WhatsApp Chiamate VOIP

WhatsApp sta per introdurre nuovi ritocchi alla sua applicazione e renderla più rapida nell’utilizzo, miglioramenti che si vanno ad aggiungere alle nuove impostazioni per la privacy.

next-whatsapp

Nella prossima versione che verrà a breve rilasciata su App Store saranno presenti diverse novità, ecco in particolare alcune anticipazioni.

  • Chiamate Voip! Sarà finalmente possibile chiamare i nostri contatti utilizzando WhatsApp. Quindi al tasto presente nell’applicazione per la chiamata, verrà associata la chiamata tramite Voip se anche l’altro utente la supporta. Ecco di seguito come si presenta la schermata:

whatsapp-ispazio

  • Sulla tastiera, oltre al tasto per caricare i contenuti multimediali sulla sinistra, troveremo sulla destra il tasto a forma di macchina fotografica che permette di aprire direttamente l’App Fotocamera, quindi di scattare e caricare una foto più velocemente.
  • Sono stati aggiunti nuovi sfondi.

whatsapp-ispazio-2

  • Le nuove impostazioni per mostrare lo stato online solo a determinate persone, ora sono completamente tradotte in italiano (ve ne avevamo già parlato tempo fa in un articolo che trovate cliccando qui).
  • Tra i pannelli in basso, quello “Stato” viene rimpiazzato con quello “Recenti”, che mostra le ultime conversazioni. Di conseguenza lo “Stato” lo troviamo tra le Impostazioni. In “Chat” verranno mostrate le conversazione, mentre in “Recenti” le chiamate.

whatsapp-ispazio-3

L’ultima versione beta di Whatsapp che comprende queste novità è la 2.11.9.898, e ringraziamo Antonio (Anto_dev) per tutte le segnalazioni.

Schermata 2014-03-14 alle 18.02.33

La scelta di introdurre il tasto fotocamera ed il pannello recenti potrebbe essere dettata dalla volontà di fornire un accesso più rapido alle funzioni che vengono utilizzate più di frequente.

Sicuramente il pannello “Stato” non mancherà a molti, visto che solitamente non viene aggiornato così spesso e non ha funzionalità come altri servizi tipo Skype. il quale permette di impostare lo stato su “Occupato”, “assente”, “invisibile”.

Un’ultima considerazione riguarda le impostazioni sulla privacy, che erano già presenti sulla beta precedente in inglese ed il fatto che siano state tradotte in italiano potrebbe voler dire che il rilascio è vicino. Per dettagli su queste impostazioni leggi qui.

Via: iSpazio italian BLOG
Annunci

Come installare Flash Player su iPad

installare Flash Player su iPad

Nel seguente articolo, cercheremo di spiegavi come fare ad installare Flash Player su iPad, soffermandoci su come il suddetto programma possa rivelarsi estremamente utile a tutti coloro che necessitino di incrementare le potenzialità del proprio tablet.
Plug-in per browser multipiattaforma davvero molto funzionale, Adope Flash Player è infatti praticamente indispensabile per chiunque si trovi ad utilizzare un dispositivo con connessione ad internet. Fino a pochissimo tempo fa, però, non era semplice (o meglio possibile) da utilizzare su dispositivi Apple.
Come per gli iPhone, 3G/ 3GS/ 4/ 4S e 5, e come per gli iPod Touch di ultima generazione (a partire dalla terza), anche per quanto riguardava i tablet, non era difatti consentita la possibilità di installare Flash Player su iPad. Oggi, invece (ed è il caso di dire “finalmente”), tale eventualità diviene realizzabile.
Vediamo di seguito come fare!
Continuate a leggere e scoprirete come installare Flash Player su iPad.

iPad mini Air

Un plug-in indispensabile: come e perché installare Flash Player su iPad

Prima di passare a descrivere come fare ad installare Flash Player su iPad, ci sembra doveroso spendere qualche parola raccontandovi come mai possedere tale plug-in sul proprio dispositivo mobile sia una cosa estremamente necessaria. Ideato e progettato da Adobe, Flash Player è un software che permette la visualizzazione di innumerevoli contenuti interattivi presenti nel Web. Per tali motivi, dunque, è assolutamente innegabile come Flash Player sia fortemente indispensabile se si desidera navigare senza problemi e senza alcuna interferenza di sorta. Del resto, come possiamo leggere anche dal sito internet ufficiale del software, esso risulta installato sul 98% dei PC di tutto il mondo.
Periodicamente, poi, Adobe mette a disposizione degli utenti determinati ed indispensabili aggiornamenti. In maniera del tutto automatica, sarete informati della disponibilità di tali nuove versioni del plug-in.
Ma vediamo ora, di seguito nel nostro articolo, come fare ad installare Flash Player su iPad!

installare Flash Player su iPad

Ecco come fare a installare Flash Player su iPad

La procedura per installare Flash Player su iPad prevede la connessione, fino alla fine dell’iter che stiamo per descrivervi, del dispositivo tablet alla rete internet (sia tramite Wi-Fi che 3G).
Dopo aver dunque provveduto a tale indispensabile procedura, aprite Cydia dal vostro iPad (o anche dall’iPad mini). Nel Tab Manage, scegliete l’opzione Sources. Da qui, cliccate su Edit e successivamente su Add. Nella barra degli indirizzi scrivete l’indirizzo http://repo.benm.at e poi cliccate su Add Source. Fatto ciò, recatevi nel Tab Search e inserite manualmente la parola Frash. Da tale ricerca appariranno determinati risultati. Scegliete il primo e installatelo. Riavviate l’iPad, selezionare la scritta Flash e lanciate il plug-in. Come avrete avuto modo di notare, installare Flash Player su iPad sarà cosa più semplice a farsi che a dirsi!

installare Flash Player su iPad

UN ALTRA GUIDA : FUNZIONANTE AL 100×100

[GUIDA] iCloud Keychain su Safari – creare password

                Come creare una password sicura utilizzando iCloud Keychain su Safari 
icloud

Un’ottima password sicura è composta da lettere (maiuscole e minuscole), numeri, caratteri speciali ed ha una certa lunghezza (minimo 6/8 caratteri). Il vero problema è la difficoltà nel ricordare le varie password per ogni sito che si visita, ma coniCloud Keychain, la funzionalità introdotta con il nuovo update di iOS 7, non sarà più necessario svenarsi per ricordarle.

iCloud Keychain sincronizza le vostre password attraverso il vostro dispositivo iOS e Mac e dispone di una comoda funzione che genera automaticamente password complesse e sicure. Ecco come si genera una password in Safari tramite questa nuova funzione di iCloud:

  • Andate in Impostazioni > iCloud > Portachiavi ed assicuratevi che la funzione sia abilitata.

Abilita portachiavi

  • Ora aprite Safari e visitate il sito nel quale volete registrarvi. Immettete le informazioni necessarie per compilare il modulo di iscrizione e, una volta arrivati nel campo della password, verrà visualizzato un pulsante sopra la tastiera con scritto “Suggerisci password“.

Suggerisi password

  • Cliccando “Suggerisci password” verrà creata automaticamente una password sicura. A quel punto, se la password vi soddisfa, cliccando su “Usa password suggerita” la confermerete. La prossima volta che accederete a tale sito web, Safari inserirà automaticamente la password generata in precedenza. La password sarà sincronizzata su tutti i dispositivi Apple.

Password suggerita

Nota. E’ possibile che alcuni siti web non consentono di suggerire la password.

Non suggerisci

Per ovviare tale problema basta andare in Impostazioni > Safari > Password e rimpimento autom. ed abilitare la funzione Consenti Sempre.

Per visualizzare invece le password salvate grazie alla funzione iCloud Keychainbasterà andare in Impostazioni > Safari > Password e rimpimento autom. > Password salvate.

iPad Air

 

Durante l’evento stampa indetto per la giornata di oggi, Apple ha ufficializzato il nuovo iPad di quinta generazione, denominato iPad Air dati gli importanti cambiamenti apportati dall’azienda di Cupertino. Un dispositivo tutto nuovo e assolutamente rivoluzionario. Scopriamolo insieme!

Schermata 2013-10-22 alle 20.27.41

Molti pensavano che l’iPad non avrebbe avuto alcun impatto sul mercato. E oggi chi si ricorda dei netbook?”  è iniziato così il discorso introduttivo di Tim Cook relativo proprio alla tavoletta prodotta dall’azienda di Cupertino, per poi continuare con i numeri: 170 milioni di iPad venduti, un dato assolutamente favoloso!

ios_hero

Ma andando al sodo, come dicevamo, nella giornata di oggi Apple ha annunciato, un po’ a sorpresa, il nuovo iPad Air, un dispositivo tutto nuovo e assolutamente rivoluzionario nel campo dei tablet. L’iPad Air è nuovo già nel nome, scelto per indicare un cambiamento profondo nel prodotto che tutti conoscono. Spesso solo 7.5 mm e con una cornice più sottile del 30%, il nuovo iPad riprende lo stesso design dell’iPad mini.

performance_gallery

Il processore A7a 64 bit  (già presente su iPhone 5s) del nuovo iPad va ad alimentare uno schermo Retina da 9,7 pollici che mantiene la stessa risoluzione e la stessa densità di pixel del modello precedente. Per quanto riguarda, invece, le performance, il nuovo iPad ha un chip grafico sette volte più veloce rispetto a quello del primo iPad. L’iPad Air è anche il tablet più leggero al mondo, con un peso del 30% inferiore rispetto al predecessore. Non male!

performance_hero

Importanti miglioramenti anche per la velocità di connessione WiFi del nuovo iPad Air, adesso più veloce rispetto a quella del predecessore. Niente Touch ID, invece, su iPad Air (come era stato invece ipotizzato prima dell’evento Apple).

facetime_hero

Per quanto riguarda i prezzi, invece, iPad Air costa meno di iPad 4! Si parte infatti da 479 euro. Il listino completo indica:

  • iPad Air 16 GB WiFi: 479 euro
  • iPad Air 32 GB WiFi: 569 euro
  • iPad Air 64 GB WiFi: 659 euro
  • iPad Air 128 GB WiFi: 749 euro
  • iPad Air 16 GB WiFi + Cellular: 599 euro
  • iPad Air 32 GB WiFi + Cellular: 689 euro
  • iPad Air 64GB WiFi + Cellular: 779 euro
  • iPad Air 128 GB WiFi + Cellular: 869 euro

Apple ha anche presentato le nuove Smart Cover per iPad Air (non specificando le novità, pensiamo che la modifica sia dovuta solo in base al nuovo design del tablet e per introdurre nuovi colori).

