[Guida] Come installare iOS 7 Beta 1-2 senza UDID registrato e senza essere sviluppatori!

In questo articolo, vi forniremo una semplice guida, per installare il nuovo sistemare operativo per Apple Device, senza essere sviluppatori, o avere l’UDID registrato. Dopo il salto maggiori info a riguardo.

Precisiamo che questo metodo era funzionante anche su iOS 6 Beta 1-2, ma a quanto pare, Apple non si premurata di correggere questa falla, dando così libero accesso a tutti gli utenti l’installazione di iOS 7 senza essere realmente developer, o aver l’UDID registrato nel Dev Center. Fatta questa breve premessa, vi illustriamo come procedere per portare a termine correttamente l’installazione del nuovo firmware.

La notizia è trapelata in rete da pochi minuti, ed a quanto pare, svariati utenti confermano il funzionamento.

ATTENZIONE

Questa guida potrebbe non funzionare a tutti gli utenti, AppleSpace BLOG e il suo staff non si assumono nessuna responsabilità della mancata installazione o attivazione di iOS 7 e di eventuali danni riportati al dispositivo.

Requisiti

NOTA BENE

I test sono stati eseguiti e portati a termine con successo su iPhone 5 con iOS 6.1.4, attraverso un Mac con Mountain Lion/ Lion 10.7.5 installato e su svariati dispositivi con versioni non precisate di iOS e del computer utilizzato.

Guida – Mac

  • Avviate iTunes.
  • Tenendo premuto “Alt” cliccate su Verifica aggiornamenti.
  • Selezionate il firmware precedentemente scaricato.
  • Attendete il completamento dell’aggiornamento.
  • Fine.

Guida – Windows

  • Avviate iTunes.
  • Tenendo premuto “Shift” cliccate su Verifica aggiornamenti.
  • Selezionate il firmware precedentemente scaricato.
  • Attendete il completamento dell’aggiornamento.
  • Fine.

Qualora il processo non dovesse andare a buon fine, potete provare una soluzione alternativa:

Guida Alternativa

  • Mettete il vostro dispositivo in DFU Mode.

(per entrare in DFU, tenere premuto il tasto power + il tasto home per 13 secondi, togliere il dito dal tasto power e lasciare premuto il tasto home per altri 10 secondi)

  • Ripristinate il dispositivo alla versione 6.1.4 di iOS.
  • Al termine del ripristino, completate il setup iniziale sull’iPhone, stando attenti a NON ripristinare nessun backup e nessuna applicazione.
  • Entrate su iTunes e tenendo premuto il tasto Shift su Win o Alt su Mac, cliccate sul tasto Verifica aggiornamenti.
  • Scegliete il firmware iOS 7 beta precedentemente scaricato.
  • Attendere il completamento dell’aggiornamento.
  • Fine.

Attivazione forzata iOS 7

Nel caso in cui siate riusciti ad installare iOS 7 sul vostro dispositivo, ma non siate successivamente riusciti a superare la schermata di attivazione del firmware, un utente YouTube ci viene in aiuto, con una video guida per raggirare la schermata d’attivazione attraverso un bug presente nel nuovo firmware. Non possiamo testimoniare il reale funzionamento di questo video

Downgrade da iOS 7 Beta a iOS 6.1.4

Se qualcosa non è andata a buon fine, o più semplicemente non vi trovate bene con iOS 7 a causa di eventuali bug o crash inaspettati, potete sempre ripristinare il vostro dispositivo ad iOS 6.1.4

  • Mettete il vostro dispositivo in DFU Mode.

(per entrare in DFU, tenere premuto il tasto power + il tasto home per 13 secondi, togliere il dito dal tasto power e lasciare premuto il tasto home per altri 10 secondi)

  • Collegate il dispositivo ad iTunes.
  • Cliccate su verifica aggiornamenti (NON premere Alt o Shift).
  • iTunes segnalerà come ultimo firmware iOS 6.1.4, accettate e ripristinate.
  • Fine.
Annunci

Come scaricare musica+album uguali ad iTunes [GUIDA] [VIDEO]

Descrizione MediaGet:

Mediaget cos’è? Il tuo miglior alleato per cercare e scaricare file torrent. Supporta un gran numero di torrent-tracker e include un player per visualizzare i file senza aspettare il termine del download. Ed è gratis!

Uno dei principali vantaggi di Mediaget è la possibilità di scaricare file dalla rete BitTorrent. Lo strumento di ricerca è in grado di distinguere i file in base alle dimensioni, così non dovrai sprecare il tempo eliminando quelli inadatti.MediaGet LOGO

L’installazione di Mediaget è rapida e l’interfaccia piuttosto semplice, nonostante alcune funzionalità poco evidenti ai primi utilizzi. Nel complesso un programma adatto anche a chi non ha dimestichezza con i client di file sharing. Il player integrato ti permette di visualizzare un’anteprima dei file senza aspettare il termine del download. Una buona alternativa al classico uTorrent.

 

[DOWNLOAD MEDIAGET]

Nell video seguente recensionibazza ci illustrerà come come scaricare musica + album uguali a iTunes:

Pannello di installazione Quasi completo a Apple Massive North Carolina Solar Farm

Abbiamo seguito il lavoro di Apple al suo Maiden, centro di North Carolina dati per un bel po ‘di tempo, e all’inizio del mese scorso abbiamo visto qualche buona foto aeree che mostrano i lavori in corso presso il sito, compresa l’installazione di una fattoria grande solare per contribuire a soddisfare le energie rinnovabili di Apple obiettivi per il centro.

GigaOM ora condivide alcune immagini dei video girati nuovi dall’aria da WCNC-TV che mostra che l’installazione presso l’azienda agricola di massa solare è quasi completa con il 100 acri ora riempito con file e file di terra montati pannelli solari.
Il parco solare è solo uno dei due in fase di sviluppo di Apple per supportare il data center, con quella su pellicola si trova direttamente lungo la strada dal centro e l’altro situato a pochi chilometri di distanza. Insieme, le due aziende di dimensioni simili solare fornirà circa 40 megawatt di potenza, con un sito on-impianto di celle a combustibile che fornisce un ulteriore 5 megawatt.

Documenti normativi indicano che Apple prevede di completare l’installazione presso il parco solare di fronte al suo centro dati entro l’1 novembre, con il funzionamento impostato a inizio entro il 21 dicembre. Durante l’installazione di pannelli solari sembra essere già quasi completo, non è chiaro se Apple è prima del previsto per il progetto, in quanto vi è senza dubbio opera di infrastrutture supplementari che saranno necessari prima che il parco solare diventa operativo.

A seguito di alcune critiche da gruppo ambientalista Greenpeace che esagerato ricorso di Apple da fonti energetiche sporche per il suo centro di potere di dati, Apple è andato pubblico con i piani per alimentare tutti i suoi data center con il 100% di energie rinnovabili. Al di là del North Carolina data center, Apple gestisce un centro più piccolo a Newark, California, nei pressi della sua sede ed è in fase di sviluppo di nuovi centri in Oregon e Nevada.

 

 

 

Apple rilascia la prima build di OS X 10.8.2: compare l’integrazione nativa con Facebook e Shared Photo Streams [AGGIORNATO]

 

 

Come ci riporta il portale estero Appleinsider, la prima beta di OS X 10.8.2 è già pronta: il suo numero identificativo è 12C31A e consiste in un ampio pacchetto (più di 600 MB) che, tra le altre cose, includerà anche le migliorie di OS X 10.8.1.

Per questa build, Apple ha chiesto agli sviluppatori di concentrarsi principalmente sull’integrazione con Facebook, che è stata finalmente aggiunta. In precedenza, gli sviluppatori potevano testare questa integrazione con il social network attraverso l’installazione di un pacchetto a parte. Ricordiamo che l’integrazione con Facebook, stando alle assicurazioni di Apple, arriverà per tutti questo autunno, presumibilmente assieme ad iOS 6.

Apple pare che abbia chiesto agli sviluppatori, inoltre, di concentrarsi su Safari, Game Center, Reminders e l’app Messaggi.

[AGGIORNAMENTO]: 9t05mac porta all’attenzione un dettaglio di OS X 10.8.2 beta: accedendo alle impostazioni di iCloud si trova il servizio Shared Photo Streams, con cui sarà possibile creare uno streaming foto “condiviso” con altri utenti. Per utilizzare il servizio, però, pare sia necessario aggiornare iPhoto e/o Aperture ad una versione ancora non esistente.

[AGGIORNAMENTO X2]: sempre 9to5mac riporta che con OS X 10.8.2 è possibile il merging del numero di telefono con iMessage. Per cui sarà possibile inviare iMessages dall’app Messaggi disponibile su Mountain Lion utilizzando, come mittente, il proprio numero di telefono al posto dell’indirizzo di posta.