iPhone 6

 

ecco come potrebbe essere il prossimo smartphone di Apple [Video]

Che sia iPhone 5S  o iPhone 6, il prossimo smartphone di Apple stuzzica -come sempre- la fantasia dei designer. Arthur Reis vorrebbe un iPhone con un tasto Home che occupa l’intera parte inferiore del dispositivo ed una fotocamera da 12MP. Lo vedremo mai in produzione?

iPhone 6

Il progetto di questo particolare concept è stato realizzato dal designer Arthur Reis, il quale si immagina un iPhone 6 un po’ diverso dai concept che abbiamo già avuto modo di vedere.

Il dispositivo infatti non si discosta moltissimo dall’attuale iPhone 5, a parte lo spessore sensibilmente diminuito. La cosa che balza subito all’occhio è però il tasto Home: Reis infatti si è immaginato (o vorrebbe) un tasto che occupi tutta la parte inferiore del dispositivo lasciata libera dal display.

Altre 2 caratteristiche di questo iPhone 6 riguardano, come già detto,  il suo spessore, minore rispetto a quello di iPhone 5, e la parte multimediale migliorata con l’integrazione di una fotocamera iSight Pro da 12MP e a f/1.8 di apertura. Ora passiamo a vedere le tante immagini che ci vengono fornite da Arthur Reis.

111182-1280111160-1280111155-1280111194-1280111166111169111172111173111175111188111191

Voi che ne pensate di questo concept? Il tasto Home in simil trackpad potrebbe funzionare davvero?

iPhone 5S: salta fuori la prima immagine rubata | Rumor

Che sia iPhone 5S oppure iPhone 6, poco importa. Il prossimo smartphone di Apple ha già catalizzato l’attenzione di tutti gli appassionati e le indiscrezioni su di esso riempiono le pagine della blogosfera. Oggi però niente rumor su caratteristiche futuristiche o previsioni degli analisti. Ecco la prima foto del presunto iPhone di prossima generazione.

gsmarena_001

Su GSMarena salta fuori la prima immagine rubata di uno strano modello di iPhone. Il dispositivo ha una forma completamente diversa dai suoi predecessori, ma è stata anticipata da un brevetto di cui vi abbiamo già parlato in un precedente articolo.

gsmarena_002

Come vediamo dalle foto, l’iPhone perde la sua forma piatta e acquista una lieve “bombatura” centrale che rende quindi il dispositivo curvo. Come descritto dal brevetto, il display curvo occupa la quasi totalità della facciata anteriore del dispositivo. Il connettore dock Lightning, gli speaker, il jack audio, così come la fotocamera anteriore, restano invece invariati rispetto a quelli presenti nell’iPhone 5.

brevetto 1

Probabilmente ci troviamo difronte ad un rendering, molto ben fatto, di un progetto basato sul brevetto denominato “Electronic device with wrap around display”. Chi ha fornito le foto dichiara ovviamente che sono reali, ma il dispositivo potrebbe non essere altro che un prototipo, poi scartato a favore di altri.

Fateci sapere attraverso i commenti cosa ne pensate. Pensate sia reale? Vi piacerebbe se fosse davvero così il prossimo iPhone 5S/6?

Smart Cover next-generation

Joni Ive prevede ulteriori funzioni per le Smart Cover next-generation

smartcover apple patents

Apple non pare intenzionata a fornire solamente funzionalità di protezione e posizionamento con le Smart Cover per iPad, perchè più tipologie di domande brevetto hanno come focus l’accessorio, una delle quali porta anche  il nome di Joni Ive, il guru di Apple che attraverso questo progetto, prevede altre possibili  funzionalità.

Ads by Google
Bluetooth Altoparlanti
Altoparlanti Portatili Bluetooth Antec Mobile Products. EUR 79,99!
http://www.antecmobileproducts.com

FlashPlayer 2012
Scarica Ora Ultima Versione. Nuova Versione FlashPlayer!
Scarica-FlashPlayer.all-soft.me

Mela seethrough Smart Cover di brevetto (disegno 001)

Le varie ipotesi d’utilizzo di una Smart Cover fanno pensare come in un prossimo futuro, si tratterà di un accessorio quasi simbiotico per il tablet targato Apple, infatti dopo i brevetti che prevedono la possibilità d’utilizzare celle solari, ricarica induttiva, display flessibili e tastiera integrata, quest’ultimo aggiornamento ipotizza un possibile utilizzo multimediale con funzionalità di visualizzazione contenuti,  integrato nella cover.

Mela seethrough Smart Cover di brevetto (disegno 003)

Il brevetto ipotizza l’integrazione di uno o più mini display che offrano funzionalità di controllo multimediale, visualizzazione mail , messaggi o altro, e la probabile introduzione di pulsanti specifici in più combinazioni. Badate bene che il brevetto offre solamente una visione generale di alcune funzioni che potrebbero essere implementate nel progetto di una smart cover di prossima generazione e i disegni riportati  rappresentano ovviamente l’aspetto ipotetico di un prodotto che ancora non esiste e risulta in fase di progettazione.

Come visto con il progetto di ricarica induttiva, il funzionamento sarebbe legato a modifiche sostanziali nel tablet per rendere possibile il funzionamento, e questo aspetto ci fa ipotizzare come detto in precedenza, un guadagno di peso d’utilizzo per quest’accessorio nel prossimo futuro.

iPhone display da 4,8 pollici per il nuovo smartphone Apple | Concept

A partire dal prossimo anno, di vedere sul mercato un nuovo melafonino con schermo da ben 4,8 pollici. Subito dopo la notizia diffusa da DigiTimes, il team del sito russo AppleDigger.ru ha realizzato un nuovo concept.

iphonemath

Il nome ovviamente è ancora un mistero, ma molti lo hanno già ribattezzato comeiPhone “Math” o iPhone “Plus”. Tuttavia, tralasciando tali superficialità, il punto forte del probabile device è senza dubbio il nuovo schermo. Con i suoi 4,8″ questo nuovo schermo potrebbe rappresentare la svolta per Apple, la quale offrirebbe un terminale in linea con i propri competitors. Di seguito vi mostriamo il video del concept in questione:

Come potete vedere i “tratti somatici” sono rimasti pressocchè identici a quelli dell’iPhone 5, tant’è che gli autori del video lo definiscono iPhone 5 “Math”. Ovviamente le novità non possono limitarsi al solo schermo, quindi sarà montata una fotocamera da 12 megapixel e ovviamente nuove tipologie di CPU e GPU che daranno un mix di potenza e fluidità al probabile smartphone made in Cupertino.

Ovviamente essendo un concept non è detto che rispecchi la realtà, visto che fino ad oggi il punto fisso della Apple, impostato da Steve Jobs, è sempre stata la maneggevolezza del dispositivo. L’iPhone 5, seppur dotato di schermo da 4″, è ancora comodamente utilizzabile con una mano sola, ma probabilmente Tim Cook si sta rendendo conto che i tempi sono cambiati e che la società ha bisogno di cambiare mentalità. Voi cosa ne pensate di un iPhone con display da 4,8″?

I ‘computer indossabili’ nel futuro di Apple: ecco cosa saranno gli iPhone di domani

Gli smartphone del futuro potranno essere indossabili. Qualche giorno fa vi avevamo parlato di un ipotetico iWatch di Apple, in collaborazione con Intel. Gli analisti del settore prevedono che gli smartphone del futuro potranno essere simili a orologi ed occhiali da usare contestualmente con apparecchi più voluminosi, come i tablet odierni.

iWatchConcept

 

Gene Munster è uno degli analisti più affidabili e sicuri del mondo dell’elettronica di consumo. Nelle scorse ore ha pubblicato una nota in risposta al rumor apparso qualche giorno fa sull’ipotetica costruzione di iWatch, l’orologio di Apple, costruito in collaborazione con Intel, da interfacciare con i dispositivi di Cupertino.

Noi crediamo che la tecnologia potrebbe evolversi al punto di proporre ai consumatori un tablet da interfacciare a dispositivi indossabili, come orologi ed occhiali, con cui gestire gli elementi più semplici, come chiamate vocali, messaggi di testo, ricerche rapide, navigazione internet attraverso i comandi vocali.

A lungo termine, schermi negli occhiali o proiettori potrebbero rimpiazzare la necessità di portar dietro un ulteriore dispositivo (come un tablet) per l’interfacciamento.

Secondo Gene Munster, il passaggio non dovrebbe verificarsi nell’immediato futuro. Sembra più probabile che dispositivi di questo tipo non vedano la luce nel corso dell’anno, mentre è più probabile una presentazione nel 2014. Sono già disponibili sul mercato dispositivi simili, prodotti da terze parti, che possono collegarsi con iPhone e recuperare alcuni fra i dati in esso contenuti, sebbene ricoprano funzioni più che basilari.

Se Google ha già mostrato i passi che compierà nell’immediato futuro con Google Glass, Apple non ha ancora rilasciato commenti o informazioni riguardo ad ipotetici dispositivi indossabili, pertanto al momento possiamo solamente affidarci a questi rumor.

E voi, utenti di iSpazio, pensate che questa possa essere un’evoluzione del concetto attuale di smartphone, o potrebbe portare più inconvenienti che svantaggi?

Nuovo concept per il Samsung Galaxy S IV [FOTO]

Il nuovo terminale della casa sudcoreana è uno dei più attesi del nuovo anno. Sappiamo che Samsung dovrà fare le cose in grande per rimediare al “mezzo flop” dell’S III ma per il momento gustiamoci un concept molto valido.

Nuovo concept per il Samsung Galaxy S IV [FOTO].

Il nuovo modello di punta della casa coreana è sempre più atteso e in rete circolano già da tempo dei concept su come potrebbe essere il suo design e come potrebbero essere le caratteristiche hardware, soprattutto su quest’ultimo i creatori dei concept si divertono molto in quanto Samsung ci ha sempre abituato a terminali molto potenti per la sua serie S.

