere le voci doppie, partendo da un elenco disordinato di contatti.
Prima di iniziare, se avete un iPhone o un iPad vi consiglio di avere la rubrica già sincronizzata con il Mac e di fare un backup in modo di lavorare con l’elenco dei contatti più recente.

Aprite l’applicazione “Rubrica Indirizzi” e nella barra dei menu andate in “Scheda”, ora selezionate “Cerca i duplicati…” per ottenere un rapporto del numero di duplicati trovati, quindi fate clic su “Unisci” se desiderate unire i contatti  cancellando così le voci duplicate.

Inviare file via bluetooth da Android a Mac OS

Inviare file via bluetooth a Mac OS

Inviare file via bluetooth con Android non è ancora l’operazione più facile possibile e lo è ancora meno se avete un computer con Mac OS e non avete mai inviato file via bluetooth.

Vediamo insieme come abilitare Mac OS per ricevere file via bluetooth da Android (o da qualsiasi altro dispositivo non ancora accoppiato).

  1. Su ciascun Mac basato su Mac OS X 10.5, dal menu Apple, seleziona Preferenze di Sistema.
  2. Dal menu Vista, seleziona Condivisione.
  3. Tramite clic, seleziona la casella “Attiva” accanto a Condivisione Bluetooth.
  4. Chiudi la finestra delle preferenze di condivisione.

Semplice no?

VIA: http://www.androidworld.it/

Downgrade da iOS 7 Beta a iOS 6.1.4

Se qualcosa non è andata a buon fine, o più semplicemente non vi trovate bene con iOS 7 a causa di eventuali bug o crash inaspettati, potete sempre ripristinare il vostro dispositivo ad iOS 6.1.4
  • Mettete il vostro dispositivo in DFU Mode.

(per entrare in DFU, tenere premuto il tasto power + il tasto home per 13 secondi, togliere il dito dal tasto power e lasciare premuto il tasto home per altri 10 secondi)

  • Collegate il dispositivo ad iTunes.
  • Cliccate su verifica aggiornamenti (NON premere Alt o Shift).
  • iTunes segnalerà come ultimo firmware iOS 6.1.4, accettate e ripristinate.
  • Fine.

Rilasciato iOS 7 Beta 2: disponibili i link per il download

 In occasione del rilascio della SecondaBeta iOS7, avvenuto nel corso delle ultime ore, vi proponiamo di seguito i link per il download delle varie versioni disponibili.

Come di consueto siamo felici di potervi offrire, quanto più velocemente possibile, i link diretti e in mirror per il download dell’ultima versione Beta di iOS 7 che vi ricordiamo vede finalmente disponibili anche le versioni per iPad ed iPad Mini.

Vi ricordiamo, come specificato più volte anche durante il nostro BiteCast #6, che la quasi totalità degli utenti che dovesse decidere di installare iOS 7 perderà, di fatto, i privilegi offerti dal jailbreak di iOS 6 in quanto non potrà effettuare il downgrade verso una versione di iOS 6 compatibile con il jailbreak.

Attualmente i soli possessori di iPhone 4, previa verifica dei certificati SHSH e degli APTicket salvati, potranno effettuare il dowgrade da iOS 7 Beta ad iOS 6.1.2 per poter così effettuare il jailbreak.

N.B. Per coloro i quali non sapessero come gestire un file DMG suggeriamo l’utilizzo dei File IPSW, disponibili a breve, oppure l’utilizzo dell’utility 7ZIP per gli utenti Windows.

tutti i link per il downlaod di iOS 7 si trovano nel PDF sottostante 

PDF DOWNLOAD iOS / BETA

[Mac] Photoshop Cs6 Extended + Crack [ITA]

 

Photoshop

Questa guida è valida soltanto per Mac

Procedimento:

Dal sito ufficiale scaricate la versione di prova del programma (Download). Aperta la pagina cliccate su “SCARICA ORA”. Fatto ciò partirà l’Adobe Assistant che guiderà il download. Vi servirà un account Adobe per procedere al Download. Scaricati i pacchetti di Photoshop partirà l’ installazione. Installate il programma come versione di prova. Scaricate il crack (Download). Copiate questo archivio inapplicazioni > adobe photoshop cs6 > Apri nel finder >tasto destro su photoshop mostra contenuto > contents > frameworks > e qui incollate e sostituite il file.
Fatto questo potete avviare il vostro programma Photoshop CS6 craccato  e completamente funzionante senza alcuna limitazione.

Per qualsiasi problema commentate qui sotto.

N.b. La guida è solo a scopo informativo e non ci assumiamo la responsabilità di usi illegali che ne possono derivare.

VIA: NEWS & DIVERTIMENTI

 

GIOCHI PER MAC A PAGAMENTO GRATIS!!!, GRAZIE ALLE NOSTRE GUIDE.

gta download Race-Driver-GRID appzapper-copy1 CleanMyMac-new-icon PS_4_logo-638x425 mzl.cictkyzw.800x500-75 f12012 Camion Euro-Truck-Simulator-2-review-thumb-large

TRUCCHI MAC OSX

Alcuni trucchi e funzionalità che non tutti conoscono….

Audio

La modifica del volume è accompagnata dal caratteristico “Pop“. Ma se volete cambiare il volume senza disturbare? Premete Shift (Maiuscolo) mentre usate i tasti per aumentare o diminuire: silenzierà il “Pop“.
Volete modificare il volume con maggior precisione? Option + Shift + tasti volume: ogni tacca verrà suddivisa in quarti ulteriori.
Applicazioni.
images (1) mac-volume-low2
Dovete salvare il file creato ma non ricordate dove sta quella cartella particolare? Andate sul campo di ricerca presente in ogni finestra di apertura e chiusura e cercate la cartella. Troverete immediatamente la posizione adatta per il vostro file.
Combinare selezioni: mentre selezionate, in quasi tutte le applicazioni Cocoa premendo Command ottenete la selezione discontinua di elementi. Funziona anche con il testo!
Nelle applicazioni Cocoa, selezionando una parola e premendo Command + Control + D appare un menu con la definizione di Dizionario. Dizionario è solo in inglese, quindi non troverà parole nella nostra lingua, ma è molto comodo quando navigate in internet.
Mantenendo premuto Command + Control e spostando il cursore, per avere altre definizioni.

Finder

Aprire le applicazioni minimizzate: Command+tab fino a raggiungere l’applicazione, premere Option e rilasciare Command.
Barra del percorso al massimo livello: oltre che mostrare la posizione, si può usare per trascinare file nelle cartelle del percorso. Doppio click su un elemento del percorso e questo viene aperto.
Animazioni lente. Premete Shift quando riducete una finestra nella Dock, attivate Exposè, Spaces, cliccate su uno Stack o aprite la Dashboard. L’animazione verrà visualizzata rallentata.
Contraete iTunes nella Dock quando è in modalità CoverFlow: visualizzerà il passaggio tra un album e l’altro.
In modalità Spaces, se pre

mete C le finestre delle applicazioni verranno raccolte in un solo spazio. Ri-premendolo, vengono rimesse negli spazi di provenienza.

Finder
Volete raggiungere la cartella Applicazioni senza muovere il mouse? Command + Shift + A ed arrivate a destinazione.
Come raggiungere le preferenze di sistema usando solo la tastiera? Premete Option e i controlli di luminosità e volume, per accedere ai pannelli delle preferenze di Monitor e Suono, rispettivamente.
Aggiungere elementi alla sidebar del Finder? Ok, potete trascinarceli, ma selezionandoli e premendo Command + T li manderete nella barra laterale senza muovere il mouse.
Command + Option + Control + T allarga o restringe la dimensione della barra laterale.
Trascinare una foto sull’icona di iPhoto comporta l’aggiunta della foto alla libreria. Trascinarla sull’icona premendo Option, consente di scegliere la libreria in cui importarla, creandone eventualmente una nuova.

Mail

Dovete spedire un file per email? Trascinatelo sull’icona di Mail.app nella Dock, per creare un nuovo messaggio con il file allegato.
Copia carbone nascosta: il modo più veloce per attivare il campo CCN?⌘+⌥+B
Dovete aumentare o diminuire il livello di citazione in Mail? ⌘+’ aumenta,⌘+⌥+’ diminuisce.
A proposito di citazioni, se dovete citare un pezzo di una email, selezionatelo nell’originale e cliccate su rispondi: la parte interessata verrà citata automaticamente.
Sempre sul rispondi: doppio click su un messaggio nella lista premendo⌥ e risponderete a quel messaggio (invece che aprirlo).

mail
Non volete più che l’auto-completamento di Mail vi suggerisca certi destinatari? Andate sul menu Finestra > Destinatari precedenti e cancellate i destinatari che non volete vengano più suggeriti.
Firme casuali. Usate la firma in Mail.app? Vorreste usarne più di una e lasciare che sia il programma a scegliere quale mettere? Basta che andiate su Preferenze di Mail, nel pannello Firme e, in uno degli account impostati, selezionate In ordine casuale nel menu a tendina “Scegli firma”.

Screenshot

Le combo tastiera per gli screenshot dello schermo sono: ⌘+⇧+3 per l’intero schermo.

screenshot


⌘+⇧+4 perché il puntatore diventi una croce con cui selezionare un’area.
⌘+⇧+4+Spazio perché il puntatore diventi una fotocamera con cui selezionare la singola finestra sullo schermo.
Volete anche il puntatore incluso nello screenshot? Aprite Istantanea (Applicazioni > Utility > Istantanea.app) e nelle preferenze scegliete il tipo di puntatore che volete includere nell’immagine.
Scatto dello schermo con timer? Sempre da Istantanea: ⌘+⇧+Z.
Spotlight

Spotlight in Leopard dovrebbe cercare anche nelle testi delle canzoni (se li avete inclusi). Dovrebbe: a voi funziona?
⌘+Spazio attiva Spotlight, ↩ apre l’elemento trovato, ⌘+↩ apre la cartella che contiene l’elemento trovato
⌘+↓ o ⌘+↑ sposta la selezione della ricerca tra le varie categorie (attenzione: se Spaces è attivo sulle stesse shortcut, prende il sopravvento lui)
Potete cercare anche tutti i file modificati prima di una certa data, basta scrivere nella ricerca: modified:<=MM/DD/YY con MM mese DD giorno YY anno.
Rubrica indirizzi

Volete sapere a quali gruppi appartengono i contatti? Premete ⌥selezionando un contatto ed il gruppo corrispondente viene evidenziato in giallo.

Finder

Non muovere un dito (sul mouse). Il Mac è perfettamente utilizzabile anche senza usare il mouse, basta ricordare qualche semplice shortcut da tastiera:
Attivare l’accesso totale da tastiera: fn + ⌃ + F7. L’accesso totale consente di spostarsi tra tutti i controlli, riquadri testo, tasti nei pannelli di conferma utilizzando il tasto tabulatore (⇥).

Muovendosi con il tabulatore, vengono selezionati con un contorno azzurrino esterno i tasti. Per confermare la selezione esterna premere la barra spaziatrice, per confermare la selezione azzurra interna, premere invio.
Selezionare il menu Mela: fn + ⌃ + F2. Una volta selezionato, ci si può muovere con le frecce per aprire o spostare di menu.
Attivare la Dock: fn + ⌃ + F3. Viene selezionato un elemento della Dock, quindi con le frecce ci si può muovere avanti o indietro (la Dock è “circolare”, arrivati in fondo riparte dal Finder).
Muovendosi con le frecce sulla Dock, selezionato l’elemento che interessa, con le frecce su e giù si apre il menu dell’elemento.
Spegnere lo schermo. Volete spegnere al volo lo schermo del vostro portatile? ⌃ + ⇧ + ⏏ e lo schermo diventerà buio. Toccando un tasto o muovendo il mouse, si riaccenderà.
Volete fare uno scherzo al vostro collega o a un familiare? Premete i tasti⌃ + ⌥ + ⌘ + 8 e vedete cosa succede! Se lo unite alla combinazione al punto precedente, siete sicuri che l’effetto sorpresa sarà massimo! Ripremete la stessa combinazione per tornare alla normalità.
Nel Finder potete muovervi in ordine alfabetico tra un elemento e l’altro premendo ⇥. ⇧ + ⇥ sposta la selezione in senso opposto (da destra a sinistra).
Calcolatrice.

Passare tra una modalità e l’altra? ⌘ + 1 per la base, ⌘ + 2 per la scientifica e ⌘ + 3 per la modalità programmatore. Una piccola chicca: se andate sul menu Finestra > Zoom, Calcolatrice.app passerà tra una modalità e la successiva, in ordine.
Photo Boot.

L’applicazione per fare foto e brevi filmati con effetti in tempo reale propone un timer ed un “flash” illuminando lo schermo. Ma se volessimo eliminare i due effetti e semplicemente scattare?

⌥ + click sul tasto per scattare fa la foto senza il timer.
⇧ + click sul tasto per scattare fa la foto senza il flash.
⌥ + ⇧ + click sul tasto per scattare elimina entrambe le opzioni e scatta immediatamente.

Terminale

Obbligare Safari ad aprire i link sempre in un nuovo tab: defaults write com.apple.Safari TargetedClicksCreateTabs -bool true (mettere false alla fine riporta le cose al comportamento predefinito di Safari)
Attivare l’inspector in Safari: defaults write com.apple.Safari WebKitDeveloperExtras -bool true
Aprire più istanze della stessa applicazione (non funziona con tutte): open -n /Applications/Safari.app
Cestino.

Stufi di confermare l’eliminazione dei file? ⌘+⌥+⇧+⌫ e il cestino verrà svuotato senza chiedere nulla.
Volete eliminare i file dal cestino senza la possibilità che siano recuperati? Andate su Finder > Vuota il Cestino in modalità sicura.
Sapere cosa avete buttato. Non potete aprire un file dal cestino, ma potete vederne l’anteprima con QuickLook, così potete controllare che il pdf cestinato non sia la relazione su cui avete lavorato tutta la notte, ma la sua bozza non aggiornata.

