la raccolta definitiva per iTunes 11

Tips: la raccolta definitiva per iTunes 11

SaggioPodcast. In seguito al rilascio il 29 novembre molti hanno constatato come la nuova versione del player musicale made in Cupertino non sia in fin dei conti così rivoluzionaria come ci si aspettava: al di là delle modifiche a estetiche, il cuore resta sempre lo stesso, se non per qualche funzione in più (o in meno). Eccovi dunque una breve lista delle funzioni introdotte o rimosse con iTunes 11:

Up Next
Up Next è una delle princpali new entry dell’ultima release di iTunes: non è altro che una versione più leggera e migliorata del vecchio iTunes DJ. Per utilizzarla non dovremo far altro che cliccare col tasto destro su una qualsiasi canzone o album. A questo punto ci troveremo di fronte a due alternative: la prima, Riproduci succesivamente, ci permetterà di aggiungere il brano o l’album in cima alla coda di riproduzione; la seconda, Aggiungi a successivi, lo aggiungerà alla fine della coda. Importante sottolineare la possibilità di aggiungere alla coda qualsiasi selezione di brani/album, che sia una playlist, un album o perfino una selezione di brani presenti in una libreria condivisa con un altro Mac. Rispetto ad iTunes DJ è stata eliminata la possibilità di votare i brani in ascolto, in favore di un’interfaccia più rapida, pulita e sicuramente fruibile da più utenti rispetto al precursore. Attraverso il menù Up Next, posto in alto nella barra di riproduzione, sarà inoltre possibile accedere alla cronologia di tutti i brani riprodotti recentemente, fino ad un massimo di 10.

Drag and Drop
Come tutti ben saprete, la barra laterale contenente tutti i menù storici di iTunes è stata nascosta in quest’ultima versione, questo per lasciare un maggiore spazio ad album e brani. Per i nostalgici, come abbiamo già segnalato tempo fa, c’è ancora la possibilità di riesumare la suddetta barra e tornare ad un layout più old school; per chi invece gradisce la nuova veste grafica, non c’è nulla da temere circa il trascinare brani nei nostri dispositivi (possibilità che sembrava esser stata eliminata con l’occultazione della barra classica). Nell’esatto momento in cui selezioneremo e trascineremo un qualsiasi brano o album infatti comparirà dal lato destro della schermata una nuova barra laterale dove verranno elencate tutte le playlist presenti sul computer e tutti i dispositivi ad esso collegati.

Miniplayer
Il miniplayer è stato introdotto da moltissimo tempo, fin dalle prime release di iTunes. Finalmente è stato ridisegnato e migliorato, migliorie che lo rendono decisamente più utile ed utilizzabile di prima. Innanzitutto è cambiata la modalità di attivazione: mentre prima era necessario cliccare sulla classica iconcina verde di Mac OS, ora si dovrà cliccare un’icona rettangolare posta in alto a destra della schermata, giusto affianco al pulsante per attivare la modalità a tutto schermo. In alternativa si potrà attivare il miniplayer attraverso due shortcut differenti: il comando Cmd+Alt+M attiverà il miniplayer e lo sostituirà alla schermata principale mentre Cmd+Alt+3 attiverà il miniplayer in una nuova finestra, permettendoci di averle entrambe nello stesso momento (per esempio quella principale in fullscreen e il miniplayer in un’altra schermata dedicata alle attività lavorative).

 

Una volta attivato, il miniplayer mostrerà l’artista, il nome del brano in riproduzione, la cover dell’album e i due pulsanti dedicati alla ricerca e ad Up Next. Nel momento in cui sposteremo il cursore sopra di esso appariranno i tasti per controllare la riproduzione, il tasto AirPlay e un tasto che se cliccato offrirà le stesse possibilità del clic destro nella schermata principale (tra cui quella di attivare Up Next per un brano particolare). La principale novità, al di là di questi dettagli, è la possibilità di fruire attraverso il tasto ricerca ditutta la libreria musicale, come mostrano gli screenshot qua sotto.

 

In ultimo ricordiamo che il controlo del volume non è sparito, è solo stato inserito nel menù AirPlay.

Navigazione per shortcut
Dato il nuovo layout, molti potrebbero trovarsi in difficoltà nella navigazione tra le varie sezioni di iTunes. Per questo sono stati inseriti nuovi shortcut che vi faciliteranno l’accesso alle varie aree di interesse (accessibili con qualche click in più anche attraverso il menù a tendina posto in alto a sinistra):

  • Cmd+1: Musica
  • Cmd+2: Film
  • Cmd+3: Programmi TV
  • Cmd+4: Podcast
  • Cmd+5: iTunes U
  • Cmd+6: Libri
  • Cmd+7: App

Mostra duplicati
Alcune funzioni, come abbiamo detto, sono state eliminate. Una di queste è la possibilità di mostrare file duplicati presenti all’interno della libreria, funzione che ci è risultata particolarmente utile in molteplici casi. Tuttavia, stando alle dichiarazioni di Walt Mossberg riportate da AllThingsD, pare che questa funzione verrà reintrodotta in futuro attraverso un update.

Home Video
In ultimo segnaliamo una chicca che in realtà non è una vera e propria funzione, bensì un’etichetta da applicare ai filmati archiviati in iTunes. Attraverso questa nuova classificazione potremo prevenire l’incresciosa situazione in cui qualsiasi filmato presente in iTunes fosse mostrato nella categoria “Film” o “Programmi TV” , pur non appartenendo a nessuna delle due categorie. Per applicarla sarà sufficiente accedere al menù informazioni (Cmd+i) del filmato prescelto e selezionarla.

Annunci

rendere iTunes 11 simile a iTunes 10

Tips: rendere iTunes 11 più “vecchia scuola”

iTunes 11, tra le varie novità, ha portato soprattutto un’interfaccia grafica profondamente rivista, cosa che non accadeva da diverso tempo salvo ritocchi periodici tra una versione e l’altra. La nuova visuale piacerà a tanti, in particolare coloro che sono soddisfatti dell’app Musica su iPad, ma altri potrebbero non essere così innamorati di tale cambiamento. Non c’è da disperarsi, però: si può tornare a una modalità più tradizionale, senza dover ricorrere a “magheggi” nei plist, dato che iTunes stesso ha le opzioni per consentirlo.

Non dovremo far altro che premere sul menu Vista e selezionare sia Mostra menu laterale che Mostra barra di stato. Naturalmente, se si sente la mancanza di uno solo di questi elementi è possibile riabilitare ciò che davvero ci interessa.

L’effetto sarà immediatamente visibile: iTunes 11 ora avrà un aspetto molto più familiare, pressoché identico a quanto presente sino alla 10.7.1:

Naturalmente, per chi non avesse assolutamente risentito del cambiamento oppure volesse concedere una prova prima di decidere il da farsi, non sentirà il bisogno di applicare questi suggerimenti, che riportiamo in quanto la possibilità offerta dai software di accontentare il maggior numero di utenti è per noi sempre un bene, al pari del progresso.

Come eseguire il Jailbreak untethered di iOS 6.0/6.0.1/6.0.2/6.1/6.1.1/6.1.2 con Evasi0n | HYi Guide [Versione 1.4 per iOS 6.1.2]

FB_BANNER_JB

Da qualche minuto è disponibile il nuovo tool “evasi0n” per effettuare il Jailbreak untethered di iOS 6.X, per tutti i dispositivi che riescono a montarlo, realizzato dal team Evad3rs. In questo articolo andremo ad illustrare la procedura per eseguire il Jailbreak e procedere all’installazione di Cydia utilizzando evasi0n.

Requisiti

  • Dispositivo con installato iOS 6.X (6.0, 6.0.1, 6.0.2, 6.1, 6.1.1 o 6.1.2);
  • Un PC/Mac montante Windows (XP minimo) o Mac OS X (10.5 minimo) o Linux (x86 / x86_64);

Download evasi0n 1.4

  • evasi0n per Mac OS X (10.5+) LINK;
  • evasi0n per Windows (XP+) LINK;
  • evasi0n per Linux  (x86/x86_64) LINK.

Compatibile con

iPhone 5, iPhone 4S, iPhone 4, iPhone 3GS, iPod Touch 4, iPod Touch 5, iPad 2, iPad 3, iPad 4, iPad mini.

Ricordiamo che chi possiede un iPhone NON ITALIANO (ESTERO)NON deve assolutamente AGGIORNARE E ESEGUIRE QUESTA GUIDA, SI PERDEREBBE LA PARTE TELEFONICA.
Prima di eseguire il jailbreak è altamente consigliato effettuare un backup del proprio dispositivo.

Guida

  1. Collegate il vostro dispositivo al computer e avviate evasi0n (assicuratevi che il programma rileva il vostro dispositivo);SCREN_JB61-1
  2. Premere su Jailbreak
    SCREN_JB61-2
  3. Aspettare che il procedimento si completi, potrebbe durare qualche minuto, il dispositivo si riavverà da solo;
  4. Sbloccate il dispositivo e premete sull’icona evasi0n;

    SCREN_JB61-5

  5. Si aprirà e chiuderà da sola, il dispostiivo si riavvierà:
  6. FINE, il Jailbreak è completo;SCREN_JB61-4

12 giorni di Regali iTunes. Il quinto dono sono 3 brani di Ed Sheeran

Arriva il quinto regalo da parte di Apple dei 12 in programma: l’EP del giovane cantautore Ed Sheeran contenetne i brani “Drunk”, “Small Bump” e “The City”.

12 giorni di Regali iTunes. Il quinto dono sono 3 brani di Ed Sheeran.

Continuano i 12 Giorni di regali iTunes con Apple che per il quinto giorno consecutivo rende disponibile un download gratuito nel suo store. Quello di oggi contiene 3 brani: Drunk, Small Bump e The City.

Dopo aver visto nei giorni precedenti l’ EP dei Maroon Five e le app Score!GeoMaster 2 e l’ iBooks de Il mercante di libri maledettiarriva un EP di Ed Sheeran, giovanissimo cantautore britannico.

Cominciando a suonare la chitarra giovanissimo, nel 2009 si è trasferito a Londra, ed a soli 21 anni ha riscosso fama mondiale dopo una lunga gavetta nel mondo della musica londinese e poi statunitense.

Ha suonato dal vivo ben 312 volte in un anno e nonostante la sua giovane età, grazie ai suoi brani, Sheeran ha già ottenuto 5 dischi di platino e diversi importanti riconoscimenti.

Nel caso in cui siate interessati, potrete quindi procedere con il download gratuito semplicemente cliccando qui.

Apple video: ecco il nuovo spot di Natale

Come di consueto anche quest’anno Apple ha pubblicato il suo spot sulle festività natalizie. Ecco il video.

ipadmini-natale-595x386.jpg

In occasione delle festività natalizie Apple ha deciso di rilasciare il suo consueto spot natalizio.

Il video di quest’anno pubblicizza l’iPad, l’iPad Mini e FaceTime. Durante lo spot vengono mostrati un nonno e sua nipote impegnati in una videochiamata per scambiarsi gli auguri di Natale. La nipote è intenta a suonare con la sua chitarra “I’ll be home for Christmas”, brano di Bing Crosby del 1943, per fare gli auguri al nonno che abita molto lontano.

Il messaggio di Apple è molto chiaro e mette in evidenza lafacilità di utilizzo di FaceTime, così semplice nel suo uso che anche i più anziani e i meno esperti riuscirebbero a muoversi tranquillamente all’interno del programma.

Ecco lo spot in questione:

Apple rilascia pubblicamente iOS 6.0.2 per iPhone 5 e iPad Mini! [Link al download]

 

Apple ha appena rilasciato pubblicamente una nuova versione di iOS, precisamente iOS 6.0.2. Maggiori informazioni all’interno dell’articolo.

Schermata 2012-12-18 alle 19.49.03

 

Secondo quanto riportato da Apple, l’aggiornamento correggerebbe una serie di bug minori che potrebbero affliggere la connettività WiFi.

Di seguito trovate i link per il download diretto del firmware per i vari dispositivi:

Al momento è possibile scaricare il file di aggiornamento dai link di cui sopra oppure tramiteiTunes, in quanto a causa di un problema momentaneo non è possibile aggiornare l’iDevice viaOTA.

Musclenerd, leader del Dev Team, fa sapere tramite Twitter che i possessori di iPhone 5 e iPad Mini interessati al jailbreak non dovrebbero aggiornare ad iOS 6.0.2 in quanto potrebbero perdere la possibilità di effettuare il jailbreak in futuro.

Come scaricare musica+album uguali ad iTunes [GUIDA] [VIDEO]

Descrizione MediaGet:

Mediaget cos’è? Il tuo miglior alleato per cercare e scaricare file torrent. Supporta un gran numero di torrent-tracker e include un player per visualizzare i file senza aspettare il termine del download. Ed è gratis!