Nel concept che vi proponiamo oggi il design viene completamente stravolto, il terminale resta sempre leggermente bombato agli angoli ma conserva l’aspetto squadrato dell’S 1 e dell’S 2. A primo impatto dalle immagini somiglia molto ad un HTC, probabilmente per via dei colori e dei materiali che conferiscono solidità allo smartphone. L’intero corpo risulta leggermente curvo ricordando la forma del Google Nexus prodotto sempre da Samsung.

Ma passiamo quindi alle caratteristiche hardware del dispositivo: non potrebbe di certo mancare un processore potente come l’Exynos 5450 da 2 GHz, 2GB di RAM e una GPU Mali T658 per l’enorme display da 5 pollici Super AMOLED+ con risoluzione di 1920*1080 pixel, quindi FullHD. La fotocamera posteriore è da 13 Megapixel con flash LED e autofocus, mentre la frontale è da 2 Megapixel. I tagli di memoria disponibili sono quelli da 16, 32 e 64GB espandibili ulteriormente con Micro SD fino a 64GB. Per concludere parliamo della batteria da 3100 mAh.

Cosa non da poco è il fatto di avere gli speaker frontali, molti utenti si sono sempre lamentati del fatto che gli speaker del telefono si trovino sul retro e nel caso in cui dovessimo appoggiare il terminale su una superficie morbida come ad esempio il divano o il letto, l’audio verrebbe ovattato, invece grazie a questo sistema il problema non sussiste.

it

Samsung GT-i9500. Il primo smartphone con sistema operativo Tizen?

Samsung sta puntando molto su Android e Windows Phone. Dopo il parziale abbandono a Bada potrebbe presto arrivare il primo device Tizen.

Samsung GT-i9500. Il primo smartphone con sistema operativo Tizen?

Samsung, regina degli smartphone, ha intenzione di non mollare la presa sul primo posto nella vendita dei telefoni. Proprio per questo, oltre alla messa in vendita di dispositivi con sistema operativo Android e Windows Phone, l’azienda sembra voler puntare verso altri sistemi dopo anche il parziale abbandono a Bada. Proprio per questo spunta l’opzione Tizen.

Da qualche ora è apparsa in rete l’indiscrezione per cui l’azienda sia a buon punto sul progetto per un nuovo device dal codice GT-i9500. Su di esso però le informazioni sono molto discordanti e il sistema operativo che lo gestirà non appare per nulla chiaro se sia Android oppure il nuovo Tizen proprietario proprio di Samsung.

Secondo SamMobile il nome in codice GT-i9500 sembrerebbe un chiaro successore dell’attuale Galaxy S III. Dal primo dispositivo della serie dei Galaxy S, il nome in codice ha sempre seguito una logica numerologica, dal GT-i9000 al GT-i9100 per il Galaxy S II giungendo quindi al Galaxy S III con codice GT-i9300. Oltretutto le indiscrezioni vogliono che il nuovo Galaxy S IV non prenderà il codice GT-i9400 per una reale superstizione coreana passando quindi proprio al GT-i9500.

Allo stesso tempo però, tale indiscrezione, sembra non voler escludere la possibilità che tale dispositivo venga proposto da Samsung come il primo device equipaggiato dal nuovo ed atteso sistema proprietario Tizen. Purtroppo nessun’altra specifica informazione giunge sul telefono anche se lo stesso è già in fase di test, addirittura in due versioni di cui una anche con rete LTE. Prossimamente di sicuro potremo avere nuovi dettagli.

Galaxy S4 appare in video

un concept molto interessante!

La febbre da Galaxy S4 è sicuramente già partita da tempo e tra rumor, speculazioni, ipotesi realistiche e fantasie, il prossimo top gamma Samsung sembra abbastanza concreto sebbene nulla possa essere confermato fino alla presentazione Samsung che avverrà intorno ad Aprile/Maggio ad un anno dal precedente modello in un evento dedicato. In attesa di vederlo realmente, ecco arrivare un particolare video di un concept che immagina le caratteristiche del telefono. Funzionalità interessanti, alcune un po’ troppo elaborate ma comunque in teoria possibili.

Rimane abbastanza probabile la configurazione hardware:

  • 1080p Grand AMOLED Display
  • 13-megapixel camera
  • 2.0GHz 4 Quad processor
  • Android 4.2

iPhone Concept impossibile realizzazione

L’iPhone col doppio proiettore che sostituirà i Mac | Concept

Sul web sono presenti numerosi concept che riguardano iPhone con display trasparenti, oppure pieghevoli, e già tempo fa, fu mostrato un iPhone che proiettava la tastiera sul tavolo dove era poggiato, un altro concept naturalmente. Questo che vi proponiamo adesso credo che vi farà restare davvero a bocca aperta.

iphone 5 proiettore

 

Senza perderci in chiacchiere ecco il video del concept pubblicato da FranSnk3d:

Magari attualmente è impossibile da realizzare, ma immaginare non costa nulla e un iPhone con una configurazione hardware molto potente che proietta tastiera e schermo potrebbe in teoria simulare un Mac. Il limite maggiore alla realizzazione di questo concept penso che riguardi la batteria, che dovrebbe essere sufficientemente capiente e performante, ma come ho detto: immaginare non costa nulla.

Apple incrementa gli ordini per iPad mini e pensa già al successore

Apple ha recentemente deciso di incrementare i propri ordinativi per iPad mini da 8 a 10 milioni di unità a fronte di vendite particolarmente convincenti a livello globale. Secondo i fornitori di componenti il volume complessivo di ordini potrebbe facilmente arrivare anche a 12 milioni di pezzi.

Sin dall’inizio della commercializzazione di iPad mini Apple ha stimato un volume di vendita complessivo di 10 milioni di unità per il 2012, ma a causa di una difficile reperibilità di alcuni componenti per via di basse rese, la Mela ha ritoccato al ribasso la previsione a 6-8 milioni di unità. Le rese produttive dei componenti stanno però migliorando e le consegne di iPad mini per i primi due mesi del quarto trimestre 2012 hanno già superato gli 8 milioni di pezzi e sono avviate per raggiungere tranquillamente i 10 milioni, con la possibilità di un ulteriore allungo fino a 12 milioni di unità.

Le fonti osservano che i fornitori di componenti hanno consegnato materiale per circa 4-4,5 milioni di iPad mini per imesi di ottobre e novembre e dovrebbero poter mantenere un tasso di fornitura simile anche per il mese di dicembre. Su questa scia, le previsioni per il primo trimestre 2013 parlano di volumi di consegne allineati a quelli del quarto trimestre dell’anno in corso.

Intanto, secondo quanto riferito dall’analista Doug Freedman di RBC Capital Market, Apple sta velocizzando le attività per la produzione di un iPad mini di seconda generazione. Secondo quanto riferisce l’analista, che ha sondato il terreno presso alcuni produttori di componenti sul territorio cinese, pare che Apple coinvolgerà nuovi fornitori per la realizzazione del dispositivo conTexas Instruments, che nei modelli precedenti di iPad ha fornito solamente componentistica di secondo piano, che potrebbe giocare un ruolo più importante.

Permane comunque l’incognita sulla finestra temporale che la Mela deciderà di scegliere per il lancio del nuovo modello di iPad mini, a prescindere dalla correttezza delle indicazioni di Freedman. iPad mini è stato presentato non molte settimane fa, alla fine di ottobre, ed un aggiornamento nel mese di marzo o aprile (tipicamente scelto da Apple per gli annunci legati ad iPad) avverrebbe un po’ troppo presto, con il rischio di creare ulteriore malumore nel pubblico, come accaduto con l’aggiornamento ad iPad 4.

Mistero anche su quelli che saranno gli elementi toccati dall’aggiornamento, sebbene da qualche settimana circoli con insistenza la voce, tra l’altro piuttosto verosimile, secondo la quale il prossimo iPad mini sarà anch’esso caratterizzato dalla presenza di un display di tipo Retina. Se così fosse quasi inevitabilmente Apple sceglierà di utilizzare un processore dalle maggiori prestazioni, in grado di poter gestire con disinvoltura il maggior numero di pixel dello schermo.

Apple: un nuovo iPad a marzo 2013

Secondo quanto riportato da fonti anonime vicine alla società di Cupertino, Applesarebbe pronta a rilasciare un nuovo modello di iPad a marzo del prossimo anno.

Dopo le voci che vedevano il lancio di un nuovo iPad Mini con retina display, dunque, ecco le voci di un iPad più piccolo e più leggero dei precedenti: schermo da soli 9.7 pollici ed altre diavolerie varie che lo porrebbero in concorrenza con l’attuale iPhone 5 e gli iPad di ultima generazione.

Voci, quindi, che se confermate, creerebbero abbastanza scompiglio fra gli utenti che solo il mese scorso hanno visto lanciare il quarto modello di iPad e che, ora, vedrebbero altri modelli di tablet a marchio Apple sul mercato da qui a pochissimo tempo.

Per il momento nessuna conferma dalla società ma se ci fossero novità in questo senso vi terremo aggiornati.

Google Maps arriverà presto anche su iPad

 

Google ha rilasciato l’applicazione Maps su App Store, ma solo per iPhone. Presto sarà disponibile anche la versione iPad.

alle dichiarazioni rilasciate in via più o meno ufficiosa da Google e da sviluppatori che stanno testando l’applicazione, vediamo a sapere che Google Maps integra una opzione di transit routing che è linkata direttamente da Mappe di Apple.

Google ha poi creato l’SDK per Google Maps in iOS, che permette gli sviluppatori di integrare le funzioni di Google Maps all’interno delle proprie app, piuttosto che in quelle di Apple. Gli sviluppatori possono farlo in due modi: il primo sfrutta uno schema URL, in modo tale che un’app terza possa lanciare Google Maps per completare una ricerca su un punto di interesse, mostrare una mappa o far visualizzare Street View, ma anche ricevere informazioni su come raggiungere un luogo sfruttando i mezzi di trasporto pubblici. Il secondo metodo prevede l’uso delle apposite API, che consentono agli sviluppatori di integrare informazioni sul traffico e le indicazioni turn-by-turn in app terze collegate a Google Maps.

Per quanto riguarda l’utilizzo dell’applicazione, Google fa sapere che Maps supporta iOS 5.1 e superiori, a partire dall’iPhone 3GS. La funzione di navigazione turn-by-turn vocale, invece, è disponibile solo su iOS 6 e su iPhone 4S e successivi.