File

Volete forzare un file ad essere aperto con una applicazione? Ok, tasto secondario sul file, Apri con. Ma per fare ancora più velocemente? Se l’applicazione è aperta, trascinate semplicemente il file sull’icona nella Dock.
Documenti Word.. senza Word! Non avete bisogno di programmi Microsoft per gestire i formati proprietari che vi passano colleghi ed amici. Senza arrivare a Pages e NeoOffice, basta il “semplice” TextEdit. Risalva anche nel formato di M$, ma fatevi un favore: rispondete con un Rtf, se proprio il testo semplice non può bastare!
Pdf: a proposito di formati di file testuali, per selezionare parti di testo su colonne, premete ⌥ mentre trascinate il cursore.

Effetti speciali

Avete installato i Developer Tools? Nella cartella Developer > Applications > Core Image Fun House trovate tantissimi effetti da applicare sulle vostre immagini.
Nella cartella delle Applications dei Developer Tools, trovate decine di applicazioni interessanti, come l’editor di icone per crearvi le vostre personalizzate, l’iSync Plug-in Maker per creare i plug-in di connessione per cellulari non supportati ed il FileMerge con cui andare a confrontare due file di testo, oltre a tanti altri tool di supporto.

Psicologa

Ogni Mac ha Eliza, la psicologa integrata in Terminale. Avete un problema esistenziale? Chiacchieratene con lei, in inglese: aprite Terminale, scrivete emacs, premete ⇧+⎋, digitate xdoctor e voilà, la vostra psicologa personale.

Scrivania

Cambiare lo sfondo del desktop: potete farlo in automatico, ogni tot di tempo, anche in ordine casuale. Andate su Preferenze di Sistema > Scrivania e Salvaschermo e impostate i parametri in basso, tra distanza temporale e casualità.
Liberare lo sfondo: volete far sparire le icone dallo schermo? Andate su Finder > Esci da Finder, per vedere libero lo sfondo dalle icone sulla scrivania.
Stufi di vedere la barra in trasparenza (come se ne può essere stufi?): Preferenze di Sistema > Scrivania e Salvaschermo, deselezionate Barra dei menu traslucida.
Spegnere il Mac.

Spegnere senza passare dal via? ⌘+⌥+⌃+⏏ e lo spegnimento è immediato (no, non vi chiederà conferma trenta volte, non è Windows.)

Voce

Il vostro Mac parla. Se non ve ne siete ancora accorti, selezionate del testo in un’applicazione e cliccate sul nome dell’applicazione, quindi andate di Servizi > Voce > Inizia riproduzione. Le voci purtroppo sono solo in inglese, quindi per noi è molto utile più che altro per sentire la pronuncia di una parola che non conosciamo.
Il vostro Mac, canta. Aprite il Terminale e copiate questo codice: say -v Cellos “This is something very cool very cool very cool this is something very cool that every Mac can do”

AGGIORNATO:   (c’è anche la voce in italiano) scusaste

ARTICOLO DI SEBASTIANO BAZZANELLA

Hackintosh: La guida completa per installare OS X su qualsiasi PC Intel-Based

mac

Fare una precisazione ad inizio articolo, prima di addentrarci in argomentazioni più o meno tecniche, è doveroso. Non tutti i nostri lettori, infatti, conosceranno il termineHackintosh, un modo come un altro per definire un computer che non sia un Mac, con a bordo il sistema operativo desktop made in Cupertino.

La procedura è possibile grazie ad alcuni tool presenti sul sito ufficiale ditonymacx86,una community indipendente che da sempre si occupa della realizzazione di software atti a questo scopo.

Ma com’è possibile installare OS X su un PC non Mac

? Dopo il lontano giugno 2005, quando al Worldwide Developers Conference Apple annunciò il passaggio dai processori PowerPC a quelli Intel, si è resa pressoché nulla la differenza tra un personal computerMac ed uno IBM compatibile x86. [fonte Wikipedia]

Ora è arrivato il momento di capire come sia possibile installare OS X Mountain Lion sul nostro PC con processore Intel. Vediamolo in dettaglio come fare e quali sono i requisiti indispensabili leggendo l’intera guida:

Fare musica con il computer: quali programmi mi servono?

Quella dell’informatica applicata alla musica è un’industria ipertrofica, che sforna nuovi prodotti quasi ogni giorno e nella quale la libera concorrenza dà frutti dolcissimi: i software migliorano, i prezzi si abbassano.

Di questo desiderabile stato di cose gode il musicista, che sguazza da tempo in un’offerta sterminata di sequencer, virtual synth, amp emulator, campionatori, editor audio e altre sublimi diavolerie. Ed è ormai cosa comune trovare programmi fantastici a prezzi di saldo.

L’esempio più fragoroso è Logic Studio (ex Logic Pro, il gioiello di Emagic comprato da Apple nel 2002), che nel passaggio dalla versione 7 alla 8 decuplicò la dotazione e la qualità tecnologica e dimezzò il prezzo (e perse l’odiosa protezione con la dongle key, che costringeve gli utenti a sacrificare una preziosa porta USB durante l’uso).

Andiamo quindi a dare un’occhiata alle meraviglie di cui il musicista 2.0 può servirsi per suonare, registrare, appuntare idee, mixare, editare e masterizzare la propria musica. Facciamo però una premessa: per usare la maggior parte del software che passeremo in rassegna è necessario un computer abbastanza potente (soprattutto per evitare, maneggiando file audio, il problema della latenza) e un’interfaccia audio esterna di buona qualità. Hai tutto? Sì? Allora è il momento di costruire la DAW (Digital Audio Workstation) dei tuoi sogni.

Il sequencer

È il cuore della postazione del musicista digitale che vuole creare musica con il PC o col Mac. Un sequencer è una raccolta di strumenti che servono a registrare musica, editarla, mixarla ed esportarla. Pro Tools è il primo nome della categoria che viene alla mente, ma esistono molti altri pezzi da 90. Innanzitutto c’è Logic Studio, che offre decine di strumenti di qualità top e librerie di campioni da mille e una nota. Il difetto che di solito gli si riconosce è una certa farraginosità, soprattutto nel reparto MIDI. Questo vuol dire che prima di riuscire ad usarlo con cognizione di causa bisogna passarci un po’ di tempo. Ne esiste anche una versione light, Logic Express, che costa ancora meno e ne condivide il “motore interno” e parte degli strumenti. In realtà di light ha poco, visto che è più che sufficiente per qualunque utente semi-pro.

Ableton Live

Ableton Live (disponibile per PC Windows e per Mac) è invece un sequencer con caratteristiche tutte sue. In molti (tra cui io, che lo uso da molti anni) lo considerano un vero e proprio strumento musicale. Oltre alle caratteristiche del sequencer classico ha una serie di feature e di strumenti che lo rendono un perfetto strumento per suonare dal vivo e per comporre.

L’interfaccia di Live è totalmente 2D, il che risparmia tanto lavoro grafico ai processori del computer che possono dedicarsi a ciò che conta: il suono. Oltre ad avere in dotazione una gran quantità di campionatori, synth ed effetti professionali (il termine è abusato, ma è di questo che si tratta), Ableton Live è facile da usare, ed è il miglior alleato della creatività.

Se devi prendere appunti, provare 20 arrangiamenti diversi per un ritornello, cambiare tempo o pitch a una traccia o a un’intera canzone, puoi farlo in pochi click. Live è uno strumento essenziale per qualunque musicista, dal rocker allo sperimentatore elettronico passando per il jazzista e il cantautore, ma per i DJ è addirittura imprescindibile. Prova a dare un’occhiata ai palchi dei disk jockey: ci troverai sempre un Mac e Ableton Live. Ci puoi scommettere. La demo del programma dura 30 giorni e non ha limitazioni. Non ha senso perdersela.

Se sei più orientato verso sequencer tradizionali potresti provare Adobe Audition (disponibile anche per Mac), che è un buon compromesso tra immediatezza d’uso, qualità della dotazione ed usabilità. In alternativa c’è REAPER (per PC Windows a 32 bit e a 64 bit e anche per Mac), che sta facendo passi avanti versione dopo versione e a cui fa piacere dare una chance.

FL Studio

Infine, se hai una vocazione dance, FL Studio (un tempo conosciuto come Fruity Loops) potrebbe fare per te. In realtà il programma è ormai un sequencer tout-court, ma la filosofia che ne sta alla base lo rende particolarmente adatto alla scrittura e all’arrangiamento di musica da discoteca.

Amp simulator ed effetti per chitarra e basso

Un tempo per ottenere il suono di una Les Paul attaccata ad un JCM 800 dovevi avere una Gibson Les Paul e un Marshall JCM 800. Il che vuol dire: un sacco di soldi. Se poi volevi gingillarti con effetti analogici degni della tua chitarra e della tua testata e cassa dovevi comprare pedali esoterici costosi (e non sto parlando dei Boss, ma di Fulltone, T-Rex e pedali di boutique vari), ed erano altre stangate al portafogli. Oggi invece ampli, cabinet, effetti, microfoni sono diligentemente emulati tramite algoritmi sofisticatissimi, che ti permettono di avere nel computer una strumentazione da centinaia di migliaia di euro.

La israeliana Waves ha fatto un buon lavoro con GTR3 (25 amplificatori per chitarra, 7 per basso, 29 casse passive, 26 stomp box, tutti blasonatissimi), e l’italiana IK Multimedia ha fatto meglio con AmpliTube, di cui esistono ormai tante versioni “a tema” tra cui AmpliTube Jimi Hedrix, AmpliTube Metal e AmpliTube Fender. Acquistando un apposito adattatore (lo Stealth Plug) puoi anche usare la versione di AmpliTube per iPhone e iPad, sorprendentemente efficaci. Questo gioiellino tricolore è docile con le risorse di sistema ed ha una palette di suoni distorti tra i migliori in circolazione, ed è flessibilissimo.

Guitar Rig

Al vertice della categoria, però, c’è ancora Guitar Rig della tedesca Native Instruments, una software house che produce ogni sorta di strumento virtuale e che, puntualmente, stabilisce gli standard della categoria. Il pacchetto è talmente vasto da far girare la testa: decine di ampli, effetti rack, cabinet storiche di cui puoi scegliere le dimensioni dei coni e della cassa, splitter del segnale che consentono catene di effetti in parallelo e ogni sorta di ben di Dio tutto racchiuso in un’interfaccia bellissima.

La dotazione è generosa anche per i bassisti, anche se per loro il miglior software per ora resta Ampeg SVX della IK Multimedia, che emula, appunto, una serie sterminata di classici amplificatori e casse della storica Ampeg, un marchio americano che ha fatto la fortuna di schiere di bassisti rock negli ultimi 60 anni.

Synth virtuali

Che emulino vecchi sintetizzatori vintage classici (Moog, Fender Rhodes, Wurlitzer, organo Hammond…) o che siano proiettati verso il futuro più remoto, i synth sono una risorsa per tutti i musicisti. Tramite controller MIDI (ad esempio quelli della M-Audio , recentemente acquisita da Avid) hai infatti a disposizione una palette di suoni infinita. Un buon investimento per chi desidera una collezione di synth, campionatori, drum machine ed effetti assortiti di grande qualità ad un prezzo ragionevole, la svedese Propellerheads offre un programma che è diventato uno standard del settore: Reason.

Reason

Il bello di quest’applicazione modulare è l’elasticità: cliccando sul tasto Tab del computer hai infatti a disposizione la parte posteriore di tutti i moduli del tuo rack, decine di input ed output  che puoi connettere come ti va con dei cavi jack virtuali. Hai presente Keith Emerson e il suo gigantesco Moog? Ecco, Reason è una cosa del genere. Insomma: divertimento assicurato, e suoni di questo e dell’altro mondo.

Massive

Se vuoi un sintetizzatore singolo ma dalla potenza devastante potresti invece provare Massive, una miniera di suoni moderni di cui hai il pieno controllo, e che vanno da bassi sintetici poderosi a pad soffici ed aerei passando per lead di ogni fattura. Come spesso accade per i virtual synth, c’è tanto la versione stand-alone quanto quella in formato VSTi, AU e RTAS, che si integra nel  tuo sequencer. Un solo accorgimento: è molto esoso in termini di RAM.

E per i DJ?

Anche qui serve una premessa: per poter sfruttare i software da DJ è decisamente meglio possedere un controller specifico, possibilmente di buona qualità, come quelli prodotti dalla Hercules. Gestire l’intera interfaccia con mouse e tastiera, infatti, è decisamente complicato, praticamente impossibile. Ma per quanto riguarda il software?

Be’, anche a chi ha voglia di far ballare la gente l’informatica ha molto da proporre. Per chi muove i primi passi potrebbero essere indicati Pioneer Pro DJS o Virtual DJ, completo ma semplice desk da disk jockey in italiano, che gestisce bene tutti i formati audio classici e che è perfetto per imparare i rudimenti del mestiere.

Traktor

Una volta presa la mano, il passo quasi obbligato è Traktor, della onnipresente Native Instruments. Gli algoritmi ditime detection sono allo stato dell’arte, gli effetti integrati eccellenti e la gestione della libreria musicale pensata con intelligenza. L’interfaccia a 4 deck è bella e razionale (ma non semplice!) ed è compatibile con praticamente tutti i controller hardware in commercio.

Sibelius

Infine, per scrivere la tua musica su spartiti citiamo la scelta numero uno: Sibelius, il programma di notazione musicale professionale per compositori di ogni livello. Si integra con il sampler Reaktor, quindi (se hai tutte le librerie installate) hai a disposizione una preview mozzafiato di ciò che scrivi, fosse anche una sinfonia per 90 elementi. Davvero un bel gioco.

Guida: Formattare un Hard Disk esterno compatibile sia con Mac che con Windows

Se possedete o lavorate sia con Pc che con Mac sicuramente varie volte, dopo aver collegato un hard disk esterno, vi siete trovati di fronte a una mancanza di compatibilità con uno dei 2 sistemi.

Come possiamo fare affinchè entrambi i sistemi operativi siano compatibili con un nostro HD esterno? Guida a seguire:

Innazitutto collegate l’hard disk al vostro Mac e andate nella cartella Applicazioni->Utility->Utility Disco.