Schermata 2013-10-22 alle 20.40.37

L’iPad Air viene fornito in versione argento e grigio siderale e va a sostituire iPad 3 e iPad 4, mentre l’iPad 2 resta in commercio come dispositivo di fascia media. Il dispositivo sarà disponibile in Italia a partire dal 1 novembre, lo stesso giorno in cui il dispositivo verrà lanciato negli Stati Uniti e in altri Paesi.

Infine, ecco tutte le immagini “reali”:

DSC_1930-1024_verge_super_wideDSC_1881-1024_verge_super_wideDSC_1892-1024_verge_super_wideDSC_1882-1024_verge_super_wideDSC_1908-1024_verge_super_wide

GUIDA: Come migliorare Velocità e Batteria di iOS 7 (7.0.3) [VIDEO]

Questo video farà molto contenti i possessori dei meno recenti iDevice; Funziona realmente! Provato su iPhone 5, iPhone 4, iPad 4 , iPad 3

[PRO]

GUIDA FACILISSIMA 

In seguito a questa guida troverete delle reali migliorie del dispositivo nell’aprire le applicazioni, nel multitasking e sopratutto la batteria durerà qualche oretta in più! 

[CONTRO]

Non avrete a disposizione alcune animazioni ed essere più selettvi in quello che si fa con il nostro iDevice ES: non ricevere le notifiche da tutte le app, non scaricare in automatico musiche video ecc

 

 

un video di  MrLiooopold

Apple annuncia iLife gratis tra cui iMovie, iPhoto, Pages, Keynote e Numbers per iOS 7

 

 

Tim Cook si sofferma a parlare di iWork, la suite di lavoro di Apple e della suite iLife. Vengono elencate le qualità di tutte le applicazioni, quindi di Keynote, Pages, Numbers, iPhoto, iMovie. L’annuncio che fa felici tutti però è che esse saranno gratuite d’ora in poi!

iphone2013-0052

 

La suite iWork stimola la produttività, grazie alla possibilità di creare splendidi documenti con Pages, grafici semplici da interpretare con Numbers e esaurienti presentazioni con Keynote.

La suite iLife stimola invece la creatività, grazie alla possibilità di modificare e creare bellissime presentazioni con iPhoto ed editare e personalizzare a nostro piacimento i nostri filmati con iMovie.

Tutte queste applicazioni da oggi saranno disponibili gratuitamente per tutti coloro che acquisteranno un nuovo iPhone o un nuovo iPod di quinta generazione, mentre per tutti gli attuali possessori di dispositivi iOS resteranno, purtroppo, a pagamento.

iPhone 5S vs iPhone 5C vs iPhone 5 le differenze

Dopo le presentazioni dei due iPhone nella serata di ieri, è tempo di confrontare i dipositivi. Sono stati messi a confronto tre modelli (iPhone 5, 5S e 5C) ed analizzati sotto tutti i punti di vista. Ecco i risultati.

iphone_5s_iphone_5c-26

 

Design. Dal punto di vista del sistema operativo, l’iPhone 5 parte svantaggiato, perché i due nuovi modelli saranno attrezzati dell’oramai famoso iOS 7 mentre il “più antico” modello, ovviamente, ha come base operativa iOS 6.1.6 (anche se comunque può essere aggiornato tranquillamente all’ultima versione di iOS a partire dal 18 settembre). Per quanto riguarda le dimensioni, il 5 ed il 5S sono perfettamente identici in larghezza, lunghezza e spessore, mentre il 5C è leggermente più grande; ciò si riflette, di conseguenza, sul peso dove i due modelli di dimensioni identiche pesano 112 grammi, mentre il 5c “soli” 10 grammi in più. Un’altra differenza è sicuramente il materiale di cui sono fatti questi smartphone: il 5 ed il 5S sono in alluminio, mentre il 5C in policarbonato. Importante segnalare a livello di design il sensore di impronte digitali presente solo in iPhone 5S.

Schermata 2013-09-11 alle 15.26.08

Display. Sotto questo aspetto i tre modelli sono perfettamente identici, come si può vedere dalla tabella qui sotto.

Schermata 2013-09-11 alle 15.26.18

Batteria. Anche nella durata della batteria, i tempi circa gli stessi nei tre modelli.

Schermata 2013-09-11 alle 15.26.23

Hardware. Qui l’aspetto più importante è sicuramente il system chip Apple A7 da 64-bit che è incorporato nel nuovo 5S, a differenza degli altri due modelli (5 e 5C) che si devono “accontentare” dell’A6.

Schermata 2013-09-11 alle 15.26.29

Fotocamera. Il numero di megapixels non varia nel 3 modelli (8 Mpx), mentre per quanto riguarda il flash possiamo notare senza ombra di dubbio il Dual LED presente nel modello 5S.

Schermata 2013-09-11 alle 15.26.35

 

iPhone 5S tutto quello he devi sapere + prezzi iPhone 5S ed iPhone 5C

Apple ha appena presentato al mondo il nuovo iPhone 5S, il primo smartphone con architettura a 64 bit al mondo, con prestazioni e grafica paragonabili a computer e console. Il dispositivo, disponibile in 3 diverse colorazioni (oro, argento e grigio) integra una fotocamera migliorata in grado di lavorare perfettamente con il software ed un flash True Tone, il primo al mondo non solo su un telefono, ma persino su una fotocamera.

iphone-5s-ispazio-hero

Apple ha presentato oggi iPhone 5s, l’iPhone più innovativo di sempre, con il nuovissimo chip A7, che lo rende il primo smartphone al mondo con un’architettura a64 bit di classe desktop, per prestazioni ultraveloci in palmo di mano. iPhone 5s ridefinisce la migliore esperienza smartphone al mondo con nuove, fantastiche funzioni racchiuse in un design incredibilmente sottile e leggero, fra cui una nuova fotocamera iSight da 8 megapixel con flash True Tone e introduce Touch ID, un modo innovativo per sbloccare facilmente e in totale sicurezza il telefono con il semplice tocco di un dito. iPhone 5s include iOS 7, il più significativo aggiornamento di iOS dall’iPhone originale, potenziato per la tecnologia a 64 bit e arricchito da centinaia di nuove strepitose funzioni, fra cui Centro di controllo, Centro Notifiche, Multitasking migliorato, AirDrop, app Immagini, Safari e Siri potenziate, e iTunes Radio.

Schermata 2013-09-11 alle 05.02.23

“iPhone 5s è lo smartphone più innovativo al mondo, in grado di portare un’architettura di classe desktop sul palmo della vostra mano,” ha dichiarato Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple. “iPhone 5s fissa un nuovo standard per il mercato degli smartphone, e racchiude in un meraviglioso e raffinato design funzioni rivoluzionarie realmente importanti per le persone, come Touch ID, un modo facile e sicuro per sbloccare il telefono col semplice tocco del dito.”

Schermata 2013-09-11 alle 04.36.05

Il nuovo chip A7 dell’iPhone 5s porta per la prima volta l’architettura a 64 bit di classe desktop in uno smartphone. Con prestazioni di grafica e CPU fino a due volte superiori, praticamente tutto ciò che gli utenti fanno sull’iPhone 5s è più rapido e meraviglioso che mai, che si tratti di aprire le app, modificare le foto o sfidare gli amici in giochi dalla grafica evoluta. E tutto con un’autonomia dellabatteria eccellente. Apple ha progettato anche iOS 7 e tutte le app integrate in modo da ottimizzare le prestazioni del chip A7. iPhone 5s è il miglior dispositivo di gioco portatile, con l’accesso a centinaia di migliaia di giochi disponibili sull’App Store, l’architettura a 64 bit del chip A7 e il supporto per OpenGL ES versione 3.0. iPhone 5s permette di visualizzare effetti grafici incredibilmente ricchi e complessi, prima possibili solo su Mac, PC e console di gioco.

Schermata 2013-09-11 alle 04.36.44

Ogni iPhone 5s include il nuovo coprocessore di movimento M7 che raccoglie i dati forniti da accelerometro, giroscopio e bussola per alleggerire parte del lavoro del chip A7 e migliorare l’efficienza energetica. Gli sviluppatori possono accedere alle nuove API CoreMotion, che sfruttano il coprocessore M7, e creare app di fitness e attività ancora più belle e precise, ben oltre le possibilità offerte da altri dispositivi mobili. Il coprocessore di movimento M7 misura costantemente i dati di movimento dell’utente, persino quando il dispositivo è in standby, e preserva la batteria per il contapassi o altre app di fitness che utilizzano l’accelerometro tutto il giorno.

performance_m7_hero

iPhone 5s introduce Touch ID, un modo facile e sicuro di sbloccare l’iPhone con un semplice tocco. Integrato nel tasto Home, Touch ID utilizza un cristallo di zaffiro tagliato al laser insieme al sensore touch capacitivo per scattare una foto ad alta risoluzione dell’impronta digitale dell’utente; quindi la analizza per fornire letture accurate dell’immagine da ogni angolazione. La configurazione di Touch ID è facile, e il riconoscimento migliora ogni volta che lo si usa.

touchid_hero

Il sensore Touch ID riconosce il tocco del dito, perciò si attiva solo quando necessario, evitando di intaccare la durata della batteria. Tutte le informazioni sull’impronta digitale dell’utente sono crittografate e archiviate in maniera sicura nel Secure Enclave all’interno del chip A7 dell’iPhone 5s; non vengono dunque mai archiviate sui server Apple ne’ ne vene fatto il back up su iCloud. Touch ID può rappresentare inoltre un modo sicuro per l’approvazione degli acquisti su iTunesStore, App Store e iBookstore.