Google ha anche ammesso che questa versione per iOS è addirittura migliore della controparte realizzata per Android, soprattutto in termini di design. La stessa Google fa sapere che presto sarà rilasciata una versione per iPad.

Apple produrrà un iPhone economico per contrastare il Nexus 4? | Rumors

Nascono nuove indiscrezioni su un potenziale smartphone low cost di Apple, questa volta da parte di un analista di Jefferies. Sarà basato su iPhone 4, avrà in dote componenti più moderne e performanti, ma dal costo inferiore.

 

Dopo iPad mini, che sostanzialmente potremmo definire come una versione più piccola ed economica del tablet Apple standard da 10″, nascono alcune indiscrezioni riguardo ad un ipotetico iPhone low cost. L’analista di Jefferies che ha diramato la notizia dichiara che il colosso di Cupertino sta ancora valutando l’ipotesi di uno smartphone economico, soprattutto dopo la presentazione di Nexus 4, venduto in alcuni paesi a meno di 400$.

Del nuovo iPhone vengono dichiarate anche le caratteristiche essenziali: sarà basato su iPhone 4 (probabilmente avrà un’estetica non troppo dissimile), ma le componenti interne saranno più moderne ed economiche. Questa modifica permetterà ad Apple di ridurre il costo di produzione per poterlo posizionare intorno ai 250$ ed avere lo stesso margine di guadagno nella vendita.

La strategia di Cupertino sarebbe quella di realizzare uno smartphone low cost in modo da non cannibalizzare il mercato degli altri modelli già esistenti. La presentazione di un iPhone a 250$ sarebbe una manovra un po’ particolare per Apple, azienda che si contraddistingue dalla massa proprio per le sue produzioni di qualità e ricercate. Difficilmente, in passato, Apple si è abbassata al volere del mercato, preferendo addirittura la formazione da zero di nuovi trend.

Queste manovre, già avute soprattutto con iPod ed ultimamente con iPad, darebbero la sensazione che Apple voglia adeguarsi agli standard dei suoi competitor, e non elevarsi a produttore “illuminato” come piaceva tanto al vecchio CEO Steve Jobs.

Foxconn sarebbe già pronta per la produzione del nuovo smartphone economico di Apple, che potrebbe richiedere paurosi ritmi di vendita, nell’ordine delle 200/300.000 unità giornaliere. Ed, in effetti, sarebbe quantomeno sbagliato rinunciare ad una simile quota di mercato.

Vedremo come finirà, e voi? Sareste allettati da un iPhone economico?

-il mio pensiero: Io sono il primo favorevole all’ estensione dei prodotti Apple, ma sinceramente, nonostante un iPhone economico farebbe piacere a chiunque, se Apple facesse un iPhone economico perderebbe molti clienti anche solo per una questione psicologica: Apple è sempre stata conosciuta come la produttrice di smartphone raffinati, e abbassandosi al livello di altre marche potrebbe far valere il proprio iPhone più scadente e mediocre di un qualsiasi altro smartphone!

iTunes 11? Arriva oggi!

20121129-172924.jpg

In un’intervista pubblicata dal Wall Street Journal rivolta ad Eddy Cue, veterano Apple da ben 23 anni ed attuale SVP of Internet Software and Services è emersa un’interessante notizia: iTunes 11 verrà rilasciato oggi!

L’articolo è stato pubblicato soltanto poche ore fa, e secondo quanto afferma il signor Cue, il lancio è stato ritardato a causa di problemi di ingegneria, che ha richiesto quindi del tempo per riscrivere completamente l’applicazione:
Se ben ricordate, il lancio di iTunes 11 è stato originariamente fissato per Ottobre, ma Apple annunciò successivamente che sarebbe stato ritardato fino a Novembre.
Secondo le persone che hanno lavorato con Cue, lui “è più uno stratega ed un manager tattico” come Steve Jobs, che ama concentrarsi su poche cose nelle quali ci si dedica completamente finché non le porta a termine. I colleghi lo apprezzano moltissimo perché affronta gli errori con la testa e soprattutto li ammette (a volte anche con espressioni abbastanza “colorite” come “we really fu**ed up!”).
Ma tornando a noi, ormai per il lancio manca davvero poco. Restate quindi con noi per conoscerne a tempo tutte le novità!
Via | iPhoneCanada
Se vuoi rimanere sempre aggiornato con le notizie di iSpazio, puoi scaricare la nostra applicazione, puoi seguirci su Facebook, Twitter oppure sottoscriverti al Feed RSS.

Streaming Live iPad mini

Non solo Apple TV quest’oggi ma anche tutti gli altri dispositivi, attraverso il sito web ufficiale. Il nuovo evento Apple potrà essere seguito in diretta video da tutti voi!

La pagina dalla quale potrete vedere il flusso video è questa: http://www.apple.com/apple-events/october-2012/

Il WSJ conferma ancora: Apple ha commissionato la produzione di 10 milioni di iPad Mini per l’ultimo trimestre del 2012

Non c’è niente da fare, le conferme sull’esistenza del dispositivo più atteso per la fine di questo 2012 continuano ad arrivare, e anche da fonti molto importanti. IlWall Street Journal, celebre testata giornalistica che già nei mesi scorsi aveva dato esito positivo all’ipotesi che iPad Mini esistesse, afferma oggi che Apple si sta preparando a quello che potrebbe essere un lancio davvero epico con la richiesta di una fornitura costituita da più di 10 milioni di unità.

iPad Mini

La richiesta di tablet di dimensioni medie in grado di offrire portabilità e semplicità senza rinunciare alle performance sembra essere altissima, e gli analisti confermano. La “nuova era” dei tablet rispetto allo scorso anno e ai principi del 2012 è un periodo in cui la necessità di avere ottimi dispositivi da portare in giro o sul lavoro con estrema mobilità è davvero forte, oltre che proficua per le aziende che scelgono di operare in tale settore.

Perché quini fra queste non dovrebbe esservi anche Apple? Beh, la società si è sempre distinta per le grandi capacità dell’ex-CEO Jobs di non seguire la corrente, ma se la leadership nel settore generico dei tablet dovesse essere a rischio allora come non proporre agli utenti proprio i dispositivi che vogliono? Le informazioni degli analisti raccolte dal WSJ affermano appunto questo. La richiesta rischia di essere oltretutto davvero gigantesca anche grazie/a causa alle festività natalizie a cavallo col 2013 e casa Cupertino sembra voglia difendersi disponendo, già dai primi giorni del lancio, di una grandissima quantità di iPad Mini.

Il device non è stato ancora annunciato ma, secondo la fonte, Apple avrebbe richiesto ben 10 milioni di iPad da 7,85″ solo per quest’ultimo trimestre. Sarà la verità? E’ davvero difficile ormai pensare il contrario. La fuoriuscita di una grande quantità di rumors riguardanti il piccolo tablet melamunito ormai lascia addirittura pensare che la società, guidata da Cook, voglia essere di proposito così “poco segreta”. La verità dovrebbe venire a galla nei prossimi giorni: per ora, se ci riuscite, prendete la cosa come al solito come un semplice rumor.

Tutti i rumors confermati nel keynote: l’iPad Mini è sempre più vicino? | Riflessioni personali

 

Se ci avete seguiti durante il keynote Apple tenutosi giusto un paio di giorni fa avrete potuto sicuramente notare che la maggior parte dei rumors che vi abbiamo proposto in merito ad iPhone 5, ai nuovi iPod, al nuovo dock e alla compatibilità LTE è stata confermata. Pensandoci un attimo, distogliendo quindi l’attenzione dal nuovo smartphone (che è difficile), in questo anno davvero privo di segreti per Apple, e quindi di “effetto sorpresa”, quanto è probabile che anche le voci su iPad Mini vengano confermate?

iPad Mini

 

Dobbiamo ammetterlo: questo keynote non ci ha fatto emozionare davvero. La colpa può essere sicuramente attribuita in gran parte alla grossa quantità di rumors degli ultimi mesi che si sono verificati praticamente tutti veritieri, o nella maggior parte. Prima di iniziare questa riflessione però vorrei spezzare una lancia proprio nei riguardi delle voci di corridoio. Tutti i giorni le leggiamo, le scriviamo e ci interessano, e dire poi che una presentazione Apple è stata rovinata proprio interamente da loro mi pare effettivamente un controsenso. Più che altro è proprio verso la società che dovremo manifestare un certo dissenso, anche perché Cook durante la conferenza D10 prometteva assoluta segretezza, che poi non c’è assolutamente stata.

La riflessione che vorrei fare quindi insieme a voi si basa proprio sui rumors. E’ un po’ sconvolgente, ma sono stati praticamente tutti verificati! Design, dock, in-cell, LTE, iPod Nano e i vari colori di tutta la linea; è una lunga lista. Tali voci di corridoio spesso e volentieri provenivano da fonti abbastanza intoccabili, tra cui alcune testate giornalistiche d’importanza assoluta, e allora adesso la mia domanda è: che le voci sull’iPad Mini (che vi abbiamo sempre puntualmente riportato) inoltrate proprio da tali fonti saranno altrettanto vere?

iPad gen

E’ attualmente difficile pensare al contrario soprattutto per ciò che abbiamo visto al keynote, ed è difficile pensare che il Wall Street Journal, testata che ha annunciato un chip LTE universale su iPhone poi confermato, abbia torto anche quando conferma un iPad da 7,85″ in uscita ad Ottobre. Sinceramente già dopo aver sentito la conferma del New York Times, e aver letto “quelle famose e-mail” dei dirigenti Apple spulciate durante la ricerca di prove per la causa contro Samsung, ero convinto che un tablet melamunito ridotto sarebbe arrivato, ma ora più che mai…

Secondo voi quanto è probabile a questo punto che le stesse fonti che hanno fatto l’en plein per lo scorso keynote troveranno ragione anche per iPad Mini (nome confermato il medesimo dalle stesse fonti)? Diteci la vostra, questa riflessione si basa principalmente sul vostro pensiero.