Cliccato su Utility Disco si aprirà una finestra dove ci verrà chiesto di selezionare l’Hard Disck da formattare. Possiamo scegliere il nostro HD esterno nell’elenco a sinistra.Assicuratevi di non scegliere l’HD del Mac!

Dopo aver scelto l’HD da formattare cliccare su “Inizializza” e dal menù a tendina “Formato” scegliete l’opzione MS-DOS (FAT). Cliccate infine su “Inizializza” in basso a destra (nell’immagine è cerchiato) così da avviare il processo di formattazione.

Finito il processo automatico, il vostro Hard Disk sarà formattato e verrà riconosciuto da entrambi i Sistemi: Windows e Mac!

Nota Benecon questa procedura sarà possibile spostare e gestire qualsiasi tipo di file a patto che ogni file non superi i 4gb i grandezza. Infatti se avete un unico file che supera i 4gb, non potrete spostarlo in un disco che è formattato in Fat. Se però avere 10 file che in totale sono 10gb e nessuno di questi singolarmente supera i 4gb non ci saranno problemi.

COME SCARICARE DA YOUTUBE – MUSICA-VIDEO-AUDIO (GUIDA) + (VIDEO)


youtube

OFFICIAL SITE 4KDOWNLOAD: http://www.4kdownload.com/

(PER LA MUSICA E L’AUDIO) =4K YouTube to MP3:http://sourceforge.net/projects/four-…

(PER I VIDEO) =LINK 4K Video Downloader:http://sourceforge.net/projects/four-…

MP3 descrizione : Сonvert YouTube in MP3, facile e veloce

4K YouTube to MP3 creato appositamente per estrarre l’audio da YouTube, Vimeo, Facebook e altri servizi. No Impostazioni del fastidioso, niente di superfluo. Prestiamo grande attenzione alla semplicità e usabilità. Il download è semplice e piacevole, basta copiare il link dal browser e ‘URL Incolla’ click.

E non preoccupatevi si tratta di Free YouTube to MP3 Converter e lo sarà sempre. Nessuna commissione nascosta, nessuna limitazione, nessuna registrazione. E ‘tuo per sempre!

VIDEO descrizione: Proprio video downloader, niente di superfluo

4K Video Downloader permette di scaricare video e sottotitoli da YouTube in alta qualità il più velocemente possibile al computer. Se si desidera ottenere video su iPad, iPhone e altri dispositivi, che è la vostra scelta troppo. Il download è semplice e piacevole, basta copiare il link del video dal browser e ‘URL Incolla’ click.

E non preoccupatevi è GRATIS Video Downloader e lo sarà sempre. Nessuna commissione nascosta, nessuna limitazione, nessuna registrazione. E ‘tuo per sempre!

CleanMyMac 2 Free Full + ITA Download – Torrent [VIDEO GUIDA]

SEGUIRE ATTENTAMENTE OGNI PASSAGGIO DEL VIDEO!

Download CleanMyMac 2 Craked:

-1º- http://www.mediafire.com/?ig1jd37wntpbsoj

-2º- https://mega.co.nz/#!sZhAQCbL!Swb4lj9s2E0O4OWkGTFb_20gO4hiubmGRYKEX1eIa58

Download CleanMyMac 2 – Demo ITA:

http://macpaw.com/landings/land130?ca…

Garanzia Europa o Garanzia Italia?

Ecco quali sono le differenze.

Comprare un prodotto con Garanzia Europa è di certo vantaggioso e ti fa risparmiare, ma ci sono alcuni aspetti che devi prendere in considerazione per poter comprare sereno e tranquillo. In ogni caso ti garantiamo che il prodotto che sceglierai sarà di qualità, sia che abbia Garanzia Europa, sia che abbia Garanzia Italia.
A parte alcuni produttori per i quali non c’è differenza tra prodotti marchiati Italia o Europa (Casio, Canon, Kodak, Sony, Panasonic, Sanyo e Samsung), per tutti gli altri ci sono alcuni aspetti dei quali devi tenere conto prima di procedere all’acquisto.

garanzia

Attenzione! In alcuni casi potrebbero esserci alcune piccole differenze tra Garanzia Europa ed Italia anche nel caso di prodotti appartenenti ai marchi che non dovrebbero averne. Per esempio i Televisori Samsung marchiati Europa, non godono della copertura “Pixel 0” che è applicabile ai soli prodotti Italia. Controlla sempre la scheda prodotto prima di comprare per essere sicuro del tuo acquisto.

Euro Truck Simulator 2 .TORRENT .Mac

VIDEO GUIDA QUI SOTTO:

Link Magnet/Crack/Wrapper: http://www.mediafire.com/?mohrfrdxrmf…

<script src=”http://blogger.grazia.it/images/blogger/js/badge.js?blid=0&#8243; blid=”0″ name=”grzscript”></script>

Scarica Gratis le migliori app e giochi a pagamento per iPhone, iPad e iPod Touch senza Jailbreak

 

App Store, al momento è il miglior negozio di applicazioni tra quelli per smartphones, presenta davvero una vastissima scelta di titoli per la produttività, tantissimi giochi spettacolari e un mare di utility per fare qualsiasi cosa, anche le più inutili. Mentre, ad esempio, Android Market ha dei “concorrenti” (QUI con molte offerte) autorizzati a vendere app per il suo sistema operativo ed è semplicissimo installare qualcosa senza passare dallo store ufficiale (ci siamo capiti…).App Store invece è l’unico canale per dispositivi iOS, ma in soccorso di noi utenti arriva FreeMyApps. Il sito è visibile da qualsiasi browser ma dovremo accedere dal nostro iPhone, iPad o iPod Touch per usufruire delle offerte:
  1. dovremo cliccare QUI dal nostro dispositivo iOS e ci verrà chiesto di “condividere” l’ID del nostro dispositivo, non vi spaventate serve a loro per sapere se il vostro dispositivo è idoneo al riscatto dei crediti;
  2. installato il profilo impostazioni, potremo scegliere di scaricare delle app gratuite sponsorizzate (Sponsor Apps) che ci faranno guadagnare dei crediti (minimo 75), dovremo lanciarle e tenerle attive almeno 30 secondi per il conteggio corretto dei crediti;
  3. una volta raggiunto il numero di crediti desiderato (almeno 390) potremo scaricare tantissimi titoli (Gift Apps) che attualmente si trovano nelle posizioni più alte degli App Store di tutto il mondo (come: Fruit Ninja, Cut The Rope, GTA 3, Angry Birds, SkyFire Web Browser, iMovie, Camera+, etc.);
  4. Per guadagnare più crediti potete condividere il vostro link personalizzato, ad esempio sui social network (Referring a Friend), e ogni volta che un amico scarica e lancia un’app sponsorizzata voi riceverete 50 crediti da usare per scaricare le vostre Gift Apps preferite;

I titoli sono davvero interessanti, sperando che rimangano all’altezza, FreeMyApps ci sembra un ottimo modo per risparmiare e divertirci con il meglio di App Store!

la raccolta definitiva per iTunes 11

Tips: la raccolta definitiva per iTunes 11

SaggioPodcast. In seguito al rilascio il 29 novembre molti hanno constatato come la nuova versione del player musicale made in Cupertino non sia in fin dei conti così rivoluzionaria come ci si aspettava: al di là delle modifiche a estetiche, il cuore resta sempre lo stesso, se non per qualche funzione in più (o in meno). Eccovi dunque una breve lista delle funzioni introdotte o rimosse con iTunes 11:

Up Next
Up Next è una delle princpali new entry dell’ultima release di iTunes: non è altro che una versione più leggera e migliorata del vecchio iTunes DJ. Per utilizzarla non dovremo far altro che cliccare col tasto destro su una qualsiasi canzone o album. A questo punto ci troveremo di fronte a due alternative: la prima, Riproduci succesivamente, ci permetterà di aggiungere il brano o l’album in cima alla coda di riproduzione; la seconda, Aggiungi a successivi, lo aggiungerà alla fine della coda. Importante sottolineare la possibilità di aggiungere alla coda qualsiasi selezione di brani/album, che sia una playlist, un album o perfino una selezione di brani presenti in una libreria condivisa con un altro Mac. Rispetto ad iTunes DJ è stata eliminata la possibilità di votare i brani in ascolto, in favore di un’interfaccia più rapida, pulita e sicuramente fruibile da più utenti rispetto al precursore. Attraverso il menù Up Next, posto in alto nella barra di riproduzione, sarà inoltre possibile accedere alla cronologia di tutti i brani riprodotti recentemente, fino ad un massimo di 10.

Drag and Drop
Come tutti ben saprete, la barra laterale contenente tutti i menù storici di iTunes è stata nascosta in quest’ultima versione, questo per lasciare un maggiore spazio ad album e brani. Per i nostalgici, come abbiamo già segnalato tempo fa, c’è ancora la possibilità di riesumare la suddetta barra e tornare ad un layout più old school; per chi invece gradisce la nuova veste grafica, non c’è nulla da temere circa il trascinare brani nei nostri dispositivi (possibilità che sembrava esser stata eliminata con l’occultazione della barra classica). Nell’esatto momento in cui selezioneremo e trascineremo un qualsiasi brano o album infatti comparirà dal lato destro della schermata una nuova barra laterale dove verranno elencate tutte le playlist presenti sul computer e tutti i dispositivi ad esso collegati.

Miniplayer
Il miniplayer è stato introdotto da moltissimo tempo, fin dalle prime release di iTunes. Finalmente è stato ridisegnato e migliorato, migliorie che lo rendono decisamente più utile ed utilizzabile di prima. Innanzitutto è cambiata la modalità di attivazione: mentre prima era necessario cliccare sulla classica iconcina verde di Mac OS, ora si dovrà cliccare un’icona rettangolare posta in alto a destra della schermata, giusto affianco al pulsante per attivare la modalità a tutto schermo. In alternativa si potrà attivare il miniplayer attraverso due shortcut differenti: il comando Cmd+Alt+M attiverà il miniplayer e lo sostituirà alla schermata principale mentre Cmd+Alt+3 attiverà il miniplayer in una nuova finestra, permettendoci di averle entrambe nello stesso momento (per esempio quella principale in fullscreen e il miniplayer in un’altra schermata dedicata alle attività lavorative).

 

Una volta attivato, il miniplayer mostrerà l’artista, il nome del brano in riproduzione, la cover dell’album e i due pulsanti dedicati alla ricerca e ad Up Next. Nel momento in cui sposteremo il cursore sopra di esso appariranno i tasti per controllare la riproduzione, il tasto AirPlay e un tasto che se cliccato offrirà le stesse possibilità del clic destro nella schermata principale (tra cui quella di attivare Up Next per un brano particolare). La principale novità, al di là di questi dettagli, è la possibilità di fruire attraverso il tasto ricerca ditutta la libreria musicale, come mostrano gli screenshot qua sotto.

 

In ultimo ricordiamo che il controlo del volume non è sparito, è solo stato inserito nel menù AirPlay.

Navigazione per shortcut
Dato il nuovo layout, molti potrebbero trovarsi in difficoltà nella navigazione tra le varie sezioni di iTunes. Per questo sono stati inseriti nuovi shortcut che vi faciliteranno l’accesso alle varie aree di interesse (accessibili con qualche click in più anche attraverso il menù a tendina posto in alto a sinistra):

  • Cmd+1: Musica
  • Cmd+2: Film
  • Cmd+3: Programmi TV
  • Cmd+4: Podcast
  • Cmd+5: iTunes U
  • Cmd+6: Libri
  • Cmd+7: App

Mostra duplicati
Alcune funzioni, come abbiamo detto, sono state eliminate. Una di queste è la possibilità di mostrare file duplicati presenti all’interno della libreria, funzione che ci è risultata particolarmente utile in molteplici casi. Tuttavia, stando alle dichiarazioni di Walt Mossberg riportate da AllThingsD, pare che questa funzione verrà reintrodotta in futuro attraverso un update.

Home Video
In ultimo segnaliamo una chicca che in realtà non è una vera e propria funzione, bensì un’etichetta da applicare ai filmati archiviati in iTunes. Attraverso questa nuova classificazione potremo prevenire l’incresciosa situazione in cui qualsiasi filmato presente in iTunes fosse mostrato nella categoria “Film” o “Programmi TV” , pur non appartenendo a nessuna delle due categorie. Per applicarla sarà sufficiente accedere al menù informazioni (Cmd+i) del filmato prescelto e selezionarla.

rendere iTunes 11 simile a iTunes 10

Tips: rendere iTunes 11 più “vecchia scuola”

iTunes 11, tra le varie novità, ha portato soprattutto un’interfaccia grafica profondamente rivista, cosa che non accadeva da diverso tempo salvo ritocchi periodici tra una versione e l’altra. La nuova visuale piacerà a tanti, in particolare coloro che sono soddisfatti dell’app Musica su iPad, ma altri potrebbero non essere così innamorati di tale cambiamento. Non c’è da disperarsi, però: si può tornare a una modalità più tradizionale, senza dover ricorrere a “magheggi” nei plist, dato che iTunes stesso ha le opzioni per consentirlo.

Non dovremo far altro che premere sul menu Vista e selezionare sia Mostra menu laterale che Mostra barra di stato. Naturalmente, se si sente la mancanza di uno solo di questi elementi è possibile riabilitare ciò che davvero ci interessa.

L’effetto sarà immediatamente visibile: iTunes 11 ora avrà un aspetto molto più familiare, pressoché identico a quanto presente sino alla 10.7.1:

Naturalmente, per chi non avesse assolutamente risentito del cambiamento oppure volesse concedere una prova prima di decidere il da farsi, non sentirà il bisogno di applicare questi suggerimenti, che riportiamo in quanto la possibilità offerta dai software di accontentare il maggior numero di utenti è per noi sempre un bene, al pari del progresso.