Schermata 2013-09-11 alle 05.18.32

Con iPhone 5s è ancora più facile scattare splendide foto, con la fotocamera più utilizzata al mondo. La nuovissima fotocamera iSight da 8 megapixel ha un’apertura più ampia da f/2,2 e un nuovo sensore più grande con 1,5μ pixel, per una sensibilità migliore e prestazioni eccellenti in condizioni di scarsa luminosità, il tutto per foto ancora più belle.

camera_interstitial

Questi potenziamenti, insieme al processore ISP – image signal processor – progettato da Apple integrato nel chip A7 e la nuova app Fotocamera di iOS 7, assicurano un autofocus fino a due volte più veloce, un tempo di acquisizione delle immagini più rapido, stabilizzazione automatica di foto e video, e una gamma dinamica migliore.

Schermata 2013-09-11 alle 04.59.33

iPhone 5s introduce il nuovo flash True Tone, il primo al mondo non solo su un telefono, ma persino su una fotocamera: il flash regola in maniera variabile il colore e l’intensità per oltre 1000 combinazioni, così anche le foto scattate col flash appaiono più naturali. iPhone 5s include inoltre una nuova modalità Burst Mode, video Slo-Mocon 120 fps, una nuova videocamera FaceTime HD con prestazioni superiori in condizioni di scarsa luminosità e le chiamate FaceTime solo audio con iOS 7.

Schermata 2013-09-11 alle 05.00.41

Tutte le funzioni della fotocamera sono ben elencate ed illustrate in questo video che vi consigliamo caldamente di vedere:

iPhone 5s ha un design di precisione incredibilmente sottile e leggero, già amato dagli utenti di tutto il mondo: case in alluminio anodizzato con bordi smussati e diamantati, intarsi in vetro e il meraviglioso display Retina da 4″. iPhone 5s è disponibile in tre splendide finiture metallizzate: oroargento e grigio siderale. Per custodire il prezioso iPhone 5s, Apple ha progettato custodie in pelle di alta qualità in sei brillanti colori, beige, nero, blu, marrone, giallo e (RED), con un rivestimento interno in soffice microfibra in tinta.

hero_hero

Con iPhone 5s è ancora più facile connettersi alle reti ad alta velocità grazie al supporto per un massimo di ben 13 bande wireless LTE¹, più di qualsiasi altro smartphone al mondo. Con velocità in download fino a 100 Mbps², gli utenti possono navigare, scaricare e trasmettere contenuti in streaming ancora più velocemente. iPhone 5s include supporto per Wi-Fi dual-band 802.11 a/b/g/n con velocità fino a 150 Mbps² e Bluetooth 4.0. iPhone 5s offre ben 10 ore in conversazione su reti 3G, fino a 10 ore di navigazione web su reti Wi-Fi e LTE e fino a 8 ore su reti 3G, e fino a 10 ore di riproduzione video e fino a 40 ore di riproduzione audio.³

iPhone 5s ha di serie iOS 7, l’aggiornamento più importante di iOS dall’iPhone originale: il sistema supporta l’architettura a 64 bit del chip A7, la nuova fotocamera iSight e il sensore di impronte digitali Touch ID. iOS 7 ha una nuova, meravigliosa interfaccia, interamente riprogettata con uno schema colori elegante, livelli separati e funzionali, e un nuovo approccio ai movimenti che lo rende più coinvolgente. iOS 7 ha centinaia di nuove, grandiose funzioni, come Centro di Controllo, Centro Notifiche, Multitasking migliorato, AirDrop, app Immagini, Safari e Siri potenziate, e introduce iTunes Radio, un servizio gratuito su internet basato sulla musica che l’utente ascolta su iTunes.⁴

appstore_hero

Con l’iPhone 5s è possibile accedere al rivoluzionario App Store, che offre più di 900.000 app per iPhone, iPad e iPod touch in 155 Paesi nel mondo. Oltre 50 miliardi di app sono già state scaricate dall’App Store, e i clienti possono scegliere fra un’incredibile gamma di app in 23 categorie, fra cui quotidiani e riviste in Edicola, giochi e intrattenimento, economia, news, sport, salute e benessere e viaggi.

Schermata 2013-09-11 alle 05.12.01

Progettati appositamente per iOS, iPhoto, iMovie, Pages, Numbers e Keynote sono fra le app più amate dell’App Store e sono ora disponibili per il download gratuitoper gli utenti che acquistano iPhone 5s. iPhoto e iMovie consentono di fare di più con foto e filmati, mentre con Pages, Numbers e Keynote è possibile creare, modificare e condividere incredibili documenti, fogli di calcolo e presentazioni sull’iPhone, iPad e iPod touch.

Prezzi e Disponibilità

iPhone 5s è disponibile in oro, argento o grigio siderale. Le custodie per iPhone 5s saranno disponibili in beige, nero, blu, marrone, giallo e (RED). iPhone 5s sarà disponibile negli Stati Uniti, in Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Puerto Rico, Singapore e Regno Unito venerdì 20 settembre. Un nuovo modello iPhone 4S da 8GB sarà inoltre disponibile. iOS 7 sarà disponibile come aggiornamento software gratuito a partire da mercoledì 18 settembre per iPhone 4 e successivi, iPad 2 e successivi, iPad mini e iPod touch (quinta generazione). Alcune funzioni non sono disponibili su tutti i dispositivi.

Schermata 2013-09-11 alle 05.23.04

Come abbiamo potuto capire dall’evento, l’Italia ancora una volta non è stata messa tra i Paesi della prima fascia che riceveranno fin da subito i nuovi modelli di iPhone. Nonostante ciò, alcuni paesi europei lo avranno fin da subito, quindi proviamo a capire quanto costeranno da noi i nuovi dispositivi quando usciranno.

iphone5s-hero-xl-2013 iphone5c-hero-xl-2013

L’Italia non è tra i primi Paesi in cui sarà possibile acquistare un iPhone 5S o un iPhone 5C, ma in Europa alcune nazioni potranno venderlo già dal prossimo 20 Settembre. I Paesi che potranno acquistarlo da questa data sono: Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Singapore e Stati Uniti.

Negli anni passati i prezzi italiani erano leggermente superiori rispetto a quelli di altri Paesi europei come Germania o Francia. Cerchiamo quindi di capire quanto costeranno da noi i nuovi dispositivi.

In Francia iPhone 5S è disponibile a partire da 699€, ovvero al medesimo prezzo di iPhone 5.

iPhone 5S Francia

In Italia però, iPhone 5 è sempre costato 729€ nella sua versione base, si parla quindi di 30€ di differenza. È quindi plausibile che l’iPhone 5S italiano manterrà la stessa linea mantenuta in Francia:

  • 729€ per la versione da 16GB.
  • 829€ per la versione da 32GB.
  • 929€ per la versione da 64GB.

Per quanto riguarda invece i prezzi di iPhone 5C (che come abbiamo potuto notare la C sta per Color e non per Cheap come in molti pensavano), la situazione dovrebbe essere più o meno questa per l’Italia:

  • 629€ per la versione da 16GB.
  • 729€ per la versione da 32GB.

iPhone 5C Francia

Nel frattempo invece, iPhone 5 è uscito dal listino prezzi e non è quindi più acquistabile sull’Online Store. In compenso è rimasto in vendita iPhone 4S al prezzo di 429€ (399€ sull’Online Store francese).

Come al solito quindi, chi proprio non può aspettare ed ha in programma un viaggio in una delle nazioni in cui verranno venduti iPhone 5S ed iPhone 5C, potrà acquistare ad un prezzo leggermente più conveniente i nuovi dispositivi di Apple.

iOS 7 beta 3

[IN AGGIORNAMENTO x32]

Apple ha appena rilasciato il nuovo iOS 7 beta 3 per gli sviluppatori e in questo articolo, come di consueto, vi andremo a proporre l’elenco di tutte le novità presenti in questa nuova release.

La beta 3 ha numero della build 11A4414e ed è disponibile per iPhone, iPod Touch ed iPad. La versione OTA per iPhone 5 pesa 214 Mb. Per installarla è necessaria la versione  di iTunes 10.7. In concomitanza con la beta 3, Apple ha rilasciato anche le nuove versioni di  Xcode e SDK.

Schermata 2013-07-08 alle 19.10.29

Di seguito vi proponiamo le novità rilevanti che riscontreremo nell’utilizzo di iOS 7 beta 3.

1. Risoluzione bug: Risolti i problemi con le notifiche push multiple o con le applicazioni che non ricevevano più le notifiche

2. Miglioramenti grafici nell’applicazione Meteo.

3. Lockscreen: Ora la status bar risulta più grande rispetto alla dimensione normale nella lockscreen.

foto 1

4. Calendario: Come nella versione precedente in iOS6 ora vengono di segnalati mostrati i giorni nei quali sono presenti degli impegni.

foto 2

5. Centro di Controllo: L’icona dell’orologio nel Centro di Controllo è tornata “ripiena” come la versione inclusa nella prima beta.

foto 3

6. Risolto un problema con lo streaming della musica del proprio iPhone verso l’Apple TV. In particolare, in precedenza non era possibile passare al brano successivo.