Uno dei principali vantaggi di Mediaget è la possibilità di scaricare file dalla rete BitTorrent. Lo strumento di ricerca è in grado di distinguere i file in base alle dimensioni, così non dovrai sprecare il tempo eliminando quelli inadatti.MediaGet LOGO

L’installazione di Mediaget è rapida e l’interfaccia piuttosto semplice, nonostante alcune funzionalità poco evidenti ai primi utilizzi. Nel complesso un programma adatto anche a chi non ha dimestichezza con i client di file sharing. Il player integrato ti permette di visualizzare un’anteprima dei file senza aspettare il termine del download. Una buona alternativa al classico uTorrent.

 

[DOWNLOAD MEDIAGET]

Nell video seguente recensionibazza ci illustrerà come come scaricare musica + album uguali a iTunes:

Duplicati in iTunes 11.0.1 finalmente!

Apple rilascia iTunes 11.0.1 con miglioramenti per iCloud e AirPlay – nuovamente presente l’opzione per visualizzare i duplicati

 

Apple ha appena rilasciato iTunes 11.0.1, una nuova versione di iTunes 11 che va a limare le poche imperfezioni presenti nella precedente release.

A due settimane dal lancio di iTunes 11, Apple ha rilasciato il primo aggiornamento del suo nuovo player per Windows e Mac (iTunes 11.0.1) andando a correggere le imperfezioni segnalate dagli utenti. L’aggiornamento va a correggere dei bug generici tra cui alcuni relativi ad iCloud (determinate librerie non apparivano sempre nel player) e un problema relativo al pulsante di AirPlay che non appariva in alcuni casi. Apple comunica di aver anche migliorato la risposta delle librerie degli utenti nel nuovo iTunes 11.0.1.

L’aggiornamento reintroduce, inoltre, l’opzione per visualizzare i contenuti duplicatipresenti nella libreria di iTunes, una funzione molto richiesta dall’utenza e che era presente su iTunes 10.

L’aggiornamento di iTunes può essere scaricato tramite il Mac App Store o utilizzando l’Utility di Aggiornamento Software. Ben presto i link per il download saranno disponibili anche sulla pagina ufficiale di iTunes sul sito Apple.

guida come eliminare i duplicati 

iTunes 11, come eliminare i brani duplicati? Tra tool dedicati e aggiornamento ufficiale [DOWNLOAD]

iTunes 11 tra successo e qualche pesante critica, se solo alcune ore fa abbiamo infatti visto come riattivare alcune “chicche” grafiche della precedente versione, torniamo ora nuovamente a parlarne in quanto, secondo quanto rivelato daAllThingsD, alcuni dei dissapori espressi da tanti fan della Apple sono arrivati a destinazione, tanto che gli stessi ingegneri di Cupertino si stanno già impegnando, almeno per quanto riguarda la ricerca e cancellazione dei brani duplicati, in una clamorosa marcia indietro!

 

 

Ha affermato Mossberg a questo riguardo:

“I fan di iTunes noteranno alcune omissioni e pecche. La giostra degli album Cover Flow, tanto pubblicizzata, è stata accantonata. La società afferma che c’erano troppi pochi utenti che la consideravano utile. Una feature che scova i duplicati tra le canzoni, invece, è sparita dal novero. Apple dice che presto sarà ripristinata in un update minore del programma”.

Naturalmente resta da capire le tempistiche con cui verrà rilasciato questo aggiornamento, se non volete quindi attendere notizie ufficiali da parte di Apple, vi consigliamo l’uso di programmi comeDuplicate Song Manager, disponibile per il download gratuito cliccando sull’approfondimento qui di seguito.

 

Cancella i file duplicati di iTunes, iTunes Duplicate Song Manager

Come i più già saprannoiTunes duplica automaticamente i nostri file mp3, facendoci così perdere spazio prezioso sui nostri hard disk. Scorrere tutta la lista alla ricerca dei duplicati è un impresa veramente “assurda”!!! Grazie ad  questa operazione risulterà da oggi in poi semplicìssima. (Link per il download alla fine del Post)iTunes Duplicate Song Manager ha appena subito un sostanziale aggiornamento offrendo così molte utilità in più rispetto alla versione:

– Ricerca semplificata per i file duplicati
– Tool registrazione
– Conteggio delle righe selezionate per rimuovere le tracce del pannello
– E’ stato aggiunta una classe per le informazioni del file mp3

Avviato iTunes Duplicate Song Manager ed effettuata la ricerca, vi verrà visualizzata la lista, ora potrete scegliere tra tre opzioni:

– Eseguire il backup dei file duplicati in un’altra cartella
– Cancellare i file
– Rimuovere i file orfani da iTunes

Come scaricare copertine album iTunes [VIDEO]

Da quando hai imparato come usare iTunes, hai deciso di far diventare il software multimediale di Apple il tuo player e gestore di musica predefinito. Anche se ci è voluto un po’ per abituarsi, ti trovi bene ma c’è ancora qualche funzione che ti sfugge. Ad esempio, è da qualche giorno che tenti di modificare le copertine degli album presenti nella tua collezione di musica digitale ma non ci riesci.

Evidentemente, la funzione di download automatico delle informazioni sugli album di iTunes non è riuscita a fare correttamente il suo dovere (capita!), ma puoi sempre rimediare “manualmente”. Come? Semplice, seguendo le rapidissime indicazioni su come mettere copertine album su iTunes che sto per darti. Credimi, ci vuole più tempo a spiegare la procedura che a metterla in pratica!

GUARDA: PROGRAMMI PER ITUNES

Il primo passo che devi compiere se vuoi imparare come mettere copertine album su iTunes è avviare il programma tramite la sua icona presente sul desktop (Windows) o nella barra dock (Mac) e cliccare sulla voce Musica contenuta nella barra laterale di sinistra per accedere alla lista di tutti gli album e i brani presenti nell tua libreria digitale.

Clicca quindi con il pulsante destro del mouse sull’anteprima dell’album a cui vuoi aggiungere una copertina e tenta di recuperarla automaticamente con iTunes selezionando la  voce Ottieni illustrazioni album dal menu che compare. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsanteOttieni illustrazioni album (puoi mettere il segno di spunta accanto all’opzione Non mostrare più questo messaggio per non effettuare più questo passaggio in futuro) e attendi qualche secondo affinché iTunes scarichi le informazioni sull’album selezionato aggiungendo una copertina a quest’ultimo.

Nel caso in cui iTunes non fosse riuscito a trovare la copertina dell’album, puoi mettere copertine album su iTunes “manualmente” facendo click destro sull’anteprima dell’album a cui vuoi aggiungere una copertina e selezionando la  voce Informazioni dal menu che compare. Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Illustrazione e clicca prima su Aggiungi e poi suOK per selezionare un’immagine dall’hard disk del tuo PC e usarla come copertina dell’album selezionato.

Per scaricare le copertine degli album sul tuo PC, ti basterà fare una breve ricerca su Google Immagini o simili. Se non ti va di salvare le immagini sul tuo computer, puoi anche copiare un’immagine visualizzata nel browser e incollarla in iTunes, facendo click destro al centro della finestra, nella sezione Illustrazione delle informazioni sull’album.

iTunes 11: Ecco le 6 funzioni che Apple ha eliminato dalla nuova versione del Player

 

iTunes-11 funzioni rimosse rispetto a iTunes 10.7

 

Arriva iTunes 11: nuovo look, nuove caratteristiche e nuove funzionalità. Tutte queste innovazioni però, hanno portato l’azienda di Cupertino a rinunciare ad alcune cose, rimuovendole dalla nuova versione del player multimedialepiù famoso al mondo. Andiamo a scoprire insieme a cosa dovremo rinunciare utilizzando iTunes 11.

Cover flow: è stata la caratteristica predominante di iTunes 7 nel 2006. Questa funzione ha permesso di mettere le copertine degli album in “flusso” tutte assieme, consentendo di passare dall’una all’altra con una bella animazione. La Apple ha completamente abbandonato l’idea di Cover flow in iTunes 11 per proporre un nuovo sistema molto più simile alle “Cartelle” di iOS. Infatti, non appena cliccheremo su un album, questo si espenderà per mostrarci i brani contenuti al suo interno. La funzione Cover flow rimane però su iPhone e iPod.

La de-duplicazione: Organizzando la musica è possibile imbattersi in qualche duplicato all’interno della propria libreria. Da impostazione predefinita, iTunes non consente di ri-aggiungere un altro file musicale se questo è già preesistente, ma a volte possiamo avere due file diversi per una stessa canzone, insorgendo nel suddetto problema. Già con iTunes 10.7 e precedenti, Apple aveva messo a disposizione uno strumento in grado di riconoscere i duplicati e metterli in una sola pagina. In iTunes 11 questa funzione non è più presente.

iTunes DJ: una funzione che ci permetteva di mettere insieme una lista infinita di brani in un sol tocco. Avevamo anche la possibilità di modificare i brani per evitare di riprodurne qualcuno un po’ imbarazzante all’interno della libreria, limitando la selezione ad una certa playlist o ad un determinato genere. La cosa divertente inoltre, era rappresentata dal fatto che durante una festa, ad esempio, gli invitati potevano fare richiesta di una canzone in particolare, aggiungendola alla Playlist dal loro dispositivo ed anche votarla, rendendo tutto più social! In iTunes 11 questo non è più possibile.

 

Finestre multiple: una delle funzioni preferite dagli utenti era rappresentata dalla possibilità di aprire finestre multiple; cosa molto utile, soprattutto nel caso in cui si voglia fare un po’ di multitasking come ad esempio ascoltare la radio su Internet mentre è in riproduzione una playlist, il tutto mantenendo le due azioni separate. Allo stesso modo, con iTunes 10 era possibile navigare nell’AppStore in una finestra separata rispetto a quella della gestione dell’iPhone. Adesso tutto questo non è più possibile e siamo limitati ad una sola finestra in cui avviene tutto. Per passare all’AppStore dalla schermata di gestione dell’iPhone, dovremo cliccare il tasto “Fine”, chiudendola del tutto.

iTunes Sidebar: Apple ha rimosso la barra laterale destra, che conteneva le raccomandazioni Genius. Sostanzialmente, durante la riproduzione di un brano, all’interno di questa barra potevamo conoscere altre canzoni “affini” presenti sullo Store. Era quindi possibile effettuare l’acquisto ed appassionarsi a nuova musica appena scovata. Con iTunes 11 invece, le raccomandazioni Genius sono rimaste ma sono legate esclusivamente ai brani presenti nella propria Libreria. E’ sufficiente cliccare sulla freccia accanto al titolo della canzone in riproduzione per poi selezionare “Avvia Genius” e mettere in elenco di riproduzione tutti i brani correlati sfruttando Genius. Non verrà invece più suggerita la musica da acquistare tramite lo Store.


L’unico modo per ottenere nuova musica basandosi sui brani correlati (che Apple ottiene in base agli acquisti multipli effettuati dai vari clienti) è quello di passare al sistema di visualizzazione “Album” e di cliccare il tasto “Nello Store”, per visualizzare nella quarta colonna proprio quello che cerchiamo.. un sistema tutt’altro che intuitivo, rispetto alla precedente barra laterale destra, che visualizzava risultati più precisi e legati ai propri gusti (Genius) in maniera del tutto automatica e non su richiesta.

Mini Player: il mini lettore introdotto con iTunes 11, ci permette di avviare una ricerca e di visualizzare le copertine degli album. Qui mancano un paio di cose come la possibilità di regolare velocemente il volume con una manopola a portata di mano e l’indicatore del progresso che mostra a che punto è arrivato il brano. E’ comunque possibile visualizzare queste informazioni anche se con qualche azione in più come ad esempio fare click sull’icona Air play oppure attraverso la copertina dell’album.

Vi ricordiamo infine, che è possibile riattivare la vecchia barra laterale sinistra su iTunes 11, utilizzando le informazioni che vi abbiamo fornito in questo articolo.

Il nuovo iTunes 11 non vi piace? Ecco come risolvere evitando il downgrade

Il nuovo iTunes 11 è stato rilasciato soltanto ieri e, per chi ha avuto occasione di installarlo, avrà sicuramente notato una semplificazione non indifferente dell’intero player.

Le finestre sono molto più ampie, molte funzioni sono state raggruppate ed in generale possiamo dire che è stato completamente rinnovato. Per chi non riesce ancora ad abituarsi al nuovo stile e vuole tornare alla vecchia visualizzazione senza però effettuare il downgrade (e quindi perdendo tutte le novità introdotte con la nuova versione), ecco qui qualche consiglio su come poter rendere il nuovo player più simile al precedente.

Cominciamo innanzitutto ripristinando la barra laterale. La troviamo sul menùVista > Mostra barra laterale, o più semplicemente tramite scorciatoia da tastiera premendo Option + Command + SN.B. Il ripristino della barra laterale disattiverà automaticamente un paio di novità come l’apparizione di una slide a destra quando si spostano dei brani.

Attiviamo ora la barra di stato. La troviamo sempre nel menù Vista > Mostra barra di stato, o più semplicemente tramite scorciatoia da tastiera premendoCommand + Shift + 7. A questo punto non vi resta che passare alla visualizzazione per Brani e “ritrovare” così la vecchia disposizione.

iTunes 11? Arriva oggi!

20121129-172924.jpg

In un’intervista pubblicata dal Wall Street Journal rivolta ad Eddy Cue, veterano Apple da ben 23 anni ed attuale SVP of Internet Software and Services è emersa un’interessante notizia: iTunes 11 verrà rilasciato oggi!

L’articolo è stato pubblicato soltanto poche ore fa, e secondo quanto afferma il signor Cue, il lancio è stato ritardato a causa di problemi di ingegneria, che ha richiesto quindi del tempo per riscrivere completamente l’applicazione:
Se ben ricordate, il lancio di iTunes 11 è stato originariamente fissato per Ottobre, ma Apple annunciò successivamente che sarebbe stato ritardato fino a Novembre.
Secondo le persone che hanno lavorato con Cue, lui “è più uno stratega ed un manager tattico” come Steve Jobs, che ama concentrarsi su poche cose nelle quali ci si dedica completamente finché non le porta a termine. I colleghi lo apprezzano moltissimo perché affronta gli errori con la testa e soprattutto li ammette (a volte anche con espressioni abbastanza “colorite” come “we really fu**ed up!”).
Ma tornando a noi, ormai per il lancio manca davvero poco. Restate quindi con noi per conoscerne a tempo tutte le novità!
Via | iPhoneCanada
Se vuoi rimanere sempre aggiornato con le notizie di iSpazio, puoi scaricare la nostra applicazione, puoi seguirci su Facebook, Twitter oppure sottoscriverti al Feed RSS.

iSiri, lo smartwatch che potrebbe rivoluzionare tutto. Di nuovo. [Video]

IL NUOVO SIRI! iSIRI!

Quella che vi mostriamo oggi è un’idea che potrebbe rivoluzionare un po’ tutto il concetto di Siri e l’approccio che fino ad ora abbiamo avuto con l’assistente vocale di Apple.

Nell’arco di questo ultimo anno abbiamo visto diversi smartwatch approdare sul mercato. Per chi non lo sapesse, lo smartwatch è un dispositivo da mettere al polso che, oltre ad avere la funzione di orologio (nonché la forma) si collega tramite bluetooth al nostro iPhone per poter visualizzare messaggi, notifiche dei vari social, o magari anche effettuare chiamate direttamente dal proprio polso.

Con l’avvento di Siri un po’ tutto il concetto di smartphone è cambiato. Molte delle operazioni che prima facevamo manualmente, adesso abbiamo la possibilità di farle anche tramite la nostra voce come ad esempio effettuare una chiamata, scrivere ed inviare un messaggio, appuntare una nota, fissare un promemoria, programmare un evento nel calendario, chiedere indicazioni stradali e molto altro.


Federico Ciccarese ha ideato questo concept (il che vuol dire che questo oggetto di fatto attualmente non esiste) chiamato iSiri e che dovrebbe unire le funzioni degli attuali smartwatch con quelle dell’assistente vocale di Apple. Un piccolo dispositivo da tenere al polso che ci permetterebbe, tramite bluetooth, di interagire con Siri per controllare tutte quelle funzioni presenti nell’iPhone senza magari doverlo togliere dalla tasca dei pantaloni.

Volete sapere a che ora inzia un programma TV? avete bisogno di indicazioni strada? basterà chiederlo ad iSiri, e lei ve lo dirà.

Un’idea senz’altro interessante che secondo me potrebbe diventarlo ancora di più nel momento in cui le funzioni di Siri verranno ampliate maggiormente, come ad esempio la lettura di un SMS (o una mail) appena ricevuto semplicemente chiedendo ad iSiri di leggercelo senza dover tirar fuori l’iPhone dalla tasca per conoscerne mittente e contenuti.

E voi che cosa ne pensate? Vi piacerebbe portare al polso un dispositivo così innovativo?

iPod Touch 5G la prima recensione ITALIANA [VIDEO]

Apple Live 2012 iPod touch 5a generazione

http://youtu.be/7rXKLEIdLbk  [VIDEO]   http://youtu.be/7rXKLEIdLbk

Sembra che Apple abbia colto l’opportunità di mettere tutta la sua tecnologia nel nuovo iPod touch. Con uno schermo da 4 pollici con Retina Display, si tratta dell’iPod touch più grande finora creato, anche se ultra-sottile, e che segue le orme dell’ iPhone 5, godendo anch’esso del supporto alle gesture multitouch. Gli sviluppatori di app dovranno adattarsi rapidamente a questo nuovo mercato con lo schermo allungato.

La nuova batteria dell’iPod touch di 5ª generazione permette 40 ore di musica ininterrotta e 8 ore di riproduzione video. Lato CPU e GPU, il touch monta adesso un processore A5, il quale non permetterà prestazioni come quelle dell’iPhone 5, però offre un iPod touch fino a 7 volte più rapido rispetto alla generazione precedente. Con iOS 5 e 6, l’iPod touch guadagnerà anche Siri, per le interazioni vocali con l’iPod.

http://youtu.be/7rXKLEIdLbk  [VIDEO]   http://youtu.be/7rXKLEIdLbk

Finalmente l’iPod touch acquista anche lui una fotocamera iSight che permette video 1080pche potranno essere editati sullo stesso iPod. La iSight montata qui ha 5 megapixel, il che ne permette un uso più che decente, sopratutto se si pensa a Facetime e Panorama, la nuova funzionalità appena presentata da Schiller che permette “incollare” assieme più fotografie.

Il jack per le cuffie è piazzato in basso a sinistra e anche l’iPod touch di 5ª generazione usa ilnuovo micro connettore Lightning. Con il processore A5, il Game Center e la fotocamera iSight, il nuovo iPod touch si presenta come un perfetto dispositivo per ragazzi!

Sarà possibile pre-ordinare il nuovo iPod touch in vari colori (rosa, giallo, azzurro, bianco/argento o nero/ardesia) a partire dal 14 settembre sull’Apple Online Store a 329€IVA incl. per il modello da 32GB e 439€ IVA incl. per il modello da 64GB.

http://youtu.be/7rXKLEIdLbk  [VIDEO]   http://youtu.be/7rXKLEIdLbk

Significator, il simil-Mini Player di iTunes 11 per chi non sa aspettare…

 

 

Durante l’ultimo keynote di Apple, oltre l’iPhone 5 ed i nuovi iPod, il team di Cupertino ha presentato un’attesissimo iTunes 11 che semplifica notevolmente l’esperienza utente con il noto music player e aggiunte tante interessanti funzioni. Tra queste è presente il nuovo “Mini Player“, la versione potenziata e migliorata dell’attuale mini player di iTunes 10.x, che oltre a gestire la riproduzione del brano in ascolto, permette di navigare all’interno della nostra libreria musicale e scegliere i prossimi brani da riprodurre. Peccato che il nuovo iTunes sarà disponibile solo a fine ottobre…

Nel frattempo però il Mac App Store ci offre molte valide alternative, tra cui spicca “Significator for iTunes“, un player ricco di funzioni ma al tempo stesso minimale nelle dimensioni, integrato con la barra dei menu di OS X e con il Notification Center! Una piccola icona quando stiamo utilizzando le altre applicazioni con la musica in sottofondo, una piccola finestra quando ci clicchiamo sopra. Da qui potremo accedere ai comandi di riproduzione – volume, play/pausa, skip – in un’interfaccia elegante e sincronizzata con le immagini delle cover degli album di iTunes. Ma per scegliere un nuovo brano da riprodurre? Nessun problema, iTunes non serve!

A differenza dell’attuale Mini Player integrato in iTunes 10.x (Finestra > Passa a Mini Player, scorciatoia da tastiera Shift-Cmd-M), non dovremo riaprire la versione classica di iTunes per scegliere un nuovo brano da riprodurre. Basterà cliccare su “All Song” e iniziare a navigare all’interno della nostra libreria musicale direttamente da Significator. I brani saranno divisi per Artisti e Album e non mancherà la possibilità di avviare la riproduzione di una nostra playlist di brani! Un altra chicca? Proprio come in Musica su iOS, sopra la cover degli album scorrerà il testo della canzone se inserito all’interno del file del brano!

E le funzioni non finiscono qui! Andando nelle Preferenze dell’applicazione (l’ingranaggio in alto a destra) potremo scegliere le modalità di avvio e chiusura automatica di Significator in base allo stato di iTunes, oppure impostare il font preferito per le Lyrics. Non mancano poi le scorciatoie di tastiera che con la pressione di tasti personalizzati permettono di gestire le principali funzioni dell’app. Tutto questo, gratuito, per Mac.

Significator for iTunes è disponibile gratuitamente nel Mac App Store, richiede OS X 10.6.6 o versioni più recenti e soli 1,6 MB di spazio. Di seguito il link per il download:

Significator for iTunes (AppStore Link) Significator for iTunes
Sviluppatore: Anita Tovilo

Voto: 4+

Prezzo: gratis SCARICA da AppStore

Esce dalla beta la nuova versione della web-app di iCloud

Qualche mese fa vi avevamo riportato l’uscita di una versione beta della versione web di iCloud che introduceva migliore alle applicazioni Note, Promemoria, Mail e Trova il mio iPhone. Questa versione è finalmente uscita dalla versione beta e disponibile all’indirizzo iCloud.com.

Tra le novità troviamo una nuova versione dell’applicazione Calendario che a differenza della precedente ora non ha più incorporati i promemoria ma abbiamo l’applicazione dedicata.

Promemoria

Applicazione che rispecchia in tutto e per tutto le versioni per iPad e iPhone, con l’arrivo di Mountain Lion sarà possibile tenere sempre sincronizzati i promemoria tra tutti i dispositivi grazie ad iCloud.

Note

La nuova web applicazione che ci permetterà di avere, finalmente, sempre a portata di mano tutte le note che inseriamo dal nostro iPhone, iPad o Mac. Attualmente inserendo una nuova nota o modificandola il servizio sembra non funzionare.

Trova il mio iPhone

Nuova versione della webapp per trovare grazie ai GPS dell’iPhone e iPad e alla triangolazione wireless del Mac i nostri dispositivi ovunque essi siano. Le novità, come potete vedere sono prevalentemente grafiche, a sinistra trovate la vecchia versione, a destra la nuova.

 

Notifiche

Nuova sezione Notifiche nelle impostazioni: come vi avevamo riportato tempo fa, con la nuova versione di iCloud vengono introdotte le notifiche nella versione webapp con avvisi a scomparsa molto simili a quelli che appaiono sui nostri dispositivi iOS.
La voce “Notifiche” si trova nelle impostazioni è potremo scegliere se attivare o meno le notifiche di ogni singola webapp di iCloud. Tra le opzioni troviamo: Mail, Calendario, Promemoria e Trova il mio iPhone.

Voi cosa ne pensate ?

 

Ecco tutte le novità dell’evento Apple riassunte per voi in un solo articolo! iPhone 5 ai nuovi iPod e iOS 6

 

Si è appena concluso un altro appuntamento settembrino targato Apple che, dopo la presentazione dell’iPhone 4S dello scorso anno, è diventato già una tappa fissa per i fan del melafonino e appassionati del panorama Hi-Tech. E’ stato uno dei più attesi, se non il più atteso, degli ultimi anni e sono tante le novità che sono state svelate da questa sera da Tim Cook e compagni. Ripercorriamo insieme la storia di questo keynote tra iPhone 5, i nuovi iPod, iOS 6 e tanto altro ancora!

Le Statistiche

Si comincia, come sempre, con le statistiche aziendali. Cook parla degli stores, che da venerdì raggiungeranno una copertura di 13 paesi, da sempre considerati uno dei punti di forza della società.

Si parla di Mac e di iPad, del successo del nuovo MacBook Pro con retina display, degli oltre 7 milioni di download per Mountain Lion e dei 17 milioni di tablet venduti tra aprile e giugno, 84 milioni dalla messa in vendita del primo modello. Cifre esorbitanti che pongono Apple come leader del mercato, con il 68% del mercato dei tablet. Le vendite di questi ultimi sono addirittura superiori alle vendite di PC nell’ultimo trimestre. I devices iOS in generale hanno raggiunto a giugno una quota di 400 milioni di vendite.

A Cupertino non è una sola entità a fare la differenza ma la forza del gruppo e dei comparti. Grande merito va anche all’App Store che con le sue oltre 250.000 app per iPad è un punto di riferimento per gli utenti che hanno scelto e scelgono iOS 6.

Numeri a parte è tempo di iPhone. Dal 2007 Apple ha decisamente cambiato il mondo della telefonia e spera di imporsi ancora come leader con il nuovo modello.

iPhone 5 e iOS 6

Impressionante come i rumors si siano avvicinati così tanto al modello presentato da Apple.

Design

Dal punto di vista del design iPhone 5 ha uno spessore di soli 7,6 millimetri, undisplay retina da 16:9 con risoluzione di 1136×640. Come ampiamente anticipato, il dock a 30 pin viene sostituito dal nuovo cavo a 8 pin. Sulla parte bassa del melafonino c’è spazio anche per il jack delle cuffie che non si troverà più nella parte superiore.

I colori rimangono i due ormai classici Nero e Bianco con la nuova caratteristica di un back in alluminio e la scocca in color Ardesio o Argento.

  • Altezza: 123,8 mm
  • Larghezza: 58,6 mm
  • Profondità: 7,6 mm
  • Peso: 112 g

 

Rete e Wireless

Novità anche per il comparto rete e connettività. iPhone 5 supporterà le reti ad alta velocità LTE, oltre al protocollo HSPA+ e DC-HSDPA. Grazie alla connettività wireless 802.11n dual band il Wi-Fi arriva fino a 150 Mbps.

  • Modello GSM: GSM/EDGE
  • UMTS/HSPA+
  • DC-HSDPA
  • Modello CDMA: CDMA EV-DO Rev. A e Rev. B
  • LTE3
  • Wi-Fi (802.11a/b/g/n; 802.11n a
    2,4GHz e 5GHz)
  • Bluetooth 4.0
  • GPS e GLONASS

Processore e Batteria

L’iPhone 5 monta il Chip A6 (Quad-core) che rende tutto molto più veloce: anche fino a due volte rispetto al chip A5. Le app con tanti elementi grafici viaggiano al massimo, e il frame rate maggiore rende tutto più fluido e realistico quando si gioca.

La batteria è stata migliorata, nonostante il nuovo iPhone debba sopportare grossi sforzi soprattutto in ambito grafico:

  • 8 ore in chiamate 3G
  • 8 ore in navigazione 3G
  • 8 ore in navigazione LTE
  • 10 ore di navigazione in WiFi
  • 10 ore di visualizzazione video
  • 40 ore di ascolto musica
  • 225 ore in standby

Fotocamera e Video

La fotocamera è di 8 megapixel (risoluzione 1080p HD), ma con notevoli miglioramenti soprattutto per quanto riguarda l’allineamento delle lenti. La nuova modalità Dinamy Low Light registra i cambiamenti di luce e permette di ottenere foto migliori. La fotocamera è del 25% più piccola e il 40% più veloce nell’acquisizione delle foto.

Le foto sono acquisite a 3264 x 2448pixel, e grazie alla nuova funzione Panorama si possono acquisire foto panoramiche di ben 28 megapixel. E’ presente il riconoscimento facciale e da oggi sarà possibile scattare foto durante l’acquisizione di un video.

 

Nuovi Auricolari

EarPods è il nome delle cuffie che prenderanno il posto degli auricolari distribuiti finora dalla società della mela morsicata. Non si ancora molto a riguardo e sicuramente verrano svelati nuovi dettagli già dai prossimi giorni.

Disponibilità

L’iPhone 5 sarà disponibile in Italia a partire dal 28 settembre.

.

Maggiori dettagli su iPhone 5

.

Prezzi

prezzi per gli iPhone a contratto in USA rimangono invariati. Per quanto riguarda l’Italia, sono ancora del tutto sconosciuti, ma basandoci su alcuni calcoli, l’iPhone 5 dovrebbe avere un costo di partenza di 729€ per il modello da 16GB. Tutti i dettagli qui.

 

iOS 6: Siri, Mappe, Passbook e tanto altro ancora

Siri

Finalmente col nuovo iPhone e il nuovo OS di Apple l’assistente vocale parlerà italiano. Siri acquista nuove funzionalità: potrete chiedere ad esempio di ricercare informazioni su un qualsiasi sport o un atleta, o cerare i ristoranti nelle vicinanze. Sarà inoltre possibile aggiornare il proprio stato su Twitter e Facebook direttamente da Siri.

Ecco alcune delle funzionalità:

  • Chiedi un risultato sportivo
  • Scegli un film
  • Trova un ristorante
  • Posta su Facebook o Twitter
  • Lancia un app
  • Controlla il meteo
  • Invia un Messaggio
  • Aggiungi un promemoria, manda una mail o fissa un appuntamento
  • Chiedi indicazioni

Con Siri basta usare la voce per inviare messaggi, fissare riunioni, telefonare e fare molte altre cose. Basta fare una domanda parlando con naturalezza.

 

Mappe

Con iOS 6, Apple ha deciso di abbandonare le mappe di Google e di creare un nuovo servizio di navigazione in collaborazione con TomTom. È stato inserito un sistema di ricerca dei punti d’interesse e un sistema di navigazione vocale turn-by-turn.

Le mappe di Apple funzionano anche in landscape e possiedono una nuova visualizzazione in 3D davvero ben realizzata.

iOS 6 verrà rilasciato il 19 Settembre.

.

.

Streaming Foto

Streaming Foto, in iOS 6, è stato migliorato introducendo la possibilità di condividere gli album creati con tale servizio. Potrete invitare un vostro amico a visualizzare le vostre foto condivise e potrete anche rendere pubblici i vostri album.

Telefono

L’applicazione telefono, in iOS 6, è stata notevolmente migliorata. Alla ricezione di una chiamata, infatti, avrete accesso ad un nuovo menu a comparsa dal quale potrete rifiutare la chiamata con un SMS o impostare un promemoria per ricordarvi di richiamare il contatto.

FaceTime

FaceTime, con iOS 6, è utilizzabile anche su rete 3G e HSDPA (solo su iPhone 4S e successivi). Queste sono solo le principali novità di iOS 6, ma ce ne sono molte altre minori che scopriremo solo utilizzando i nostri dispositivi.

 

Safari e Mail

iOS 6 porta numerosi miglioramenti anche a Safari. È stata introdotta la modalità fullscreen per la visualizzazione orizzontale ed è possibile sincronizzare i tab aperti con tutti gli altri dispositivi tramite iCloud. Anche Mail in iOS 6 è stato migliorato e velocizzato notevolmente. Per aggiornare le e-mail in ingresso, ora, sarà sufficiente effettuare un pull-to-refresh. Con le caselle VIP, inoltre, potete impostare dei mittenti speciali, che avranno un avviso differente per le mail.

 

iPod Nano

Il nuovo nano non potrà essere indossato, ma ci sono molte novità degne di nota. L’aumento delle dimensioni generali non ha influito sullo spessore, il nuovo modello è il 38% più fino del precedessore. Viene introdotto anche un display più ampio (sempre touchscreen) e il tasto Home, proprio come su iPhone e iPad (o per rimanere nel mondo iPod come il touch).

7 i colori disponibili: nero, rosa, silver, verde, azzurro, giallo e rosso. Altra novità da menzionare è sicuramente il tanto desiderato Bluetooth.

 

L”iPod nano sarà disponibile in rosa, giallo, azzurro, verde, viola, argento e ardesia ad ottobre sia presso gli Apple Store e i Rivenditori Autorizzati Apple sia sull’Apple Online Store.

Il prezzo di vendita suggerito è:

  •  179€ per il modello da 16GB

 

iPod Touch

Arrivano durante il keynote Apple di quest’oggi anche i nuovi modelli di iPod Touch, giunti finalmente alla quinta generazione. L’acclamatissimo iDevice curato sino ad oggi in modo parallelo e simile all’iPhone sia negli aspetti estetici che in quelli funzionali ha subito una grande rivisitazione.

All’interno della scocca troviamo una CPU A5 dual-core due volte più performante della precedente e una GPU dual-core in grado di fornire prestazioni grafiche anche in questo caso raddoppiate. Fotocamera iSight con sensore da 5 megapixel, autofocus, flash LED, filtri ibridi IR, e apertura f2.4.

Importanti novità arrivano anche per FaceTime, supportato in HD da una camera anteriore a 72op, per il chip Bluetooth, disponibile in versione 4.0, e per l’AirPlay e Siri, finalmente disponibili anche sul dispositivo top di gamma per la linea iPod. Anche in questo caso il cavo sarà a 8pin.

Sarà disponibile dal 14 settembre sull’Apple Online Store e ad ottobre sarà possibile acquistarlo presso gli Apple Store e i Rivenditori Autorizzati Apple e sull’Apple Online Store.

Il prezzo di vendita è di:

  • 329€  per il modello da 32GB
  • 439€ per il modello da 64GB

Per quanto riguarda invece l’iPod Touch di quarta generazione, sarà ancora disponibile all’acquisto nei tagli da:

  • 219€ per il modello da 16GB
  • 269€ per il modello da 32GB

 

iTunes 11

Anche iTunes vedrà una nuova luce. Il nuovo iTunes su Mac e PC ha un’interfaccia a finestra intera, più semplice e chiara, che mette sempre in primo piano i contenuti preferiti.

Nella nuova vista libreria si possono consultare più facilmente musica, trasmissioni TV e film, così si può cliccare sulla categoria di contenuti che si desidera sfogliare, senza distrazioni. La vista album espandibile consente invece di vedere gli elenchi di tracce per i singoli album mentre si continua a sfogliare la libreria musicale.

La nuova funzione di ricerca passa in rassegna l’intera libreria di iTunes, inclusi brani, film e trasmissioni TV. Il MiniPlayer è stato riprogettato per consentire agli utenti di controllare la musica più facilmente con una piccola barra degli strumenti: si può saltare alla canzone successiva o cercare qualcosa di nuovo da ascoltare, senza dover aprire la libreria.

Up Next è un nuovo modo divertente di vedere quali sono i prossimi brani in riproduzione e di mettere in coda altre canzoni o album che si desidera ascoltare in seguito.

Il player musicale sarà disponibile a partire da Ottobre.

iCloud iPhone 5, iPod Touch 5, iPad

 

iTunes nella nuvola. Tutta la tua musica. Sempre con te.

La voglia di ascoltare una certa canzone può coglierti all’improvviso: meno male che c’è iCloud. Con iCloud puoi chiedere ad iTunes di scaricare automaticamente su tutti i tuoi dispositivi tutti i brani che compri, non appena fai clic sul pulsante Acquista. E da ogni dispositivo puoi accedere ai tuoi acquisti precedenti, in wireless e senza sincronizzare.1 Tutto su iTunes nella nuvola

Scarica un brano o un album.

Lo ritrovi su tutti i tuoi dispositivi.

iTunes Match

Ti piace la comodità di iTunes nella nuvola, e vorresti sfruttarla anche per la musica che non hai acquistato su iTunes? C’è iTunes Match. È una funzione che trovi sia in iTunes sul Mac o PC sia nell’app Musica dei dispositivi iOS, e ti permette di archiviare tutta la tua libreria musicale. Compresi i brani importati da CD o comprati altrove. Per soli € 24,99 l’anno.2 Tutto su iTunes Match

Streaming foto. Clic! E le vedi subito ovunque.

Con Streaming foto, le foto che scatti con uno dei tuoi dispositivi iOS appaiono automaticamente su tutti gli altri, e anche sul Mac o PC. E se importi immagini sul computer da una fotocamera digitale, iCloud ne invia una copia via Wi-Fi ai tuoi iPhone, iPad e iPod touch. Puoi anche goderti le tue ultime foto su un televisore HD, con Apple TV. Zero sincronizzazioni, zero allegati, zero file da trasferire: semplicemente, le immagini appaiono lì, sui tuoi dispositivi.
Streaming foto: per saperne di più

Scatta o importa una foto.

E guardala su tutti i tuoi dispositivi.

Documenti nella nuvola. Cominci qui. Finisci là.

Sul tuo Mac, iPhone, iPad o iPod touch puoi creare splendidi documenti e presentazioni. E con iCloud puoi passare dal Mac a tutti i tuoi dispositivi iOS e avere sempre davanti la versione più aggiornata del tuo lavoro. Non devi trafficare con i file, né ricordarti di salvarli in una cartella speciale: i tuoi documenti, con tutte le ultime modifiche, vengono memorizzati nelle tue app, così compaiono ovunque automaticamente. iCloud è parte integrante di applicazioni come KeynotePages e Numbers, e funziona anche con altre app compatibili. Così puoi creare un elenco di cose da fare sul tuo Mac e modificarlo sull’iPhone. Abbozzare un disegno sull’iPod touch e dargli il tocco finale sull’iPad. O cominciare a giocare sull’iPad e poi finire la partita sull’iPod touch. Tutto su Documenti nella nuvola

Crea o modifica un documento.

Lo ritrovi aggiornato su tutti i tuoi dispositivi

Safari. Navigare è solo l’inizio.

iCloud tiene aggiornati i preferiti e il tuo Elenco lettura su tutti i tuoi dispositivi. I Pannelli iCloud ti mostrano tutte le pagine web che hai aperto sul tuo iPad, iPhone, iPod touch e Mac, così puoi sempre ricominciare a navigare da dove eri rimasto. E Safari salva in Elenco lettura l’intera pagina web, non solo il link, quindi puoi continuare a leggere anche quando non sei connesso a internet.

Calendario, Contatti e Mail. Tutto up-to-date.

Calendari, contatti, e-mail: iCloud archivia tutte le informazioni a cui tieni di più e le tiene aggiornate su ogni tuo dispositivo. Hai cancellato un messaggio, aggiunto un evento al calendario, modificato un contatto? iCloud riporta le modifiche su tutti i dispositivi. E lo stesso vale per note, promemoria e preferiti.Tutto su Calendario, Contatti e Mail

Fissa o sposta un appuntamento.

Ritrovi le modifiche su ogni dispositivo.

App. Tutte le tue app. Sempre con te.

Se hai più di un dispositivo iOS, iCloud fa in modo che le tue app siano sempre lì dove le vuoi. Per esempio: scarica una nuova app sul tuo iPhone e apparirà automaticamente sul tuo iPad. Non devi preoccuparti di sincronizzare i dispositivi, perché iCloud lo fa per te. E quell’app che hai acquistato tanto tempo fa e che ora vorresti avere anche sul tuo nuovo iPod touch? Eccola: è nella cronologia dei tuoi acquisti sull’App Store, insieme a tutti i tuoi download. Visto che queste app sono già tue, puoi scaricarle di nuovo sul tuo iPhone, iPad o iPod touch senza pagarle un’altra volta.1

Scarica un’app.

La ritrovi su tutti i tuoi dispositivi iOS.

iBooks. Non lascerai mai più un libro a metà.

Con iCloud soddisfi la tua voglia di leggere, ovunque ti trovi. Basta un dispositivo iOS. Appena acquisti un nuovo libro sull’iBookstore, iCloud lo invia automaticamente in push a tutti gli altri tuoi dispositivi. Inizia a leggere sull’iPad, aggiungi un segnalibro, evidenzia un passaggio, scrivi un appunto: iCloud riporta tutto anche sul tuo iPhone e iPod touch. I libri che hai comprato appaiono sull’iBookstore, nella cronologia degli acquisti: da qui puoi scaricarli su qualsiasi tuo dispositivo, quando vuoi. E non ti costerà nulla in più.1

Compra un libro o
metti un segnalibro.

E su ogni altro dispositivo iOS, riprenderai da dove eri rimasto.

Backup e ripristino.

iCloud ti salva la vita.

Sul tuo iPhone, iPad e iPod touch ci sono un mucchio di cose importanti: per questo iCloud ne fa il backup ogni giorno, automaticamente e via Wi-Fi quando il tuo dispositivo è in carica. Senza che tu debba fare nulla. E se devi configurare un nuovo dispositivo iOS o ripristinare i tuoi dati, Backup di iCloud fa il lavoro per te. Ti basta collegare il dispositivo alla rete Wi-Fi e inserire il tuo Apple ID e la tua password: le tue informazioni personali, insieme alla musica, alle app e ai libri che hai acquistato, compariranno automaticamente.3

Trova il mio iPhone

Chi l’ha visto?

Se hai perso il tuo dispositivo e non riesci a ritrovarlo, chiedi aiuto a Trova il mio iPhone.4 Accedi ad iCloud.com o usa l’app Trova il mio iPhone su un altro dispositivo per individuare su una mappa quello smarrito, far apparire un messaggio sul suo display, bloccarlo con un codice o cancellarne i dati a distanza.E in iOS 6, c’è anche la modalità Lost di iCloud che rende ancora più facile usare Trova il mio iPhone per ritrovare o proteggere il tuo dispositivo smarrito. Puoi bloccare subito il dispositivo che hai perso con un codice di quattro cifre e mandare un messaggio con il numero a cui contattarti. Così, se un’anima buona te lo trova, potrà chiamarti dalla schermata di blocco senza accedere alle altre informazioni che hai nel dispositivo. Sempre in modalità Lost il dispositivo tiene traccia dei luoghi in cui è stato e te li comunica ogni volta che vai su iCloud.com o controlli l’app Trova il mio iPhone.
Tutto su Trova il mio iPhone

Trova i miei amici.

Con gli amici ti trovi sempre bene.

L’app Trova i miei amici ti permette di condividere la tua posizione con chi vuoi tu.4 Gli amici che hanno attivato la funzione di localizzazione ti appariranno su una mappa: un puntino ti dice dove sono. E ora puoi anche ricevere avvisi “geosensibili”: per esempio, puoi farti avvisare quando i tuoi figli escono da scuola o tornano a casa. Con Trova i miei amici puoi far sapere anche ad altri dove ti trovi, così è più facile restare in contatto con chi vuoi tu.Tutto su Trova i miei amici

Archiviazione.

Gratis. Una parola ricca di contenuti.

Quando ti iscrivi, iCloud ti dà subito 5GB di spazio, gratuitamente. E sono davvero tanti se consideri il modo in cui iCloud archivia i tuoi contenuti. La musica, le app e i libri che acquisti, oltre alle immagini di Streaming foto, non vengono contati nei 5GB. Ci vorrà un bel po’ prima di occupare tutto il tuo spazio con e-mail, documenti, impostazioni e dati degli account e delle app. Ma se non ti basta, puoi sempre acquistare spazio extra direttamente dal tuo dispositivo.

Privacy e sicurezza.

I tuoi dati. E sottolineiamo tuoi.

Apple prende molto seriamente la sicurezza e la privacy dei tuoi dati personali, e le funzioni di iCloud sono fatte apposta per proteggerli: lo fanno con gli stessi standard di sicurezza adottati dai più importanti istituti finanziari.Tutto su Privacy e sicurezza

iCloud.com. La tua casa sul web.

Fai il login su www.iCloud.com e potrai accedere a Mail, Contatti, Calendario, Trova il mio iPhone, Note, Promemoria e Documenti iWork da qualsiasi Mac o PC.

 

iPod Touch in continuo AGGIORNAMENTO

20.2

20.33
20.33Ma il pannello frontale rimane bianco… peccato…
20.33
20.325 colori disponibili, con relativo gancetto al polso!
20.32
20.31Siri sull’iPod touch!
20.31Fotocamera frontale HD 720p, posteriore Full HD 1080p,  Bluetooth 4.0
20.31
20.31Gancetto per tenerlo al posto, si collega direttamente al device
20.31
20.30
20.30
20.29Foto panoramiche anche sul nuovo iPod touch.
20.29
20.29Un mix tra la risoluzione dell’iPhone 4 e le lenti dell’iPhone 4S.
20.28iSight camera: 5 megapixel, sensore retroilluminato, filtro IR ibrido, apertura f/2.4, 5 lenti
20.28
20.27
20.2740 ore di autonomia
20.27Motore grafico sviluppato ad Oxford!

4

20.24Ora il gioco “Clumsy Ninja” in Demo
20.24Prestazioni fino a 7 volte superiori
20.24
20.23Chip A5, più veloce dell’A4 della precedente generazione
20.23
20.22Fotocamera posteriore con led flash
20.22ì
20.22Stesso display dell’iPhone 5!
20.22
20.22Peso: 88 grammi
20.21175.000 giochi e app d’intrattenimento in soli 6,1 mm di spessore
20.21
20.21

20.20
20.20Nuovo iPod touch!

iPhone 5 tutto quello che c’è da sapere

20.01

20.01Da noi arriverà il 28 settembre!

20.01

20.01ITALIA ESCLUSA DAL DAY-ONE del 21 settembre!

20.01

20.01Preordini a partire da venerdi e la spedizione partirà una settimana dopo!

20.00

20.00Phil di nuovo sul palco. I prezzi americani sotto contratto: 9, 9, 9, come l’iPhone 4S

20.00

19.59Il microfono posteriore si trova tra la fotocamera ed il flash

19.58

19.57

19.57

19.57Nel video assistiamo alla produzione dei vari componenti mentre vengono mostrati alcuni dettagli del prodotto. Lo vedremo breve su YouTube!

19.56

19.55Non hanno parlato di nano-SIM… Sarà una novità inaspettata o non la vedremo sul nuovo iPhone?

19.54

19.53

19.53Video presentazione del nuovo iPhone 5.

19.52

19.52L’alluminio della scocca posteriore ha due diverse tonalità di colore in base al modello bianco o nero scelto.

19.52

19.52iPhone 5 disponibile in colorazione Bianco o Nero

19.51E bravo Forstall, ci ha fatto rivedere tutte le funzioni di iOS 6. Ma già le sapevamo. Andiamo avanti. Schiller risale sul palco…

19.51

19.51

19.50Se ancora non lo sapete, potrete aggiornare il vostro stato di Facebook o twittare direttamente da Siri.

19.50Promemoria: Siri supporta il campionato italiano di Serie A.

“Quanto è finita questa partita?” Siri vi risponderà…

19.49

19.48Nuove funzioni di Siri introdotte in iOS 6. Sì… anche queste già viste

19.48(sale la scimmia)

19.47Ecco mostrate (di nuovo) le cartelle di Photo Stream condivise, con tanto di commenti.

19.47

19.47Ticket, biglietti dell’aereo, carte di credito, tutto in versione digitale nel vostro iPhone, con Passbook

19.46Passbook, nasconderà l’NFC? (probabilmente no… vedremo)

19.46

19.46

19.45Si parla in generale delle novità in iOS 6 come i tab iCloud, le mail VIP etc…

19.45

19.45A quanto pare no…. E ora si (ri)guarda la modalità full screen di Safari

19.44

19.44Ora uno sguardo al Centro Notifiche… novità alle porte?

19.43

19.43

19.43Ed ecco di nuovo mostrate le mappe 3D di Flyover, solo su iOS 6

19.42Viene mostrata l’interfaccia del nuovo navigatore satellitare incluso su iOS 6 per iPhone 5 (e 4S)

19.42

19.42Yelp integrato nelle Mappe. Già lo sapevamo…

19.41

19.41Bye bye Google, ecco le mappe Made In Cupertino

19.41

19.40Ora si parla delle novità di iOS 6 presenti su iPhone 5! Ragazzi, sale Scott Forstall sul palco!

19.40

19.40Sarà disponibile, ovviamente, un adattatore per utilizzare gli attuali accessori in commercio.

19.40

19.398 piedini, 80% più piccolo. (Non erano 9?)

19.39

19.39“Lighting” si chiama il nuovo connettore degli iDevices

19.38

19.38

19.37Ora si parla del connettore: non più da 30 pin ma….

19.37

19.37Audio a larga diffusione (“wideband”)

19.37Anche il comparto audio è stato migliorato con Speaker molto più potenti.

19.37

19.36Tre microfoni totali!

19.36

19.36FaceTime HD, la fotocamera frontale, è finalmente in HD!

19.36

19.35

19.35FaceTime funzionerà sotto rete 3G!

19.35Video Full HD 1080p, stabilizzazione video migliorata, e come HTC insegna: foto durante la registrazione video!

19.3428 megapixel massimi di foto panoramica!!

19.34

19.33Funzione Panorama: foto panoramiche a portata di click!

19.33

19.33Phil fa vedere la nuova funzione di “Foto Stream Condiviso”

19.33

19.32

19.32Vengono mostrate alcune foto scattate con la fotocamera del nuovo iPhone 5

19.32IPS di nuova generazione, riduzione del rumore, filtro “intelligente”, migliori performance a bassa luminosità, scatto più veloce

19.31

19.31La nuova struttura della fotocamera permette foto più luminose di 2 stop

19.30Camera 25% meno spessa… ovviamente…

19.30

19.308 megapixel, sensore retroilluminato, filtro IR ibrido, 5 lenti, apertura f/2.4

19.30

19.30iSight, fotocamera posteriore!

19.29Confermati i tempi di autonomia della batteria visti sull’iPhone 4S, ma su un device più sottile e leggero!

19.29

19.28Torna Phil sul palco…

19.28Ora si parla della Batteria!

19.28Supporto per Game Center garantito!

19.27Specchietto retrovisore veramente arrivo! Wow!

19.27

19.26“Qualità alla pari delle console” ……

19.26

19.26Real Racing 3… ecco una demo.

19.25Ora una demo di alcuni giochi EA

19.252 volte più veloce nelle quotidiane operazioni

19.25Chip A6, 20% più piccolo del precedente!

19.25

19.24La rete LTE di TIM sarà supportata in ITALIA!

19.24Il wi-fi lavora su doppia banda quindi anche a 5Ghz

19.24

19.24

19.24

19.23La compatibilità dell’antenna è estesa su varie reti LTE internazionali. Ci sarà anche l’Italia?

Forse no. Per ora vengono mostrati soli i paesi europei Germania e Regno Unito

19.23

19.22

19.22“Un singolo chip per gestire voci e dati”

19.21

19.21Nessuna novità fino ad ora… i rumor avevano predetto tutto! 🙂

19.21

19.21Il nuovo iPhone 5 sarà dotato di connessione LTE!

19.21t

19.21Adesso si parla della tecnologia Wireless ad alta velocità

19.21Il display è full sRGB!

19.20Saturazione dei colori 44% superiore

19.20

19.20

19.20

19.20Vengono mostrate le applicazioni già ottimizzate: OpenTable

19.19“L’ottimizzazione per schermo da 4 pollici sarà facile e veloce per gli sviluppatori”

Apple ha infatti mantenuto la stessa larghezza di 640 pixel

19.19Le applicazioni non ottimizzate saranno visualizzate al centro dello schermo

19.18Apple ha già aggiornato la sua gamma di app per iPhone: GarageBand, iMovie, iPhoto

19.18

19.18Campo visivo aumentato su tutte le applicazioni: Mail, Calendario, suite iWork, Safari ecc.

19.18

19.17Le immagini fanno vedere come si possano raggiungere tutti i punti dello schermo utilizzando una sola mano!

19.17

19.17

19.17Aspect ration 16:9, al posto degli abituali 3:2

19.17La nuova risoluzione del display da 4 pollici sarà pari a 1136×640 pixel

19.16Retina display da 326 pixel per pollice

19.16

19.16E’ il 18% più sottile dell’iPhone 4s.

19.15Eccolo! Ufficiale! È come lo avevamo visto nei rumor!

19.15

19.15Confermato lo spessore minimo di soli 7,6 mm

19.15

19.15E’ formato interamente in vetro e in alluminio

19.15

19.14

19.14Nome dell’ “iPhone 5″ sottile… vi ricorda qualcosa? È lo stesso visto sulla confezione da noi mostrata in anteprima!

19.14“E’ il nostro più bel prodotto di sempre”

19.14

19.13“Oggi introduciamo il nuovo iPhone 5″

E’ Ufficiale: si chiamerà iPhone 5 e sarà accompagnato da nuovi iPod e iTunes 11 [AGGIORNATO: iPhone LTE]

Si comincia forte la corsa verso il live di questo pomeriggio che potrete seguire come sempre in diretta sul nostro sito. Sul portale ufficiale della mela morsicata americano, il motore di ricerca restituisce dei risultati sul nuovo melafonino. Purtroppo le pagine non contengono ancora nulla ma un dettaglio è già svelato: sarà iPhone 5 e questo pomeriggio verrà svelata anche una nuova generazione di iPod Nano.

 

Basta cercare iPhone-5 sul sito americano per vedere già indicizzate le prime pagine relative la nuovo melafonino di casa Apple. Il giochetto non funziona ancora sul sito italiano, ma poco importa. Sembra ormai svelata l’identità del prossimo che dopo tante chiacchiere sembrerebbe avere finalmente un nome.

Anche sull’iPod sembrano non esserci più dubbi. I nuovi nano sono pronti a sbarcare dal palco dello Yerba Buena Center insieme alla nuova generazione di Touch con retina display e registrazione in full HD.

AGGIORNAMENTO: ok, il motore di ricerca Apple contiene davvero un tesoro di informazioni. Tenetevi forte perché oggi verrà presentato anche il nuovo iTunes 11. Non è detto che venga lanciato proprio oggi, è più probabile che ne vengano svelati tutti i dettagli ma per il lancio potrebbe essere necessario attendere qualche settimana.

AGGIORNAMENTO X2: Abbiamo parlato più volte dell’LTE, la rete ultraveloce mobile chiamata anche 4G, e da alcune prove come risultato appare la pagina relativa all’iPhone LTE, semplicemente cercando “LTE” nella medesima barra di ricerca.

saranno queste le nuove cuffie per iPhone 5 ?

Eccole qua le nuove cuffie che presenteranno il 12 settembre  2012, avranno un prezzo di 69,90 euro.

Le caratteristiche di queste nuovo modello di cuffie sono ancora sconosciute ma pensiamo che siano state fatte in collaborazione con  beatsbydre.

 

Presentazione iPhone 5: segui l’evento LIVE su AppleSpaceBlog il 12 settembre dalle ore 18!

Il 12 settembre Apple presenterà il nuovo iPhone 5, terminale tanto atteso quanto già discusso, e AppleSpaceBlog seguirà per voi in live blogging l’evento che si terrà a San Francisco. Partiremo già dalle ore 18, un’ora prima rispetto all’inizio del Keynote, per fornirvi le  informazioni in anteprima e le prime immagini dallo Yerba Buena Center. Insomma, non aspettate oltre e salvate tra i Preferiti la pagina ufficiale del nostro LIVE.

Lo staff di iPhoneItalia vi informerà minuto per minuto su tutte le novità che Apple presenterà a San Francisco: oltre al quasi certo iPhone 5, potrebbero esservi anche altre sorprese come la nuova generazione di iPod o nuovi modelli di iMac. Durante i 60 minuti di attesa tra l’inizio del nostro live e il Keynote di Apple, avremo modo di parlare insieme dei rumor, delle possibili novità e delle aspettative su questo evento. Inoltre, organizzeremo sondaggi e regaleremo codici redeem di applicazioni agli utenti che ci faranno compagnia.

Ricordiamo che il LIVE sarà di tipo testuale con immagini allegate. Apple non trasmetterà l’evento in video streaming (salvo diversa comunicazione che potrebbe arrivare anche a poche ore dall’evento).

Insomma, un evento imprendibile che potrai seguire su AppleSpaceBlog il prossimo 12 settembre dalle ore 18.

E se vuoi ricevere una notifica per non dimenticarti dell’appuntamento, scaricaquesto file per iCal, salvalo sul Mac o sul tuo dispositivo iOS e aprilo: in questo modo l’evento verrà automaticamente salvato sul tuo Calendario.

iPhone 5: un nuovo concept video ci mostra le futuristiche funzionalità del prossimo smartphone di Apple [Video]



Anche se speriamo in un colpo di scena da parte di Apple, molto probabilmente ildesign dell’iPhone 5 sarà quello dei diversi prototipi saltati fuori dalla catena di distribuzione cinese: display da 4 pollici, retro in metallo con bande laterali in vetro ed altre piccole modifiche. Però possiamo ancora fantasticare sulle funzionalità che avrà iOS 6, ed è proprio quello che fa l’autore del video che troverete in questo articolo!

Ok, iniziamo col dire che quello che vedrete nel video è pura fantasia. Il prossimo iPhone non avrà nessuna delle feature mostrate nel video, soprattutto l’ultima che – come vedrete – è assolutamente fantascientifica. Ciò non toglie che sarebbe davvero poter avere alcune delle funzionalità proposte dall’autore del video.

Innanzitutto ci viene mostrata la modalità di ricarica wireless, un po’ come avviene con il Nokia Lumia 920, ma senza neanche l’apposita base di appoggio, il ché risulta attualmente impensabile. Nel video infatti viene mostrato il nuovo iPhoen che ricarica la batteria senza fili, tranquillamente poggiato su una scrivania.

La seconda funzionalità mostrata consiste invece nello sblocco del dispositivo mediante impronte digitali. In realtà Apple è da tempo interessata alriconoscimento delle impronte digitali per associare ad ogni impronta un’azione diversa in iOS. Apple ha acquisito AuthenTec principalmente per la tecnologia che permette di scansionare in 2D le impronte digitali.

Infine, dopo le nuove attività che riuscirà a svolgere Siri, i ragazzi di Aatma Studios che hanno realizzato il concept, hanno dato libero sfogo all’immaginazione implementando una funzione a dir poco fantascientifica. Non vi voglio anticipare nulla, ecco di seguito il concept video.

Apple Yerba Buena Decoration Show Stretched icone iOS, Forse accennando a Taller iPhone 5
Foto di Luis Gutierrez, sviluppatore di Super Apps

Apple ha finito di decorare la facciata di fronte al Yerba Buena Center, in preparazione per il loro evento multimediale 12 settembre. Apple dovrebbe annunciare l’iPhone 5 a quell’evento. A colpo d’occhio iniziale, la decorazione anteriore sembra mostrare indizi evidenti per quanto riguarda i loro annunci.

Tuttavia, un occhio d’aquila forum MacRumors visitatore ritiene che lo spettacolo facciata tesa icone iOS. Zaym sottolinea che si possono vedere le versioni allungate di icone tra cui iOS Game Center, iTunes, Musica e App Store a immagine e fornisce un immagine di esempio.

Dopo aver preso l’immagine qui sopra e inclinazione e contrazione, abbiamo verificato le sue scoperte. Varie icone sono chiaramente riconoscibili nella loro non-forma allungata:

Game Center (a testa in giù sopra), iTunes e icone musicali:
Naturalmente, la speculazione sul motivo per i punti tese icone alle lunga durata voci che Apple sarà l’introduzione di un iPhone più alto con un “4 diagonale dello schermo. Nostra completa iPhone 5 tutto carrellata dettagli ci aspettiamo nel nuovo iPhone.

Aggiornamento: Un altro assumere le icone dal roosternugget:

 

 

 

Significator for iTunes: controlliamo la musica dalla menù bar

 

E’ una delle funzionalità più richieste su iTunes: la possibilità di aver accesso alle funzioni direttamente dalla menù bar. Grazie a Significator for iTunes questa funzione sarà disponibile.

Significator for iTunes (AppStore Link)
Significator for iTunesAnita ToviloCategoria: Utility

Nonostante il continuo aggiornamento dell’hub musicale iTunesApple non ha mai introdotto alcune funzionalità molto richieste: due tra le più ricercate sono la visualizzazione dal dock (o almeno una notifica, visto il Notification Center di OS X Mountain Lion) della canzone in esecuzione e la gestione direttamente dalla menùbar. Tutti gli interessati, quindi, ricercano applicazioni sviluppate da altri che possano implementare dette funzioni.

Una di queste applicazioni è Significator for iTunes. Il software, che risulta essere gratuito sullo store on line, posizione una piccola icona sulla barra dei menù di OS X. Una volta avviata, effettuerà una scansione della nostra libreria musicale e potremo cominciare a controllare la nostra musica. Il tutto sarà diviso in: autori, canzoni, album e playlist. Con l’ultimo aggiornamento, poi, è arrivato il supporto ai Retina Display e aMoutain Lion: ogni qualvolta verrà eseguito un nuovo brano, riceveremo una notifica.

Significator for iTunes è disponibile su Mac App Store gratuitamente, localizzato in italiano. E’ installabile da OS X 10.6.6 in poi e richiede un processore a 64-bit.

Bruce Willis attacca la Apple!

 

Tra la scena di un’esplosione nucleare e l’altra, riposandosi dai film in cui era ripetutamente impegnato a salvare il mondo, Bruce Willis ha scaricato per anni da i-Tunes migliaia di file musicali sui suoi «molti» i-Pod, mettendo insieme una invidiabile collezione di brani, che però non ‘possiedè veramente, e quindi non potrà come desidera lasciare un giorno – il più tardi possibile – in eredità alle sue tre figlie: per questo, la star di Hollywood sta considerando seriamente la possibilità di avviare un’azione legale contro la Apple. Una nobile battaglia, che se vinta potrebbe essere utile a milioni di consumatori, oltre che all’attore e alle sue tre figlie: Rumer, 24 anni, Scout, di 20, e Tallulah, di 18, nate dal matrimonio con la sue ex moglie Demi Moore. Willis, che ha investito migliaia di dollari per scaricare quei brani e che come ogni altro cliente di musica dell’Apple store online non ha infatti potuto acquistare quei file, ma ottenerli solo in una sorta di «prestito d’uso» illimitato nel tempo, ma che non può essere trasmesso ad altri. Cosa che è del resto messa in chiaro nelle clausole del contratto per scaricare i brani, che però in pochi si prendono davvero la briga di leggere fino in fondo. Secondo alcune fonti, Willis, che ha 57 anni, sta considerando di aggirare l’ostacolo creando un ‘trust’ di famiglia a cui far gestire ufficialmente la sua libreria musicale, ma al tempo stesso non esclude la possibilità di attaccare a testa bassa avviando un’azione legale in cinque stati degli Stati Uniti per cercare di veder riconosciuti maggiori diritti a chi acquista regolarmente musica nel web. Una battaglia legale in cui l’attore si scontrerebbe con il Titano di Cupertino che ha basi di difesa estremamente solide, e che si trova sullo stesso fronte assieme ad altri giganti come ad esempio Amazon per ciò che riguarda i libri. Ma certo l’eroe di ‘Duri a Morirè, almeno nei suoi film, non si è mai curato o lasciato intimidire della smisurata potenza dei suoi avversari.

L’iPad mini come non lo avete mai visto…[VIDEO]

MacRumors e lo studio CiccareseDesign hanno realizzato una nuova serie di rendering 3D dedicata all’iPad mini, un dispositivo che Apple potrebbe presentare nel mese si autunno.

Diverse fonti hanno confermato che Apple è al lavoro per realizzare questo iPad mini, un tablet da 7,85″ da vendere ad un prezzo vantaggioso per conquistare nuove fette di mercato. Questo dispositivo dovrebbe essere anche più sottile dell’attuale e integrare una serie di soluzioni hardware innovative, avere un nuovo ingresso cuffie e utilizzare il mini connettore dock.

Ed ecco l’iPad mini in tutto il suo splendore, cosa ne pensate?

Auricolari completamente ridisegnati per il nuovo iPhone? [Video]

Uno strano quanto interessante rumor quello che vi riportiamo oggi. A quanto risulta, un sito vietnamita (Tinhte.vn) ha pubblicato da poche ore un video nel quale vengono mostrati gli auricolari che saranno presenti nella confezione del nuovo iPhone. La particolarità? Guardiamoli insieme.

Non possiamo garantire l’autenticità del video, anche se il sito in passato ha fornito rumor che poi si sono rivelati esatti. Per questo motivo, seppur vi invitiamo a prendere la notizia con le pinze, potrebbe rivelarsi ancora una volta esatta. Gli auricolari non sembrano affatto un prodotto contraffatto, il sito infatti assicura che le cuffie mostrate sono autentiche per via del design, della qualità dei materiali, del rivestimento in plastica, della rifinitura dei fili, e tutte quelle piccole cose che rendono un prodotto genuino ed in pieno stile Apple.

Come da titolo, il video mostra le nuove cuffie che saranno fornite in dotazione con l’acquisto del nuovo iPhone.

Ecco la traduzione di ciò che viene detto nel video:

Nelle mie mani ci sono i nuovi auricolari della prossima generazione di iPhone ed iPod di Apple. Questi che vedete sostituiranno quelli attualmente presenti sul mercato. Sono fabbricati nello stabilimento di Co Phax in Vietnam. Hanno l’aspetto che ricorda più una testa di cavallo, piuttosto che un auricolare. Nel momento in cui sono indossati, restano decisamente più nascosti. <a questo punto tira fuori le vecchie cuffie per un confronto> Come potete vedere, i nuovi auricolari sono molto più piccoli e quando li indosseremo, anche per molto tempo, non avremo mai dolore o fastidio come accade invece con tutti gli auricolari attualmente esistenti. Nei precedenti auricolari sembra quasi che una parte possa essere rimossa, mentre i nuovi danno l’idea di essere composti da un unico pezzo. I precedenti auricolari erano prodotti per lo più in Cina, e qualcosa anche qui in Vietnam. Questi invece sono prodotti al 100% da noi, come si può anche notare dalla dicitura sul filo “Progettato da Apple in California, assemblato in Vietnam”.

Saranno davvero queste le nuove cuffie che troveremo nella scatola del nuovo iPhone?

Ecco il display da 4 pollici del nuovo iPhone in azione! [Video]

 

Se il dispositivo che abbiamo visto completamente assemblato  si rivelasse essere il nuovo iPhone, la novità più evidente sarebbe sicuramente il display più ampio da 4″. Ecco un video dimostrativo che mostra iOS in azione alla risoluzione di 1136×640 pixel.

 

Se venisse confermato il display da 4 pollici, il maggiore spazio verticale e la risoluzione da 1136×640 faciliterebbero o migliorerebbero l’utilizzo di alcune funzioni nel nostro iPhone. Sarà più bello giocare o visionare film in HD sul nuovo schermo, ma soprattutto ci sarà più spazio per le icone nella springboard. Potremo sicuramente avere cinque file di icone nel menu, ed un massimo di 16 applicazioni nelle cartelle, al posto delle 12 attuali.

Dopo un test approfondito effettuato sulla nuova beta 4 di iOS 6, è stato infatti scoperto che iOS 6 è in grado di adattare in modo automatico e preciso la Springboard ad una risoluzione di 1136×640 pixel, maggiore rispetto all’attuale 960×640 pixel. Un iPhone con aspect ratio a 16:9 a quanto pare è sempre più vicino. Ecco a voi il video dimostrativo.

Via | MacRumors

Ecco i tre spot che Apple ha cancellato doppiati da iPhoneParodia

 

Come ben saprete, gli spot che Apple ha deciso di mandare in onda durante il periodo delle olimpiadi non sono piaciuti molto e hanno riscosso più di qualche critica sul web. Questo ha indotto l’azienda californiana a rimuoverli dal proprio account YouTube. Eccoli però riproposti da iPhoneParodia in chiave scherzosa.

 

Sicuramente li conoscerete tutti e tre, nella versione originale, ma iPhoneParodia, ancora una volta, è riuscito a riscrivere il copione da capo e dare nuova forma agli sketch di Apple.

E noi, che apprezziamo il lavoro di Paolo probabilmente più di chiunque altro, non possiamo che riproporveli qui sotto. Questa volta, per chi non lo sapesse, gli spot sono stati doppiati in quanto iPhoneParodia partecipa attivamente al progetto Italia Loves Emilia, che si terrà a Campovolo il prossimo 22 settembre.

Non mi resta dunque che augurarvi una buona visione!

Le novità della versione beta 4 di iOS 6 di Apple7 Agosto 2012

Apple ha rilasciato nella serata di ieri la beta 4 della versione 6 della sua piattaforma operativa iOS. Oltre ad una serie di correzioni a bug presenti nella precedente beta, in questa release ci sono alcune novità.

Ampliata la copertura di 3D Maps. Arrivano ora anche Boston, Atlanta, Portland, Phoenix, New Orleans, Philadelphia, Houston e Dallas, Toronto (Canada), Lione (Francia), Birmingham e Manchester (Inghilterra).

Apple iOS6 beta 4
Apple iOS6 beta 4

Una nuova voce entra nel menù relativo alla Privacy. Si tratta di “Condivisione Bluetooth“. Questa è la descrizione del servizio: “Le app che hanno richiesto di potere condividere i dati tramite Bluetooth verranno visualizzate qui e potranno condividere dati anche quando non le usi”. Non ci sono precise informazioni in merito a questa funzione anche se il nome potrebbe suggerire la possibilità di condivisione di file tramite Bluetooth. Tuttavia, conoscendo Apple, sembrerebbe improbabile.

Apple iOS6 beta 4
Apple iOS6 beta 4

Oltre ad inserire alcune novità, Apple ha anche tolto qualcosa. Come abbiamo anticipato ieri, infatti, è stata rimossa l’applicazione di YouTube. La società di Cupertino ha dichiarato che la licenza per includere l’applicazione in iOS è scaduta ma che comunque Google sta lavorando a una nuova applicazione YouTube che verrà rilasciata tramite App Store.

Primo Hands-On ‘Virtuale’ del Nuovo iPhone 5! (Foto)

 

 

 

 

Abbiamo spesso riportato immagini di mockup digitali del prossimo iPhone di Apple, così come viene descritto dai numerosi rumor che avvolgono questo tanto atteso smartphone. Guardandole, il device sembra proprio un iPhone 4/4S “allungato”, con una proporzione tra altezza e larghezza davvero inusuale da vedere su un iPhone. Troppo lungo? Le fotografie dei presunti componenti trapelati dalle catene di montaggio del telefono non riescono a farci comprendere le sue effettive dimensioni. Senza la possibilità (ancora per poco) di metter mano sul futuro iPhone, per avere un’idea di come calzerebbe in mano il prossimo iPhone possiamo dare un’occhiata alle immagini di BlackPool Creative – autore di concept già mostrati qui – che riproducono un primo interessante hands-on virtuale.

In realtà le immagini sono datate 11 giugno, ma non hanno avuto molta visibilità come forse meritavano, ma sono state ultimamente riproposte da Gizmodo. Questi fotomontaggi ci aiutano proprio a capire come questo ipotetico iPhone da 4 pollici 16:9 possa apparire nelle nostre mani. Sono mostrate entrambe le varianti di colore, quella nera e quella bianca, accomunate dalla cover in alluminio che ricopre la parte posteriore. Ecco la galleria completa:   Continua Articolo

Conan O’Brien e la parodia della disputa tra Apple e Samsung! [Video]

 

Conan O’Brien, protagonista di uno degli show più seguiti d’America, durante la puntata di ieri sera ha presentato una parodia realizzata in occasione della disputa tra Apple e Samsung per mostrare al giudice “chi è che mente”.

 

Nel video Conan fa parlare un Vice Presidente di Samsung (ovviamente finto), il quale spiega in termini molto semplici che la sua azienda  non ha mai copiato nessun prodotto da Apple e successivamente, dopo aver mostrato la comparazione tra iPhone e iPad e i rispettivi prodotti Samsung negando ovviamente le similitudini, vengono proposti alcuni prodotti inventati, come il forno a micronde Samsung con il design in stile Apple, l’aspirapolvere formato Mac Pro e dulcis in fundo l’iWasher, con la classica rotella dell’iPod al posto dell’oblò. Non resta che mostrarvi il video:

Il video è molto simpatico è va preso per quello che è, un video comico. Ovviamente un pò di comicità, anche in argomenti seri, non fa mai male.

Tutte le novità di iOS 6 beta 4 raccolte per voi in un unico articolo [IN CONTINUO AGGIORNAMENTO X9]

 

Apple ha appena rilasciato il nuovo iOS 6 beta 4 per gli sviluppatori e in questo articolo, come di consueto, vi andremo a proporre l’elenco di tutte le novità presenti in questa nuova release.

Partiamo subito dicendo che si tratta della build 10A5376e disponibile per iPhone, iPod Touch ed iPad. La versione OTA per iPhone 4S  pesa 282 MB mentre per il nuovo iPad 291 MB.Per tutte le novità introdotte con la prima beta di iOS 6 vi invitiamo a leggere l’articolo redatto dallo staff di iSpazio cliccando qui. Di seguito vi proponiamo le novità rilevanti che riscontreremo nell’utilizzo di iOS 6 beta 4.

1. Rimossa l’applicazione nativa Youtube. A quanto pare la licenza concessa da Google ad Apple per l’integrazione dell’applicazione nativa Youtube è scaduta e Google stessa provvederà a creare una applicazione dedicata che sarà disponibile nell’AppStore, nel frattempo gli utenti potranno vedere i video di youtube dall’interno di Safari. Qui potete trovare maggiori informazioni a riguardo.

 

2. Subito dopo il riavvio dall’aggiornamento è apparsa una schermata che ha avvisato dell’aggiornamento riuscito, e mi ha chiesto di inserire la password dell’account iCloud che era impostato per completare le impostazioni, evidentemente è cambiato qualcosa a livello di configurazione.

  

3. Aggiunta la voce “Condivisione Bluetooth” nella scheda Privacy. E’ stato aggiunto un pannello nella finestra Privacy dove verranno elencate tutte le applicazioni che consentiranno l’invio di dati via bluetooth.

 

4. Inserito il pulsante AppStore dentro l’applicazione PassBook, probabilmente alcuni PassBook saranno disponibili tramite AppStore o comunque sarà quello il canale di distribuzione.

5. Visibile aumento delle prestazioni e nella velocità di iOS in generale.

6. Adesso Siri, quando gli viene chiesto di chiamare un contatto presente nella lista dei preferiti della rubrica del telefono chiama solo il numero associato alla scorciatoia , anche se quel contatto presenta più di un numero salvato. In precedenza invece chiedeva quale numero associato chiamare. Grazie Alessandro per la segnalazione

7. Sempre riguardo a Siri, FINALMENTE è possibile cercare tramite l’assistente vocale i ristoranti, distributori o locali vicini grazie alla localizzazione, in precedenza venivano trovati solo i locali, ristoranti, benzinai a Roma. Ecco una prova:

  

8. Nuova voce nel Menù Generali > Cellulare (quella che fino ad oggi era conosciuta come “Rete”) chiamata “Cellulare Plus Wifi”, che attivandola consentirà al nostro iPhone di utilizzare la rete cellulare in caso di problemi con la rete WiFi.

9. Cambia la grafica dell’etichetta “Nuovo”, ora è più definita e sembra come se fosse un pezzo di stoffa.

Non appena vengono scoperte nuove modifiche rilevanti introdotte con questa nuova beta di iOS, aggiorneremo l’elenco con eventuali screenshot. Se trovate novità non segnalate fatecelo sapere tramite i commenti!  In questo articolo vi abbiamo invece proposto le novità più importanti di iOS 6, le 8 funzioni principali che la stessa Apple ha ritenuto meritevoli di un approfondimento. Per  consultare tutte le novità di iOS 6 potete leggere anche gli articoli relativi alla beta 3, beta 2  ed alla beta 1 rilasciate nelle scorse settimane. 

Con Tim è possibile utilizzare WhatsApp gratuitamente senza alcuna connessione dati

 

Immagine del profilo

AppleSpace           

Grazie ad un piccolo trucchetto, che consiste nel disabilitare la connessione ad internet col semplice invio di un SMS, sarà possibile scrivere e ricevere messaggi tramite WhatsApp, gratuitamente, con tutte le sim dell’operatore telefonico Tim. Vediamo come fare.

I ragazzi del forum di telefonino.net  si sono accorti di un piccolo trucchetto, grazie al quale è possibile utilizzare il client di messaggistica istantanea WhatsApp, senza alcuna connessione ad internet. Se si utilizza un dispositivo con installata l’applicazione e contenente una sim card Tim, potremo infatti scambiare messaggi con i nostri amici senza vedere nessun addebito al nostro conto.

Se abbiamo impostato correttamente l’APN come “wap.tim.it”, basterà inviare unsms al numero 40916 con il testo “bloccodati on” senza apici. L’invio dell’sms è gratuito e da questo momento s i potrà utilizzare WhatsApp anche senza connessione WiFi o 3G.

Come recita la compagnia telefonica: “Questa operazione permette al cliente di disabilitare la propria utenza al traffico dati nazionale”. Tim taglierà la banda del traffico dati fino ad 8kb/s. Questa velocità non consente di navigare o utilizzare altri servizi internet, ma è sufficiente per lo scambio di messaggi tramite WhatsApp.

L’articolo ha il solo scopo informativo, non è una guida e non ci assumiamo nessuna responsabilità nel caso in cui vi troviate degli addebiti sul conto.

Via | Telefonino.net

Film Completi: centinaia di film gratis e di successo direttamente sui nostri dispositivi, anche in HD!

 

Film Completi (AppStore Link)

Nome:

Film Completi
0,79

Categoria:

Intrattenimento

Film Completi è un’applicazione in grado di trasformare il vostro dispositivo in una completa videoteca da far invidia anche al più grande collezionista di film: centinaia di film completi di tutti i generi da guardare in streaming e gratuitamente, dai più recenti ai grandi successi del passato!

 

  

 

 

Molti di voi forse non sanno che su Youtube sono presenti centinaia di film completi, ma che è quasi impossibile scovarli tutti vista la loro nomenclatura particolare. Il motore di ricerca intelligente dell’app, invece, classifica automaticamente tutti i film completi presenti su Youtube e vi consente di ricercarli per genere, titolo, anno, nazione o per attore. Ogni volta che vengono indicizzati nuovi film completi che potrebbero interessarvi, l’app vi avverte con una notifica push.

Film Completi trasforma Youtube in un Megavideo legale e con motore di ricerca super intelligente integrato! L’app è legale perché fa lo streaming di contenuti presenti su Youtube: i proprietari, infatti, possono chiedere la rimozione dei video pirata oppure decidere di lasciarli e chiedere a Youtube la condivisione degli utili.

I film completi, in italiano e in qualità HD, indicizzati al momento dal motore intelligente dell’app sono oltre 600, ma ogni giorno ne vengono trovati e indicizzati di nuovi. I film che trovate nell’app sono suddivisi per genere e possono davvero soddisfare tutti i gusti, sono infatti ben 13 le categorie tra le quali scegliere:commedia, drammatico, azione, thriller, avventura, fantascienza, sport, biografico, guerra, horror, musicale, western e animazione.

Il genere commedia e quello drammatico sono sicuramente quelli più richiesti dalla massa, ma troverete molto completa è anche la categoria horror ideale per le varie serate estive con gli amici!

Film Completi è compatibile con iPhone, iPod touch e iPad e richiede l’iOS 4.0 o successive.

Mountain Lion: migliorate le prestazioni grafiche per alcuni, ma non per tutti

 

Il nuovo sistema operativo di Apple Mountain Lion è stato recentemente rilasciato sul Mac App Store, immediatamente milioni di utenti hanno provveduto ad effettuare il download per installarlo sul proprio computer. In seguito ad alcuni giorni di test, il sito specializzato BareFeats ha pubblicato i propri risultati mostrando molti benefici, ma non per tutti.

Mountain Lion è stato recentemente reso disponibile sul Mac App Store da Apple, milioni di utenti hanno provveduto a scaricare il software per installarlo sul proprio computer, tuttavia a quanto pare non tutti i sistemi hanno registrato un miglioramento nelle prestazioni. Questo è quanto emerge da uno studio effettuato da BareFeats, sito specializzato in prove e benchmark.

Sono state testate le GPU di tre differenti sistemi (MacBook Pro Retina Display, Mac Pro 3.33Ghz Hex-Cor con AMD Radeon HD 5870, Mac Pro 3.33GHz Hex Core con NVIDIA GeForce GTX 285GPU), utilizzando determinate applicazioni che sfruttano intensamente il processore grafico del computer. In determinate situazioni sono stati riscontrati notevoli miglioramenti (ad esempio un +16.8% con Heaven 3 su MacBook Pro Retina alla risoluzione di 1490×900 e 42.5fps contro i 36.4fps registrati con Lion), in altre invece peggioramenti abbastanza preoccupanti (come -23.3% per le funzioni di correzione colore in Premiere Pro su Mac Pro con Radeon HD 5870).

Parallelamente osservando solamente il Mac Pro con la GeForce GT 650M sono stati registrati miglioramenti nei test OpenGL e gravi perdite con Dirt 2 ad alta risoluzione, la funzione fluidica presente nella suite di Photoshop CS6 ed il preview in RAM con il software Motion 5 RAM. Viceversa il corrispettivo Mac Pro, ma con la Radeon HD 5870, è risultato più veloce nei test che sfruttano OpenCl nel programma di editing fotografico Photoshop CS5 e con la funzione di preview in RAM in Motion 5; parallelamente è peggiorato nella maggior parte dei test con le funzioni 3D di OpenGL e la Fast Color Correction di Premiere Pro CS6.

In conclusione i guadagni o le perdite per i vari computer utilizzati dipendono solo ed esclusivamente dalle GPU integrate, è comunque stato mostrato che non tutti i sistemi hanno guadagnato dall’installazione di Mountain Lion.

Lion: come rendere la Dashboard trasparente e modificarne lo sfondo

 

Su Lion, anche la Dashboard con i relativi Widget ha subito diverse modifiche, prima fra tutte la presenza in uno spazio apposito e non più a comparsa sulla scrivania del Mac. In questo articolo vediamo come fare per ripristinare la visuale originale e come modificare lo sfondo nero della Dashboard su Lion.

Con Snow Leopard, quando si attivava la Dashboard, tutti i Widget comparivano sullo schermo, in sovraimpressione rispetto alla scrivania. con Lion, invece, la Dashboard ha uno spazio apposito raggiungibile spostandosi verso destra dalla prima pagina di Mission Control.

Se questa scelta non vi aggrada e volete ripristinare la gestione della Dashboard in stile Snow Leopard non dovete far altro che aprire Preferenze di Sistema, selezionare Mission Control e togliere la spunta dalla voce “Mostra Dashboard come spazio”.

Per farvi capire meglio la differenza, questa è l’impostazione di default su Lion:

Questa, invece, la visuale in stile Snow Leopard:

Se, invece, volete cambiare lo sfondo nero della Dashboard in stile Lion, dovete seguire questi passaggi:

  • Trovate un’immagine adatta per essere utilizzata come sfondo per la Dashboard. Rinominatela “pirelli.png”.
  • Aprite il Finder, premente cmd+shift+G e inserite questa directory:/System/Library/CoreServices/Dock.app/Contents/Resources/
  • Nella cartella individuate il file pirelli.png e rinominatelo “pirelli_bck.png” o in maniera analoga (in questo modo manterrete l’immagine originale come backup). Dovrete autorizzare questa modifica inserendo la password di sistema.
  • Ora spostate in questa cartella la vostra immagine alternativa, già rinominata “pirelli.png”. Anche in questo caso dovrete autorizzare l’operazione.
  • Infine, per rendere effettivo il cambiamento, è necessario riavviare il Dock. Aprite il terminale e digitate il comando “killall Dock” (senza virgolette)

Come creare una chiavetta USB di installazione per OS X Mountain Lion – Guida

 Se avete già ultimato il download di OS X Mountain Lion dal Mac App Store e volete essere sicuri di non dover procedere nuovamente con il download in caso di necessità, a seguire vi illustriamo il procedimento per creare una chiavetta USB per l’installazione diretta di OS X Mountain Lion tramite supporto fisico.

 

 

Continuazione articolo :  Fonte

Broadcom annuncia il chip BCM4335: servirà probabilmente ad introdurre il Gigabit 5G Wi-Fi su iPhone nel 2013

Broadcom ha da poco annunciato il nuovo chip wireless per dispositivi portatili BCM4335. Viste le sue caratteristiche in merito alla possibilità di connettersi alla rete super-veloce 802.11ac, è probabile che venga introdotto anche su iPhone ed iPad già nel 2013.

Broadcom ha quindi annunciato recentemente la prossima generazione di chip wireless che potranno essere usati all’interno di dispositivi portatili; una delle caratteristiche forse più importanti è la possibilità di collegarsi ai network super-veloci 802.11ac. Si tratta di una informazione molto importante, soprattutto visto come Apple utilizzi unicamente i chip di Broadcom appartenenti a questa famiglia per i propri dispositivi iOS, a differenza di quelli utilizzati sui Mac.

 

Ecco quali Mac non potranno essere aggiornati a Mountain Lion

 


Ora che Mountain View è arrivato alla versione Gold Master possiamo dire con certezza che manca poco prima che Apple inizi a vendere la nuova release di Mac OS X. Ma per potere usareMountain Lion, bisogna rispettare alcuni requisiti, posseduti solo da alcuni Mac. Apple taglia fuori i vecchi Mac dall’aggiornamento rendendoli non idonei a ricevere Mountain Lion.
Stando ad Apple, il vostro Mac deve essere più nuovo di uno dei modelli di seguito elencati.
Molti dei motivi di esclusione riguardano computer più vecchi di 5 anni, che è ragionevole, ma il povero Mac Mini ha una scadenza inferiore pari a 3 anni. Se avete un Mac Mini più vecchio di tre anni, non potrete aggiornarlo a Mountain Lion. Ecco l’elenco dei computer che, invece, potranno passare alla nuova release di Mac OS X:

– iMac (metà 2007 o più nuove)
– MacBook (tardo 2008 Aluminum, o inizi del 2009 o più nuovi)
– MacBook Pro (metà/tardo 2007 o più nuovi)
– MacBook Air (tardo 2008 o più nuovi)
– Mac mini (inizio 2009 o più nuovi)
– Mac Pro (inizio 2008 o più nuovi)
– Xserve (inizio 2009)

Apple non ha specificato le ragioni per cui i computer più vecchi saranno esclusi dall’aggiornamento, ma Ars Technica suppone che sia per questioni legate alla grafica a 64-bit con alcuni computer Apple. Alcune dellemacchine più vecchie di Apple hanno driver grafici a 32-bit e Mountain Lion non li caricherebbe. E’ ora di comprare un computer nuovo…

CANCELLARE I DUPLICATI DI iTUNES

 

 

iTunes 10.7 e precedenti 

Dopo aver sincronizzato le librerie musicali dei nostri computer e dispositivi, molto probabilmente ci troveremo un buon numero di duplicati.

Basta selezionare ARCHIVIO > MOSTRA DUPLICATI per vederli, a quel punto selezionate tutti i duplicati premendo cmd+a e premete

 e infine date la conferma SPOSTA per mettere le canzoni nel cestino.