Euro Truck Simulator .TORRENT .Mac

ATTENZIONE IL LINK DI TORRENT SI TROVA NELLA descrizione DEL VIDEO DI YOUTUBE

LINK VIDEO

→TORRENT YOUTUBE←

Euro-Truck-Simulator-2-review-thumb-large

Come si gioca a Euro Truck Simulator

ETS è un gioco di guida ma anche un videogame manegeriale nel quale devi gestire tutti gli aspetti del lavoro del camionista: dall’acquisto delle merci fino alla consegna, passando per lunghi viaggi e notti negli autogrill. Stesse caratteristiche che rivedremo nell’attesissimo Euro Truck Simulator 2.

Le mod di Euro Truck Simulator

Il primo passo da compiere è acquistare il mezzo di trasporto. Ce ne sono molti a disposizione nell’autosalone ma, se volessi degli automezzi più eleganti e prestanti, puoi installare le varie mod:

SCANIA R580 8X4

Iveco Stralis AS Cube II

Scania R500 Ferrari

Mercedes Benz Actros MP1 & MP2 Megaspace

Kenworth road train T800 8×6

E se il tuo credito non dovesse essere abbastanza, puoi sempre usare il cheat per aumentare i soldi.

CamionLe missioni e il gameplay di Euro Truck Simulator

Una volta a bordo dell’automezzo devi segnare sul tuo navigatore satellitare il deposito, raggiungerlo e quindi scegliere la merce da trasportare. In Euro Truck Simulator, i fattori da tenere in considerazione sono più di quanto ti possa aspettare: il compenso varia infatti in funzione di elementi come la pericolosità e la deteriorabilità della merce.

Sulle strade di Euro Truck Simulator, il tuo primo obiettivo sarà imparare a padroneggiare l’automezzo e controllare che il rimorchio non si sganci a causa di manovre spericolate. Ma non sarà sufficiente, perché saltare i semafori, causare incidenti e non rispettare il codice della strada in generale ti potrebbe costare salatissime multe. E come se non bastasse, anche la stanchezza, il livello del deposito della benzina e l’integrità del mezzo sono elementi che non puoi tralasciare.

Grafica e realismo

Euro Truck Simulator, conosciuto erroneamente anche come truk simulator, ha una buona grafica, ottima al tempo del rilascio del gioco. I panorami delle città e delle campagne e le numerosissime strade europee sono perfettamente ricostruite. Anche il sonoro, non propriamente spettacolare, ha nel realismo il suo punto forte. Del resto è ciò che ci aspettiamo da un simulatore di camion ben fatto!

GUIDA: come cambiare il logo operatore senza jailbreak [VIDEO]


iOS-operatore

Siete stanchi di leggere le solite scritte Tim, Vodafone o 3 ITA nella menù bar del vostro iPhone o iPad? Volete dare quel tocco di personalizzazione in più al vostro iDevice modificando il logo operatore senza però ricorrere al jailbreak? Finalmente si può. Come? Attraverso una nuovaapplicazione per Mac chiamata CarrierEditor e sviluppata da Kevin Lo e Daniel Levi.

Tutto quello che dovete fare è scaricare l’applicazione, dirgli quale operatore avete sul vostro iPhone e scegliere l’immagine che desiderate inserire al suo posto. CarrierEditor genererà un pacchetto che dovrete trasferire su iPhone mediante iTunes.

Ovviamente funziona anche con gli operatori italiani, eccetto Wind.

Come eseguire il jailbreak untethered di iOS 5.1.1 con Redsn0w 0.9.12b1 su iPhone 3GS, iPhone 4 e iPhone 4S – Guida

PER GUIDA A IOS 6.x E VERSIONI SUCCESSIVE

: LINK

jailbreak_ios

Da qualche minuto il Dev-Team ha pubblicato una nuova versione di Redsn0w che introduce la compatibilità con il jailbreak “Rocky Racoon” sviluppato da Pod2G e Planetbeing. Come promesso, in questo articolo vi proponiamo la guida per eseguire il jailbreak untethered di iOS 5.1.1 con Redsn0w su iPhone 3GS, iPhone 4 e iPhone 4S. Se siete in possesso di un dispositivo su cui è già stato eseguito il jailbreak tethered di iOS 5.1.1, dovete semplicemente installare il pacchetto “Rocky Racoon Untethered” presente in Cydia.

Premesse

  • Il jailbreak è ora di tipo untethered (maggiori informazioni)*;
  • Gli utenti che possiedono un iPhone non italiano NON devono utilizzare questo programma;
  • Questa guida è valida sia per Windows che per Mac.

Compatibilità

  • iPhone 4S
  • iPhone 4
  • iPhone 3GS (vecchia bootrom)
  • iPhone 3GS (nuova bootrom)
  • iPhone 4 (GSM)
  • iPhone 4 (CDMA)
  • iPod touch 3G
  • iPod touch 4G
  • iPad
  • iPad 2
  • iPad (terza generazione)
  • Apple TV 2G

Se siete in possesso di un dispositivo su cui avete effettuato in passato il jailbreak tethered di iOS 5.1.1, per convertire questo jailbreak in untethered basterà installare il pacchetto “Rocky Racoon Untethered” da Cydia. Se avete dubbi a riguardo, vi invitiamo a consultare la nostra guida dedicata.

Chi possiede un iPhone straniero e SIM locked ed è interessato all’unlock deve necessariamente aggiornare ad iOS 5.1.1 tramite custom firmware preservando le vecchie baseband sbloccabile con ultrasn0w.

Nota: iPhoneItalia.com non si assume responsabilità derivanti dall’utilizzo improprio delle informazioni riportate nell’articolo. Procedete solamente se siete sicuri di ciò che state facendo per evitare di causare danni ai vostri dispositivi.

Per evitare di perdere dati essenziali, si consiglia di eseguire un backup completo del vostro dispositivo su iTunes o iCloud prima di utilizzare Redsn0w. Se avete già effettuato il jailbreak untethered di iOS 5.1.1 con Absinthe 2.0, non avete bisogno di utilizzare Redsn0w a meno che non riscontriate problemi con l’attuale jailbreak.

Occorrente

  • Redsn0w 0.9.12b1 per Mac (download) o per Windows (download) (da lanciare in modalità Amministratore);
  • iOS 5.1.1 installato sul dispositivo su cui si vuole eseguire il jailbreak (download);
  • Sistema operativo Windows o Mac.

Guida

1. Assicuratevi di aver installato iOS 5.1.1 sul vostro dispositivo e di aver scaricato la nuova versione di Redsn0w dai link proposti poco più in alto.

2. Lanciate Redsn0w 0.9.12b1 e selezionate il file del firmware 5.1.1 dal menu Extra > Select IPSW. Questo passaggio potrebbe non essere necessario nel caso in cui Redsn0w individuasse in automatico la versione del firmware montata dal vostro dispositivo iOS.

3. Tornate alla schermata principale di Redsn0w, premete su “Jailbreak” e quindi su “Install Cydia”.

Dopo aver premuto su “Jailbreak”, l’intero processo sarà automatico. Potrete seguire sullo schermo le operazioni che Redsn0w eseguirà sul vostro dispositivo.

4. Partirà quindi il processo di jailbreak, che potrebbe richiedere alcuni minuti ma sarà totalmente automatico. Armatevi di pazienza e attendete che Redsn0w finisca di operare sul dispositivo. Al termine avrete il vostro iPhone aggiornato ad iOS 5.1.1 con Cydia installato e perfettamente funzionante.

Come creare un sito Web [VIDEO]

Sei davvero forte, queste cose dovresti farle sentire a tutti. Perché non ti apri un bel sito Internet e scrivi tutto lì sopra? Chissà quante volte avrai sentito frasi del genere, magari dal tuo amico esperto di computer che ha già all’attivo una decina di siti Internet e ti guarda con un’aria un po’ snob solo perché non hai ancora un “angolo” di Web tutto per te.

Devi assolutamente lasciarlo a bocca aperta. Se lo merita. E no, non c’è bisogno di studiare nessun complicato linguaggio di programmazione. Basta usare Weebly, un servizio on-line gratuito che permette di creare un sito Web gratis in maniera talmente facile e veloce che potresti creare decine di siti in meno di cinque minuti. Ecco come funziona.

GUARDA: PROGRAMMI PER CREARE SITI WEB


Per iniziare a creare il tuo sito Web gratis, non devi far altro che collegarti sul sito Internet Weebly, compilare il modulo collocato sulla sinistra digitando, in ordine, il nome utente, la password e il tuo indirizzo di posta elettronica, mettere il segno di spunta accanto alla voce I accept the terms of service e cliccare sul pulsante Start Creating.

Nella pagina che si apre, digita il titolo che vuoi dare al tuo sito Internet nel campo di testo situato sotto la voce First, choose a title for your site e clicca sul pulsante Continue. Seleziona quindi la voce Option A e scrivi l’indirizzo che vuoi assegnare al tuo sito Internet (che saràhttp://nome-del-tuo-sito.weebly.com) nel relativo campo di testo.

A questo punto, trascina sulla pagina gli oggetti contenuti nella scheda Elements (collocata nella parte alta dello schermo) per aggiungere paragrafi (Paragraph with titleParagraph with picture o Paragraph), immagini (Picture), titoli (Title) e molto altro alla tua pagina Web.

Puoi anche inserire elementi come video di YouTube, foto di Flickr e mappe di Google selezionando la voce Multimedia situata nell’elenco a sinistra della pagina, mentre attraverso la voce More puoi usufruire di servizi quali feed RSS, moduli da far compilare ai visitatori e divisori.

Per applicare un nuova tema grafico al tuo sito Web, non devi far altro che selezionare la schedaDesigns e sfruttare l’elenco situato nella parte sinistra della pagina per sfogliare le varie sezioni del catalogo.

Se vuoi aggiungere altre pagine al tuo sito, tutto quello che devi fare è selezionare la schedaPages, fare click sul pulsante New Page, digitare il nome della pagina nel campo Page Name, cliccare su Save e modificarla come abbiamo appena visto insieme.

Quando sei soddisfatto del risultato, clicca sul pulsante Publish collocato nella parte alta a destra dello schermo e goditi il tuo nuovo sito Web. Visto quanto è semplice? Puoi anche creare un sito Internet in modo facile e veloce, utilizzando il servizio Xoom di Virgilio.

Come ottenere iWork 09 gratuitamente e legalmente!!! GUIDA MAC [AGGIORNATO] alla versione per mavericks o precedenti

in questo articolo non parlerò di un file di iWork crack ma della stessa versione offerta da apple e aggiornabile tranquillamente attraverso il proprio mac:

  1. Il primo step senza dubbio è quello di scaricare attraverso il noto sito Softonic la versione trial di iWork 09 direttamente da qua:   LINK
  2. Dopo aver finito il Download aprite il file; a quel punto vi verra sottoposta tutta la procedura di installazione del software.
  3. Dopo di che dovrete scaricare il noto software KCNcrew  per ottenere il seriale (serial Numbers) per il vostro iWork . LINK
  4. a questo punto vi verra posto una schermata come questa:   voi PREMETE SU BUY e inserite il Seriale che avete appena copiato da KCNcrew, a questo punto il gioco è fatto!!! APPLE confermerà il seriale e voi potrete usufruire di 3 APP;  KEYNOTE,PAGES,NUMBER
GUIDA COME AGGIORNARE LE APP DI iWORK GRATUITAMENTE E NEL MODO PIU SEMPLICE E LEGALE (DIRETTAMENTE DA APP STORE) PER OSX mavericks

—->GUIDA<——

Screenshot 2013-10-27 10.54.27

[GUIDA] : Come scaricare il nuovo iWork 2013 perfettamente compatibile con OSX Mavericks, Gratuitamente per Mac e in ITALIANO
------>GUIDA<-------

20 + Plugins Rogue e strumenti per Final Cut Pro X

video fatto con finalcutpro x

Stefano chiede: Con le versioni precedenti di Final Cut Pro, c’erano un sacco di plugin e strumenti per migliorare il software. Dove sono andati tutti? Con Final Cut Pro X sembra che basta acquistare e scaricare senza alcun supporto per i plugin. Ciò che dà?Tutte le risorse o uno strumento in grado di effettuare la transizione a quello che ho pagato migliaia di dollari per?

Risposta: Tra l’eccitazione per il rilascio drammatico fcpx, è ancora ‘non è pronto per l’uso professionale’ di Apple che mantiene stretti labbra su eventuali plugin 3rd party o miglioramenti.

Graeme Nattress, uno dei più noti sviluppatori di software NLE, non ha sentito un bip da parte di Apple – completo silenzio. Nada, niente di niente, zippo. E gli sviluppatori sono sempre il primo a saperlo. E ‘quindi altamente improbabile che i vecchi plugin lavorerà in fcpx il giorno – o dopo questa prima versione fino a quando Apple fa le cose in ordine e dà il via ufficiale verde.

Se dipende da plugin di terze parti, si consiglia di conservare una copia del fcp7 sul vostro sistema per un lavoro serio e utilizzare il tempo per fare i conti con la nuova interfaccia utente di fcpx.

Nel frattempo, alcuni die-hard utenti finali Cut Pro come Alexandre Gollner, Hans Leo, vista-creations.com, e fcpeffects.com (per citarne alcuni) non vedeva l’ora e ha avuto il tempo di creare alcuni plugin davvero cool e gli strumenti che si possono trovare utili.

Qui ci sono alcuni dei migliori quelli che abbiamo passato in rassegna tutto il web e raccolti grazie a tonnellate di nostri telespettatori e ascoltatori, Creative COW, Youtube, Vimeo e fcp.co:

E questo non è vero … non ci sarà più a venire.

1. 8 punti Maschera

8 Maschera Point è un filtro che consente di creare un garbage matte con un massimo di 8 punti.Creazione di curve tra i punti invece di linee rette. Ciò consente di creare facilmente una maschera per estrarre quasi tutti gli elementi che vi interessa.

Ogni punto può essere attivata e disattivata in modo indipendente, per cui è sufficiente posizionare i punti necessari, ed i punti possono essere animate utilizzando i fotogrammi chiave, che consente di estrarre un oggetto in movimento, per esempio.