7. Risolto un problema con lo streaming musicale tramite AirPlay. Il volume di riproduzione infatti, si alzava drasticamente ed in maniera inaspettata

8. La prima apertura dell’applicazione Messaggi non presenta più la lista vuota di messaggi, ma partirà con la schermata di composizione di un nuovo messaggio

9. Risolto il problema che eliminava tutto il database di messaggi ricevuti ed inviati qualora non avessimo eseguito il login ad iCloud durante la prima configurazione del telefono

10. Risolto il problema che faceva crashare l’applicazione messaggi dopo aver visualizzato qualsiasi allegato oppure due threads separati

11. Risolto il problema in Generali > Aggiornamento Applicazioni in Background dove talvolta le impostazioni che sceglievamo non venivano salvate e rispettate

12. iOS 7 beta 3 include nuove voci per Siri. Al momento quindi, Siri riesce a parlare con una nuova voce femminile e maschile in lingua Inglese e Francese e con una nuova voce maschile per il Tedesco

13. Risolti i problemi con la Password di protezione e con i tempi di Auto-Lock, le cui impostazioni spesso non venivano rispettate.

14. Risolto un problema con la schermata del multitasking in cui, a volte, non venivano mostrate effettivamente tutte le ultime applicazioni avviate.

15. L’applicazione promemoria adesso funziona correttamente con VoiceOver

16. Lockscreen: Cambiata la scritta per lo sblocco da “Sblocca” a “Scorri per sbloccare”.

foto-1

17. Risolto il problema con il salvataggio delle foto alle quali vengono corretti gli occhi rossi. In precedenza infatti, iOS 7 riusciva a rimuovere gli occhi rossi, ma dopo aver cliccato sul tasto Salva, la foto nel rullino si salvava nuovamente con gli occhi rossi. Adesso invece gli occhi restano “modificati”

18. Nuova Animazione durante il download di una applicazione. Sparisce il classico cursore orizzontale.

image_1 image_2 image_5

19. Risolto un problema che alcune volte impediva la visualizzazione del banner con il link per AppStore inserito nei siti web

Copia di foto-1

20. Nuova animazione di apertura di Spotlight

21. Aggiunto lo scrubbing di precisione per l’audio direttamente nel mini-player del centro di controllo.

22. Note: la selezione delle note ora è di colore giallo!

foto-2

23. Sostituita la voce LTE con 4G nel menù “Rete dati cellulare” e sembra che, almeno in italia, l’LTE attualmente non funziona (Grazie Flavio).

foto-3

24. Nuova animazione durante l’eliminazione di una foto.

25. Nuova animazione nella pagina principale dell’applicazione Game Center.

26. Accessibilità: In Impostazioni > Generali > Accessibilità è stata introdotta ora la possibilità di rallentare le animazioni e di cambiare in grassetto il carattere del sistema.

foto

27. Icone: torna in iOS 7, anche se più leggera di prima, l’ombra dietro le icone della springboard.

28. Impostazioni: Quando si cambia lo sfondo l’anteprima mostra screenshot con la grafica di iOS 7. Nelle precedenti beta gli screenshot avevano ancora la grafica di iOS 6. (Grazie Vincenzo)

sfondo

29. Safari: La tastiera ora è dotata di un pulsante che, quando viene premuto, permette di scegliere diversi domini (.it, .com, e così via) per completare l’URL.

asset

30. Siri: Corretta l’ombreggiatura, che non è più decentrata come nella precedente beta.

31. Tastiera: Ora funzionano correttamente le abbreviazioni.

32. Calcolatrice: Non vi è più la fastidiosa animazione alla pressione dei tasti. Inoltre i numeri hanno un carattere più grande e sottile.

foto 1 2 foto 2 2

33. Immagini: Con la Beta 3 si possono aprire le fotografie effettuando un pinch to zoom sulle miniature anche su iPhone, con una splendida animazione di intermezzo. (Grazie Ivan)

34. Mappe: Quando si riduce lo zoom nelle modalità di visualizzazione Ibrida o Satellite viene mostrato il globo nelle fasi del giorno e della notte, con la suggestiva illuminazione degli agglomerati urbani nella visualizzazione notturna. (Grazie Andrea)

mappebeta303 mappebeta301 mappebeta302

35. Control Center: Il richiamo del Centro di Controllo adesso è meno invasivo. Nelle applicazioni a pieno schermo e nei giochi l’esperienza d’uso non verrà inframezzata da richiami non voluti della nuova funzionalità di iOS 7. Se per sbaglio effettuiamo una slide verso l’alto apparirà una freccia, così come avviene per il Centro Notifiche. Se effettuiamo un altro slide velocissimo sulla freccia si aprirà il Control Center, altrimenti potremo continuare tranquillamente l’uso dell’applicazione senza fastidiosi impedimenti.

36. Edicola: Corretto il bug che permetteva l’inserimento delle applicazioni all’interno dell’Edicola. (Grazie Giovanni)

37. Il carattere utilizzato adesso è Helvetica Neue Regular, le versioni Light ed Ultra Light sono visibili solamente in alcune parti del sistema operativo. Il nuovo carattere adesso è più leggibile, soprattutto sui display non Retina di iPad.

38. Messaggi: Se premiamo sul tasto Contatto appariranno le icone che raffigurano la Telefonata tradizionale e quella FaceTime. Nelle prime due beta al posto delle icone c’erano solamente delle scritte. (Grazie Pasquale)

IMG_0005

Per tutte le novità introdotte con le precedenti versioni beta di iOS 7 vi invitiamo a leggere gli articoli redatti dallo staff di AppleSpace BLOG:

Downgrade da iOS 7 Beta a iOS 6.1.4

Se qualcosa non è andata a buon fine, o più semplicemente non vi trovate bene con iOS 7 a causa di eventuali bug o crash inaspettati, potete sempre ripristinare il vostro dispositivo ad iOS 6.1.4
  • Mettete il vostro dispositivo in DFU Mode.

(per entrare in DFU, tenere premuto il tasto power + il tasto home per 13 secondi, togliere il dito dal tasto power e lasciare premuto il tasto home per altri 10 secondi)

  • Collegate il dispositivo ad iTunes.
  • Cliccate su verifica aggiornamenti (NON premere Alt o Shift).
  • iTunes segnalerà come ultimo firmware iOS 6.1.4, accettate e ripristinate.
  • Fine.

Tutte le novità di iOS 7 beta 2 raccolte per voi in un unico articolo [IN AGGIORNAMENTO]

Apple ha appena rilasciato il nuovo iOS 7 beta 2 per gli sviluppatori e in questo articolo, come di consueto, vi andremo a proporre l’elenco di tutte le novità presenti in questa nuova release.

La beta 2 ha numero della Build 10A5338d ed è disponibile per iPhone, iPod Touch ed iPad. La versione OTA per iPhone 5 pesa 237 Mb  e 206 Mb su iPhone 4S. Per installarla è necessaria la versione  di iTunes 10.7. In concomitanza con la beta 2, Apple ha rilasciato anche le nuove versioni di  Xcode e SDK.

Schermata 2013-06-24 alle 19.25.03

1) Memo Vocali: Torna, ovviamente ridisegnata in stile iOS 7, l’applicazione per registrare memo vocali. Ecco l’icona e gli screenshot della nuova app.

IMG_0117 IMG_0120

2) Aggiornamenti OTA: Ecco la grafica degli aggiornamenti OTA.

IMG_0114 IMG_0115

3) Passcode Lock: Alla prima accensione del dispositivo visualizzeremo una nuova schermata immettere il codice di blocco del telefono per maggiore sicurezza dei nostri dati.

IMG_0116

4) Meteo: nuovo pulsante in basso a destra che permette di avere la vista di tutte le città inserite.

IMG_0122

5) Promemoria: Nuova grafica per l’applicazione per segnare tutti i nostri appuntamenti.

IMG_0125 IMG_0124 IMG_0123

6) Control Center: nuova icona per l’orologio all’interno del Centro di Controllo.

IMG_0126

7) iMessage: Ora nelle chat di gruppo di iMessage appaiono gli avatar relativi dei vari partecipanti vicino ai loro messaggi.

8) Foto: L’applicazione per scattare foto e girare video è stata tradotta in italiano.

IMG_0121

9) Trova il mio iPhone: nuova icona Find my iPhone nelle impostazioni di iCloud.

IMG_0129

10) Notification Center: Anche il calendario visualizzato all’interno del centro notifiche è stato tradotto in italiano.

IMG_0118

11) Face Time: Il background di Facetime ora è nero e in trasparenza si vede quello ciò che viene inquadrato dalla fotocamera frontale.

IMG_0127 IMG_0128

12) Sfondo: in Impostazioni -> Generali -> Accessibilità è ora possibile disabilitare la funzione parallasse, che permette allo sfondo dell’iPhone di muoversi leggermente a seconda ei movimenti del dispositivo, donando un bell’effetto di profondità.

IMG_0130

13) Video: piccoli miglioramenti grafici nel player, ma rimane il bug che fa rimanere la barra di stato anche nella visualizzazione in landscape.

IMG_0131

14) Mail: Nuovo logo di Microsoft Exchange nell’applicazione mail.

foto

15) Sfondi: Rimosso uno dei tre sfondi introdotti con la prima beta di iOS 7, precisamente il primo dell’immagine sottostante.

iOS_7_Default_Wallpaper_iSpazio

16) Edicola: L’applicazione che raccoglie le riviste ha ora lo sfondo trasparente, in modo che si vede lo sfondo della springboard.

foto

17) Condivisione: Lo schermo non diventa più nero quando si condivide su facebook o twitter dalla cartella Immagini.

18) Telefono: Nella schermata per comporre i numeri, lo sfondo sarà dato dal colore prevalente del nostro wallpaper e non dalla Springboard sfocata.

19) Telefono: Sempre nel Tastierino, dopo aver composto il numero, se si preme a lungo sul pulsante verde per effettuare la chiamata, verrà avviata una chiamata Face Time.

