iPhone 6 [VIDEO]

iPhone 6, il sogno continua: tasto Home con indicatore notifiche e display oleografico interattivo.

La settimana scorsa vi avevamo proposto il video concept di un iPhone 6 con funzioni futuristiche, come il Display oleografico, realizzato da SET Solution “iPhone 6 The Dream”, oggi il ‘sogno’ viene portato avanti attraverso un nuovo video che svegliamo di seguito.

iPhone 6

Nel video di oggi le protagoniste principali sono le notifiche, che vengono mostrate sul Touch ID tramite un’icona. Ad esempio l’icona dei messaggi o delle mail quando qualcuno ci scrive, oppure la cornetta per le chiamate in arrivo o perse e così via.

Quindi lo schermo resta spento, il tasto Home si illumina e lampeggia mentre viene mostrata questa

icona.

Vengono inoltre enfatizzate di nuovo le potenzialità di un display oleograficointerattivo.

Annunci

Whatsapp Privacy

Whatsapp potremo mostrare lo stato online solo a determinate persone
Whatsapp è l’applicazione di instant messaging più utilizzata sulle piattaforme iOS ed Android. Una delle funzioni di cui gli utenti hanno sempre sentito la mancanza è quella relativa alla Privacy. In particolare, l’impossibilità di nascondere la propria foto, lo stato online o di ultima connessione oppure il messaggio di stato in maniera selettiva, soltanto ad alcune persone.

whtsapp privacy settings

Nella prossima versione, che verrà rilasciata a breve in App Store, potremo finalmente godere di impostazioni avanzate, utili a mantenere e gestire al meglio la nostra Privacy.

Sarà infatti possibile accedere ad un menù in cui troveremo 3 voci:

  • Ultima Visualizzazione: in cui potremo scegliere se far visualizzare o meno l’orario della nostra ultima connessione. Potremo scegliere se rendere la funzione disponibile per “Tutti”, “Solo i contatti nella propria rubrica”, oppure “Nessuno”.
  • Foto Profilo: Analogamente all’ultima visualizzazione, potremo fare in modo che le persone che aggiungono il nostro numero nella loro rubrica, non visualizzino la nostra foto profilo fino a quando non li avremo aggiunti a nostra volta all’interno della nostra rubrica.
  • Stato: In maniera del tutto simile alle altre opzioni potremo scegliere di mostrare o meno il messaggio di stato a tutti, ai soli contatti oppure a nessuno

L’ultima versione beta di Whatsapp che comprende questa nuova impostazione è la 2.11.8.187. Vi terremo aggiornati non appena avremo maggiori dettagli sulla data di rilascio ufficiale in AppStore o qualora verranno aggiunte nuove ed interessanti funzioni.

e

 

WhatsApp : la dimostrazione di un hacker che la privacy sulla chat è a rischio

Ecco come WhatsApp legge le conversazioni: la dimostrazione di un hacker che la privacy sulla chat è a rischio

hacker

In epoca di timori per la privacy, ad ogni livello, si scopre come anche applicazioni di larga diffusione come WhatsApp siano vulnerabili.
Impossessarsi della cronologia delle conversazioni è possibile, semplicemente installando un’app. E dopo la mega-acquisizione del servizio da chat da parte di Facebook, arrivano le rivelazioni di un informatico olandese che spiega come sia facile violare la privacy degli utenti. Accuse che il popolare servizio di messaggistica definisce «esagerate».
La scoperta l’ha fatta Bas Bosschert, un hacker “etico”.

Secondo il suo parere, alla base di possibili intrusioni esterne ci sono delle disattenzioni da parte di WhatsApp. La prima deriva dalla scelta degli sviluppatori della chat di salvare la cronologia dei messaggi sullo spazio di archiviazione del telefono, rendendola così reperibile. La seconda riguarda invece la gestione dei permessi all’interno del sistema operativo Android, permessi che spesso vengo chiesti all’utente che scarica un’app per accedere, ad esempio, ai contatti o alle foto, in questo caso di accedere allo spazio di archiviazione del telefonino. E gli utenti oramai danno permessi “alla cieca”, senza neanche pensare.

Vulnerabilità Inoltre, per Bosschert, l’altra vulnerabilità sarebbe nel meccanismo usato da WhatsApp per proteggere crittograficamente il database dei messaggi, quindi renderli non leggibili, che consiste nell’usare la stessa chiave per tutti gli utenti. Un malintenzionato potrebbe dunque individuare la chiave e accedere al database salvato in locale, ripetendo poi lo stesso processo per tutti gli utenti del servizio.

Detto in parole povere, installando una qualsiasi app sul proprio cellulare questa potrebbe chiedere il permesso di leggere l’intera cronologia dei messaggi. E l’utente potrebbe dare l’assenso alla leggera, senza avere alcuna notifica di quello che sta facendo. Per confortare la sua tesi, Bosschert, ha costruito un giochino che dimostra come la cronologia della chat viene scaricata e ha postato l’esperimento sul suo blog: http://bas.bosschert.nl/steal-whatsapp-database/#more-1.

«Questi report non hanno dipinto accuratamente il quadro e sono esagerati»: così un portavoce di WhatsApp ha risposto alle accuse di Bosschert, specificando che l’app di messaggistica sul Google Play, lo store per i dispositivi con sistema operativo Android, «è stata aggiornata per proteggere ulteriormente gli utenti dalle applicazioni malevole».
Dure critiche alle politiche di difesa della privacy, ma in senso più generale, sono arrivate qualche giorno fa da parte di due associazioni no profit americane: hanno chiesto all’authority delle comunicazioni Usa di bloccare l’acquisizione da 19 miliardi di dollari di WhatsApp da parte di Facebook, almeno fino a quando non sarà chiaro come il social network intenda usare i dati dei 450 milioni di utenti del servizio di messaggistica. Nel frattempo, stanno lievitando i servizi di chat concorrenti, soprattutto quelli che garantiscono l’anonimato. Come Telegram.

WhatsApp Chiamate VOIP

WhatsApp sta per introdurre nuovi ritocchi alla sua applicazione e renderla più rapida nell’utilizzo, miglioramenti che si vanno ad aggiungere alle nuove impostazioni per la privacy.

next-whatsapp

Nella prossima versione che verrà a breve rilasciata su App Store saranno presenti diverse novità, ecco in particolare alcune anticipazioni.

  • Chiamate Voip! Sarà finalmente possibile chiamare i nostri contatti utilizzando WhatsApp. Quindi al tasto presente nell’applicazione per la chiamata, verrà associata la chiamata tramite Voip se anche l’altro utente la supporta. Ecco di seguito come si presenta la schermata:

whatsapp-ispazio

  • Sulla tastiera, oltre al tasto per caricare i contenuti multimediali sulla sinistra, troveremo sulla destra il tasto a forma di macchina fotografica che permette di aprire direttamente l’App Fotocamera, quindi di scattare e caricare una foto più velocemente.
  • Sono stati aggiunti nuovi sfondi.

whatsapp-ispazio-2

  • Le nuove impostazioni per mostrare lo stato online solo a determinate persone, ora sono completamente tradotte in italiano (ve ne avevamo già parlato tempo fa in un articolo che trovate cliccando qui).
  • Tra i pannelli in basso, quello “Stato” viene rimpiazzato con quello “Recenti”, che mostra le ultime conversazioni. Di conseguenza lo “Stato” lo troviamo tra le Impostazioni. In “Chat” verranno mostrate le conversazione, mentre in “Recenti” le chiamate.

whatsapp-ispazio-3

L’ultima versione beta di Whatsapp che comprende queste novità è la 2.11.9.898, e ringraziamo Antonio (Anto_dev) per tutte le segnalazioni.

Schermata 2014-03-14 alle 18.02.33

La scelta di introdurre il tasto fotocamera ed il pannello recenti potrebbe essere dettata dalla volontà di fornire un accesso più rapido alle funzioni che vengono utilizzate più di frequente.

Sicuramente il pannello “Stato” non mancherà a molti, visto che solitamente non viene aggiornato così spesso e non ha funzionalità come altri servizi tipo Skype. il quale permette di impostare lo stato su “Occupato”, “assente”, “invisibile”.

Un’ultima considerazione riguarda le impostazioni sulla privacy, che erano già presenti sulla beta precedente in inglese ed il fatto che siano state tradotte in italiano potrebbe voler dire che il rilascio è vicino. Per dettagli su queste impostazioni leggi qui.

Via: iSpazio italian BLOG

Inviare file via bluetooth da Android a Mac OS

Inviare file via bluetooth a Mac OS

Inviare file via bluetooth con Android non è ancora l’operazione più facile possibile e lo è ancora meno se avete un computer con Mac OS e non avete mai inviato file via bluetooth.

Vediamo insieme come abilitare Mac OS per ricevere file via bluetooth da Android (o da qualsiasi altro dispositivo non ancora accoppiato).

  1. Su ciascun Mac basato su Mac OS X 10.5, dal menu Apple, seleziona Preferenze di Sistema.
  2. Dal menu Vista, seleziona Condivisione.
  3. Tramite clic, seleziona la casella “Attiva” accanto a Condivisione Bluetooth.
  4. Chiudi la finestra delle preferenze di condivisione.

Semplice no?

VIA: http://www.androidworld.it/

Blog WordPress mobile: subito pronto

 

 

AlterVista ti offre la migliore navigabilità possibile per il tuo blog, compatibile con i principali smartphone, con una grafica impeccabile: tutto grazie al nuovo aggiornamento di WordPress 3.1.2 che rende WordPress mobile aggiungendo il plugin AlterVista Mobile.

WordPress Mobile su iPhone

WordPress Mobile per tutti

Chi apre un blog ora troverà il plugin già attivo, mentre chi l’ha aperto in precedenza deve eseguire l’aggiornamento a WordPress 3.1.2 dal pannello di controllo di AlterVista, poi andare sulla bacheca di WordPress, cliccare Plugin e attivare AlterVista Mobile. In questo modo tutti possono rendere WordPress mobile senza dover modificare nulla: il plugin è già pronto e configurato.

La grafica di WordPress Mobile

Ecco un esempio del blog visitato con un iPhone: grafica chiara e leggibile, altamente usabile e godibile.

WordPress Mobile con AlterVista

Questo Plugin permette di personalizzare le icone, i menu, la grafica e gli elementi della pagina home. Inoltre si può creare un’applicazione del blog che può essere salvata sugli schermi di iPhone e iPad (vedi come trasformare il tuo blog in un’app per iPhone e iPad).

AlterVista Mobile è un plugin realizzato dallo staff di AlterVista e si basa sulla versione Pro di WP Touch ed è compatibile con Android, Blackberry, Palm OS, Samsung touch, Nokia, iPhone e iPad. È completamente indipendente dal tema in uso e include la maggior parte delle funzioni di WordPress.

Non è l’unica novità dell’aggiornamento 3.1.2 che introduce altri strumenti per migliorare il proprio blog WordPress ospitato su AlterVista.

Trasforma il tuo blog in una applicazione per iPhone e iPad

Il plugin AlterVista Mobile, che crea un tema perfetto per navigare il blog da smartphone(Android, Blackberry, Nokia, Palm OS, Samsung touch, iPhone) e iPad, è personalizzabile in diversi elementi relativi all’aspetto e alla navigazione.

Una delle funzionalità più interessanti è la possibilità di trasformare il proprio blog in una applicazione per iPhone e iPad: per il visitatore non ci sarà bisogno di scaricare nulla, basterà accettare la richiesta e verrà caricata sulla home del suo iPhone/iPad un’icona che gli permetterà di accedere direttamente al blog, nella modalità ottimizzata per navigazione mobile.

Vediamo come caricare le icone personalizzate e associarle alla voce Homescreen.

Per proseguire bisogna aver già installato il plugin, per saperne di più leggi qui.

Menu delle impostazioni

Accedi alla dashboard di WordPress e clicca su Plugin per aprire la pagina di gestione dei plugin installati. Clicca su Impostazioni di AlterVista Mobile.

Ecco il menu per gestire la versione mobile del tuo blog.

Icone

Nella versione del plugin sono già presenti diversi set di icone, per vederli cliccare su Menu + icone e poi su Gestisci Icone e Set.

Alle voci del blog è possibile associare un’icona, adesso vediamo come caricare un’icona personalizzata da associare a una delle più interessanti caratteristiche di questo plugin che trasforma il tuo blog in un’applicazione iPhone – iPad.

Icone personalizzate

Preparare sul proprio computer l’immagine che si vuole caricare. Per ottenere la migliore risoluzione l’immagine deve avere una dimesione di 59×60 pixel o superiore per la visualizzazione su iPhone 2G, 3G e 3GS, e di 113×114 pixel per iPhone 4 e deve essere salvata con l’estensione .png

Clicca su “Carica icona/set” e seleziona dal tuo computer l’immagine da caricare, a caricamento effettuato clicca su Installazione dell’Icona e del Menu

Nel menu a scorrimento selezionare Icone personalizzate e trascinare le icone personalizzate nelle voci desiderate, in questo caso Homescreen iPhone e iPad.

Quando il blog riceve una visita da un iPhone/iPad si apre un box per salvare sulla home del dispositivo l’icona che abbiamo caricato.

Una volta salvata l’icona resterà sulla home dell’iPhone/iPad del visitatore, in tutto simile alle icone delle applicazioni.

Nei prossimi giorni vedremo altri aspetti di questo splendido plugin per visualizzare i contenuti del tuo blog in mobilità.