Se i modelli di movimento, effetti e Codifica sotto-cartelle non sono nella cartella Filmati, crearle prima della prima. Non è necessario aver installato sul proprio movimento Mac per usare questo effetto.

2. E non dimenticate la maschera 7 Punto con controlli sullo schermo (B Spline)

Molto più flessibile la maschera che viene fornito con fcpx

Guarda il video demo del plugin in azione

3. Classic 12 generatori di Final Cut Pro X

Vi manca alcuni dei generatori classici fcp7 quando si avvicinò alla fcpx?

L’introduzione di 12 generatori classici di Final Cut Pro che sono stati pubblicati per l’uso in Final Cut Pro X. Se avete usato versioni precedenti di Final Cut Pro, verrà immediatamente riconosciuto questi generatori. A causa della nuova architettura FCP X, questi generatori sono incredibilmente reattiva, e comprendono alcuni nuovi miglioramenti di interfaccia per gentile concessione di Motion 5 della nuova editoria e le caratteristiche rigging. La parte migliore è, che sono gratuiti e abbiamo anche inserito un filmato che spiega come installarli e utilizzarli.

4. Dimensioni entrata in vigore: Utile per la creazione di video con dimensioni non standard telaio

Dimensioni Alex4D è un effetto generatore di titoli che matte i bordi di un progetto così l’area visibile ha esattamente le dimensioni in pixel specificati. Ti aiuta a fare i video con dimensioni dei fotogrammi che non sono disponibili di serie in Final Cut Pro X.

Guarda un tutorial demo di questo plugin in azione

5.  Faccia faccia sfocatura e Pixelate

Effetto preset che permette di oscurare o evidenziare le facce in fretta.

Costruito nel preset:

  • Blur Viso
  • Pixellate Viso
  • Faccia Outline
  • Faccia Highlight

Keyframe la posizione della maschera utilizzando il controllo sullo schermo nel visualizzatore.

5 bis. Disguise è un altro effetto di sfocatura faccia

Questo effetto ha un controllo sullo schermo ed è facilmente keyframed.

Guarda il video demo del plugin in azione

6. Multi gradiente effetto di sfocatura

Questo effetto di sfocatura può essere utilizzato per simulare circolare selettivi e / o fuoco lineare.

Si tratta di un effetto titolo (senza testo) in modo da poterla modificare come clip collegata sulla parte superiore del video che si desidera applicare ad esso e regolare la lunghezza in base alle esigenze.

Nei controlli degli effetti (che si trova quando si fa clic sul pulsante “titolo” della finestra di ispezione) c’è un pop-up in cui è possibile scegliere tra le seguenti tipi di sfocatura:

  • una sfocatura circolare gradiente
  • una macchia singola sfumatura lineare
  • una sfocatura doppio gradiente
  • una combinazione di sfocatura gradiente circolare e la sfocatura doppio gradiente lineare

Ci sono controlli dello schermo per i punti di inizio fine fine sia per le sfocature lineari e il centro della sfocatura circolare. Questi parametri possono essere modificati anche numericamente nella finestra di ispezione e keyframed se necessario.

7. effetto schermo liquido

È possibile utilizzare questo effetto sui titoli (comprese le caustiche – se il titolo è solo testo quindi le caustiche sarà solo “giocare” sul testo) – è sufficiente fare clic sulla scheda video (a destra del titolo e il testo nella parte superiore della ispettore per raggiungere i parametri.

Guarda il video demo del plugin in azione

8. fotocamera apertura effetto

Questo NON è un passaggio. Questo è un effetto completamente personalizzabile – fate la vostra propria animazione da keyframing generatore.

Alcune caratteristiche:

  • Posizionare l’apertura ovunque; scala (più di uno zoom 3D); impostare / animare apertura diaframma; * lens flare effetto * con diversi parametri di personalizzazione.
  • Generatore può essere usato come una lente / luce effetto flare solo.

Per installare: decomprimere il file e trascinare la cartella Multi Blur sfumatura al tuo utente / Film / motion / cartella Modelli titoli.

Guarda il video demo del plugin in azione

9. Timecode lettore

L’effetto “timecode” in fcpx genera solo, ma se si utilizza l’effetto “timecode” da questo plugin e pubblicarlo fcpx, leggerà il codice di tempo originale e si può fare un timecode burn-in film.

10. Suono solo per la transizione

Redattori esperti sanno che il montaggio discontinuo molti può fare a meno stridente se si aggiunge una dissolvenza incrociata audio.

Ecco un passaggio molto semplice che non modifica il video modifiche, ma come Final Cut Pro X aggiunge una dissolvenza incrociata per impostazione predefinita, la transizione è ‘unico suono.’

Si può anche scegliere di avere la dissolvenza audio croce per accadere prima, al tempo stesso, o dopo il montaggio video.

11. Colorist Toy Box

In sostanza equivalente a Sharpen SC Strumenti, senza gli aspetti affilatura. Extra metodi di fusione di colore aggiunto, miglioramenti effetto Aura e un mix “Intensity”, ha aggiunto (mancava dal affilare utensili.)

Guarda il video demo del plugin in azione

12. iPhone registrazione video effetto di simulazione

Trascina questo effetto fcpx su una clip nella timeline e vedere come il filmato è magicamente trasformato per simulare un video viene registrato su un iPhone. Nella finestra di ispezione è possibile scegliere tra vari livelli di precarietà mano e sfocatura dello sfondo / bokeh.

Guarda il video demo del plugin in azione

13. plugin di illuminazione 3D

3D parametri luci di movimento. Ma molto bello per la creazione di effetti di luce, ecc per classificazione

14. effetti di transizione fcpx x 4

Un pacchetto di 4 effetti di transizione fcpx, tra cui Flash Frame, Vento Blur, Panoramica a schiaffo e transizione biologica. (Decomprimere l’allegato e trascinare ogni singolo effetto nelle tue e modelli in movimento / cartella Transizioni -. Preferibilmente creare una nuova cartella all’interno di lì)

Flicker Flash Blur tuffo al colore

Essenzialmente quello che hai è una transizione che “casualmente” cambia l’opacità degli strati di transizione, come si mescolano tra di loro, con un aggiunta di luminanza sfarfallio “random” e un optional colore sovrapposto sfarfallio per i quali il valore predefinito è il nero.

Guarda un tutorial demo di questo plugin in azione

15. Photo Album Effetto

Questo effetto è costruito da Robbert-Jan van der – lo stesso ragazzo che ha fatto il classico modello di mirino reflex che è incluso in questa raccolta. Questo modello di grande ricerca album è completo di flysheets traslucidi.

Video di nozze prestare attenzione a questo!

Guarda un tutorial demo di questo plugin in azione

16.  “Fotocamera” Effetti – Super 8 Guardate, Tilt Shift

Due telecamere stile effetti:

  • un Super 8 look con telaio corretta razione aspetto e danni film, filtri colorati, ecc
  • un cambiamento di inclinazione filtro per simulare popolare nella fotocamera effetto miniatura fotografia

Non ancora perfezionato con qualsiasi mezzo in modo da eventuali proposte di miglioramento con gratitudine – i principi del modello ci sono tutti, quindi è solo trovare i comandi giusti per darti quello che vuoi.

E ‘una specie di “lente / pellicola effetto prospettico piano con profondità di campo, messa a fuoco selettiva molto simile ma può tranquillamente funzionare orizzontalmente o verticalmente attraverso il telaio. L’area di messa a fuoco diventa stretta o più ampia a seconda del limo e del cambio.

17. Classic SLR mirino effetto

Questo effetto simula un classico mirino reflex.

È possibile keyframe la messa a fuoco e l’esposizione cursori, dare l’ago qualche fluttuazione casuale e quando si attiva la casella di controllo costruire le si ottiene uno specchio lanciando alla fine.

Guarda un video demo di questo plugin in azione

18. Retro, livelli e filtri letterbox da Andy Yoong

Apple Motion a 5 rende facile creare filtri per fcpx così l’autore di questo plugin ha deciso di farlo lui.Ha fatto tre fino ad oggi. Li trovate nel download:

  • I canali alfa, dando un look retrò come predefinito
  • Letterbox con l’offset e l’opacità di controllo
  • Semplice regolazione livelli

19. Trasformazione 3D

Una volta applicato questo effetto, è possibile impostare la posizione di una clip nello spazio 3D, e l’angolo di rotazione in X, Y e Z. Ancora più importante, si può keyframe questi valori e di più per creare animazioni 3D.

20. Picture-In-Picture w / Ombra & Contorni

CONTROLLI:

  • Posizione immagine, dimensioni, rotazione.
  • Border on / off, larghezza, colore, tipo (regolare / smussatura) angolo, opacità.
  • Ombra on / off, sfocatura, angolo, colore, distanza, opacità.

21. Animated viaggiare stella del generatore di campo

22. transizione Starburst

23. The Ultimate Effect versatile telaio regolabile

Questo è tutto ciò che si dovrebbe aver bisogno di creare qualsiasi tipo di picture-in-picture, split screen o altro effetto. Tre varianti del tema – scegliere quale ti piace di più.

Controlli includono:

  • Box posizione, scala e rotazione;
  • Fonte posizione dell’immagine e scala;
  • Maschera Scala;
  • Goccia Opacità ombra, colori, Blur, distanza, l’angolo e l’opzione sorgente fissa;
  • Calcio d’angolo rotondità;
  • Piuma e fall-off;
  • Bordo On / Off, la larghezza e il colore;
  • Fade in e fade out opzione.

Disponibile anche con il controllo su schermo di posizione scatola.

e, ultimo ma non meno importante …

24. Waving bandiera modello

NOSTRO VIDEO PROVA CON QUESTI EFETTI 

Come chiedere a Siri indicazioni stradali su Google Maps | iPhone Tricks

Google Maps, dopo una lunga e incerta attesa, è approdato in App Store offrendo ai possessori di iPhone una valida alternativa alle Mappe di Apple, tacciate da più voci come imprecise e incomplete. Chi fa abituale utilizzo di Siri, avrà però notato il vantaggio che ne trae il servizio di mappatura di Apple nell’essere integrato nell’assistente vocale di iOS. Non sarebbe bello unire la praticità di Siri con la completezza di Google Maps? Ecco un piccolo escamotage diffuso da CultOfMac!

Ads by Google
Negozio CustodieCellulari
281 Custodie da €2, Invio Gratis! Compra Custodie per tuo Cellulare
MiniInTheBox.com/CustodiePeer To Peer
Scarica Canzoni e Filmati Video. Tutto Legale e Gratuito con iMesh!
http://www.imesh.com

Nell’applicazione “Mappe” di iOS, è presente una poco nota schermata “App di viaggio” dedicata alle applicazioni di terze parti in grado di indicare percorsi stradali su mezzi pubblici, funzione assente di default. Vi si accede infatti quando si cerca di inserire una destinazione da raggiungere tramite mezzi pubblici. Se avete installato Google Maps sul vostro iPhone, la troverete nella lista e spingendo il pulsante “Itinerario” sarete catapultati in un secondo sull’app di Google, che vi mostrerà subito le opzioni di percorso per arrivare alla vostra meta.

Ma come accedere a questa pagina “App di viaggio” direttamente da Siri? Semplice: basta fargli credere che stiamo cercando di arrivare alla nostra meta utilizzando l’autobus. Ecco lo schema della domanda da rivolgere a Siri:

“Come si arriva a” + destinazione [Es. Via Aurelia 14/ casa di Luigi/ Colosseo ecc.] + “con l’autobus?”

In una frazione di secondo sarete rimandati alla pagina “App di viaggio”, da cui non dovrete far altro che cliccare su “ITINERARIO” per spostarvi, ancora più velocemente all’interno dell’app di Google Maps. La stessa scorciatoia può essere sfruttata con qualsiasi altra applicazione mappe di terze parti.

 Via: HDBLOG

Come scaricare musica+album uguali ad iTunes [GUIDA] [VIDEO]

Descrizione MediaGet:

Mediaget cos’è? Il tuo miglior alleato per cercare e scaricare file torrent. Supporta un gran numero di torrent-tracker e include un player per visualizzare i file senza aspettare il termine del download. Ed è gratis!

Uno dei principali vantaggi di Mediaget è la possibilità di scaricare file dalla rete BitTorrent. Lo strumento di ricerca è in grado di distinguere i file in base alle dimensioni, così non dovrai sprecare il tempo eliminando quelli inadatti.MediaGet LOGO

L’installazione di Mediaget è rapida e l’interfaccia piuttosto semplice, nonostante alcune funzionalità poco evidenti ai primi utilizzi. Nel complesso un programma adatto anche a chi non ha dimestichezza con i client di file sharing. Il player integrato ti permette di visualizzare un’anteprima dei file senza aspettare il termine del download. Una buona alternativa al classico uTorrent.

 

[DOWNLOAD MEDIAGET]

Nell video seguente recensionibazza ci illustrerà come come scaricare musica + album uguali a iTunes:

Adobe PhotoShop CS6 Extended Crack

Adobe PhotoShop CS6 Extended
250x250ximage.png.pagespeed.ic.FH2Ho0STIS

Salve a tutti ragazzi in questo post troverete tutte le informazioni e una piccola guida su come scaricare e istallare gratuitamente PS CS6 senza scaricare programmi per craccare.

Specifiche Programma
Windows

Processore Intel® Pentium® 4 o AMD Athlon® 64
Microsoft® Windows® XP con Service Pack 3 o Windows 7 con Service Pack 1
1 GB di RAM
1 GB di spazio disponibile su disco rigido per l’installazione. È necessario ulteriore spazio durante l’installazione, che non può essere effettuata su periferiche di archiviazione di massa flash rimovibili.
Risoluzione schermo 1.024×768 (consigliata 1.280×800) con colore a 16 bit e 256 MB (consigliati 512 MB) di VRAM
Sistema compatibile con OpenGL 2.0
Unità DVD-ROM
Per il funzionamento del software è necessaria l’attivazione. Sono richieste una connessione Internet a banda larga e la registrazione per l’attivazione del prodotto, la convalida degli abbonamenti e l’accesso ai servizi online.† L’attivazione telefonica non è disponibile.