20) Musica: Nella barra per raggiungere rapidamente una lettera all’interno dell’applicazione Musica, non si trova più l’elenco completo con tutte le lettere, ma l’alternanza di lettere e pallini (Grazie Daniele).

21) Siri: Puoi scegliere  in più lingue una voce maschile o femminile per l’assistente vocale.

22) Multitasking: Chiudere le applicazioni aperte risulta ora più fluido, evidenziando l’effetto dinamico delle icone sotto l’anteprima. Normalmente ne vengono visualizzate tre, ma se spostiamo rapidamente le finestre le icone si avvicinano e ne vengono visualizzate fino a quattro.

23) Spotlight: La ricerca è più veloce ed i risultati vengono mostrati quasi immediatamente.

24) Primo avvio: Durante il primo avvio, iOS 7 Beta 2 mostra il logo nei colori opposti, prima bianco su sfondo nero e poi nero su sfondo bianco. Adesso è più stilizzato rispetto al passato, con uno stile monocromatico, più stilizzato e meno tridimensionale.

image

25) Impostazioni: Nella pagina delle Notifiche per ogni singola applicazione è stata introdotta una miniatura degli iPhone per meglio capire lo stile dell’avviso e selezionare quello preferito.

image

26) Screenshot: Il comportamento del sistema operativo quando si scatta uno screenshot della schermata attiva è leggermente diverso rispetto al passato. L’input adesso non è cancellato quando si scatta uno screenshot in modo che tenendo premuto l’effetto continui anche dopo dello scatto.

27) Messaggi: Dall’app Messaggi adesso è possibile visualizzare l’orario esatto in cui è stato inviato ogni singolo messaggio: basta trascinare la schermata da destra verso sinistra.

IMG_0003

28) Streaming Foto: Adesso lo Streaming Foto funziona correttamente con tutti i dispositivi.

29) Immagini: Quando si cancella un’immagine viene mostrata un’animazione che la rende trasparente prima di cancellarla. Prima non era presente alcuna animazione.

IMG_0020

30) Batteria: Dopo un giorno di utilizzo possiamo affermare che la durata della batteria, rispetto alla prima beta, è sensibilmente aumentata.

31) App Store: Quando aggiorniamo un’applicazione, all’interno del cerchietto che si riempie a seconda del termine del download, ora vi è il simbolo di “stop” invece di “pausa” come nella beta 1. Premendo su questo simboletto il download si blocca e potrà essere ripreso poi successivamente.

 foto

32) Musica: La copertina della canzone in ascolto nella schermata di blocco è visualizzata in basso e non più dietro ai comandi del lettore musicale.

image

33) Musica: quando non è presente la copertina dell album ne viene creata una apposita con un’incisione diagonale del nome dell’artista.

image

34) Meteo: Alcune voci sono state abbreviate in modo da non sovrapporsi l’una con l’altra. Dall’immagine possiamo vedere le scritte Probab. pioggia e Temp. percepita.

foto

35) Schermata di blocco: Quando impostiamo un timer sul nostro dispositivo, il conto alla rovescia sarà visualizzabile direttamente all’interno della schermata di blocco, fino a quando non scadrà.

IMG_0071

Rilasciato iOS 7 Beta 2: disponibili i link per il download

 In occasione del rilascio della SecondaBeta iOS7, avvenuto nel corso delle ultime ore, vi proponiamo di seguito i link per il download delle varie versioni disponibili.

Come di consueto siamo felici di potervi offrire, quanto più velocemente possibile, i link diretti e in mirror per il download dell’ultima versione Beta di iOS 7 che vi ricordiamo vede finalmente disponibili anche le versioni per iPad ed iPad Mini.

Vi ricordiamo, come specificato più volte anche durante il nostro BiteCast #6, che la quasi totalità degli utenti che dovesse decidere di installare iOS 7 perderà, di fatto, i privilegi offerti dal jailbreak di iOS 6 in quanto non potrà effettuare il downgrade verso una versione di iOS 6 compatibile con il jailbreak.

Attualmente i soli possessori di iPhone 4, previa verifica dei certificati SHSH e degli APTicket salvati, potranno effettuare il dowgrade da iOS 7 Beta ad iOS 6.1.2 per poter così effettuare il jailbreak.

N.B. Per coloro i quali non sapessero come gestire un file DMG suggeriamo l’utilizzo dei File IPSW, disponibili a breve, oppure l’utilizzo dell’utility 7ZIP per gli utenti Windows.

tutti i link per il downlaod di iOS 7 si trovano nel PDF sottostante 

PDF DOWNLOAD iOS / BETA

Rilasciato iOS 7 Beta 1-(per beta 2 basta aggiornare direttamente dall’iPhone in OTA): ecco i link diretti per il download [Aggiornato x10: Tutti i dispositivi presenti]

In occasione della presentazione ufficiale di iOS 7, avvenuta nelle scorse ore in occasione del WWDC 2013, Apple ha annunciato la disponibilità del suo sistema operativo in versione beta per tutti gli sviluppatori.

iOs7_BETA

Come di consueto siamo felici di potervi offrire, quanto più velocemente possibile, i link diretti e in mirror per il download dell’ultima versione di iOS 7 che vi ricordiamo essere disponibili unicamente per iPhone. Le Versioni Beta per iPad probabilmente saranno rese disponibili a partire dalla Seconda Beta.

iOS7_compatibility

Vi ricordiamo, come specificato più volte anche durante il nostro BiteCast #6, che la quasi totalità degli utenti che dovesse decidere di installare iOS 7 perderà, di fatto, i privilegi offerti dal jailbreak di iOS 6 in quanto non potrà effettuare il downgrade verso una versione di iOS 6 compatibile con il jailbreak.
Attualmente i soli possessori di iPhone 4, previa verifica dei certificati SHSH e degli APTicket salvati, potranno effettuare il dowgrade da iOS 7 Beta ad iOS 6.1.2 per poter così effettuare il jailbreak.

N.B. Per coloro i quali non sapessero come gestire un file DMG suggeriamo l’utilizzo dei File IPSW, disponibili sia via Torrent che via Link Diretto.

tutti i link per il downlaod di iOS 7 si trovano nel PDF sottostante 

PDF DOWNLOAD iOS / BETA

La presente guida è realizzata unicamente a scopo illustrativo: le procedure in essa descritte potrebbero non essere valide per tutti gli utenti!AppleSpace BLOG e il suo staff non si assumono nessuna responsabilità in caso di mancata installazione o mancata attivazione di iOS 7 e neppure di eventuali danni riportati al dispositivo e/o ai dati in esso contenuti.Non si raccomanda l’adozione permanente di questa Beta 1 come Sistema Operativo standard in quanto presenta notevoli e variegati bug che potrebbero compromettere l’esperienza d’uso dell’utente finale.Qualora decidiate di procedere con l’installazione di iOS 7 Beta 1, specie senza possedere un Developer Account, procederete di vostra spontanea volontà e senza poter arrecare, nei confronti di AppleSpace BLOG o del suo Staff, richieste perentorie di assistenza tecnica per la risoluzione di bug o problemi.ios-7-beta-1-installazione

[Guida] Come installare iOS 7 Beta 1-2 senza UDID registrato e senza essere sviluppatori!

In questo articolo, vi forniremo una semplice guida, per installare il nuovo sistemare operativo per Apple Device, senza essere sviluppatori, o avere l’UDID registrato. Dopo il salto maggiori info a riguardo.

Precisiamo che questo metodo era funzionante anche su iOS 6 Beta 1-2, ma a quanto pare, Apple non si premurata di correggere questa falla, dando così libero accesso a tutti gli utenti l’installazione di iOS 7 senza essere realmente developer, o aver l’UDID registrato nel Dev Center. Fatta questa breve premessa, vi illustriamo come procedere per portare a termine correttamente l’installazione del nuovo firmware.

La notizia è trapelata in rete da pochi minuti, ed a quanto pare, svariati utenti confermano il funzionamento.

ATTENZIONE

Questa guida potrebbe non funzionare a tutti gli utenti, AppleSpace BLOG e il suo staff non si assumono nessuna responsabilità della mancata installazione o attivazione di iOS 7 e di eventuali danni riportati al dispositivo.

Requisiti

NOTA BENE

I test sono stati eseguiti e portati a termine con successo su iPhone 5 con iOS 6.1.4, attraverso un Mac con Mountain Lion/ Lion 10.7.5 installato e su svariati dispositivi con versioni non precisate di iOS e del computer utilizzato.

Guida – Mac

  • Avviate iTunes.
  • Tenendo premuto “Alt” cliccate su Verifica aggiornamenti.
  • Selezionate il firmware precedentemente scaricato.
  • Attendete il completamento dell’aggiornamento.
  • Fine.

Guida – Windows

  • Avviate iTunes.
  • Tenendo premuto “Shift” cliccate su Verifica aggiornamenti.
  • Selezionate il firmware precedentemente scaricato.
  • Attendete il completamento dell’aggiornamento.
  • Fine.

Qualora il processo non dovesse andare a buon fine, potete provare una soluzione alternativa:

Guida Alternativa

  • Mettete il vostro dispositivo in DFU Mode.

(per entrare in DFU, tenere premuto il tasto power + il tasto home per 13 secondi, togliere il dito dal tasto power e lasciare premuto il tasto home per altri 10 secondi)

  • Ripristinate il dispositivo alla versione 6.1.4 di iOS.
  • Al termine del ripristino, completate il setup iniziale sull’iPhone, stando attenti a NON ripristinare nessun backup e nessuna applicazione.
  • Entrate su iTunes e tenendo premuto il tasto Shift su Win o Alt su Mac, cliccate sul tasto Verifica aggiornamenti.
  • Scegliete il firmware iOS 7 beta precedentemente scaricato.
  • Attendere il completamento dell’aggiornamento.
  • Fine.