 

Analista: ‘Grande aggiornamento per l’iPod Touch con nuovi colori, GPS, miglioramenti alla fotocamera e altro’

Non possono mancare ovviamente i rumors last-minute precedenti di poco all’evento che si terrà questa sera alle 19. Questa volta è l’analista Ming-Chi Kuodella KGI Securities che ha riportato le sue previsioni riguardanti il nuovo modello di iPod Touch che, secondo quanto afferma, sarà travolto da un grande aggiornamento! Andiamo a vedere in dettaglio la sua previsione.

 

Ecco l’elenco di tutte le novità che secondo Kuo avrà il nuovo iPod Touch:

  • Nuovi colori: Secondo Kuo oltre ai modelli tradizionali nero e bianco, Apple renderà disponibile l’iPod Touch in altri colori per attrarre di più i clienti, soprattutto giovani.
  • Display da 4″ e corpo sottile: Come ben sappiamo la maggior parte di rumors affermano che il nuovo iPhone avrà un nuovo schermo da 4″ e così, secondo Kuo, sarà anche per l’iPod Touch che avrà oltre al nuovo monitor più largo anche un corpo più sottile
  • GPS: Come sappiamo l’attuale modello di iPod Touch permette di utilizzare le informazioni GPS solo tramite il riconoscimento del luogo tramite il wifi, come avviene sul Mac. Secondo Kuo il nuovo iPod Touch avrà un GPS integrato per fornire una migliore localizzazione, utile anche per utilizzare navigatori GPS senza supporto esterni.
  • Miglioramenti Fotocamera: Grandi video ma pessime foto, questa è la situazione attuale degli attuali iPod. Secondo Kuo Apple migliorerà anche la fotocamera frontale con la versione Facetime HD attualmente utilizzata su iPad 3 e iPhone 4S ed inoltre verrà anche aggiornata la fotocamera posteriore con un sensore da 5megapixel.
  • Compatibilità  Cross-device: Una funzione che potrebbe essere utile per utilizzare l’iPod Touch come controller per Mac o iPad in modalità gioco o per altri scopi.
  • A5 chip: Secondo gli ultimi rumors l’iPhone 5 avrà un chip A6, mentre secondo Kou il nuovo iPod Touch avrà il processore A5 per aumentare le prestazioni del device, simili a quelle dell’iPad!
  • Connettore dock più piccolo: Se Apple introdurrà con l’ìPhone 5 il nuovo dock a 9 pin che abbiamo avuto modo di vedere nelle scorse settimane, secondo Kou, Apple applicherà questo connettore su tutti i nuovi iDevice a partire anche dal nuovo iPod Touch.
Sicuramente alcune di queste novità sono quasi scontate visti gli ultimi rumors, come il nuovo dock e il display dal 4″, ma ad esempio la disponibilità di nuovi colori per l’iPod Touch risulterebbe una novità non di poco conto. Kuo ha affermato inoltre che l’attuale generazione di iPod Touch non verrà più commercializzata, al contrario di quanto affermavano gli ultimi rumors che affermavano invece il contrario.

Questa sera sicuramente conosceremo tutta la verità e vi ricordiamo che a partire dalle ore 18:00, troverete online la nostra nuova piattaforma per i Live per seguire in diretta con noi l’evento. Oltre a discutere dei vari rumors e lanciare sondaggi, vi daremo la possibilità di vincere dei codici redeem per riscattare gratuitamente applicazioni e giochi dall’App Store.

Cosa ti aspetti dall’iPhone 5?

 

Ormai mancano poche ore alla presentazione del nuovo iPhone e in tanti vi sarete sicuramente fatti un’idea di come potrebbe essere il prossimo smartphone di casa Apple: sarà uguale ai rumor visti in questi giorni, oppure Apple presenterà un prodotto inedito? Quali sorprese potrebbe nascondere il prossimo iPhone? Fateci sapere la vostra opinione!

 

Se dovessimo dare credito ai rumor, che mai come quest’anno sembrano davvero affidabili, l’iPhone 5 lo conosciamo praticamente da 4-5 mesi, da quando, cioè, furono mostrate le prime immagini di questo dispositivo da 4 pollici e 16:9, con scocca più sottile e design simile all’iPhone 4/4S. Ma sarà davvero così? Apple ha perso la sua proverbiale segretezza, oppure ci saranno sorprese? Insomma, come sarà esteticamente, verrà utilizzata la tecnologia in-cell?

Parlateci poi del nome: sarà iPhone 5, nuovo iPhone o cosa?

Ci sarà la nuova nano SIM o verrà usata la classica micro SIM?

E il connettore dock? Sarà da 9-pin, come ormai tutti credono, con jack cuffie nella parte inferiore e nuovi speaker?

E nella confezione, troveremo i nuovi auricolari o Apple rimarrà fedele ai vecchi modelli?

E la fotocamera? Apple ha sempre (o quasi) migliorato la fotocamera nei vari iPhone, sarà lo stesso anche oggi? Magari troveremo anche una fotocamera frontale migliorata?

E l’hardware? Batteria potenziata, CPU A6 quad core o altro?

Parlateci anche della possibile compatibilità con le reti ultra veloci LTE e dell’NFC: saranno implementati entrambi o no?

Infine, Apple con ogni modello di iPhone ha sempre presentato una novità esclusiva (come Siri per iPhone 4S). Succederà lo stesso con l’iPhone 5? E se sì, cosa potrebbe essere?

Il nuovo connettore dock si chiamerà “Lightning”, le nuove cuffie “Earpods” ed un nuovo misterioso accessorio “Loop” sarà destinato alla nuova linea iPod!

E’ da poco trapelata una notizia che ci informa del fatto che il nuovo connettore mini-dock sarà chiamato “Lightning” mentre le nuove cuffie saranno riconosciute come “Earpods”. Un nuovo misterioso accessorio chiamato “Loop” invece, sarà destinato alla nuova linea di iPod. Scopriamone insieme i dettagli dopo il salto.

Sembrerebbe che il nuovo connettore dock a 9 pin di Apple è stato marchiato con la nomenclatura “Lightning” internamente. Questa sera finalmente saranno sciolti tutti i nostri dubbi a riguardo (a tal proposito vi ricordo che è possibile seguire la diretta LIVE su iSpazio a partire dalle ore 18:00), ma la fonte da cui abbiamo attinto la notizia è sicura che questa nomenclatura si estenderà anche a livello commerciale, in modo da poterlo riconoscere facilmente tra gli scaffali degli Apple Store. Questo particolare nome sembra essere stato scelto per due motivi: il primo, è che suona molto bene se pensiamo alla porta Thunderbolt del Mac (“fulmini” e “saette”), ed il secondo è che proprio per questo motivo molto probabilmente il nuovo connettore dock sarà in grado di eseguire tutte le operazioni di sincronizzazione e ricarica ad una velocità più elevata rispetto a quella dell’attuale connettore a 30 pin.

E’ stato riferito che l’adattatore per questo nuovo tipo di connettore sarà disponibile in due versioni: una compatta, ed una completa di cavo corto per particolari esigenze.

I nuovi auricolari che vi abbiamo mostrato tempo fa in questo articolo saranno chiamati Earpods e saranno caratterizzati da un’alta qualità del suono e da un maggior confort nel momento in cui saranno indossati. Il prezzo di vendita sarà lo stesso degli attuali auricolari Apple.

La notizia più interessante però riguarda un misterioso accessorio venduto in diversi colori che si chiamerà “Loop” e sarà destinato alla nuova linea di iPod. Putroppo non sono trapelate ulteriori notizie o fotografie che lo ritraggono, quindi non sappiamo dirvi altro in merito. Non ci resta che attendere, ormai mancano poche ore e finalmente potremo avere tutte le risposte alle domande che da mesi ci hanno incuriosito.

Il nuovo iPhone 5 aumenterà dello 0,5% il PIL degli USA

 

 

Ad un solo giorno dalla sua presentazione ufficiale, il nuovo iPhone 5 già fa parlare di se per i nuovi record di vendite che gli analisti in queste ore già stanno stimando ai massimi storici; si parla addirittura di vendite talmente consistenti da far aumentare dello 0,5% il Gross Domestic Product (nel nostro paese lo definiamo prodotto interno lordo) U.S.A. Una botta di salute non solo per le finanze dell’azienda di Cupertino, insomma, ma anche per lo stato Americano che gioverebbe non di poco della commercializzazione di questo nuovo prodotto.

 

“Le vendite del nuovo iPhone 5 dovrebbero portare nelle tasche del GDP ben 3.2 miliardi di dollari che su base annua si tramutano in 12.8 miliardi di dollari,” sostiene Feroli. Un boost dello 0,33% che “aiuterà la nostra economia ad assestarsi su un +2% nel quatro trimestre dell’anno.”

Gli analisti di J.P. Morgan si aspettano, quindi, che Apple venderà circa 8 milioni di iPhone 5 nel solo quarto trimestre dell’anno con un prezzo “base” di 600 dollari americani per device. Anche se tali numeri sembrano sovrastimati, non possiamo non ricordare le sue stime prima del rilascio dell’iPhone 4s che, anche in quel caso, furono definite troppo elevate, ma poi si rivelarono addirittura sottostimate. Se avrà ragione o torno, in ogni caso, lo scopriremo tra qualche mese.

saranno queste le nuove cuffie per iPhone 5 ?

Eccole qua le nuove cuffie che presenteranno il 12 settembre  2012, avranno un prezzo di 69,90 euro.

Le caratteristiche di queste nuovo modello di cuffie sono ancora sconosciute ma pensiamo che siano state fatte in collaborazione con  beatsbydre.

 

I pre-ordini per l’iPhone 5 partiranno venerdì 14 Settembre?

 

Nonostante le indiscrezioni delle scorse settimane volessero un’apertura dei pre-ordini quasi in diretta alla fine del keynote, secondo MacRumors bisognerà attendere il venerdì per l’acquisto dell’iPhone 5 dal sito Apple.

 

Naturalmente stiamo parlando della situazione negli Stati Uniti, mentre in Italia ci toccherà aspettare. Si è parlato della possibilità che i pre-ordini si aprissero a ridosso dell’evento del 12 settembre, invece le ultime notizie fanno pensare ad uno scenario simile all’ultimo anno.