Mac OS

Processore Intel multicore con supporto 64 bit
Mac OS X v. 10.6.8 o 10.7
1 GB di RAM
2 GB di spazio disponibile su disco rigido per l’installazione. È necessario ulteriore spazio durante l’installazione, che non può essere effettuata su volumi che utilizzano file system con distinzione tra maiuscole e minuscole o periferiche di archiviazione di massa flash rimovibili.
Risoluzione schermo 1.024×768 (consigliata 1.280×800) con colore a 16 bit e 256 MB (consigliati 512 MB) di VRAM
Sistema compatibile con OpenGL 2.0
Unità DVD-ROM
Per il funzionamento del software è necessaria l’attivazione. Sono richieste una connessione Internet a banda larga e la registrazione per l’attivazione del prodotto, la convalida degli abbonamenti e l’accesso ai servizi online.† L’attivazione telefonica non è disponibile.

Come iniziare?
PhotoShop CS6 Free: Download
Crack: Download
________________________________________________


Scaricando questi 2 prodotti avere CS6 sarà semplicissimo..

Passo 1: Download
-Scaricare Photoshop cs6 dal sito ufficiale di adobe. ( link Presente nella guida )
-in un secondo momento Scaricare anche la Crack. ( link Presente nella guida )
-Una volta scaricato Photoshop vi chiederà di istallarlo.
-Una volta istallato si aprirà una finestra la quale vi farà decidere come istallare photoshop ovvero.
-nella versione di prova ( max 30 gg )
– nella versione ottimale dove dovrete inserire il codice seriale del prodotto .

-cliccate su prova e attendete in download .

Passo 2: Crack
-una volta scaricato CS6 non apritelo .
-prendete la crack amtlib.dll apritela e cliccate sulla vostra versione – 32 bit / 64 bit.
– Dopo di che cercate la cartella di adobe CS6 tra i programmi del vostro computer .
– Dovrebbe essere denominata Adobe PhotoShop CS6, non apritela
-andate a prendere il amtlib.dll della vostra versione – 32 / 64 bit e spostatelo all’interno della cartella di CS6.
-Vi chiederà di sostituire il file , fatelo ,
– una volta sostituito il file , avviate photoshop e divertitevi

Sebastiano Bazzanella

12/12/12 alle 12.12.12 i vecchi iPhone ricevono una nuova linfa: Whited00r 6.0

Whited00r è il più famoso tra i firmware alternativi ad iOS ed è dedicato ai modelli di iPhone che non supportano i nuovi aggiornamenti di Apple. Oggi è stata rilasciata la nuova versione 6.0 che si ispira ad iOS 6. Scopriamone i dettagli.

Da circa due anni Whited00r.com é il punto di riferimento per i possessori di iPhone 2G, iPhone 3G, iPod Touch 1G e iPod Touch 2G, perché è il luogo virtuale dove trovare supporto dedicato e totalmente gratuito per questi dispositivi più datati. Grazie ai firmware sviluppati da Whited00r si possono migliorare le prestazioni del dispositivo ed avere le features presenti solo su versioni iOS più recenti, non rilasciati ufficialmente da Apple per dispositivi di prima generazione.

Oggi, 12/12/12 alle ore 12:12:12 GMT è stata rilasciata la versione Whited00r6 che introduce una serie di novità grafiche e funzionali che ricordano iOS 6. Di seguito il comunicato:

L’importanza di Whited00r.com é sempre più consistente: la piattaforma vanta ad oggi oltre 15.000 visitatori unici giornalieri, circa 3.000 download del firmware ed oltre 1.000 attivazioni di nuovi device ogni giorno. Dalla sua nascita ha ricevuto oltre 4.000.000 di visitatori provenienti da 221 paesi di tutto il mondo.
“Lo staff di Whited00r.com é lieto di annunciare Whited00r6: major update per tutti i device Apple più datati”, comunicano i membri del development team di Whited00r. “Questo risultato è stato raggiunto grazie al supporto di tutti gli utenti che hanno lavorato e aiutato all’interno del forum” hanno poi aggiunto. La relase ufficiale è fissata per il 12/12/12 alle ore 12:12:12 GMT.
Whited00r6 offre un ambiente molto simile all’aggiornamento software ufficiale iOS6 disponibile da quest’anno per i dispositivi di ultima generazione. Whited00r6 é completamente rinnovato rispetto alla precedente versione e racchiude più di due anni di lavoro se confrontato con l’ultimo firmware rilasciato ufficialmente da Apple per iPhone 2G, iPhone 3G, iPod Touch 1G e iPod Touch 2G.
strumento per la condivisione sui social networks ed un nuovo strumento per la gestione avanzata delle prestazioni del dispositivo.
Whited00r6 si pone come alternativa al firmware originale Apple sia per un’utenza inesperta (garantendo facilità nell’installazione) sia per utilizzatori avanzati.
Whited00r.com ha avviato una collaborazione con “AppTimeMachine.com”, piattaforma online che raccoglie tutte le applicazioni compatibili con i dispositivi più datati con l’obiettivo di risolvere il limite che comprendeva anche la precedente versione: la mancanza di apps compatibili con firmware non aggiornati. L’utente Whited00r6 può accedere contemporaneamente sia all’AppStore sia allo store alternativo dove sono raccolte tutte le applicazioni testate su iPhone 2G, iPhone 3G, iPod Touch 1G e iPod Touch 2G.

Le features principali introdotte in Whited00r6 sono:

  • Controllo vocale simile ad “Apple Siri”
  • Accesso diretto allo store mobile “AppTimeMachine.com”
  • Menù condivisione per “Safari” e “Immagini” come su iOS6
  • Applicazione “Promemoria” versione iOS6
  • Cartelle
  • Immagine di sfondo sulla “HomeScreen”
  • Registrazione video ad alta qualità su iPhone
  • Backup applicazioni su “Dropbox” (simile ad iCloud)
  • Abilitazione MMS e Tethering anche su iPhone2G
  • Utili bookmarklets integrati in “Safari” (funzione “Reader”, “Trova nella Pagina”, ..) – suite di strumenti da riga di comando per le personalizzazioni avanzate

Nel seguente video vengono presentate tutte le novità:

Quindi davvero tante novità che permettono ai possessori di iDevice che non supportano iOS 6 di avere comunque delle funzionalità interessanti, senza però compromettere le prestazioni, anzi il team di sviluppo di Whited00r è riuscito ad applicare un’ottimizzazione globale grazie ad un’accurata disabilitazione di servizi di sistema, quindi un iPhone3G con installato Whited00r6 può avvicinarsi e quasi eguagliare le prestazioni di un iPhone 3GS originale.

L’aggiornamento è completamente GRATUITO ed è compatibile con iPhone 2G,iPhone 3GiPod Touch 1GiPod Touch 2G ed è disponibile sul sito ufficiale di Whited00r, in particolare seguendo QUESTO link troverete le istruzioni per installarlo

iTunes 11, come eliminare i brani duplicati? Tra tool dedicati e aggiornamento ufficiale [DOWNLOAD]

iTunes 11 tra successo e qualche pesante critica, se solo alcune ore fa abbiamo infatti visto come riattivare alcune “chicche” grafiche della precedente versione, torniamo ora nuovamente a parlarne in quanto, secondo quanto rivelato daAllThingsD, alcuni dei dissapori espressi da tanti fan della Apple sono arrivati a destinazione, tanto che gli stessi ingegneri di Cupertino si stanno già impegnando, almeno per quanto riguarda la ricerca e cancellazione dei brani duplicati, in una clamorosa marcia indietro!

 

 

Ha affermato Mossberg a questo riguardo:

“I fan di iTunes noteranno alcune omissioni e pecche. La giostra degli album Cover Flow, tanto pubblicizzata, è stata accantonata. La società afferma che c’erano troppi pochi utenti che la consideravano utile. Una feature che scova i duplicati tra le canzoni, invece, è sparita dal novero. Apple dice che presto sarà ripristinata in un update minore del programma”.

Naturalmente resta da capire le tempistiche con cui verrà rilasciato questo aggiornamento, se non volete quindi attendere notizie ufficiali da parte di Apple, vi consigliamo l’uso di programmi comeDuplicate Song Manager, disponibile per il download gratuito cliccando sull’approfondimento qui di seguito.

 

Cancella i file duplicati di iTunes, iTunes Duplicate Song Manager

Come i più già saprannoiTunes duplica automaticamente i nostri file mp3, facendoci così perdere spazio prezioso sui nostri hard disk. Scorrere tutta la lista alla ricerca dei duplicati è un impresa veramente “assurda”!!! Grazie ad  questa operazione risulterà da oggi in poi semplicìssima. (Link per il download alla fine del Post)iTunes Duplicate Song Manager ha appena subito un sostanziale aggiornamento offrendo così molte utilità in più rispetto alla versione:

– Ricerca semplificata per i file duplicati
– Tool registrazione
– Conteggio delle righe selezionate per rimuovere le tracce del pannello
– E’ stato aggiunta una classe per le informazioni del file mp3

Avviato iTunes Duplicate Song Manager ed effettuata la ricerca, vi verrà visualizzata la lista, ora potrete scegliere tra tre opzioni:

– Eseguire il backup dei file duplicati in un’altra cartella
– Cancellare i file
– Rimuovere i file orfani da iTunes

Come scaricare copertine album iTunes [VIDEO]

Da quando hai imparato come usare iTunes, hai deciso di far diventare il software multimediale di Apple il tuo player e gestore di musica predefinito. Anche se ci è voluto un po’ per abituarsi, ti trovi bene ma c’è ancora qualche funzione che ti sfugge. Ad esempio, è da qualche giorno che tenti di modificare le copertine degli album presenti nella tua collezione di musica digitale ma non ci riesci.

Evidentemente, la funzione di download automatico delle informazioni sugli album di iTunes non è riuscita a fare correttamente il suo dovere (capita!), ma puoi sempre rimediare “manualmente”. Come? Semplice, seguendo le rapidissime indicazioni su come mettere copertine album su iTunes che sto per darti. Credimi, ci vuole più tempo a spiegare la procedura che a metterla in pratica!

GUARDA: PROGRAMMI PER ITUNES

Il primo passo che devi compiere se vuoi imparare come mettere copertine album su iTunes è avviare il programma tramite la sua icona presente sul desktop (Windows) o nella barra dock (Mac) e cliccare sulla voce Musica contenuta nella barra laterale di sinistra per accedere alla lista di tutti gli album e i brani presenti nell tua libreria digitale.

Clicca quindi con il pulsante destro del mouse sull’anteprima dell’album a cui vuoi aggiungere una copertina e tenta di recuperarla automaticamente con iTunes selezionando la  voce Ottieni illustrazioni album dal menu che compare. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsanteOttieni illustrazioni album (puoi mettere il segno di spunta accanto all’opzione Non mostrare più questo messaggio per non effettuare più questo passaggio in futuro) e attendi qualche secondo affinché iTunes scarichi le informazioni sull’album selezionato aggiungendo una copertina a quest’ultimo.

Nel caso in cui iTunes non fosse riuscito a trovare la copertina dell’album, puoi mettere copertine album su iTunes “manualmente” facendo click destro sull’anteprima dell’album a cui vuoi aggiungere una copertina e selezionando la  voce Informazioni dal menu che compare. Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Illustrazione e clicca prima su Aggiungi e poi suOK per selezionare un’immagine dall’hard disk del tuo PC e usarla come copertina dell’album selezionato.

Per scaricare le copertine degli album sul tuo PC, ti basterà fare una breve ricerca su Google Immagini o simili. Se non ti va di salvare le immagini sul tuo computer, puoi anche copiare un’immagine visualizzata nel browser e incollarla in iTunes, facendo click destro al centro della finestra, nella sezione Illustrazione delle informazioni sull’album.

Pointstic

Vi abbiamo già parlato di Pointstic, una bella ed innovativa applicazione per iPhone che riesce a premiare i propri utenti con premi reali attraverso delle piccole sfide che possiamo considerare dei “giochi” nella vita di tutti i giorni. L’applicazione è stata recentemente aggiornata, perfezionandosi ulteriormente, ma prima di passar al changelog cerchiamo di capire per bene come funziona.

  

Pointstic è una sorta di caccia al tesoro nel mondo reale. Si basa sulla scansione dei codici a barre di alcuni prodotti selezionati e permette, in questo modo, di accumulare dei punti. Un altro sistema per accumulare punti è quello effettuare dei check-in in determinati luoghi o negozi. La particolarità più bella di quest’applicazione è rappresentata dalla possibilità di convertire i punti in premi, che verranno spediti direttamente a casa, in tempi brevissimi.

Accumulare punti è veramente semplice ed esistono molteplici premi il cui punteggio è facilmente raggiungibile. Pensate che per ottenere una iTunes Gift Card in omaggio è sufficiente accumulare soltanto 1500 punti.

Una volta avviata l’applicazione per la prima volta, ci troveremo di fronte alla schermata che raccoglie tutte le sfide disponibili. Ogni sfida ha una validità limitata e potremo portarla a termine soltanto prima dello scadere del tempo. In linea di massima le sfide sono basate sulla scansione del codice a barre di determinati prodotti come ad esempio un pacco di biscotti, una confezione di caffè, un tubetto di dentifricio e così via. Basterà selezionare la missione che vogliamo eseguire, puntare l’iPhone sul codice a barre e lasciare tutto il resto del lavoro all’applicazione che, attraverso la fotocamera, esaminerà il codice e ne verificherà la validità. Ogni missione portata a termine ci darà dei punti, portandoci alla soglia necessaria per richiedere un premio a scelta, all’interno del vasto catalogo.