Attivazione forzata iOS 7

Nel caso in cui siate riusciti ad installare iOS 7 sul vostro dispositivo, ma non siate successivamente riusciti a superare la schermata di attivazione del firmware, un utente YouTube ci viene in aiuto, con una video guida per raggirare la schermata d’attivazione attraverso un bug presente nel nuovo firmware. Non possiamo testimoniare il reale funzionamento di questo video

Downgrade da iOS 7 Beta a iOS 6.1.4

Se qualcosa non è andata a buon fine, o più semplicemente non vi trovate bene con iOS 7 a causa di eventuali bug o crash inaspettati, potete sempre ripristinare il vostro dispositivo ad iOS 6.1.4

  • Mettete il vostro dispositivo in DFU Mode.

(per entrare in DFU, tenere premuto il tasto power + il tasto home per 13 secondi, togliere il dito dal tasto power e lasciare premuto il tasto home per altri 10 secondi)

  • Collegate il dispositivo ad iTunes.
  • Cliccate su verifica aggiornamenti (NON premere Alt o Shift).
  • iTunes segnalerà come ultimo firmware iOS 6.1.4, accettate e ripristinate.
  • Fine.

Design rivoluzionario per l’app Musica in un nuovo concept di iOS 7

inShare1

Un nuovo concept dell’applicazione Musica, realizzato da Brye Kobayashi, avrebbe avuto un incredibile successo di critica sui blog stranieri, dovuto ad una massiccia reinterpretazione con elementi assolutamente rivoluzionari e belli da vedere. Vediamoli assieme.

Musica

Troppo spesso si parla del nuovo design di iOS 7, nello specifico su come dovrebbe cambiare la Home del sistema operativo. Tuttavia, non credo che gli utenti Apple passino le giornate a sfogliare le pagine in cui sono contenute le applicazioni nel dispositivo, e questi vogliono vedere novità soprattutto sulle applicazioni native, in modo da migliorare drasticamente l’esperienza d’uso dove conta realmente.

Il nuovo concept di Brye Kobayashi propone una versione del tutto nuova dell’applicazione Musica nativa sul sistema operativo mobile di Cupertino. Inizialmente, il designer mostra l’evoluzione che ha avuto l’applicazione negli ultimi anni, a partire da iOS 5, mostrando quelli che secondo lui sarebbero gli errori stilistici compiuti da Apple.

music-1

music-2

Kobayashi propone i seguenti cambiamenti:

  • Una schermata principale dell’applicazione del tutto nuova, simile a quella di Windows 8, composta da tante piastrelle che mostrano le cover dei diversi album disponibili nella libreria musicale

music-app-3

  • Ha rimosso il menu delle tab in basso, introducendole nella barra degli strumenti in alto in modo che possano essere accessibili da qualsiasi schermata
  • La barra degli strumenti in alto avrà un tasto per accedere al menu, la parte in cui verrà visualizzato il brano in ascolto ed un tasto per accedere alla funzionalità “Successivo”

2013-06-04_21-34-45

  • Premendo sul tasto Menu, si aprirà una barra laterale che ci permetterà di accedere alle varie categorie e schermate presenti su iTunes, come playlist, album, artisti. Metterà a disposizione dell’utente anche un motore di ricerca in modo da trovare velocemente il brano desiderato.

2013-06-04_21-36-28

  • Con il tasto a destra sulla barra superiore sarà possibile accedere alla modalità “Successivo”, presente su iTunes per PC e Mac, ma non nell’applicazione Musica attuale.

2013-06-04_21-37-09

  • La schermata di riproduzione sarà modificata con barre più voluminose ed impostazioni per l’equalizzazione integrate

2013-06-04_21-37-38

  • È possibile accedere a tutti i brani di un album con uno swipe verso l’alto

2013-06-04_21-38-36

  • Disponendo il nostro iPhone in orizzontale entreremo in una modalità Dashboard, simile alla CoverFlow ma decisamente più efficiente. Questa ci mostrerà anche le canzoni che verranno riprodotte successivamente e quelle che abbiamo già ascoltato

2013-06-04_21-39-36

  • Il concept prevede anche una nuova icona

music-app-revamped-app-icon

Si tratta di un concept che introduce non solo una nuova interfaccia, ma una serie di novità anche dal punto di vista delle funzionalità dell’applicazione, decisamente ben congegnate ed introdotte al suo interno.

E voi che ne pensate? Vi piacerebbe un’app Musica ridisegnata ed in questo stile?

iPhone 6

 

ecco come potrebbe essere il prossimo smartphone di Apple [Video]

Che sia iPhone 5S  o iPhone 6, il prossimo smartphone di Apple stuzzica -come sempre- la fantasia dei designer. Arthur Reis vorrebbe un iPhone con un tasto Home che occupa l’intera parte inferiore del dispositivo ed una fotocamera da 12MP. Lo vedremo mai in produzione?

iPhone 6

Il progetto di questo particolare concept è stato realizzato dal designer Arthur Reis, il quale si immagina un iPhone 6 un po’ diverso dai concept che abbiamo già avuto modo di vedere.

Il dispositivo infatti non si discosta moltissimo dall’attuale iPhone 5, a parte lo spessore sensibilmente diminuito. La cosa che balza subito all’occhio è però il tasto Home: Reis infatti si è immaginato (o vorrebbe) un tasto che occupi tutta la parte inferiore del dispositivo lasciata libera dal display.

Altre 2 caratteristiche di questo iPhone 6 riguardano, come già detto,  il suo spessore, minore rispetto a quello di iPhone 5, e la parte multimediale migliorata con l’integrazione di una fotocamera iSight Pro da 12MP e a f/1.8 di apertura. Ora passiamo a vedere le tante immagini che ci vengono fornite da Arthur Reis.

111182-1280111160-1280111155-1280111194-1280111166111169111172111173111175111188111191

Voi che ne pensate di questo concept? Il tasto Home in simil trackpad potrebbe funzionare davvero?

Protetto: I primi iPhone 5S sono già in produzione! Nuove foto lo mostrano in tutto il suo splendore nella catena di montaggio di Foxconn

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

iPhone 5S: nuove indiscrezioni su colori e display del prossimo smartphone di Apple

Dopo la comparsa di un iPhone 6,1 alimentato da iOS 7 dai log dello sviluppatore, circolano in rete nuove indiscrezioni su come sarà il prossimo iPhone di Apple. Nuove fonti confermerebbero l’uscita di un “iPhone 5S” nella prima metà del 2013, ma ci sono anticipazioni anche sui colori e sulle dimensioni del display!
iPhone 5S

L’analista Brian White di Capital Markets ritiene che Apple offrirà un’ampia gamma di smartphone ai propri clienti. Ciò si tradurrebbe nella commercializzazione di uno smartphone – che molti chiamano già iPhone 5S – disponibile non solo in molti più colori, come gli ultimi iPod touch, ma anche con diverse dimensioni del display.

White ipotizza l’inizio della produzione nei mesi di Marzo/Aprile ed il lancio nel mercato previsto per Maggio/Giugno. L’analista sostiene che la strategia adottata con gli iPod Touch di 5a generazione è servita per sondare il terreno, e quindi rilasciare in diversi colori anche i futuri iPhone e probabilmente anche iPad. In questo caso Nokia non avrebbe più motivo per vantarsi dei colori dei propri Lumia,come ha fatto in uno spot velatamente contro Apple, e questo costituirebbe una maggiore attrazione verso le nuove generazioni.

Per quanto riguarda le diverse dimensioni del display, White crede che per venire in contro a più segmenti di mercato Apple rilascerà per la prima volta un modello di iPhone in più formati diversi. Attualmente sono in vendita iPhone 4 e 4S con display da 3.5 pollici e iPhone 5 con display da 4 pollici, ma secondo l’analista di Capital Markets il prossimo iPhone sarà disponibile con diverse dimensioni del display. Questo permetterebbe ad Apple di creare un iPhone economico, dallo schermo più piccolo, per penetrare i mercati di Cina e India, attualmente invasi dai dispositivi Android; nonché di produrre uno smartphone dallo schermo più ampio per accontentare gli utenti che altrimenti si rivolgerebbero agli smartphone concorrenti.

Quest’ultima ipotesi è difficile da credere perché sarebbe completamente discorde dalla filosofia adottata finora da Apple. Lo smartphone per la società di Cupertino deve essere uno strumento da utilizzare con una mano, inoltre deve essere da subito compatibile con le applicazioni già presenti nello store. Un iPhone 4S con diverse risoluzioni manderebbe in confusione gli sviluppatori e potrebbe creare incompatibilità tra i vari device.

Come eseguire il jailbreak untethered di iOS 5.1.1 con Redsn0w 0.9.12b1 su iPhone 3GS, iPhone 4 e iPhone 4S – Guida

PER GUIDA A IOS 6.x E VERSIONI SUCCESSIVE

: LINK

jailbreak_ios

Da qualche minuto il Dev-Team ha pubblicato una nuova versione di Redsn0w che introduce la compatibilità con il jailbreak “Rocky Racoon” sviluppato da Pod2G e Planetbeing. Come promesso, in questo articolo vi proponiamo la guida per eseguire il jailbreak untethered di iOS 5.1.1 con Redsn0w su iPhone 3GS, iPhone 4 e iPhone 4S. Se siete in possesso di un dispositivo su cui è già stato eseguito il jailbreak tethered di iOS 5.1.1, dovete semplicemente installare il pacchetto “Rocky Racoon Untethered” presente in Cydia.

Premesse

  • Il jailbreak è ora di tipo untethered (maggiori informazioni)*;
  • Gli utenti che possiedono un iPhone non italiano NON devono utilizzare questo programma;
  • Questa guida è valida sia per Windows che per Mac.