La politica di Apple riguardo i pre-ordini è cambiata durante gli anni, in particolare per l’iPhone 4s era stata programmata l’apertura a mezzanotte e un minuto (orario del Pacifico) del venerdì successivo (7 ottobre) all’evento “Let’s Talk iPhone” (4 ottobre) e così è stato, a parte un ritardo di circa 45 minuti.

Secondo le fonti di MacRumors una fetta dello staff che si occupa del supporto alle vendite online è stata incrementata in maniera considerevole per un periodo che ha inizio alle 6 del mattino di venerdì. In particolare la concentrazione di personale è massima all’inizio di questo periodo e poi si tiene su valori alti per tutta la giornata.

I clienti americani, e probabilmente quelli della “prima fascia”, interessati all’acquisto in pre-ordine potrebbero dover attendere quindi venerdì 14 settembre per acquistarlo e poi un ulteriore settimana almeno per riceverlo a casa. Mentre per quanto riguarda la vendita presso gli store, i “soliti rumors” vociferano che avrà inizio il 21 settembre nel USA e quindi auspicabilmente una settimana dopo circa in Italia.

Ma questi sono tutti rumors, voci che si autoalimentano soprattutto a ridosso degli eventi Apple. Fra meno di 24 ore conosceremo tutti i dettagli, e quindi potremo abbandonare, speriamo, almeno per un po’ questa categoria dei “rumors”. Vi ricordiamo che potrete seguire il nostro live blog in diretta dalle 18 di domani, vi aspettiamo!

Ecco come potrebbe essere l’iPod Touch di quinta generazione | Concept

Che domani, 12 Settembre 2012, sia il giorno dell’iPhone 5 è oramai certezza. Tim Cook salirà finalmente sul palco dello Yerba Buena Center in San Francisco per svelare al mondo il design e le caratteristiche hardware del nuovo melafonino andando a confermare o smentire i numerosi rumor che hanno letteralmente invaso il web nelle ultime settimane.

Oltre all’iPhone 5 ci si aspettano anche altre novità che potrebbero arricchire la conferenza di domani oppure, secondo altre voci di corridoio, potrebbero essere presentate in un evento a parte nei prossimi mesi. Nello specifico la giornata di domani potrebbe vedere l’annuncio del nuovo MacBook Pro Retina da 13 pollici, della rinnovata gamma di iMac, del tanto atteso iPad mini o, addirittura, della quinta generazione di iPod Touch andando ad eliminare l’evento annuale dedicato alla musica.

A proposito della nuova generazione di iPod Touch, il designer Guilherme Schasiepen ha inviato ai ragazzi di 9To5Mac una serie di immagini (che vedete in quest’articolo) rappresentanti il concept da lui ideato. In questa immagini viene evidenziato il nuovo design allungato che dovremo vedere anche nel nuovo iPhone 5 e che dovrà far spazio al display Retina da 4 pollici.

La scocca, poi, si presenta con uno spessore leggermente ridotto rispetto all’attuale generazione e sembra formata completamente in alluminio. Frontalmente troviamo una fotocamera/videocamera FaceTime HD in grado di garantire videochiamate in alta risoluzione, mentre sul retro è presente un sensore ottico da 5Mpx affiancato da un piccolo flash led.

A concludere le novità ci sarebbero i due speaker posti in basso, spaziati dal nuovo connettore dock a 9 pin. A quanto pare, però, manca il foro per collegare le cuffie. A parte questa piccola dimenticanza, se il nuovo prodotto musicale con la mela fosse così, vi piacerebbe?

iPhone 5 vi sorprenderà anche se già sapete quasi tutto

Negli Stati Uniti c’è addirittura chi ci scherza sopra, alcuni fanboy sono depressi ed il motivo è che ormai sanno praticamente tutto del nuovo iPhone 5. I keynote della Mela sono attesi dai fanboy con la stessa trepidazione con la quale i bambini aspettano Natale, ma anche quest’anno le sorprese non mancheranno.

E’ vero, sappiamo ormai molte cose sul nuovo iPhone 5, dall’aspetto esteriore alle principali caratteristiche tecniche, così come conosciamo le principali novità di iOS 6, ma ciò non vuol dire che sappiamo tutto. Sappiamo ad esempio che probabilmente verrà adottato il nuovo processore Apple A6, ma non ne conosciamo le caratteristiche, sappiamo che iOS 6 gestirà automaticamente la nuova risoluzione del display, ma non sappiamo quali altre mirabolanti funzionalità offrirà, così come lo scorso anno nessuno aveva immaginato le incredibili conversazioni con Siri.

Sappiamo che si chiamerà iPhone 5, anche se è il sesto iPhone prodotto da Apple, questo perché l’iPhone 3G dal punto di vista hardware è identico all’iPhone di prima generazione, stesso processore, stessa RAM, stessa fotocamera, ad eccezione ovviamente del modulo 3G. Le successive generazioni di iPhone sono state identificate in iOS con una numerazione progressiva, fino a giungere alla 5.1 dell’iPhone 5, e ad ogni generazione è corrisposto un incremento dei megapixel della fotocamera posteriore, 2 per iPhone 3G, 3 per iPhone 3Gs, 5 per iPhone 4 ed 8 per iPhone 4s.

Per quanto riguarda l’iPhone 5 nessuna immagine e nessuna indiscrezione è trapelata sulle caratteristiche della fotocamera posteriore, sebbene tutti diano per scontato un incremento della risoluzione sappiamo benissimo che il numero dei megapixel non è tutto, contano anche la tecnologia del sensore, la luminosità delle lenti, il sistema di autofocus e sopratutto il sistema di stabilizzazione.

Steve Jobs diceva di voler rivoluzionare il mondo della fotografia, non sappiamo bene cosa avesse in mente, ma una funzionalità che qualsiasi utente vorrebbe è poter scattare foto che non siano mosse o sgranate quando c’è poca luce e riprendere video che non risultino tremolanti.

Per evitare l’effetto mosso nelle fotografie l’unico modo è ricorrere ad un cavalletto, sopratutto in condizioni di scarsa illuminazione, mentre per rendere fluide le riprese video occorre utilizzare una steadycam, due attrezzature che per quanto piccole non sono certamente pratiche e sempre a portata di mano.

Da circa un anno Sony ha introdotto un nuovo sistema di stabilizzazione per videocamere chiamato Balanced Optical SteadyShot, nel quale tutta l’ottica, compreso il sensore di immagini, vengono costantemente bilanciati tramite dei giroscopi, in modo da realizzare delle riprese fluide, più stabili di 13 volte rispetto ad un normale stabilizzatore ottico.

Questa sorta di steadycam integrata nel videocamera è apparsa fin subito come un’innovazione molto utile e promettente, ma mai ci saremmo immaginati che una simile tecnologia potesse essere trasportata in così breve tempo all’interno di uno smartphone, come ha fatto Nokia con il suo nuovo Lumia 920.

Nonostante la figuraccia del marketing Nokia che ha realizzato degli spot fasulli, nei quali non veniva utilizzato il Lumia 920 per scattare le foto o riprendere i video, le immagini scattate al buio da The Verge mostrano come l’innovativo sensore stabilizzato di Nokia sia in grado di evitare l’effetto mosso e di scattare foto luminose e non sgranate anche al buio, potendo mantenere l’otturatore aperto per tutto il tempo necessario, ma anche le riprese beneficiano dello stabilizzatore ottico come visibile in questo video.

Sarebbe bello se anche l’iPhone 5 disponesse di un simile sistema, magari implementato ancora meglio, ma in ogni caso questo è solo un esempio di come in realtà certe funzionalità non siano poi così scontate e prevedibili.

Nuovi iMac e Macbook Pro 13″ con Retina in arrivo? Le spedizioni sarebbero iniziate

 

Secondo alcune fonti provenienti della catena di fornitura principale di Apple sarebbero state avviate le spedizioni di quelli che saranno i nuovi Macbook Pro 13″ con Retina Display e i nuovi iMac, che però sembrano aver avuto qualche “incidente di percorso”.

Secondo quanto riportato da Digitimes infatti nel mese di Settembre Apple avrebbe chiesto di avviare una produzione di massa del nuovo all-one e del tanto atteso Macbook Pro 13″ con Retina, il quale dovrebbe essere messo sul mercato fra Settembre e Ottobre in modo da favorirne la vendita grazie al progetto “Back to School” e al periodo nataliazio.

Secondo le fonti però i nuovi iMac, che dovevano essere inizialmente divisi in 3 categorie di prestazioni con nuovi pannelli e CPU potenziate, avrebbero riscontrato dei problemi a causa di una scarsa resa dei pannelli montati sul modello di fascia alta, che quindi è stato messo momentaneamente da parte e non arriverà subito. Gli altri due modelli invece sembrano aver avuto un incremento di spedizioni ed è quindi probabile che li vedremo presto.

Ricordiamo che Apple ha venduto ben 2,23 milioni di iMac nel primo semestre del 2012 piazzandosi al 6° posto mondiale nella vendita di computer desktop e al primo posto nella vendita di computer all-in-one.

svelati i nuovi iPod Touch | STUPENDI

 

Negli ultimi giorni, oltre ai numerosi rumors sul nuovo iPhone, sono circolate in rete alcune voci riguardanti il possibile rinnovamento della linea iPod durante il keynote del 12 Settembre. A un giorno dall’evento, 9to5mac sembrerebbe aver svelato i nomi in codice dei nuovi iPod Touch, Nano e Shuffle.

Proprio come @chronic, infatti, sostengono di essere in possesso dei nomi in codice della prossima generazione di iPod. Il nuovo iPod Touch, ad esempio, avrebbe come codename N78. L’iPod Nano N31, mentre lo Shuffle N12B.

Riassumendo alcuni dei rumors, i nuovi Nano e Shuffle saranno distribuiti in 8 colorazioni differenti, mentre per gli iPod Touch vedremo l’introduzione di altri colori, oltre al classico bianco e nero.

Per quanto riguarda i prezzi, a detta di 9to5mac, tutto dipende dall’iPad mini. Se dovesse essere presentato anche quest’ultimo dispositivo, infatti, l’iPod Touch dovrebbe avere un prezzo base di 200$.