Con la nuova versione 1.2 sono state aggiunte:

  • Nuove missioni, nuove azioni e soprattutto l’aggiunta di premi che possono essere riscossi immediatamente!
  • L’ottimizzazione per il display dell’iPhone 5
  • Delle migliorie per la geolocalizzazione
  • L’integrazione nativa con Facebook sfruttando le API di iOS 6.0.
  • Le notifiche Push per essere avvisati quando un amico si iscrive grazie ad un proprio invito

L’aspetto più interessante di Pointstic sta nella possibilità di ricevere ben 150 puntiogni qual volta inviterete un amico a provare l’applicazione. I 150 punti, non verranno regalati soltanto a chi emette l’invito, ma anche a chi lo riceve e lo accetta, installando l’applicazione per la prima volta tramite l’invito stesso!

Con gli inviti, vincere un premio reale è ancora più semplice

Grazie agli inviti, riuscirete ad arrivare facilmente al traguardo che desiderate, riscuotendo il primo regalo! Se volete ricevere un invito a Pointstic, iniziando quindi la vostra avventura in questo gioco a premi con un saldo di 150 punti anzichè zero. commentate qui sotto e provvederò ad inviarvi l’invito tramite Facebook in pochissimo tempo.
Dopo aver scaricato l’applicazione tramite il mio invito, avrete un saldo di 150 punti ed anche voi, a vostra volta, potrete invitare i vostri amici di Facebook, guadagnando 150 punti a persona.

Note: Gli inviti possono essere inviati soltanto a persone che non hanno mai installato l’applicazione prima d’ora. Chi l’ha già provata non ha più modo di ricevere i 150 punti tramite il mio invito. Per poter lasciare un commento a questo status, è necessario essere “amici” su Facebook.. siete liberi di aggiungermi. Solo dopo avermi aggiunto vi funzionerà il link per accedere direttamente allo status da commentare.

L’aspetto virale di quest’applicazione è veramente alto e rappresenta un notevole punto di forza ben congeniato. Utilizzarla è divertente e inoltrare inviti non costa nulla mentre i vantaggi e i premi sono reali e vengono spediti direttamente a casa vostra, quindi se non lo avete ancora fatto.. cosa aspettate a provarla?

Come risolvere i problemi con la luminosità automatica dello schermo su iOS 6

 

Uno dei problemi che spesso affliggono i nostri iPhone è la funzione Luminosità automatica che spesso non lavora in maniera corretta, specialmente quando passiamo ad ambienti molto luminosi. Quello che vi mostriamo oggi è un “trucchetto” che però servierà a ricalibrare tale opzione garantendone di nuovo il corretto funzionamento.

Questo problema sembra affliggere quei dispositivi che si sono aggiornati ad iOS 6. Per ricalibrare la funzione non dovrete far altro che seguire questi pochi e semplici passaggi:

1. Recatevi in una stanza buia o poco illuminata.

2. Andate su Impostazioni > Luminosità e sfondo

3. Disabilitate l’opzione Luminosità automatica

4. Ora regolate manualmente -tramite l’apposito slider- il livello della luminosità che desiderate avere in quella situazione. Avendo seguito il punto 1, vi troverete quindi in una stanza scura o poco illuminata. Impostate il livello di luminosità per voi adeguato a questa particolare situazione.

5. Riabilitate l’opzione Luminosità automatica

6. Accendete la luce della stanza.

7. Lo slider si muoverà in maniera automatica auto-regolandosi alla nuova situazione, grazie al sensore dell’iPhone.

Questo significa che il sensore è stato ricalibrato e d’ora in avanti non dovreste più avere problemi.

 

Come creare un avatar in stile South Park

Poche settimane fa, abbiamo dedicato un dettagliato post ad un argomento molto attuale, ossia come creare fotomontaggi onlinea partire da una propria foto. Eh sì, questa sembra essere un po’ la moda del momento: prendere una nostra immagine e farla diventare altro, inserendola in nuovi contesti o dandole nuove sembianze, per poi utilizzarla come immagine del profilo di FacebookSkype,Twitter e chi più ne ha più ne metta! Sarà per un desiderio inconscio di nascondersi dietro un fotomontaggio per ritrovare un po’ di privacy?

Chissà…comunque sia, la rete è strapiena di siti che offrono questo genere di servizi, come quello che ci permette di creare il nostro personaggio Avatar, o di modificare lo sfondo della nostra foto in stile Obama, oppure di colorare il nostro viso con i colori italiani, in occasione dei Mondiali.

Per approfondire ulteriormente l’argomento, vi segnalo un altro sito che vi permetterà, con pochi click e tanta fantasia, di creare il vostro alter ego in stile South Park (come il mio! ;) ): sto parlando di http://www.sp-studio.de (in tedesco e in inglese).

Vediamo insieme alcune semplici istruzioni per dare vita al vostro avatar degno di Cartman, Kenny e Co.!

  • andando sul sito www.sp-studio.de, sarete accolti dal “Menu guy” che vi guiderà nella creazione
  • come suggerisce il nostro amico virtuale, vi conviene iniziare dalla pelle, per delineare i contorni del corpo, e la “stazza”, del vostro personaggio
  • una volta scelto il colore della pelle del vostro avatar, potete iniziare ad aggiungere le parti del viso, quindi occhi, bocca, naso, capelli, scegliendone la forma e successivamente il colore
  • ora potete scegliere l’abbigliamento, nelle sezioni “body” e “legs”
  • in questo periodo in cui i Mondiali di calcio la fanno da padrone, sono state aggiunte anche le divise delle varie nazionali, quindi avrete la possibilità di vestire il vostro alter ego con la mitica maglia azzurra!
  • aggiungete ora le mani e, se volete, un eventuale cappello, maschera o travestimento nella sezione “Hat”
  • praticamente tutte queste sezioni offrono 2 possibilità di scelta: potete utilizzare degli item predefiniti oppure personalizzarli con colori e dettagli di vostra fantasia
  • a questo punto, andando nella sezione “Place”, potete scegliere lo sfondo, semplicemente colorandolo oppure scegliendo una delle tante ambientazioni proposte
  • come ultima cosa, prendetevi un po’ di tempo in più per visitare l’ultima sezione, “Stuff”, vi si aprirà un mondo: qui infatti potrete dare il tocco finale al vostro avatar, aggiungendo particolari e dettagli personalizzati come scritte sulle magliette, barbe e pizzetti, occhiali, accessori, animali, musica, ma anche cicatrici, cibi, telefonini, ali di pipistrello (?)…insomma, tutto ciò che la fantasia vi suggerisce, potrete trovarlo in questa sezione!
  • quando sarete contenti del risultato, salvate il vostro avatar (sul sito viene spiegato come fare lo screen shot) e il gioco è fatto!

iTunes 11: Ecco le 6 funzioni che Apple ha eliminato dalla nuova versione del Player

 

iTunes-11 funzioni rimosse rispetto a iTunes 10.7

 

Arriva iTunes 11: nuovo look, nuove caratteristiche e nuove funzionalità. Tutte queste innovazioni però, hanno portato l’azienda di Cupertino a rinunciare ad alcune cose, rimuovendole dalla nuova versione del player multimedialepiù famoso al mondo. Andiamo a scoprire insieme a cosa dovremo rinunciare utilizzando iTunes 11.

Cover flow: è stata la caratteristica predominante di iTunes 7 nel 2006. Questa funzione ha permesso di mettere le copertine degli album in “flusso” tutte assieme, consentendo di passare dall’una all’altra con una bella animazione. La Apple ha completamente abbandonato l’idea di Cover flow in iTunes 11 per proporre un nuovo sistema molto più simile alle “Cartelle” di iOS. Infatti, non appena cliccheremo su un album, questo si espenderà per mostrarci i brani contenuti al suo interno. La funzione Cover flow rimane però su iPhone e iPod.

La de-duplicazione: Organizzando la musica è possibile imbattersi in qualche duplicato all’interno della propria libreria. Da impostazione predefinita, iTunes non consente di ri-aggiungere un altro file musicale se questo è già preesistente, ma a volte possiamo avere due file diversi per una stessa canzone, insorgendo nel suddetto problema. Già con iTunes 10.7 e precedenti, Apple aveva messo a disposizione uno strumento in grado di riconoscere i duplicati e metterli in una sola pagina. In iTunes 11 questa funzione non è più presente.

iTunes DJ: una funzione che ci permetteva di mettere insieme una lista infinita di brani in un sol tocco. Avevamo anche la possibilità di modificare i brani per evitare di riprodurne qualcuno un po’ imbarazzante all’interno della libreria, limitando la selezione ad una certa playlist o ad un determinato genere. La cosa divertente inoltre, era rappresentata dal fatto che durante una festa, ad esempio, gli invitati potevano fare richiesta di una canzone in particolare, aggiungendola alla Playlist dal loro dispositivo ed anche votarla, rendendo tutto più social! In iTunes 11 questo non è più possibile.

 

Finestre multiple: una delle funzioni preferite dagli utenti era rappresentata dalla possibilità di aprire finestre multiple; cosa molto utile, soprattutto nel caso in cui si voglia fare un po’ di multitasking come ad esempio ascoltare la radio su Internet mentre è in riproduzione una playlist, il tutto mantenendo le due azioni separate. Allo stesso modo, con iTunes 10 era possibile navigare nell’AppStore in una finestra separata rispetto a quella della gestione dell’iPhone. Adesso tutto questo non è più possibile e siamo limitati ad una sola finestra in cui avviene tutto. Per passare all’AppStore dalla schermata di gestione dell’iPhone, dovremo cliccare il tasto “Fine”, chiudendola del tutto.

iTunes Sidebar: Apple ha rimosso la barra laterale destra, che conteneva le raccomandazioni Genius. Sostanzialmente, durante la riproduzione di un brano, all’interno di questa barra potevamo conoscere altre canzoni “affini” presenti sullo Store. Era quindi possibile effettuare l’acquisto ed appassionarsi a nuova musica appena scovata. Con iTunes 11 invece, le raccomandazioni Genius sono rimaste ma sono legate esclusivamente ai brani presenti nella propria Libreria. E’ sufficiente cliccare sulla freccia accanto al titolo della canzone in riproduzione per poi selezionare “Avvia Genius” e mettere in elenco di riproduzione tutti i brani correlati sfruttando Genius. Non verrà invece più suggerita la musica da acquistare tramite lo Store.


L’unico modo per ottenere nuova musica basandosi sui brani correlati (che Apple ottiene in base agli acquisti multipli effettuati dai vari clienti) è quello di passare al sistema di visualizzazione “Album” e di cliccare il tasto “Nello Store”, per visualizzare nella quarta colonna proprio quello che cerchiamo.. un sistema tutt’altro che intuitivo, rispetto alla precedente barra laterale destra, che visualizzava risultati più precisi e legati ai propri gusti (Genius) in maniera del tutto automatica e non su richiesta.

Mini Player: il mini lettore introdotto con iTunes 11, ci permette di avviare una ricerca e di visualizzare le copertine degli album. Qui mancano un paio di cose come la possibilità di regolare velocemente il volume con una manopola a portata di mano e l’indicatore del progresso che mostra a che punto è arrivato il brano. E’ comunque possibile visualizzare queste informazioni anche se con qualche azione in più come ad esempio fare click sull’icona Air play oppure attraverso la copertina dell’album.

Vi ricordiamo infine, che è possibile riattivare la vecchia barra laterale sinistra su iTunes 11, utilizzando le informazioni che vi abbiamo fornito in questo articolo.

Il nuovo iTunes 11 non vi piace? Ecco come risolvere evitando il downgrade

Il nuovo iTunes 11 è stato rilasciato soltanto ieri e, per chi ha avuto occasione di installarlo, avrà sicuramente notato una semplificazione non indifferente dell’intero player.

Le finestre sono molto più ampie, molte funzioni sono state raggruppate ed in generale possiamo dire che è stato completamente rinnovato. Per chi non riesce ancora ad abituarsi al nuovo stile e vuole tornare alla vecchia visualizzazione senza però effettuare il downgrade (e quindi perdendo tutte le novità introdotte con la nuova versione), ecco qui qualche consiglio su come poter rendere il nuovo player più simile al precedente.

Cominciamo innanzitutto ripristinando la barra laterale. La troviamo sul menùVista > Mostra barra laterale, o più semplicemente tramite scorciatoia da tastiera premendo Option + Command + SN.B. Il ripristino della barra laterale disattiverà automaticamente un paio di novità come l’apparizione di una slide a destra quando si spostano dei brani.

Attiviamo ora la barra di stato. La troviamo sempre nel menù Vista > Mostra barra di stato, o più semplicemente tramite scorciatoia da tastiera premendoCommand + Shift + 7. A questo punto non vi resta che passare alla visualizzazione per Brani e “ritrovare” così la vecchia disposizione.

Blog WordPress mobile: subito pronto

 

 

AlterVista ti offre la migliore navigabilità possibile per il tuo blog, compatibile con i principali smartphone, con una grafica impeccabile: tutto grazie al nuovo aggiornamento di WordPress 3.1.2 che rende WordPress mobile aggiungendo il plugin AlterVista Mobile.

WordPress Mobile su iPhone

WordPress Mobile per tutti

Chi apre un blog ora troverà il plugin già attivo, mentre chi l’ha aperto in precedenza deve eseguire l’aggiornamento a WordPress 3.1.2 dal pannello di controllo di AlterVista, poi andare sulla bacheca di WordPress, cliccare Plugin e attivare AlterVista Mobile. In questo modo tutti possono rendere WordPress mobile senza dover modificare nulla: il plugin è già pronto e configurato.

La grafica di WordPress Mobile

Ecco un esempio del blog visitato con un iPhone: grafica chiara e leggibile, altamente usabile e godibile.

WordPress Mobile con AlterVista

Questo Plugin permette di personalizzare le icone, i menu, la grafica e gli elementi della pagina home. Inoltre si può creare un’applicazione del blog che può essere salvata sugli schermi di iPhone e iPad (vedi come trasformare il tuo blog in un’app per iPhone e iPad).

AlterVista Mobile è un plugin realizzato dallo staff di AlterVista e si basa sulla versione Pro di WP Touch ed è compatibile con Android, Blackberry, Palm OS, Samsung touch, Nokia, iPhone e iPad. È completamente indipendente dal tema in uso e include la maggior parte delle funzioni di WordPress.