Compatibilità

  • iPhone 4S
  • iPhone 4
  • iPhone 3GS (vecchia bootrom)
  • iPhone 3GS (nuova bootrom)
  • iPhone 4 (GSM)
  • iPhone 4 (CDMA)
  • iPod touch 3G
  • iPod touch 4G
  • iPad
  • iPad 2
  • iPad (terza generazione)
  • Apple TV 2G

Se siete in possesso di un dispositivo su cui avete effettuato in passato il jailbreak tethered di iOS 5.1.1, per convertire questo jailbreak in untethered basterà installare il pacchetto “Rocky Racoon Untethered” da Cydia. Se avete dubbi a riguardo, vi invitiamo a consultare la nostra guida dedicata.

Chi possiede un iPhone straniero e SIM locked ed è interessato all’unlock deve necessariamente aggiornare ad iOS 5.1.1 tramite custom firmware preservando le vecchie baseband sbloccabile con ultrasn0w.

Nota: iPhoneItalia.com non si assume responsabilità derivanti dall’utilizzo improprio delle informazioni riportate nell’articolo. Procedete solamente se siete sicuri di ciò che state facendo per evitare di causare danni ai vostri dispositivi.

Per evitare di perdere dati essenziali, si consiglia di eseguire un backup completo del vostro dispositivo su iTunes o iCloud prima di utilizzare Redsn0w. Se avete già effettuato il jailbreak untethered di iOS 5.1.1 con Absinthe 2.0, non avete bisogno di utilizzare Redsn0w a meno che non riscontriate problemi con l’attuale jailbreak.

Occorrente

  • Redsn0w 0.9.12b1 per Mac (download) o per Windows (download) (da lanciare in modalità Amministratore);
  • iOS 5.1.1 installato sul dispositivo su cui si vuole eseguire il jailbreak (download);
  • Sistema operativo Windows o Mac.

Guida

1. Assicuratevi di aver installato iOS 5.1.1 sul vostro dispositivo e di aver scaricato la nuova versione di Redsn0w dai link proposti poco più in alto.

2. Lanciate Redsn0w 0.9.12b1 e selezionate il file del firmware 5.1.1 dal menu Extra > Select IPSW. Questo passaggio potrebbe non essere necessario nel caso in cui Redsn0w individuasse in automatico la versione del firmware montata dal vostro dispositivo iOS.

3. Tornate alla schermata principale di Redsn0w, premete su “Jailbreak” e quindi su “Install Cydia”.

Dopo aver premuto su “Jailbreak”, l’intero processo sarà automatico. Potrete seguire sullo schermo le operazioni che Redsn0w eseguirà sul vostro dispositivo.

4. Partirà quindi il processo di jailbreak, che potrebbe richiedere alcuni minuti ma sarà totalmente automatico. Armatevi di pazienza e attendete che Redsn0w finisca di operare sul dispositivo. Al termine avrete il vostro iPhone aggiornato ad iOS 5.1.1 con Cydia installato e perfettamente funzionante.

5 predizioni per il 2013 di Apple [SPECIALE APPLESPACE BLOG]

Da iTV a iRadio, passando per Siri, le Mappe e gli iDevice: ecco le cinque scommesse per un 2013 di successo targato mela morsicata.

 

iTV

Marco Grigis, 27 dicembre 2012, 8:40

StampaCommentiNotizia precedenteNotizia successiva

Il 2013 è alle porte e Apple si appresta a vivere un anno di grandi sfide. Il calo in borsa è stato foriero di molta preoccupazione fra gli analisti di Wall Street, convinti che la Mela debba dimostrar di più di un semplice iPhone 5 e di un iPad Mini per rimanere sulla cresta dell’onda. E come l’azienda potrebbe rispondere alle richieste degli investitori?

A dare una risposta ci prova la redazione di CNet, con la top five delle possibili innovazioni targate mela morsicata per i futuri 12 mesi. Sebbene non vi siano grandi e gustose indiscrezioni giornalistiche – si parla pur sempre di rumor che da settimane circolano sul Web – la ricetta di Apple per il futuro appare decisamente interessante. E potrebbe, oltre allo scontato hardware, basarsi su piccole novità in campo software.

Apple TV/iTV

Una delle scommesse più quotate, e anche più attese, del 2013 di Apple è la sua rivoluzione televisiva, quella iTV che potrebbe giungere nelle mani dei consumatori fra un anno esatto. Su questodevice si è detto praticamente già tutto, sebbene nessuna di queste indiscrezioni trovi conferma in quel di Cupertino: vi sarà uno schermo IGZO ultrabrillante, l’integrazione con Siri e delle gesture “à la Kinect”, la compatibilità con gli iDevice già esistenti e, infine, un nutrito gruppo di content provider pronti a concedere alla Mela show televisivi e film in esclusiva. Affianco al televisore di Apple potrebbe far capolino anche una versione rinnovata di Apple TV, il set-top box della società, anch’esso arricchito con Siri e con la piena compatibilità delle applicazioni disponibili su App Store.

iRadio

siri Italiano GUIDA

Se ne parla già da tempo, addirittura dall’acquisizione di Lala oltre due anni fa. Apple potrebbe entrare nel settore dello streaming musicale mettendosi in diretta competizione con servizi come Spotify, Pandora e Last.fm. Forte dell’immenso catalogo iTunes e dei possibili accordi con le case discografiche, su iTunes potrebbero apparire delle radio personalizzate e personalizzabili dall’utente, completamente gratuite perché alimentate dagli introiti pubblicitari. Una sorta di evoluzione in grande di iTunes Match, senza la necessità di download di file sulla propria macchina, la corrispondenza con la libreria e nemmeno un abbonamento annuale.

Mappe migliorate

iOS-6-Google-Maps

La nota dolente del 2012 di Apple è di certo la carente cartografia presentata con iOS 6. Mappe erronee, punti d’interesse inesistenti, paesi sommersi dalle acque e addirittura un pericolo di morte in quel dell’Australia. Una caduta che ha portato l’azienda a precise scelte dirigenziali, come il licenziamento di Scott Forstall, e all’attribuzione del progetto a Eddy Cue. Un nome non scelto a caso, perché Cue è considerato il “Mr Fix It” dell’azienda, l’uomo capace di risolvere ogni impiccio. CNet prevede degli investimenti ingenti nello sviluppo di mappe sempre più precise e fruibili – in questa chiave non stona il possibile accordo con Foursquare– ma all’utente finale verranno presentati solo dei piccoli miglioramenti. Non una rivoluzione tout court, in definitiva, bensì il consolidamento di quanto raggiunto fino a oggi.

Siri non più in beta e i nuovi iDevice

iSiri-530x331

Nel 2013 Siri potrebbe uscire finalmente dalla sua fase di beta, acquisendo nuove feature edentrando così in diretta concorrenza con i servizi vocali di Google, ottimizzati negli ultimi tempi in modo perfetto con Android. Siri potrebbe inoltre fare la sua apparizione su più iDevice rispetto agli attuali, come anche vecchi modelli teoricamente compatibili. E proprio in fatto di iDevice i riflettori sono puntati su Cupertino: si attende l’arrivo di iPhone 5S, di un iPad Mini dotato di Retina Display e forse anche di un iPhone low cost per aggredire la fascia medio-bassa del mercato.

Riduzione delle cause legali

apple vs samung

La guerra termonucleare contro Android potrebbe ridursi allo status di litigio fra condomini nel 2013. Il sogno di Steve Jobs di bloccare l’intera concorrenza si è rivelato impraticabile, proprio perché Android può godere di una diffusione da sogno e di un nutrito gruppo di società produttrici. Nonostante vi siano diverse vittorie legali per Apple in materia di brevetti, la società potrebbe optare per degli accordi extragiudiziali: richiedono investimenti minori, non alimentano polemiche sui media e permettono alla società di poter agire con ampi margini sul mercato. Chissà che il 2013 non porti, allora, la tregua con Samsung.

iPhone Concept impossibile realizzazione

L’iPhone col doppio proiettore che sostituirà i Mac | Concept

Sul web sono presenti numerosi concept che riguardano iPhone con display trasparenti, oppure pieghevoli, e già tempo fa, fu mostrato un iPhone che proiettava la tastiera sul tavolo dove era poggiato, un altro concept naturalmente. Questo che vi proponiamo adesso credo che vi farà restare davvero a bocca aperta.

iphone 5 proiettore

 

Senza perderci in chiacchiere ecco il video del concept pubblicato da FranSnk3d:

Magari attualmente è impossibile da realizzare, ma immaginare non costa nulla e un iPhone con una configurazione hardware molto potente che proietta tastiera e schermo potrebbe in teoria simulare un Mac. Il limite maggiore alla realizzazione di questo concept penso che riguardi la batteria, che dovrebbe essere sufficientemente capiente e performante, ma come ho detto: immaginare non costa nulla.

Apple: il browser Safari venne quasi chiamato Freedom

Stando a quanto dichiarato da un ex programmatore di Apple il browser “Safari” avrebbe potuto chiamarsi “Freedom”.

icona_safari

 

Secondo quanto dichiarato da Don Melton, ex programmatore di Apple, il browser Safari venne originariamente quasi chiamato “Freedom“: Steve Jobs infatti considerò questo nome al posto di “Safari“, prendendo come riferimento una lista di nomi quali “Alexander” ed “iBrowse”, nonostante successivamente sia stato scelto a tutti gli effetti il nome che oggi tutti conosciamo.

Stando alle parole di Melton Steve Jobs iniziò a pronunciare alcuni possibili nomi ad alta voce per scoprire come suonavano, dicendo ad alta voce anche il già citato “Freedom”. Nonostante il programmatore non ricordi chi abbia poi scelto “Safari”, quest’ultimo nome risultava il più adatto a rappresentare il primo web browser dell’azienda di Cupertino.

“Mi piaceva molto il nome. Mi sentivo coinvolto. Potevo immaginarmi “Safari” sul dock di Mac OS X. Dovevo dirlo immediatamente al team e, se necessario, convincerli che anche a loro piaceva. Fortunatamente, non richiesero molto per essere convinti.”

Il browser che oggi tutti usiamo e apprezziamo per le sue caratteristiche avrebbe potuto chiamarsi “Freedom”, e non Safari.

 

iPad quinta generazione potrebbe arrivare a Marzo, più sottile, leggero e design simile all’ iPad mini

20121225-132559.jpg

Al fine di contrastare la concorrenza sempre più agguerrita Apple sta accelerando il suo ciclo di produzione relativo ai nuovi iPad. Dopo le indiscrezioni sul nuovo ipad mini con possibile display retina, che permetterebbe di abbassare di conseguenza il prezzo dell’attuale iPad mini e contrastare il tablet Amazon ed il nexus 7, tornano ora in rete le indiscrezioni relative al nuovo iPad di quinta generazione. Dopo aver stupito il mondo all’ultimo Keynote con la presentazione del tutto inaspettata dell’iPad di quarta generazione, alcuni blog internazionali affermano che l’ iPad di quinta generazione verrà presentato a Marzo, dopo il MWC 2013.

However Chinese news ZOL (CBS Interactive) reported next iPad mini in AppleInsider’s article, according to my inside source, iPad(5th) may be released in March, 2013. Source told that, design of this new iPad will be like iPad mini in detail, and be thinner and lightweight.

Come detto Apple ha rilasciato la quarta generazione di iPad, forse appositamente un pò “in sordina” solo due mesi fa, se la notizia relativa alla quinta generazione venisse confermata avremo la seconda presentazione in soli cinque mesi. Il progetto si dice abbia preso ispirazione dell’ iPad mini e porterà il nuovo tablet ad essere più leggero e sottile. Il nuovo iPad dovrebbe essere più sottile di 2 mm e leggermente più compatto anche nelle altre dimensioni (4mm – 17mm in meno per la larghezza e profondità). Il sito Macotakara, fonte della notizia, è stato accurato con le sue passate predizioni relative all’ iPod nano ed iPod Touch. Speriamo che rimanga inalterata almeno la durata della batteria degli attuali iPad visto lo spessore minore del prodotto. Molto gradito sarebbe, al contrario, l’utilizzo di materiali e forme che possano permettere di avere un Tablet più leggero pur mantenendo la stessa solidità. La guerra dei Tablet nel 2013 sarà più combattuta che mai.

A marzo iPad di quinta generazione e nuovo iPad mini?

 

Secondo quanto riportato dal blog giapponese Mac Otakara, in passato spesso preciso nelle previsioni, Apple starebbe lavorando all’iPad di quinta generazione, in vista del lancio per il mese di marzo. Si tratterebbe di una nuova generazione di tablet Apple, a soli cinque mesi dal rilascio dell’ultimo modello. Insieme a questo iPad, potrebbe essere rilasciato anche il nuovo iPad mini.

ipadreview-121105-5

 

A marzo dovrebbero quindi uscire due tablet Apple: l’iPad, con design completamente rinnovato, e una nuova linea di iPad mini simili esteticamente agli attuali, ma con display retina e maggiore potenza (chip A6X?). L’iPad di quinta generazione dovrebbe essere più sottile e leggero rispetto al modello attuale.

Solito rumor o voci fondate?

Difetti iPhone 5, problemi di batteria con iOS 6.0.2

iPhone 5, problemi di batteria con iOS 6.0.2

I possessori di iPhone 5 lamentano malfunzionamenti alla batteria subito dopo aver aggiornato lo smartphone a iOS 6.0.2, ultima versione del noto sistema operativo mobile di casa Apple. Sono in molti a segnalare nelle ultime ore un’autonomia fortemente ridotta del proprio melafonino proprio dopo aver installato l’ultima versione di iOS, progettata da Apple anche per iPad Mini al fine di risolvere alcuni problemi correlati alla connettività WiFi. E se per questa ora è effettivamente tutto ok, ora arriva un’altra gatta da palare: riguarda la batteria, e curiosamente solo per iPhone 5.

Non sono giunte infatti per il momento segnalazioni similari da parte degli utenti iPad Mini, indice del fatto che la cosa potrebbe essere circoscritta esclusivamente a chi possiede un iPhone 5.

Sta di fatto che il forum ufficiale del supporto Apple si è letteralmente riempito nelle ultime ore di utenti infuriati per il difetto: emblematico è il caso di un consumatore che si firma “atdguy”, il quale afferma come se prima riusciva ad arrivare a fine giornata con il 75% di carica disponibile, oggi se ne va via addirittura il 90%. Un dato oggettivamente inaccettabile se si considera come l’utente in questione giuri che la statistica è relativa a una giornata di scarso utilizzo.

Per il momento non sono sopraggiunte comunicazioni ufficiali da parte di Apple, la quale non si è dunque esposta sulla presunta problematica. I tecnici di Cupertino vogliono comprensibilmente studiare meglio il caso, soprattutto alla luce del fatto che in molti smentiscano di aver riscontrato un problema simile.

Apple dovrebbe realizzare un costoso iPhone satellitare ?

Ciclicamente tornano indiscrezioni sul possibile lancio di un iPhone economico, puntualmente smentite dal fatto che il prezzo elevato del modello di ultima generazione non è certo un ostacolo per vendite da record, mentre i modelli delle precedenti generazioni vengono mantenuti in vendita a prezzi comunque non da saldo.

C’è addirittura chi pensa che Apple dovrebbe realizzare un iPhone ancora più costoso dotato di tecnologia satellitare, in modo da potersi connettere da ogni angolo del mondo utilizzando un unico standard di comunicazione.

Secondo questa visione, l’esclusivo servizio di comunicazione sarebbe fornito dalla stessa Apple che con il suo patrimonio di 125 miliardi di dollari potrebbe tranquillamente acquisire una costellazione di satelliti con soli 3 miliardi di dollari, oppure potrebbe costruirne una di ultima generazione con 5 miliardi di dollari.

 Questa visione è molto affascinate e perfettamente in linea con lo stile Apple, se si pensa che Steve Jobs prima di lanciare l’iPhone aveva pensato ad un dispositivo che si connettesse solo tramite reti WiFi, salvo poi dover ripiegare per il classico GSM, poiché i tempi non erano ancora maturi per una rivoluzione del genere.

Nonostante l’evoluzione tecnologica però i telefoni satellitari hanno ancora alcuni limiti. Le dimensioni dei dispositivi si sono sensibilmente ridotte, il TerreStar Genus ad esempio ricorda nelle forme un Blackberry, ma il problema rimane l’autonomia che non raggiunge le 5 ore di conversazione, inoltre la latenza delle comunicazioni satellitari genera un sensibile ritardo nella conversazione e nella ricezione dei dati.

Un simile dispositivo potrebbe essere venduto da Apple ad un prezzo di circa 1.500 €, un iPhone ancora più esclusivo dedicato sopratutto alle persone che viaggiano per il mondo.

Voi lo comprereste ?

Steve Jobs voleva chiamare Safari “Freedom”

 

Cosa portò Apple alla scelta di chiamare il proprio browser web Safari? E quali sono stati i nomi scartati? Don Melton, colui che si occupa di Safari e del suo WebKit, ha pubblicato un post molto interessante sul suo blog personale. Parla di “Freedom“, ma anche di “Alexander” e di “iBrowse“.

Safari

 

Melton, nell’estratto dal suo blog, afferma quanto segue:

Durante l’estate del 2002, Steve Jobs ed il team manageriale di Apple erano pronti per rilasciare il web browser. In una riunione sull’interfaccia utente del browser, ad un certo punto, abbiamo iniziato a focalizzarci sul nome.

A quanto ricordo, Steve Jobs ha iniziato a fare qualche nome ad alta voce; suppongo che l’abbia fatto per voler sentire come quei nomi sarebbero suonati alle orecchie degli altri. Mi sembrava una cosa strana, ma so che è una buona tecnica, ora che ci penso.

Non ricordo tutti i nomi fatti, ma uno di quelli che uscì fuori fu “Freedom” (Libertà). Steve voleva convincerci che Freedom sarebbe stato il nome ideale; probabilmente gli piaceva perché evocava in lui un’immagine positiva la gente in libertà. Ha parlato inoltre della libertà che stavamo concedendo agli utenti, dal momento in cui a quei tempi dipendevamo dall’unico browser che esisteva, l’Internet Explorer di Microsoft.

Naturalmente, tutto ciò che mi venne in mente fu “ ti prego, non permetterci di dare al browser il nome di un prodotto d’igiene femminile!”, ma menti più fredde ed oggettive hanno fortunatamente prevalso.

Se il nome Freedom non sembra poter essere stato concepito da Steve jobs, si pensi solo che l’iMac inizialmente avrebbe dovuto chiamarsi MacMan. Insomma, Steve Jobs era senz’altro un uomo geniale, ma i nomi dei suoi prodotti lasciavano un po’ a desiderare; almeno nel primo tentativo.

Apple potrebbe acquistire la società olandese TomTom13 Dicembre 2012 con iOS 7 SPERIAMO!!!

 

Nel giorno in cui sono arrivate la mappe di Google su iPhone, arrivano anche indiscrezioni secondo cui Apple, dopo la partnership per la sua applicazione cartografica, avrebbe addirittura intenzione di acquisire la società olandese TomTom.

“C’è il 30% di possibilità che Apple possa acquisire TomTom, società che può contribuire al perfezionamento della copertura cartografica ed all’inserimento di nuove funzionalità nell’applicazione Mappe.”, ha affermato Slob Hans, analista della Rabobank. “TomTom ha bisogno del denaro di Apple e Apple ha bisogno del know-how di TomTom”.

  • Secondo l’analista l’acquisto della società Tom Tom e le loro mappe avranno luce con il nuovo sistema operativo iOS 7.
TomTom per iPhone