Dal punto di vista software, invece, Chronic sostiene che iOS 6 per i nuovi iPhone es iPod touch integrerà la funzione Panorama, già presente in iOS 5 ma attivabile unicamente su un dispositivo Jailbroken.

Mancano ormai poche ore all’evento e non ci resta che attendere. Vi ricordiamo che, a partire dalle ore 18 di domani, potrete seguire l’evento Live qui su iSpazio. Maggiori informazioni in questo articolo.

Presentazione iPhone 5: segui l’evento LIVE su AppleSpaceBlog il 12 settembre dalle ore 18!

Il 12 settembre Apple presenterà il nuovo iPhone 5, terminale tanto atteso quanto già discusso, e AppleSpaceBlog seguirà per voi in live blogging l’evento che si terrà a San Francisco. Partiremo già dalle ore 18, un’ora prima rispetto all’inizio del Keynote, per fornirvi le  informazioni in anteprima e le prime immagini dallo Yerba Buena Center. Insomma, non aspettate oltre e salvate tra i Preferiti la pagina ufficiale del nostro LIVE.

Lo staff di iPhoneItalia vi informerà minuto per minuto su tutte le novità che Apple presenterà a San Francisco: oltre al quasi certo iPhone 5, potrebbero esservi anche altre sorprese come la nuova generazione di iPod o nuovi modelli di iMac. Durante i 60 minuti di attesa tra l’inizio del nostro live e il Keynote di Apple, avremo modo di parlare insieme dei rumor, delle possibili novità e delle aspettative su questo evento. Inoltre, organizzeremo sondaggi e regaleremo codici redeem di applicazioni agli utenti che ci faranno compagnia.

Ricordiamo che il LIVE sarà di tipo testuale con immagini allegate. Apple non trasmetterà l’evento in video streaming (salvo diversa comunicazione che potrebbe arrivare anche a poche ore dall’evento).

Insomma, un evento imprendibile che potrai seguire su AppleSpaceBlog il prossimo 12 settembre dalle ore 18.

E se vuoi ricevere una notifica per non dimenticarti dell’appuntamento, scaricaquesto file per iCal, salvalo sul Mac o sul tuo dispositivo iOS e aprilo: in questo modo l’evento verrà automaticamente salvato sul tuo Calendario.

iPhone 5: un nuovo concept video ci mostra le futuristiche funzionalità del prossimo smartphone di Apple [Video]



Anche se speriamo in un colpo di scena da parte di Apple, molto probabilmente ildesign dell’iPhone 5 sarà quello dei diversi prototipi saltati fuori dalla catena di distribuzione cinese: display da 4 pollici, retro in metallo con bande laterali in vetro ed altre piccole modifiche. Però possiamo ancora fantasticare sulle funzionalità che avrà iOS 6, ed è proprio quello che fa l’autore del video che troverete in questo articolo!

Ok, iniziamo col dire che quello che vedrete nel video è pura fantasia. Il prossimo iPhone non avrà nessuna delle feature mostrate nel video, soprattutto l’ultima che – come vedrete – è assolutamente fantascientifica. Ciò non toglie che sarebbe davvero poter avere alcune delle funzionalità proposte dall’autore del video.

Innanzitutto ci viene mostrata la modalità di ricarica wireless, un po’ come avviene con il Nokia Lumia 920, ma senza neanche l’apposita base di appoggio, il ché risulta attualmente impensabile. Nel video infatti viene mostrato il nuovo iPhoen che ricarica la batteria senza fili, tranquillamente poggiato su una scrivania.

La seconda funzionalità mostrata consiste invece nello sblocco del dispositivo mediante impronte digitali. In realtà Apple è da tempo interessata alriconoscimento delle impronte digitali per associare ad ogni impronta un’azione diversa in iOS. Apple ha acquisito AuthenTec principalmente per la tecnologia che permette di scansionare in 2D le impronte digitali.

Infine, dopo le nuove attività che riuscirà a svolgere Siri, i ragazzi di Aatma Studios che hanno realizzato il concept, hanno dato libero sfogo all’immaginazione implementando una funzione a dir poco fantascientifica. Non vi voglio anticipare nulla, ecco di seguito il concept video.

Mostrata chiara differenza di spessore tra 5 e iPhone 4S

Parti e società iResQ di riparazione sono stati lentamente costruendo il suo proprio iPhone 5 come parti sono state in arrivo, come mostrato nelle foto di ieri che rivelano la batteria installata nel guscio posteriore a fianco di diversi altri componenti, come il connettore dock / cuffie cavo della flessione, pulsanti esterni cavo della flessione, e il gruppo telecamera posteriore.

iResQ ora ha aggiunto un pannello frontale per il mix, fornendo una buona occhiata generale al iPhone 5 con foto primo piano diversi. L’assemblaggio è naturalmente non funzionale, in quanto manca la scheda logica e molti altri componenti, ma quasi tutti i esternamente visibili caratteristiche sono in atto.

Forse la cosa più notevole è una parte-il primo piano colpo che mostra l’iPhone 5, che accanto ad un iPhone 4S su un tavolo. La foto mostra che l’iPhone 5 è infatti sostanzialmente più sottile di iPhone 4S, di circa lo spessore di una parte anteriore o vetro posteriore di iPhone 4S. Mossa di Apple verso i componenti del corpo più sottile e una distribuzione più sottile dei componenti interni abilitati dalla maggiore superficie a causa della schermo da 4 pollici di iPhone 5 hanno permesso all’azienda di ridurre notevolmente lo spessore complessivo del dispositivo. I rapporti precedenti hanno agganciato l’iPhone 5 a spessore 7,6 mm, il 18% più sottile di iPhone 4S a 9.3 mm.

Apple dovrebbe introdurre l’iPhone 5 al suo evento mediatico in programma per Mercoledì prossimo, 12 settembre.

L’iPad mini come non lo avete mai visto…[VIDEO]

MacRumors e lo studio CiccareseDesign hanno realizzato una nuova serie di rendering 3D dedicata all’iPad mini, un dispositivo che Apple potrebbe presentare nel mese si autunno.

Diverse fonti hanno confermato che Apple è al lavoro per realizzare questo iPad mini, un tablet da 7,85″ da vendere ad un prezzo vantaggioso per conquistare nuove fette di mercato. Questo dispositivo dovrebbe essere anche più sottile dell’attuale e integrare una serie di soluzioni hardware innovative, avere un nuovo ingresso cuffie e utilizzare il mini connettore dock.

Ed ecco l’iPad mini in tutto il suo splendore, cosa ne pensate?

L’iPhone 5 3D [Video]!!!!

 

A pochi giorni dall’evento ufficiale Apple, continuano a susseguirsi nuovi concept e rumors sul prossimo iPhone 5. Quello che vi mostriamo oggi, attraverso un video ben realizzato, riprende un design unibody, uno scanner di impronte digitali, un connettore mini-dock e tanto altro ancora.

 

Questo lavoro è frutto del bravissimo designer Sam Beckett, per il quale l’iPhone 5 avrebbe un design unibody, con le antenne posizionate nella parte superiore ed inferiore dello smartphone, più sottile del 22% e più alto di 9 millimetri rispetto all’iPhone 4S.

Il dispositivo inoltre, sarebbe dotato di uno scanner di impronte digitali di 8×2 millimetri, con capacità di scansione fino a 500ppi. L’ispirazione per questa caratteristica piuttosto insolita potrebbe provenire da un’azienda di biometrica, la Authentec, a cui Apple si era interessata nel mese di Agosto.

Tale scanner potrebbe essere posizionato nel tasto Home, in modo da rendere più sicuro non solo lo sblocco del dispositivo, ma anche l’interazione con esso in qualsiasi schermata del sistema.

Per quanto riguarda lo schermo, Sam ipotizza il display da 4 pollici, avente una risoluzione di 640×1136 pixel a 326ppi, più grande del 18% rispetto a quello montato sull’iPhone 4S.

I miglioramenti hardware riguarderebbero invece il processore A6, 1GB di RAM,tagli di memoria da 32, 64 e 128GB, una fotocamera frontale con capacità di registrazione a 720p e connettività 4G.

A completare la dotazione hardware dello smartphone, il nuovo connettore mini-Dock a 9 pin, largo esattamente la metà dell’attuale e dotato della nuova connettività USB 3.0. Per quanto riguarda la parte telefonica, il nuovo iPhone utilizzerebbe le vociferate nano-SIM, più piccole rispetto alle attuali micro-SIM del 40%.

Oltre alle novità sopra descritte, Sam ipotizza nuove funzioni per iOS 6, che potete vedere nel video seguente:

Cosa ne pensate?

iPad mini: ecco come potrebbe essere

 

 

La forma dell’iPad mini è stata più o meno svelata dalle numerose custodie che hanno popolato il web nelle ultime settimane. Fino ad ora, però, il nuovo prodotto di Apple non era mai stato mostrato al pubblico con un mockup fisico. Il noto portale Apple.proha da poco pubblicato le prime immagini di un modello tridimensionale dell’iPad mini che potrebbe risultare molto simile a quello che sarà presentato da Apple nelle prossime settimane.

 

In rete si stanno diffondendo le immagini di un mockup tridimensionale del probabile iPad mini, prodotto che Apple dovrebbe presentare al pubblico tra settembre e ottobre, probabilmente in un evento dedicato o in concomitanza con la presentazione della nuova linea di iPod. Secondo Apple.pro, il design del prodotto rivelato dalle immagini si avvicinerebbe parecchio a quello che potrebbe avere il vero iPad mini.

Dalle immagini è possibile notare che anche l’iPad mini potrebbe presentare un retro bombato come quello dell’iPad 2 e dell’iPad di terza generazione ma con angoli più definiti. Sul fianco destro del prodotto sarebbero presenti i classici tasti per il silenzioso/vibrazione e per il controllo del volume, mentre in basso troveremmo il nuovo mini-connettore e degli speaker ridisegnati. La porta per l’ingresso delle cuffie non è stata spostata in basso (come potrebbe accadere con l’iPhone 5) ma occupa sempre la posizione in cui è presente anche sugli altri iPad.

La cornice laterale dovrebbe essere molto più sottile rispetto a quella presente sull’iPad “standard”. Le immagini confermano anche la presenza di una fotocamera posteriore sull’iPad mini; difficile, invece, stabilire dal mockup 3D se ci sarà o meno una fotocamera anteriore, ma ci sono buone possibilità che anche l’iPad mini avrà una fotocamera dedicata alle video chiamate con FaceTime e altri servizi.

Il modello mostrato nelle immagini sarebbe riferito all’iPad mini 3G/4G LTE. La versione WiFi-only sarà praticamente identica ad eccezione della banda nera sul retro che non dovrebbe essere presente.

Nuovo prototipo iPhone 5

Spunta in rete questo nuovo prototipo di iPhone 5 senza la barra in metallo…

Ecco il nuovo prototipo dell’iPhone 5, ricevuto da fonti anonime da chi mostra il dispositivo in video. Le dimensioni sono le stesse del dispositivo che ormai conosciamo, ma ha un retro completamente diverso. Non c’è la fascia in metallo centrale confinante con due bande di vetro alle estremità, ma il retro è di un colore nero matto uniforme.  Qui il video

Come si vede dalla comparazione con l’iPhone 3GS, il prototipo segue i rumor delle ultime settimane. Abbiamo perciò un display “allungato” con diagonale da 4 pollici, nuove griglie per speaker e microfono, nuovo connettore dock e jack audio in basso.

Nel video vediamo il prototipo dell’iPhone 5 nero confrontato con un iPhone 4S bianco. Chris, che dice vi aver ottenuto il prototipo da una fonte anonima, prova anche ad accendere il dispositivo. Compare il logo di Apple ed la classica immagine che ci avverte di attivare il device con iTunes.

Auricolari completamente ridisegnati per il nuovo iPhone? [Video]

Uno strano quanto interessante rumor quello che vi riportiamo oggi. A quanto risulta, un sito vietnamita (Tinhte.vn) ha pubblicato da poche ore un video nel quale vengono mostrati gli auricolari che saranno presenti nella confezione del nuovo iPhone. La particolarità? Guardiamoli insieme.

Non possiamo garantire l’autenticità del video, anche se il sito in passato ha fornito rumor che poi si sono rivelati esatti. Per questo motivo, seppur vi invitiamo a prendere la notizia con le pinze, potrebbe rivelarsi ancora una volta esatta. Gli auricolari non sembrano affatto un prodotto contraffatto, il sito infatti assicura che le cuffie mostrate sono autentiche per via del design, della qualità dei materiali, del rivestimento in plastica, della rifinitura dei fili, e tutte quelle piccole cose che rendono un prodotto genuino ed in pieno stile Apple.

Come da titolo, il video mostra le nuove cuffie che saranno fornite in dotazione con l’acquisto del nuovo iPhone.

Ecco la traduzione di ciò che viene detto nel video:

Nelle mie mani ci sono i nuovi auricolari della prossima generazione di iPhone ed iPod di Apple. Questi che vedete sostituiranno quelli attualmente presenti sul mercato. Sono fabbricati nello stabilimento di Co Phax in Vietnam. Hanno l’aspetto che ricorda più una testa di cavallo, piuttosto che un auricolare. Nel momento in cui sono indossati, restano decisamente più nascosti. <a questo punto tira fuori le vecchie cuffie per un confronto> Come potete vedere, i nuovi auricolari sono molto più piccoli e quando li indosseremo, anche per molto tempo, non avremo mai dolore o fastidio come accade invece con tutti gli auricolari attualmente esistenti. Nei precedenti auricolari sembra quasi che una parte possa essere rimossa, mentre i nuovi danno l’idea di essere composti da un unico pezzo. I precedenti auricolari erano prodotti per lo più in Cina, e qualcosa anche qui in Vietnam. Questi invece sono prodotti al 100% da noi, come si può anche notare dalla dicitura sul filo “Progettato da Apple in California, assemblato in Vietnam”.

Saranno davvero queste le nuove cuffie che troveremo nella scatola del nuovo iPhone?

Un iPhone 5 dimostrativo è stato avvistato all’IFA 2012 [Video]

 

Alla fiera tecnologica di Berlino l’iPhone continua a far parlare di sé. Dopo avervi mostrato le tantissime custodie già disponibili per il prossimo smartphone Apple, oggi vi mostriamo il video del presunto iPhone 5, apparso in uno stand all’IFA 2012.

 

Si chiamano prodotti dummy, ed esteticamente hanno le stesse sembianze dei prodotti originali; sono utilizzati per scopi dimostrativi e per pubblicizzare accessori e gadget, ma in realtà all’interno sono vuoti e ovviamente non funzionano.

All’IFA 2012 oltre alla miriade di custodie di tutti i colori e di tutti gli stili, già pronte per calzare perfettamente sul dispositivo tanto famoso in rete, è apparso anche un iPhone 5 dummy. Lo vediamo nel video seguente, ha le sembianze del dispositivo che tutti confermano essere il prossimo iPhone e viene utilizzato per mostrare la perfetta aderenza delle custodie, già pronte per essere acquistate.

Quando compaiono i prodotti dummy, non c’è la certezza che i dispositivi reali siano proprio così, ma è difficile sbagliarsi. Al CES 2011 venne intravisto un iPad 2 dummy e qualche mese dopo venne confermata la veridicità di quel form factor. Staremo a vedere.

Ecco il display da 4 pollici del nuovo iPhone in azione! [Video]

 

Se il dispositivo che abbiamo visto completamente assemblato  si rivelasse essere il nuovo iPhone, la novità più evidente sarebbe sicuramente il display più ampio da 4″. Ecco un video dimostrativo che mostra iOS in azione alla risoluzione di 1136×640 pixel.

 

Se venisse confermato il display da 4 pollici, il maggiore spazio verticale e la risoluzione da 1136×640 faciliterebbero o migliorerebbero l’utilizzo di alcune funzioni nel nostro iPhone. Sarà più bello giocare o visionare film in HD sul nuovo schermo, ma soprattutto ci sarà più spazio per le icone nella springboard. Potremo sicuramente avere cinque file di icone nel menu, ed un massimo di 16 applicazioni nelle cartelle, al posto delle 12 attuali.

Dopo un test approfondito effettuato sulla nuova beta 4 di iOS 6, è stato infatti scoperto che iOS 6 è in grado di adattare in modo automatico e preciso la Springboard ad una risoluzione di 1136×640 pixel, maggiore rispetto all’attuale 960×640 pixel. Un iPhone con aspect ratio a 16:9 a quanto pare è sempre più vicino. Ecco a voi il video dimostrativo.

Via | MacRumors

Ecco i tre spot che Apple ha cancellato doppiati da iPhoneParodia

 

Come ben saprete, gli spot che Apple ha deciso di mandare in onda durante il periodo delle olimpiadi non sono piaciuti molto e hanno riscosso più di qualche critica sul web. Questo ha indotto l’azienda californiana a rimuoverli dal proprio account YouTube. Eccoli però riproposti da iPhoneParodia in chiave scherzosa.

 

Sicuramente li conoscerete tutti e tre, nella versione originale, ma iPhoneParodia, ancora una volta, è riuscito a riscrivere il copione da capo e dare nuova forma agli sketch di Apple.

E noi, che apprezziamo il lavoro di Paolo probabilmente più di chiunque altro, non possiamo che riproporveli qui sotto. Questa volta, per chi non lo sapesse, gli spot sono stati doppiati in quanto iPhoneParodia partecipa attivamente al progetto Italia Loves Emilia, che si terrà a Campovolo il prossimo 22 settembre.

Non mi resta dunque che augurarvi una buona visione!

Apple, iPad Mini arriva a ottobre

Apple, iPad Mini arriva a ottobre

A ottobre Apple alzerà il sipario sul mini iPad dopo il lancio, imminente, del nuovo iPhone. Le due presentazioni saranno eventi separati, secondo fonti solitamente ben informate.
All’indomani del 12 settembre, quando arriverà il nuovo iPhone, Apple si concentrerà sul mini iPad, che poi verrà ufficialmente lanciato entro quest’anno. Il nuovo, piccolo tablet avrà un display da 7 o 8 pollici e farà concorrenza al Kindle Fire di Amazon, al Nexus 7 di Google e al Samsung Galaxy. (Seguono immagini)

Nuove foto della mascherina del display dell’iPhone 5 sembrano mostrare un chip NFC! | Rumors

 

 

Manca ormai poco al 12 Settembre e ancora non è arrivata nessuna notizia ufficiale da parte di Apple per smentire o confermare la data dell’evento, ma fino a quel giorno verremo bombardati di immagini rubate che promettono di raffigurare la prossima generazione di iPhone. Questa volta arrivano dal noto sito Apple.pro ed è possibile osservare un particolare interessante.

Come fa notare il sito Macotakara, nella parte alta del frontalino troviamo un chip che sembrerebbe essere proprio un modulo NFC, un sensore che permette di comunicare tramite connettività wireless RF, semplicemente avvicinando i due dispositivi. Attualmente questa tecnologia oltre a permettere di condividere file velocemente tra i dispositivi è utilizzata soprattutto come metodo di pagamento.

Un esempio è Google Wallet utilizzato sui dispositivi Android o i chip contenuti all’interno delle carte di credito/debito che permettono di pagare semplicemente avvicinando la carta al POS, attualmente in Italia questo metodo ancora non è sviluppato.

Si parla da tempo di NFC e Apple con iOS 6 introdurrà l’applicazione Passbook che potrebbe strasformarsi, insieme a questo sensore, in un portafoglio virtuale, inoltre Apple ha più volte registrato brevetti usufruendo della tecnologia NFC, ma questo purtroppo non ci fornisce nessuna conferma. Purtroppo per conoscere la verità sarà necessario aspettare ancora qualche settimana.

I MacBook Air del 2013 ricaricheranno senza fili i nuovi iPhone?

Da un rumor proveniente direttamente dalla Cina, sembra che entro la fine del 2013 i MacBook Air saranno equipaggiati da un chip Intel capace di ricaricare uno smartphone o un tablet senza l’utilizzo di cavi, ma semplicemente tramite collegamento wireless. Se la notizia fosse confermata, significherebbe che dal 2013 potremmo ricaricare iPhone e iPad di nuova generazione direttamente da un MacBook Air.

La soluzione studiata da Intel prevede un basso consumo energetico per il notebook e la possibilità di ricaricare a distanza uno smartphone appositamente reso compatibile. Questo significa che non sarà possibile ricaricare gli attuali modelli in commercio. Apple permettendo, quindi, non è escluso che dalla fine del 2013 iPhone e iPad di nuova generazione possano essere ricaricati senza fili.

Il nuovo iPhone potrebbe arrivare prima di metà settembre

 


Stando a quanto riporta iMore, Apple presenterà il nuovo iPhone e l’iPad Mini il prossimo 12 settembre per lanciarli sul mercato il 21 dello stesso mese.
Un annuncio prima del previsto potrebbe anche avere senso: Apple ha dichiarato che i continui rumors sul nuovo iPhone hanno provocato un calo nelle vendite dell’iPhone 4S nell’ultimo trimestre, quindi, prima arriva il nuovo prodotto, meglio è. Se vi foste persi le indiscrezioni circolate fino ad ora, le principali riguardano uno schermo da 4 pollici e un connettore più piccolo. Ma i rumors sulle componenti spaziano da singole parti a esemplari assemblati. Naturalmente, non si può dare per certo niente, ma con una data di lancio così vicina forse anche i rumors acquistano credibilità.
Sempre secondo iMore, l’annuncio riguarderà il nuovo iPhone, un iPad Mini, un nuovo iPod nano e molto probabilmente la versione definitiva di iOS6. L’iPad Mini dovrebbe essere una versione da 7 pollici (o poco più) dell’attuale, mentre il nuovo iPhone avrebbe, oltre a uno schermo da 4 pollici, anche un rapporto di 16:9.
In ogni caso, se quanto riporta iMore è vero, mancano solo 7 settimane prima di scoprire quale di questi rumors sarà confermato. Ah, perché lo sappiate: anche AllThingsD e il New York Times confermano che Apple prepara un evento per il 12 settembre.

Film Completi: centinaia di film gratis e di successo direttamente sui nostri dispositivi, anche in HD!

 

Film Completi (AppStore Link)

Nome:

Film Completi
0,79

Categoria:

Intrattenimento

Film Completi è un’applicazione in grado di trasformare il vostro dispositivo in una completa videoteca da far invidia anche al più grande collezionista di film: centinaia di film completi di tutti i generi da guardare in streaming e gratuitamente, dai più recenti ai grandi successi del passato!

 

  

 

 

Molti di voi forse non sanno che su Youtube sono presenti centinaia di film completi, ma che è quasi impossibile scovarli tutti vista la loro nomenclatura particolare. Il motore di ricerca intelligente dell’app, invece, classifica automaticamente tutti i film completi presenti su Youtube e vi consente di ricercarli per genere, titolo, anno, nazione o per attore. Ogni volta che vengono indicizzati nuovi film completi che potrebbero interessarvi, l’app vi avverte con una notifica push.

Film Completi trasforma Youtube in un Megavideo legale e con motore di ricerca super intelligente integrato! L’app è legale perché fa lo streaming di contenuti presenti su Youtube: i proprietari, infatti, possono chiedere la rimozione dei video pirata oppure decidere di lasciarli e chiedere a Youtube la condivisione degli utili.

I film completi, in italiano e in qualità HD, indicizzati al momento dal motore intelligente dell’app sono oltre 600, ma ogni giorno ne vengono trovati e indicizzati di nuovi. I film che trovate nell’app sono suddivisi per genere e possono davvero soddisfare tutti i gusti, sono infatti ben 13 le categorie tra le quali scegliere:commedia, drammatico, azione, thriller, avventura, fantascienza, sport, biografico, guerra, horror, musicale, western e animazione.

Il genere commedia e quello drammatico sono sicuramente quelli più richiesti dalla massa, ma troverete molto completa è anche la categoria horror ideale per le varie serate estive con gli amici!

Film Completi è compatibile con iPhone, iPod touch e iPad e richiede l’iOS 4.0 o successive.

12 e 21 settembre: ecco le presunte date di presentazione e successiva uscita di iPhone 5 ed iPad Mini

 

Secondo i recenti rumor, sembrerebbe che Apple stia progettando la presentazione del nuovo iPhone in un evento speciale che si terrà mercoledì 12 settembre 2012. Il nuovo dispositivo verrà poi commercializzato 9 giorni più tardi, ovvero venerdì 21 settembre. Ma il nuovo iPhone non sarà l’unico protagonista.

Sempre secondo queste voci, nuovi dispositivi verranno annunciati il 12 settembre. Stiamo parlando del mini iPad (abbondantemente chiacchierato negli ultimi mesi) e di una nuova versione dell’iPod nano. Anche un nuovo iPod touch potrebbe vedere la luce il 12 settembre, anche se non c’è effettivamente una voce precisa a riguardo. Ci teniamo a precisare che queste informazioni provengono da fonti che in passato si sarebbero già dimostrate affidabili.

Lo scorso anno l’iPhone 4S è stato annunciato martedì 4 ottobre (2011) e reso disponibile 10 giorni dopo, ovvero il 14 ottobre. L’evento ha incluso aggiornamenti minori per la linea degli iPod, ed un iPod touch 4 bianco. Quest’anno il nuovo iPad è stato annunciato mercoledì 7 marzo 2012 e reso disponibile 9 giorni dopo, il 16 marzo; questo evento ha incluso la Apple TV a 1080p.

Come certamente ricorderete, 16 mesi hanno separato l’uscita dell’iPhone 4 da quella dell’iPhone 4S. Se queste date vociferate saranno rispettate, soltanto 11 mesi separeranno la data di commercializzazione dell’iPhone 4S da quella del nuovo iPhone.

Il maggior tempo che lo scorso anno è intercorso tra un modello e l’altro ha consentito ad Apple di riposizionare l’iPhone come nuovo grande prodotto. Ha preso i riflettori dalla famiglia degli iPod che aveva impegnato il precedente periodo, ed ha riempito il tempo tra l’iPhone 4 Verizon (lanciato a febbraio 2011)lasciando ad Apple 4 mesi extra per lavorare su iOS 5, che ha incluso nuove caratteristiche come iCloud, Centro Notifiche, iMessage e Siri.

iOS 6, annunciato durante il WWDC 2012 di giugno, potrebbe poi avere una presentazione finale proprio durante l’ipotizzato evento del 12 settembre, per essere poi rilasciato qualche giorno dopo, ad esempio il 19 settembre.

Solitamente, infatti, Apple, in occasione del lancio del nuovo iPhone, mostra qualche funzionalità extra del nuovo iOS che necessita dell’hardware specifico del nuovo prodotto. Negli ultimi anni Phil Schiller ha dimostrato le registrazioni avanzate della fotocamera e della videocamera e Scott Forstall, il Voice Control, FaceTime, e Siri. Cosa potrebbero mostrare di nuovo quest’anno?

Per quanto riguarda l’hardware, si vocifera che l’iPad mini sarà esattamente come il modello da 9.7 pollici salvo per le differenti dimensioni. Il nuovo iPhone invece, secondo i recenti report e le relative immagini, avrà un display da 4 pollici in 16:9. Tutti i nuovi iDevice inoltre avranno il nuovo e più piccolo connettore dock da 19 pin, la nano sim (per quelli dotati della parte telefonica), tecnologia in-cell ed una batteria di maggiore capacità.

In ogni caso, se queste voci si dovessero rivelare esatte, lo sapremo con certezzatra sole 6 settimane.

Come creare una chiavetta USB di installazione per OS X Mountain Lion – Guida

 Se avete già ultimato il download di OS X Mountain Lion dal Mac App Store e volete essere sicuri di non dover procedere nuovamente con il download in caso di necessità, a seguire vi illustriamo il procedimento per creare una chiavetta USB per l’installazione diretta di OS X Mountain Lion tramite supporto fisico.

 

 

Continuazione articolo :  Fonte

Broadcom annuncia il chip BCM4335: servirà probabilmente ad introdurre il Gigabit 5G Wi-Fi su iPhone nel 2013

Broadcom ha da poco annunciato il nuovo chip wireless per dispositivi portatili BCM4335. Viste le sue caratteristiche in merito alla possibilità di connettersi alla rete super-veloce 802.11ac, è probabile che venga introdotto anche su iPhone ed iPad già nel 2013.

Broadcom ha quindi annunciato recentemente la prossima generazione di chip wireless che potranno essere usati all’interno di dispositivi portatili; una delle caratteristiche forse più importanti è la possibilità di collegarsi ai network super-veloci 802.11ac. Si tratta di una informazione molto importante, soprattutto visto come Apple utilizzi unicamente i chip di Broadcom appartenenti a questa famiglia per i propri dispositivi iOS, a differenza di quelli utilizzati sui Mac.

 

L’iPhone 5 di Apple in nuove foto dal vivo?

Arrivano ancora foto di quello che potrebbe essere l’iPhone di sesta generazione che Apple dovrebbe annunciare in autunno, probabilmente chiamadolo semplicemente “nuovo iPhone“.

Nuovo iPhone 5

In queste foto è possibile vedere un device simile a quello visto più volte finora in varie foto e disegni, simile esteticamente all’attualeiPhone 4/4S ma dotato di un display più grande, presumibilmente da circa 4 pollici.

Nuovo iPhone 5

Sulla parte inferiore è possibile vedere quello che dovrebbe essere il nuovo connettore mini dock a 16pin, il jack da 3.5mm e nuove griglie per altoparlante e microfono. A differenza dei device visti finora, la fotocamera anteriore è posizionata nuovamente al lato della capsula auricolare e non sopra.

Sarà davvero questo il nuovo ed atteso iPhone di Apple? Non resta che attendere il prossimo autunno anche se nel corso di questa calda estate saremo sicuramente in compagnia di tante altre indiscrezioni.

Nuovo iPhone 5

Nuovo iPhone 5

Nuovo iPhone 5

Nuovo iPhone 5