Non è l’unica novità dell’aggiornamento 3.1.2 che introduce altri strumenti per migliorare il proprio blog WordPress ospitato su AlterVista.

Trasforma il tuo blog in una applicazione per iPhone e iPad

Il plugin AlterVista Mobile, che crea un tema perfetto per navigare il blog da smartphone(Android, Blackberry, Nokia, Palm OS, Samsung touch, iPhone) e iPad, è personalizzabile in diversi elementi relativi all’aspetto e alla navigazione.

Una delle funzionalità più interessanti è la possibilità di trasformare il proprio blog in una applicazione per iPhone e iPad: per il visitatore non ci sarà bisogno di scaricare nulla, basterà accettare la richiesta e verrà caricata sulla home del suo iPhone/iPad un’icona che gli permetterà di accedere direttamente al blog, nella modalità ottimizzata per navigazione mobile.

Vediamo come caricare le icone personalizzate e associarle alla voce Homescreen.

Per proseguire bisogna aver già installato il plugin, per saperne di più leggi qui.

Menu delle impostazioni

Accedi alla dashboard di WordPress e clicca su Plugin per aprire la pagina di gestione dei plugin installati. Clicca su Impostazioni di AlterVista Mobile.

Ecco il menu per gestire la versione mobile del tuo blog.

Icone

Nella versione del plugin sono già presenti diversi set di icone, per vederli cliccare su Menu + icone e poi su Gestisci Icone e Set.

Alle voci del blog è possibile associare un’icona, adesso vediamo come caricare un’icona personalizzata da associare a una delle più interessanti caratteristiche di questo plugin che trasforma il tuo blog in un’applicazione iPhone – iPad.

Icone personalizzate

Preparare sul proprio computer l’immagine che si vuole caricare. Per ottenere la migliore risoluzione l’immagine deve avere una dimesione di 59×60 pixel o superiore per la visualizzazione su iPhone 2G, 3G e 3GS, e di 113×114 pixel per iPhone 4 e deve essere salvata con l’estensione .png

Clicca su “Carica icona/set” e seleziona dal tuo computer l’immagine da caricare, a caricamento effettuato clicca su Installazione dell’Icona e del Menu

Nel menu a scorrimento selezionare Icone personalizzate e trascinare le icone personalizzate nelle voci desiderate, in questo caso Homescreen iPhone e iPad.

Quando il blog riceve una visita da un iPhone/iPad si apre un box per salvare sulla home del dispositivo l’icona che abbiamo caricato.

Una volta salvata l’icona resterà sulla home dell’iPhone/iPad del visitatore, in tutto simile alle icone delle applicazioni.

Nei prossimi giorni vedremo altri aspetti di questo splendido plugin per visualizzare i contenuti del tuo blog in mobilità.

JLAUNCHER: UNA NUOVA VISUALIZZAZIONE PER IL MULTITASKING DI IOS | APPLESPACE BLOG CYDIA

jlauncher iconjLauncher è un nuovo tweak che cambia completamente la gestione del Multitasking.

jlauncher1JLauncher

Questo tweak sviluppato da John Corbett, visualizza in un nuovo stile del tutto rinnovato il classicoMultitasking di iOS proprio come fatto precedentemente da MissionBoard ProAero e Imperium. Una volta richiamato il tweak tramite l’integrazione con Activator, comparirà un’unica schermata contenente tutte le informazioni relative ad applicazioni in uso, musica e immagine dell’album riprodotto, slide per correggere la luminosità ed il volume e l’ora e la data correnti. SemplicementejLauncher richiama in una pagina quello che altrimenti si dovrebbe visualizzare nella piccola barra del Multitasking, facilmente sostituibile scegliendo come gestures di attivazione il doppio click del tasto Home.

via: hackyouriphone

Guida: Come sbloccare eseguendo il Jailbreak di iOS 6 su iPhone 4 e 3GS.

20121201-160121.jpg

Dopo le tante novità della giornata di ieri da parte del Dev-Team, quest’oggi andremo ad esplicare come sbloccare l’iPhone 4 o iPhone 3GS con iOS 6 attraverso il tool Ultrasn0w Fixer. Nel frattempo che il Dev-team aggiorni in via ufficiale tale tweak, alcuni sviluppatori hanno già trovato una soluzione che permette di far funzionare Ultrasn0w su iOS 6 e quindi sbloccare ancora una volta il proprio iPhone Straniero.

Materiale Occorrente:

iPhone 4 o iPhone 3 GS Jailbroken, al momento va bene anche quello tethered;
Una delle seguenti basebands: 01.59.00-04.26.08-05.11.07-05.13.01-05.12.01-06.15.00;
Procedimento:

Avviate Cydia e recatevi su Gestisci -> Sorgenti -> Modifica;
Adesso premete su Aggiungi ed inserite la seguente repo: http://repo.iparelhos.com;
Terminata l’operazione cercate ed installate “Ultrasn0w fixer for 6.0“;
Terminata l’installazione, scaricate pure la versione ufficiale di Ultrasn0w da Cydia;
Riavviate il dispositivo ed ecco fatto, come per magia il vostro dispositivo tornerà a funzionare come prima.
È importante installare prima il fixer e dopo la versione ufficiale altrimenti lo sblocco non funziona.

L’iPhone o l’iPod Touch è finito in acqua? Nessun problema, ecco la guida completa per risolvere tutto.

20121129-204112.jpg

Il vostro iPhone, iPod o iPad è stato danneggiato perché disgraziatamente vi è caduto sopra un liquido? Bè, purtroppo, se non avete la AppleCare +, non rimangono che poche speranze per riportarlo al normale funzionamento. Molti si rivolgono a qualcuno in grado di poterlo fare senza dover ricorrere all’Apple Store, magari tentando in tutti i modi di non sostituire il dispositivo rovinato che, sappiamo tutti, quanto possa essere dispendioso. Vi vogliamo dare ora una serie di suggerimenti su cosa dovete e cosa non dovete fare in caso di un guasto di questo genere.

Quale liquido ha causato il danno?

Prima di svolgere qualsiasi operazione, dovete accertarvi di quale sia stato il liquido che ha causato un danno al vostro dispositivo. Ricordate che, qualsiasi tipo di liquido può danneggiare l’elettronica, ma ce ne sono alcuni che sono veramente fatali. Questo non vi aiuta a riparare il vostro dispositivo, sono sincero, ma vi permette di capire se vale la pena effettuare un intervento o meno.

pH, questo sconosciuto!
Prima di andare ulteriormente avanti, devo parlarvi di cos’è il pH che, sicuramente, per chi ha studiato chimica alla scuola superiore, sarà sicuramente noto. Per gli altri, il pH è un indicatore comunemente utilizzato per i liquidi. Più è alto, meno il liquido è acido. Per esempio, il pH dell’acqua è 7, che è considerato elemento neutro. Per intenderci, le sostanze acide hanno un pH molto basso. A cosa vi serve sapere queste nozioni? Sempre per lo stesso discorso di prima, capire se il danno è riparabile o meno.

Sostanze alcaline (basiche)

Tutto ciò che ha un pH maggiore o uguale a 7 è considerato una sostanza alcalina, o basica. Se fosse caduta una sostanza di questo genere sul vostro dispositivo, siete fortunati. Tutti sperano che cada, se proprio deve capitare, una sostanza come le seguenti:

Candeggina – 12
Ammoniaca – 11
Sangue umano – 7-7,5
Come potete vedere, anche la candeggina non è così dannosa come molti possono credere. A prescindere, comunque, che ogni liquido possa causare danni, se dovesse esserci caduto uno di questi elementi potete almeno avere qualche speranza di recuperarlo.

Sostanze acide

Se le sostanze alcaline hanno un pH maggiore di 7, queste hanno esattamente l’opposto. Tutto ciò che sia acido, quindi, è considerato fatale per i nostri dispositivi quindi, cercate di tenerli bene a distanza. Ecco un elenco di sostanze che dovete assolutamente evitare:

Succo d’arancia – 3,5
Latte – 6,5
Birra – da 3 a 6
Coca-Cola o bevande simili – da 2,5 a 4,2
Succo di limone – 2-2,5
In breve, se vi cade l’iPhone in un bicchiere di Coca-Cola, il problema sarà risolvibile in base al tempo di “annegamento” (più tempo è a contatto con il dispositivo, meno possibilità si hanno di salvarlo). Quindi, se il contatto è avvenuto per pochi attimi, non avete nessun tipo di problema, nel caso opposto, vi conviene comprarne uno nuovo.

Cosa fare e cosa no

Prima di andare avanti, vediamo quello che non si deve fare. Ci sono molte leggende in giro che ci raccontano su come poter porre rimedio a danni causati dall’acqua. Alcune di queste, infatti, possono causare ulteriori danni.

Non mettere il dispositivo nel riso!

Una leggenda alquanto strana narra di una persona che, dopo aver visto il suo iPhone a mollo in acqua, ha deciso di metterlo in un bel piatto di riso. Risultato? La situazione è solo peggiorata! È una delle cose peggiori che potete pensare di fare. Ora vi chiederete, perché nel riso? Semplicemente perché facendo in questo modo viene “risucchiata” l’acqua dal dispositivo. Ora potreste dirmi: “ma non è proprio quello che tentiamo di fare?”. In effetti è proprio questo ma non deve essere fatto in questo modo.

Sappiamo tutti che l’acqua provoca la corrosione dei materiali ma, mettendo il dispositivo nella pietanza citata, non faremo altro che accelerare questo processo. Per non parlare se i chicchi si incastrino nel jack delle cuffie o nel dock. La cosa più sensata da fare è mettere il dispositivo in un sacchetto di plastica e portarlo in un centro d’assistenza il più velocemente possibile. In sostanza, dovete evitare il contatto tra aria e acqua.

Acqua? Facciamo come con i capelli dopo la doccia: usiamo il phon!

Mai e poi mai pensare di fare una cosa del genere. Cosa ancora peggiore del riso è proprio usare il phon. Come il riso, così l’asciugacapelli accelera solo il processo di corrosione e potrebbe danneggiare ancora di più il dispositivo di quanto non è. Preferisco che lo poniate a testa in giù in modo che l’acqua cada dai fori, ma non che usiate il phon!

Non utilizzare il caricabatteria

Molti hanno la tendenza ad utilizzare il caricatore dopo che il dispositivo è stato a contatto con l’acqua. Perché? Ovviamente lo vedono spento e pensano che l’unica soluzione sia “rianimarlo” così. Sappiate, però, che la batteria agli ioni di litio e il liquido non vanno molto d’accordo tra di loro. Molti negozi d’assistenza, infatti, la prima cosa che fanno una volta che vengono a conoscenza della disavventura del vostro iPhone, pensano a sostituire la batteria.

Quindi, non usate il caricabatteria dopo un’esperienza simile. Si potrebbe anche arrivare a danneggiare la scheda logica per via di un possibile corto circuito. Lasciare il dispositivo completamente spento, invece, è già una soluzione migliore.

Fate in fretta!

Appena notate che il vostro iPhone o qualsiasi altro dispositivo è venuto a contatto con l’acqua, la cosa più ovvia da fare è quella di rimuovere il liquido. A volte, se non viene completamente sommerso, il danno può essere anche minimo.

Spegnere il dispositivo

Subito dopo il contatto con un liquido, spegnete subito il dispositivo. Il contatto potrebbe causare un corto circuito. Di solito si consiglia di rimuovere la batteria ma, vista la difficoltà che si incontra con i dispositivi Apple, c’è qualche problema a fare ciò.

Controllare i sensori d’acqua

Per chi non lo sapesse, i dispositivi Apple sono dotati di sensori d’acqua. Controllare il connettore dock e il jack delle cuffie con una torcia elettrica per vedere se questi si sono attivati. Per impostazione predefinita, questi dovrebbero essere bianchi, se sono diventati rossi vuol dire che il liquido è in una delle due porte.

Ultima parte

Per concludere voglio dirvi, se avete seguito i passaggi scritti sopra, avete molte più possibilità di salvare il vostro dispositivo. L’ultimo passo importante è quello di capire se, la persona o azienda a cui affidiamo il nostro dispositivo, abbia reale esperienza con il problema. Quindi, in poche parole, affidatevi a qualcuno competente.

20121129-204138.jpg

Finalmente iTunes 11

Dopo averlo saputo in anteprima direttamente dalla bocca di Eddy Cue, Apple ha finalmente rilasciato iTunes 11, la versione del popolare player musicale Made in Cupertino che promette di rendere più “leggera” e piacevole l’esperienza di utilizzo di quest’applicazione. Con le ultime versioni abbiamo assistito ad un continuo e inesorabile appesantimento dell’interfaccia e dei consumi di quest’indispensabile applicazione, che rinnegava completamente l’idea di semplicità promulgata da Apple. Con un design rinnovato e una riorganizzazione dei contenuti, iTunes 11 si prepara a risolvere il tutto!

Oltre la nuova grafica di album, artisti, tracce musicali, ebook e quant’altro, in iTunes 11 troveremo interessanti nuove funzioni, come il Mini Player potenziato, che offrirà ora l’accesso alla libreria musicale direttamente dal piccolo widget. Il nuovo pulsante “In the Store” ci faciliterà nell’obiettivo di completare la raccolta di tracce di un determinato album musicale, consigliandoci automaticamente i brani da acquistare nell’iTunes Store. La gestione e la riproduzione delle playlist subisce notevoli miglioramenti, così come la sezione di ricerca in-app.

Di seguito il changelog completo:

iTunes 11 è disponibile solo come aggiornamento dalla versione precedente. Su Mac navigate in Menu “Mela” > Aggiornamento Software, mentre utilizzate l’apposito programma di notifica dei nuovi aggiornamenti su Windows. Appena saranno disponibili i link per il download diretti, non tarderemo a pubblicarli in quest’articolo. [Aggiornato] Ecco la pagina dalla quale eseguire il donwload:

Ecco alcuni screenshot:

Ecco il nuovo Mini Player e la ridisegnata icona dell’applicazione:

Questa la nuova bellissima versione desktop dell’iTunes Store, più reattiva che mai: